2016 HO3, scoperto un "quasi satellite" che ci fa compagnia

Intorno al Sole e alla Terra ruota in un'orbita stabile -relativamente lontano da noi- un piccolo oggetto celeste denominato 2016 HO3. Avvistato per la prima volta il 27 aprile 2016, durante la campagna osservativa per la ricerca di asteroidi condotta presso il telescopio Pan-STARRS 1 alle Hawaii, il "quasi satellite" -com'è stato definito- ci farà compagnia per molti secoli. Scopriamo qualcosa di più di questo piccolo compagno di viaggio.

2016 HO3 è un asteroide atipico. "Dal momento che 2016 HO3 gira intorno al nostro pianeta senza allontanarsi mai troppo, mentre insieme ruotiamo attorno al Sole, chiamiamo questo oggetto un quasi-satellite della Terra", ha spiegato Paul Chodas, direttore del Center for Near-Earth Object (NEO) Studies presso il Jet Propulsion Laboratory della NASA. Durante l'anno infatti 2016 HO3 passa circa la metà del suo tempo tra il Sole e la Terra, e l’altra metà dalla parte opposta, percorrendo un lungo anello che lo porta ad una distanza minima dal nostro pianeta di 14 milioni di km da noi.  Le dimensioni esatte non sono ancora note ma le prime stime parlando di un diametro compreso tra 40 e 100 metri. Per fortuna la sua orbita è stabile e resterà a distanza di sicurezza, lontano da condizionamenti gravitazionali che lo rendano pericoloso.

La sua orbita attorno alla Terra è un po’ inclinata e oscilla rispetto all’asse di rotazione terrestre col passare degli anni. A differenza dunque di un asteroide troiano, ovvero di un compagno di viaggio che si trova lungo la stessa orbita di un pianeta mantenendosi a una distanza più o meno fissa, un quasi-satellite compie una vera e propria orbita attorno al suo pianeta ospite. Non sarà ne il primo ne l'ultimo asteroide che verrà scoperto in futuro con caratteristiche particolari. I ricercatori sanno che potrebbero capitare casi di asteroidi più grandi e minacciosi che costituirebbero un pericolo per la nostra sopravvivenza in caso di rotta di collisione futura con noi.

Il Center for NEO Studies della Nasa, pubblica nel suo sito internet una lista completa di tutti i near-Earth object più prossimi al nostro pianeta nelle loro rispettive orbite, con un elenco in costante aggiornamento.

Scrivi commento

Commenti: 4
  • #1

    vradox (venerdì, 17 giugno 2016 13:56)

    il solito sasso privo di interesse...

  • #2

    Il forestiero (venerdì, 17 giugno 2016 18:25)

    Quando ne arrivera uno di 1km che ci punta il tuo interesse tornerà e saremo già fottuti

  • #3

    IBelive (sabato, 18 giugno 2016 10:10)

    Alla Nasa preferiscono parlare di asteroidi che girano intorno alla Terra, per non parlare altre cose che ci svolazzano intorno molto più scottanti. Parola d'ordine: mistificazione

  • #4

    vradox (domenica, 19 giugno 2016 09:26)

    speriamo che il proiettile cosmico ci centri per bene... boooom! ahahah