Cina mette in orbita la stazione spaziale Tiangong-2: ecco il futuro che ci aspetta

La Cina ha messo in orbita il suo secondo laboratorio sperimentale nello spazio come parte di un ambizioso programma di costruire una stazione spaziale con equipaggio entro il 2022, quando la stazione spaziale internazionale guidata dagli USA dovrebbe andare fuori servizio. Il laboratorio spaziale Tiangong-2 è stato lanciato con successo dal Jiuquan Satellite Launch Centre nel deserto di Gobi. La TV statale ha trasmesso il lancio in diretta. La stazione spaziale della Cina potrebbe rendere il Paese l’unico con una presenza permanente nello spazio.

Il laboratorio spaziale di 8,6 tonnellate sarà in un’orbita a circa 380 km sopra la terra per le prove iniziali. Si trasferirà poi a un’orbita leggermente superiore a circa 393 km sopra la superficie terrestre entro il mese dopo, prima che una nave spaziale con due astronauti attraccherà nel laboratorio.

I due astronauti staranno con Tiangong-2 per 30 giorni prima di reimmettersi nell’atmosfera della terra.

 

Nell’aprile del 2017, la prima nave della Cina Tianzhou-1, verrà anche inviata in orbita per ancorarsi con il laboratorio spaziale e portare carburante e altre forniture.

 

Come ha lanciato la seconda stazione di spazio, la Cina ha annunciato che il suo primo laboratorio spaziale Tiangong-1 cadrà nell'atmosfera terrestre nella seconda metà del 2017

 

Completata nel 2020 in servizio nel 2022

Una volta che la missione del laboratorio spaziale giungerà al termine, la Cina lancerà un modulo di base della stazione spaziale intorno 2018.

La stazione spaziale della Cina potrà ancorare due veicoli spaziali con equipaggio e un’unica navicella cargo, al massimo.

 

La stazione potrà alloggiare un massimo di sei astronauti.

 

Dopo la costruzione della stazione spaziale, il volo spaziale diventerà normale.La costruzione della stazione spaziale sarà completata intorno al 2020 ed entrerà in servizio intorno 2022, con un iniziale progetto di vita di almeno 10 anni.

 

Che la Cina stesse sta rapidamente diventando una "potenza scientifica" da non sottovalutare, lo aveva messo in luce anche un nuovo rapporto pubblicato su ‘Nature’.

 

La rivista scientifica circa un mese fa aveva pubblicato un elenco, raggruppando le istituzioni e i paesi del mondo, a seconda della loro produzione scientifica di alto profilo rilasciata lo scorso anno.

 

L’istituzione superiore in termini di pubblicazioni scientifiche era risultata l’Accademia cinese delle scienze, costituita da centinaia di istituti regionali e comprendente due università.

 

Il governo cinese ha detto che vuole investire fondi nella ricerca sul cervello, sulla genetica, sui robot medicali e sull’energia. Ma forse il più ambizioso progetto scientifico cinese è il programma spaziale.

 

Il più grande radiotelescopio al mondo è stato recentemente costruito nella Cina sudoccidentale e ci sono voluti solo cinque anni per completarlo. Secondo i media di stato cinesi, il Paese prevede di lanciare un orbiter che distribuirà un lander e un rover sulla superficie di Marte nel 2020. La Cina prevede inoltre di costruire un acceleratore di particelle più grande di quello attualmente in funzione in Europa nel CERN di Ginevra.

 

Questo lancio è un ulteriore passo della Cina nella colonizzazione dello spazio sia attraverso robot che attraverso uomini. Il Paese non nasconde l’interesse del voler colonizzare la Luna per estrarre minerali di notevole importanza economica ed è per questo che una stazione spaziale ove sperimentare lunghe permanenze nello spazio è di importanza primaria.

Scrivi commento

Commenti: 1
  • #1

    UfoDrome (lunedì, 19 settembre 2016 10:57)

    ... a partire dal rivoluzionario Skylab degli anni '70, è stato tutto un susseguirsi di bidoncini modulari assemblati attorno all'atmosfera terrestre ... pareva che con gli Shuttles fose cosa fatta ... ma adesso pensano addirittura a Mars One ... a quando una misera basettina scientifica (non militare) sulla Luna ? ... c'è "qualcuno" che non vuole ?

    ... Martin Landau (alias il comandante Konig della Base Alpha) sta tenendo duro ma sappiate che non è eterno ...