Paolo Nespoli a Radio Deejay: gli alieni esistono ma sono lontani da noi

L'astronauta e ingegnere italiano Paolo Nespoli è intervenuto nella mattina di ieri nella trasmissione Deejay chiama Italia. Con i conduttori ha affrontato molte tematiche relative al suo lavoro e ai suoi progetti futuri, fino alle prossime missione con l'Agenzia Spaziale Europea. Tra i temi affrontanti inevitabilmente ci sono stati ufo e gli alieni. Nespoli ha confermato quanto detto in altre circostanze: è convinto che ci siano forme di vita extraterrestre nell’universo, ma sono troppo distanti da noi. Un problema non da poco per un incontro intergalattico.

Intanto -precisa Nespoli- rispondendo alla domanda di un telespettatore da Cagliari "non ho mai avuto l'esperienza di vedere cose strane nello spazio, non ho visto ufo e vi assicuro che ho guardato con attenzione, dall'altra parte sono convinto che forme di vita extraterrestri esistano nell'universo."

 

Il problema per l'astronauta sono le distanze vista la nostra attuale tecnologia “ci vogliono 167 mila anni per raggiungere la stella più vicina”.
Le nostre navicelle oggi vanno a 30.000 km/h.. “Oggi sembra impossibile” ha poi detto l’ufficiale che ha lasciato una speranza citando un celebre aforisma di Albert Einstein: “Tutti sanno che una cosa è impossibile da realizzare, finché arriva uno sprovveduto che non lo sa e la fa.”

Nello spazio a 60 anni

Paolo Nespoli avrà 60 anni quando affronterà la sua nuova missione, in programma nel maggio 2017. Per l'ingegnere italiano sarà la terza volta, dopo un volo con lo Shuttle nel 2007 e una missione sulla ISS, la prima nella storia per un italiano, tra il dicembre 2010 e il maggio 2011. 

 

L'astronauta italiano prenderà parte alle missioni 52 e 53 della Iss. Il suo ruolo è stato definito lo scorso anno grazie a un collaborazione dell'Agenzia Spaziale Italiana con la Nasa nell’ambito di un accordo firmato nel 1997, grazie al quale l’Italia ha fornito gli MPLM, Moduli abitativi logistici, in cambio di opportunità di volo e di sperimentazioni da effettuare a bordo della Stazione Spaziale. Chissà se nella sua prossima e ultima missione tra le stelle Nespoli vedrà qualcosa di più "enigmatico" da poterci raccontare.

Scrivi commento

Commenti: 23
  • #1

    Ivan (venerdì, 13 maggio 2016 12:38)

    Che ne sa il signore di quello che saremo in grado di fare con i nostri mezzi fra qualche anno ?

  • #2

    UfoDrome (venerdì, 13 maggio 2016 12:57)

    ... "sicuramente ci saranno MA non sono qui tra noi" ... dice tutto e niente ... classiche dichiarazioni da 0-0 ... tanto per esser puniti dal sistema e non sputtanarsi la carriera astronautica ...

    ... anche "maglioncino" Shostak sa che da qualche parte esistono gli alieni ... come sa altrettanto che non vanno cercati con onde radio e segnali elettrici ... solo che non lo dice e vivacchia alla grande dai '70 ... e difatti è un colosso al confronto di Nespoli ...

    A differenza di Buzz Aldrin, Nespoli è il prototipo del tipico astronauta italico (come la Cristoforetti che prima vede e si spaventa eppoi nega) ... insomma paisà "tengo famiglia ... capisciamme !!!" ...... :):):):)

  • #3

    MM (venerdì, 13 maggio 2016 13:18)

    @ivan

    Se non lo sa lui di cosa parla che è un astronauta della ISS lo saprai sicuramente tu ahaha

  • #4

    UfoDrome (venerdì, 13 maggio 2016 13:31)

    ... e sì che sulle webcam delle ISS sono anni che se ne vedono di tutti i colori, forme e dimensioni ... ;)

    ... siamo nel secondo decennio dei 2000, i governi aprono (forse) spiragli nei loro archivi polverosi e perfino la Chiesa sta modificando atteggiamento rispetto agli alieni (anche nel concreto, costruendo un secondo grande telescopio) ... ebbene da questa gente di frontiera (che ha pure modo di accedere a enti, notizie e siti a noi preclusi) ci si aspetterebbe più apertura mentale ... piuttosto che le solite frasi banali preconfezionate in politichese da Montecitorio ... ;););)

    ... forse aveva paura di parlare in radio temendo un nuovo caso Orson Welles - Guerra di mondi ? :O:O:O

  • #5

    Coccor (venerdì, 13 maggio 2016 18:13)

    Veramente la cristoforetti ha spiegato bene cos'ha visto è l'alba.
    Informatevi

  • #6

    Daniele (venerdì, 13 maggio 2016 23:56)

    Scusate tanto ma facciamo un piccolo gioco interiore
    Quanti di voi al lavoro o in una "normalissima" giornata vedono cose che non dovrebbero esistere ?
    Mi spiego meglio, macchinari pericolosi, norme non rispettate, mancanza di sitemi di sicurezza,infrazionipalesideldiritto,mazzette,violazionidiprotocolli,soprusi,mobbing,molestie a colleghe ecc.
    Ora vi faccio una domanda . Voi che cosa fate quando vedete queste cose ?
    Ve lo dico io ! un bel nulla ! zitti e mosca altrimenti o perdete il lavoro, o davanti a casa vostra sbarcano dieci pulman di avvocati della controparte o peggio !
    Quindi facciamola finita di fare i santarelli !!!
    Se anche gli astronauti vedessero qualcosa farebbero come voi ! ossia zitti e mosca !
    Anzi vi arrampichereste letteralmente sugli specchi per negare l'impossibile !!
    Oh, si a parole gia mi immagino i commenti....si si tutti cuor di leone a chiacchiere,
    ma vorrei proprio vedervi a mettervi contro la Nasa, il Dod, o l' NSA !!!
    In meno di cinque minuti vi trovate senza lavoro pensione macchiati a vita i vostri conti azzerati, e sbugiardati da altra gente come voi che vi darebbero del pazzo, del drogato, del cospirazionalista. o pegggio.
    Quindi cari cuor di leone zitti e mosca....abbiamo dormito e i giganti si sono presi tutto
    tutto e' privato tutto e parte di qualche big corporation che fa affari sulla nosta pelle senza che possiamo neppure parlarne.
    Seconda questione i razzi del futuro i viaggi interstellari se se buck roger ecc
    Scordateveli ! all attuale tasso di sfruttamento del pianeta Terra nonostante i tg dicano che la fuori son tutte margherite la realta' e piu' sconvolgente della fantascienza.
    I maggiori esperti di ambiente hanno praticamente gettato la spugna !
    Entro 70 anni tutte le principali risorse del pianeta saranno esaurite e perderemo circa il 30% delle specie sul pianeta se va bene. Mentre la scomparsa del 70% entro il 2150!!! gia' oggi diversi minerali rari usati dall'alta tecnologia scarseggiano e i prezzi stanno volando alle stelle.
    L'uranio sara esaurito entro 30 anni (entro 7 se tutti i nuovi progetti di centrali nucleari circa 350 fossero attuati domani mattina col rischio di una nuova Chernobyl ogni 5 anni) ma altri minerali come manganese nichel perfino il rame stanno diventado sempre piu' costosi.
    Il 90% del pesce che mangiamo e gia' sotto il rischio estinzione, e per ultima perla vi comunico che da due anni le ostriche stanno diventando un problema per gli allevatori in mare !
    il motivo ? l'acidita' del mare e' salito a livelli cosi alti che le larve non riescono a formare il guscio poiche viene eroso dall'acido carbonico provocando perfino la morte delle larve, e anche cozze e vongole stanno subendo la riduzione delle dimensioni.
    Gli Usa stanno negoziando per abbattere tutte le moratorie su tutte le spacie protette (col Giappone per esempio la libera caccia alle balene comprese quelle protette e cosa praticamnte fatta a nostra insaputa)
    Il motivo ? sanno che le condizioni degli oceani degenereranno al punto che queste specie scopariranno tutte quindi meglio approfittarne adesso per fare dollari a badilate...e tanti saluti alle generazioni future che mangeranno solo meduse e scarafaggi anche a colazione....garantito dallo zio Sam
    Perche non ne parlano a i tg ? per tre motivi uno e che non ve ne frega nulla, due siete troppo impegnati a postare gattini. e terzo perche e molto piu' facile credere alle balle inaudite dei tg.....ma piu' sono inaudite e piu le credete vere.
    Il futuro prossimo sara' quello di Mad Max e non quello di Star Trek (anzi e' gia' cosi prendete una cartina del mondo e fatevi un giro mentale di come si vive nel mondo ossia al 70% una sterminata baraccopoli altro che futuro radioso prati verdi e mamma e papa che vi preparano la colazione nella villetta ad energia solare)...mettetevi il cuore in pace perche' e' gia' troppo tardi !
    Gattini a tutti...ah risparmiatevi le critiche e risparmiatevi le forze perche' ben presto ci attende un atterraggio brusco e senza "smorzatori inerziali".
    Maramao al mondo che fu'.

  • #7

    HFe (sabato, 14 maggio 2016 00:16)

    Se gli astronauti seguono le direttive imposte dall'altro non possono dire il contrario.

  • #8

    Lorenzo (sabato, 14 maggio 2016 00:31)

    "sanno che le condizioni degli oceani degenereranno al punto che queste specie scopariranno tutte quindi meglio approfittarne adesso per fare dollari a badilate...e tanti saluti alle generazioni future che mangeranno solo meduse e scarafaggi anche a colazione....garantito dallo zio Sam"

    Già...ma queste persone hanno famiglia, oppure no ?
    Tra le generazioni future, presumo, ci siano anche i loro figli.
    Dicono che gli insetti, ribrezzo a parte, siano una fonte notevole di proteine e che le meduse, tutto sommato, facciano un brodo da favola.
    In Amazzonia e non solo li, mangiano i ragni da secoli e "Che buoni che sono".
    Il pianeta Terra ha bisogno di tempo perchè le sue risorse possano rigenerarsi, mentre il numero di persone sul pianeta aumenta continuamente: Cio significa che ci sono più nascite di quante morti possano abbassare il numero dei vivi e questo è, ovviamente, innaturale.
    Se per millenni l'equilibrio naturale delle cose ha consentito a flora e fauna di prosperare, con l'evoluzione dell'uomo e l'allungamento della sua vita media, la bilancia ha perso il suo equilibrio.
    Ci siamo in troppi e se i troppi devono sopravvivere tutti, bisogna trovare cibo in cio che esiste da millenni in quantità industriali: Insetti.
    Dovremo persino allevarli consapevolemente, cosa che tutt'ora facciamo in modo inconsapevole, visto che una buona fetta delle numerosissime specie dipendono dal nostro pattume.

  • #9

    Daniele (sabato, 14 maggio 2016 02:52)

    @Lorenzo
    Ma cosa vuoi che gliene freghi a questi dei loro figli futuri ????
    ma meno di zero. Al massimo la loro lungimiranza arriva al bilancio trimestrale !
    Avete notato la differenza degli americani in soli 30 anni ? guardate le persone che appaiono nelle riprese in esterni di starsky hutch (per esempio) e poi guardate un telefilm americano odierno. Notato niente ? no ? allora contate le persone obese !
    Capite ? il busines del mais o del grano suicida ogm che vi costringe ogni anno a ricomprare le sementi alla monsanto. Gli anabolizzanti nella carne, gli ormoni nel latte.
    Guardate la marea di diabete tra ragazzi delle scuole americane. Gli psicofarmaci obbligatori nelle scuole date ai bambini. Come e' possibile ??? semplice basta eleggere in parlamento gli amministratori di tali aziende e loro faranno tutte le leggi che aggradano il loro business. Di recente negli usa e' perfino caduto l'obbligo sui test dei farmaci (in pratica le aziende si autocertificano).
    Il risultato ? piu' siete malati ( e vi fanno ammalare) piu' il business cresce !!!
    (badate che vi cureranno a vita stando ben attenti a non farvi guarire).
    E che dire delle enissioni di Co2 ? e i protocolli che gli usa hanno sempre negato di firmare ? o della maggiorparte dei reattori nucleari di tipo fukushima venduti dagli usa in tutto il mondo (secondi solo ai reattori venduti dai francesi ?) o dello smaltimento in mare di rifiuti radioattivi (Proprio qs settimana la Tepco (ma leggi General elettric made in usa) ha dichiarato che non sanno piu' dove stoccare l'acqua radioattiva e la ributtera in mare insieme a macerie fortemente contaminate).
    No a questi dei loro figli e nipoti non frega una beneamata cippa ! Una bigcorporation media con le sue consociate fattura come l'intero pil della polonia al giorno..di sicuro i loro figli potranno pagare un filetto e cibo bio anche 100 mia dollari a porzione !!
    In ultimo la sovrappopolazione e' conseguenza diretta della poverta' !
    E scietificamente provato !!! i poveri fanno piu' figli proprio per sopravvivere.
    Un esempio ? prima della guerra le famiglie italiane povere (la maggior parte) avevano fino a 9 - 11 figli a coppia (per esempio mio nonno 9 fratelli) Col boom economico degli anni 60 si e' passati a figlio unico (per esempio io).
    Stessa cosa negli usa della grande depressione ecc ecc ecc.
    Se la "finaza" modniale e le "varie bce-fed-fmi eccecc" smettessero di strozzarci oppure facessimo una bella rivoluzione mondiale con tanto di ghigliottina per sta gentaglia qui !!! in 30 anni la Terra potrebberi diventare un giardino terrestre.
    Ma credo che il 90% della popolazione crepera invece di stenti entro 150 anni anche meno.

  • #10

    Gianluca (sabato, 14 maggio 2016 08:20)

    Daniele hai centrato esattamente il problema...condivido tutto quello che dici....credo che i nostri figli se la vedranno dura!!!

  • #11

    Morassut (sabato, 14 maggio 2016 08:46)

    Ma vi leggete? Sembra la sagra dell'apocalisse, ma portate sfiga? il genere umano continuerà ad esistere. questo ambientalismo del kaiser è già stato smentito dai fatti.

    Ne ho viste di previsioni così rivelarsi sbagliate, dicevano anche che il petrolio sarebbe finito nel 2025 e il buco dell'ozono ci avrebbe inghiottiti nel 2014. Siamo ancora qui e il buco nell'ozono si rimarginato, è bastato bandire i CFC. Chiunque faccia previsioni del genere non tiene conto dell'ingegno umano...state sereni...

  • #12

    Lorenzo (sabato, 14 maggio 2016 10:47)

    "Un esempio ? prima della guerra le famiglie italiane povere (la maggior parte) avevano fino a 9 - 11 figli a coppia (per esempio mio nonno 9 fratelli) Col boom economico degli anni 60 si e' passati a figlio unico (per esempio io)."

    Prima della guerra coltivare i campi era l'attività principale in tutta Italia, al sud era l'unica alternativa.
    Facevano più figli perchè era forza lavoro nei campi e se nascevano femmine, purtroppo, erano comunque utili come assistenza agli anziani genitori; Le figlie non vedevano l'ora di sposarsi e levarsi da casa.

  • #13

    Franz (sabato, 14 maggio 2016 19:36)

    Le parole di Nespoli non sono certamente di gradimento per chi ama sognare.

  • #14

    FABIOSKY63 (domenica, 15 maggio 2016 01:57)

    ...generazioni...

    Nespoli è un pioniere italiano dello spazio, le sue contenute parole sono in linea con la sua esperienza ed il ruoli svolti da astronauta...se avremo buoni astronauti, la Cristoforetti ne è un esempio, ciò è dovuto proprio anche al prima generazione di pionieri, Malerba, Guidoni, Nespoli, Cheli, Vittori, che hanno e continuano a riversare sui giovani il proprio sapere ed esperienza sul campo... :)

    NON è importante che Paolo abbia visto o no "un ufo", ciò NON cambierebbe la sua già aperta visione del nostro futuro e della "vita" nell'Universo ...se ogni uomo -ricco o povero- comune potesse già solo dare uno sguardo da lassù avremmo INVECE subito NUOVI diversi presupposti "del vivere" in Terra... -_o

    @Daniele
    tutto giusto ma ABBIAMO il dovere di fare TUTTO ciò che è in nostro potere per CREARE ogni possibile opportunità per un presupponibile e SOSTENIBILE futuro per le nuove generazioni...un qualcosa che NON si limiti all'ennesimo "diluvio" spazza-civiltà!?! credo proprio che ci siano "anime" a questo mondo che "meritino" una possibilità "di evoluzione" OLTRE quelle delle precedenti civiltà qui transitate... o_O

    @...
    e ricordiamoci che "il pensiero" è FORMA...ciò anche oltre la più umana e SANA realtà ed immaginazione... :)

  • #15

    Malles (domenica, 15 maggio 2016 10:59)

    Indubbiamente esistono chi da opinioni valide con buone volontà di ricerca, ma sono i minori. I maggiori pontificano, impongono il proprio punto di vista in assoluto anche quando i fatti procedono sulla via della dimostrazione di una verità diversa e inconfutabile. In ogni opinione saccente (vedi scienziati parziali), si respingono una massa di fatti, che turberebbe un ordine prestabilito di ragionamenti.

    Del resto, come la storia scientifica insegna, le certezze degli scienziati del nostro tempo che pensano di sapere tutto sull'Universo e di saperlo per il verso giusto, verranno ineluttabilmente superate in futuro. Ma, per ora, il TUTTO deve essere adattato, è un pò la storia della materia, che nel macro-micro cosmo, delimita le proprie concessioni alle frazioni di una utilizzazione marginale e riserva il nucleo ad altri modi d'indagine, forse così evidenti da "passare" inosservati...
    Un saluto

  • #16

    unoaerre (domenica, 15 maggio 2016 11:06)

    Io sono sicuro che Nespoli se vede qualcosa sarà il primo a dirlo, paolo è un mito io mi fido di lui. Mi fido di meno della struttura interna dei governi sull'esplorazione spaziale con tutti gli interessi che girano, ma sarebbe un discorso troppo lungo da affrontare.

  • #17

    Franz (domenica, 15 maggio 2016 16:22)

    Malles "le certezze degli scienziati del nostro tempo che pensano di sapere tutto"
    Se un scienziato dicesse di sapere tutto non sarebbe più uno scienziato.

  • #18

    Receptionist (domenica, 15 maggio 2016 16:25)

    Chi scrive cose tipo "ambientalismo del kaiser" non é davvero degno di vivere in una societá civile.

  • #19

    Malles (domenica, 15 maggio 2016 18:39)

    Non ci si può permettere di giudicare la scienza se non ci fossero prove inconfutabili a sostegno. Non si può negare il desiderio, a volte inconscio...ma si! dai! ...degli scienziati verso la "gloria". Il passato della scienza è piastrellato di false scoperte scientifiche . I casi clamorosi pullulano...

    I giudizi possono partire fin dagli albori dell'umanità, tratto brevemente gli anni 20-30. In questo periodo alcuni scienziati riportarono nelle loro pubblicazioni notizie riguardanti la scoperta e l'impiego dei cosiddetti raggi mitogenetici ..Notare che la storiella si protrasse per decenni se è vero come è vero che nonostante non si avessero prodotto alcun risultato, nel 1948 l'imperturbabile T. Rylska ebbe il coraggio di pubblicare un articolo che sosteneva la veridicità delle radiazioni mitogenetiche...See, proprio mitiche.

    Ma non è tutto, nel 1966 apparve un articolo di A. Gurwitch, figlia dello "scopritore" che con insistenza descriveva descriveva la presenza di questi raggi nel miocardio delle rane... Per carità! Oggi qualunque scienziato sa che questi non esistono. Stessa cosa si può affermare dei raggi " N " di Blondtot, o delle particelle di P. Schuebelin, insistente con articoli che affermavano la suddivisione dell'A2 (una particella) mai avvenuta. Che velo dobbiamo stendere poi su N. Fedyakin e sulla sua "poliacqua"?

    Su questa clamorosa scoperta della poliacqua ne scrisse a titoloni pure il New York Times, dopo che la famosa rivista scientifica "Nature" metteva addirittura in guardia contro un uso indiscriminato di questa sostanza.
    Si potrebbe naturalmente continuare, le truffe e gli imbrogli scientifici sono innumerevoli
    Un saluto

  • #20

    Franz (domenica, 15 maggio 2016 19:44)

    "Il passato della scienza è piastrellato di false scoperte scientifiche"
    Certamente come per esempio il vaccino che causa l'autismo gli scienziate come tutti gli esseri umani possono essere corrotti dal denaro e dalle ideologie di qui l'importanza della verificabilità.

  • #21

    UfoDrome (martedì, 17 maggio 2016 09:43)

    @coccor

    ... la cristoforetti avrebbe preso un mezzo infarto e avrebbe dato nà capocciata al modulo, mentre il collega russo cercava di tranquillizzarla ... solo per aver visto l'alba ? :O:O:O

    ... detto che sin dalla remota epoca del super 8mm color anche noi poveri terrestrucoli abbiamo imparato a vedere (e riconoscere) l'alba standocene davanti la televisione ...

    ... la cristoforetti ha visto ben altre situazioni ... e sono le stesse che vedono le webcam ... solo più ravvicinate ...

    ... con queste frottole è pronta per fare il ministro della ricerca nel governo Renzie ... alla Boschi gli da trenta piste :O:O:O

  • #22

    UfoDrome (martedì, 17 maggio 2016 10:14)

    @Daniele

    ... con me sfondi una porta aperta su tutto ... monsanto ... sfruttamento ... inquinamento ... cibo ... acqua ... popolazione ... medicinali ... guerre ... armi ... business ... lobby ... futuro ... PROPRIO TUTTO !!! MA FIGURATI !!!

    ... qualcuno di fronte a questo scempio si pone ancora la domanda "... ma questi predatori non hanno anch'essi famiglia ?", ANCORA ? ... io mi porrei invece altre domande: "... siamo sicuri che questi predatori siano umani ? appartengano alla nostra razza ? tengano al nostro pianeta ?" ... ;)

    ... si vuole tentare di cambiare il mondo ? allora la rivoluzione non può partire solo dal basso come nel 1789 ... ma nell'era dei media e dell'informazione globale deve ANCHE essere innescata da chi ha visibilità, da chi insegna, dal mondo accademico, da chi ha impatto mediatico ... (chi ha impatto economico è la causa non la cura) ...

    ... stai parlando ad una radio che si occupa prevalentemente di musica ed egoisticamente ti sta bene il tuo status-quo di astronauta in carriera con prospettive fantasmagoriche alla Nasa all'Esa ecc.ecc. e non vuoi sputtanarti (ammesso che raccontare la verità equivalga a sputtanarsi) ? Bene ... Vuoi essere connivente col sistema che ti foraggia ? Benissimo ... almeno per pudore, taci o sorvola piuttosto che mentire spudoratamente ...

    ... ma andiamo ancora girando con la cazzata degli alieni lontani da noi anni luce ? :O:O:O ... e siano bravi lor signori !!! :O:O:O

  • #23

    Daniele (martedì, 17 maggio 2016 14:58)

    Vorrei farvi notare un altra circostanza analoga a quella della Cristoforetti,
    Durante una missione Shuttle una astronauta, fece un urlo simile e poi disse che l'astronave aliena era vicina allo Shuttle.
    Ritornata a terra durante la conferenza stampa gli fu chiesto cosa era successo...
    Lei ebbe una forte crisi emotiva e avvicinata sul palco da una persona dello staff...svenne e fu portata via.
    Dopo qulache tempo...dichiaro' di aver sofferto da mal di spazio e di non aver mai visto nessun ufo.
    Credo che anche lei abbia visto...l'alba !