Laggiù nella polvere protoplanetaria dove nascono i pianeti

"Echi" da una lontanissima culla di pianeti hanno permesso per la prima volta di misurare la distanza che separa la stella madre dal disco di polveri e gas dal quale nasceranno i pianeti. La nuova tecnica messa a punto da Huan Meng, dell'università dell'Arizona, e pubblicato su Astrophysical Journal, aiuterà a capire i meccanismi che portano alla nascita dei sistemi planetari.  Nelle primissime fasi della loro nascita le stelle, o meglio 'protostelle', sono avvolte da una densa nube di gas e polveri che non solo contribuisce a far crescere la massa della stessa stella ma è anche la 'culla' da cui nasceranno i suoi pianeti. Ecco cos'è stato scoperto.

Vedere cosa avviene all'interno della nube è però quasi impossibile perché le polveri impediscono di vedere in modo diretto cosa avviene all'interno dell'ammasso.  Il nuovo metodo, che sfrutta l'eco della luce prodotta dalla stella, permette ora di dare preziose informazioni sulla nascita dei pianeti, in particolare di misurare la distanza tra la stella e i pianeti più vicini. Nelle nubi protoplanetarie attorno alla stella in formazione esiste infatti una regione vuota, 'ripulita' dal campo magnetico della stella, mentre la regione più esterna è ricca di polveri che lentamente danno vita ai pianeti. 

L'idea degli astronomi americani è stata quella di misurare il tempo di ritardo tra la luce emessa in modo diretto dalla stella da quella che arriva a Terra dopo aver 'rimbalzato' sul primo strato di polveri. Applicando la tecnica sulla giovane stella denominata Ylw 16b, distante 400 anni luce, i ricercatori hanno potuto così misurare la distanza tra la stella e il suo più vicino pianeta in formazione. 

 

Il ritardo misurato è stato di appena 74 secondi, un dato che indica una distanza di meno di un decimo della distanza Sole Terra (per arrivare a noi la luce del Sole impiega quasi 9 minuti). Il nuovo metodo potrebbe essere ora applicato anche su molte altre giovani stelle e svelare molti preziosi dati per capire meglio i meccanismi che portano alla nascita dei sistemi solari.

Bibliografia e fonti

Ansa   
+ Ricerca Photo-reverberation Mapping of a Protoplanetary Accretion Disk around a T Tauri Star

 http://arxiv.org/abs/1603.06000

Scrivi commento

Commenti: 0