L'origine degli spettacolari fasci di luce fotografati in Russia

Misteriose colonne di luce che si alzano verso il cielo, altissime e colorate. E' questo lo spettacolo a cui hanno assistito alcuni abitanti in Siberia, pochi giorni fa, con le foto che sono diventate subito virali. Non si tratta di suggestione, il fenomeno è reale. Un evento paranormale? Un segno divino? Non proprio, un "pilastro di luce" una delle tante varianti di fenomeni ottici a noi noti. Del resto non è la prima volta che lo spettacolo viene immortalato dalle telecamere. A seguire altre foto e altri dettagli. 

"Aurore Verticali"

La vicenda si è svolta nei cieli di Novy Urengoyn, Siberia. Quando gli abitanti del posto hanno notato degli enormi fasci di luce verticali, hanno avvertito le autorità e si sono messi a scattare molte foto. In realtà tutto è spiegabile scientificamente. Le colonne luminose sono il risultato della rifrazione della luce artificiale (o la quella naturale) sui cristalli di ghiaccio che si depositano sul suolo e nell'aria a causa delle basse temperature. La luce si riverbera dalla fonte primaria sopra i cristalli dando la sensazione di propagarsi nell'aria con continuità. Quando la sorgente di luce è in prossimità del terreno, si alzano dei fasci sopra i cristalli. Quando, invece, la luce proviene dall'alto ( per esempio con la luce della luna) il fascio può apparire verso il basso. I cristalli tendono a orientarsi quasi orizzontalmente mentre cadono o fluttuano nell'aria, e la larghezza e la visibilità di un pilastro dipende dall'allineamento dei cristalli.

Crediti fotografia: Alexey Nikonorov
Crediti fotografia: Alexey Nikonorov

Il fenomeno del resto non è nuovo e si ripete spesso ad alte latitudini, affascinando i testimoni oculari, e stimolando la fantasia dei fotografi. L'immagine a fianco è stata scattata a Gennaio di quest'anno in Alaska. Il fenomeno ottico è lo stesso. La rifrazione della luce che si crea nell'atmosfera è causata dei cristalli di ghiaccio. Più alti sono i cristalli di ghiaccio presenti nell'aria, maggiore è la colonna.

Diverse dalla aurore boreali.

Il fenomeno tuttavia non va confuso con le aurore boreali che si formano di solito nelle regioni polari. In quest'ultimo caso la causa è da ricercarsi nel vento solare che è un insieme di particelle cariche elettricamente e prodotte dal sole. Queste particelle non penetrano nell'atmosfera terrestre, perché sono respinte dal campo magnetico che rappresenta una vera e propria barriera che il vento solare investe in pieno. In particolari condizioni atmosferiche e soprattutto ai poli terrestri le particelle solari riescono a superare lo scudo protettivo, generando una tempesta magnetica in virtù della quale si crea una collisione di atomi e molecole negli strati più bassi dell'atmosfera. Questa tempesta magnetica determina una luminescenza caratteristica visibile in cielo con colori e sfumature incantevoli.

Scrivi commento

Commenti: 1
  • #1

    Novedue (venerdì, 18 novembre 2016 14:44)

    Anni fa mentre ero in viaggio a Narvik in Norvegia ho visto una cosa molto simile e sono rimasto estasiato. Intorno era tutto innevato sembrava un'atmosfera da fine del mondo, non erano così alti ma la le luci salivano molti metri verso l'alto. La natura a volte lascia senza parole.