La lista dei 20 pianeti candidati ad essere una "nuova Terra"

Sono ormai oltre 4000 gli esopianeti individuati da Kepler nel corso degli anni. Moltissimi, e gli scienziati hanno pensato che è tempo di bilanci, pur parziali. A che punto siamo nell'individuazione di una "nuova Terra". Un pianeta simile al nostro, abitabile, con forme di vita aliene che lo popolino? Dove dobbiamo guardare con più interesse? Una ricerca appena pubblicata su Astrophysical Journal firmata da un team internazionale ha stilato il catalogo degli esopianeti più simili alla nostra amata Terra tra tutti quelli fin'ora scoperti. Ecco la lista dei mondi che ci somigliano.

La prima scrematura è avvenuta su 216 mondi situati nella fascia abitabile del proprio sistema planetario, quindi posti alla giusta distanza dalla propria stella tale da permettere all'acqua, qualora ve ne fosse, di scorrere allo stato liquido. Con criteri sempre più selettivi si è ricavata una top 20 di possibili nostri "gemelli".

L'immagine a seguire mostra la zona abitabile di stelle con diverse dimensioni e temperature e la collocazione dei migliori candidati simil-terre selezionati dallo studio sulla base dei dati di Kepler. Nell'infografica sono mostrati per comparazione anche pianeti del nostro sistema solare.

Le condizioni basilari individuate dagli scienziati per essere trai candidati dei mondi potenzialmente abitabili, sono la composizione rocciosa (come la Terra) e la collocazione all'interno della Goldilocks zone. Il pianeta si deve quindi trovare non troppo vicino alla propria stella, come nel caso di Venere, dominato da un forte effetto serra e né troppo distante come è Marte, dove l'acqua è presente ma solo sotto forma di ghiaccio.

Spiega Stephen Kane, professore presso la San Francisco State University (SFSU) e primo autore dello studio che ha impegnato il team per circa tre anni "Si tratta del catalogo più completo e aggiornato dei pianeti scoperti da Kepler situati nella zona abitabile della propria stella.Ora possiamo concentrarci su questi pianeti, eseguendo studi più approfonditi, perscoprire come sono fatti e se sono effettivamente abitabili".

I vincitori

I pianeti che sono risultati tra i potenziali vincitori sono nostre vecchie conoscenze di cui avevamo parlato, compaiono infatti Kepler-62f , Kepler-186F , Kepler-283c , Kepler-452b, Kepler-296fe Kepler-442b.

Tra questi pianeti gli scienziati sperano di trovare un mondo alieno che davvero ci somigli, e intensificheranno in futuro gli studi per migliorarne l'osservazione e capire la composizione della loro atmosfera.

Kepler 452b, quando la Nasa disse: "C'è un'altra Terra nell'universo"

Quando appena un anno fa la Nasa diramò una nota sull'annuncio "atteso da millenni" in molti sperarono che fosse stata trovata la vita extraterrestre. Non fu così, ma in compenso era stato trovato un pianeta del tutto simile al nostro nella zona abitabile: Kepler 452-b. Un pianeta  che John Grunsfeld della Nasa definiva una "nuova Terra". Kepler-452b con un diametro del 60 per cento più ampio di quello della Terra, ruota intorno a una stella simile al Sole, ha un'eta' di 6 miliardi di anni. Caratteristiche quasi speculari al nostro mondo, che ne facevano il luogo perfetto per aver ospitato, ed ospitare tutt'ora la vita. 

 

Da oggi gli scienziati possono focalizzare le loro ricerche per ottimizzare tempo e risorse, per poter dire un giorno "l'abbiamo trovato". La ricerca per ora continua.

Scrivi commento

Commenti: 0