Trovato il mostro di Loch Ness, ma non è quello che pensate !

Abbiamo trovato finalmente il Loch Ness? La notizia virale è paradossalmente "vera". Può sembrare assurdo ma è proprio lui, niente tronchi o pareidolia. Grazie all'aiuto dell'azienda norvegese di tecnologia Kongsberg Maritime, che ha calato un drone a 180 metri di profondità nelle acque del lago scozzese, si sono potute ottenere le prime immagini di Nessie. Peccato però che non si trattasse della leggendaria creatura ma del modello scenico utilizzato per il film di Billy Wilder 'Vita privata di Sherlock Holmes' girato nel 1969 con Christopher Lee e Robert Stephen. Durante le riprese della pellicola il la riproduzione della creatura era affondata ed era rimasta sui fondali del lago.

Queste a seguire sono le immagini ottenute dal sonar della copia del "mostro" diffuse da Kongsberg Maritime. "Abbiamo trovato un mostro ma non quello che la gente si aspettava'' ha detto ironicamente l'esperto di Loch Ness Adrian Shine.

Come detto il meccanismo era stato utilizzato per il film The Private Life of Sherlock Holmes un film del 1970 prodotto e diretto da Billy Wilder. Si tratta di una commedia gialla ispirata alla figura letteraria del detective Sherlock Holmes. La storia coinvolge Holmes e Watson in una vicenda spionistica legata allo sviluppo bellico in vista di un possibile conflitto su scala europea, strada facendo vengono "corrette" alcune caratteristiche ed omissioni sulla vita personale del detective, in particolare il suo rapporto con le donne. Per l'occasione appare anche Mycroft Holmes, fratello maggiore dell'investigatore e membro del fantomatico club Diogene, dietro il quale si nasconde il primo nucleo dei servizi segreti britannici. Il modello si era inabissato dopo la fine delle riprese. Qui sotto potete vedere una scena dove si vede l'utilizzo del meccanismo che riproduceva Nessie.

Scrivi commento

Commenti: 8
  • #1

    Yale (venerdì, 15 aprile 2016 15:15)

    Oh finalmente possiamo dormire sogni tranquilli. Sicuri che non sia casaleggio ?

  • #2

    Daniele (venerdì, 15 aprile 2016 15:33)

    Whau !!!!
    Fantastico adesso si spiega tutto !!! cioe' niente ! ma va bene lo stesso...tutto fa brodo per riempire pagine di giornale, e pagine internet.
    Ma perche' fermarsi qui ?
    Pensate io ho risolto il mistero degli ufo !
    Siii giuro ! l' ho risolto durante un viaggio negli "States" ma non erano gli ufo che pensate...erano gli oggetti scenici usati per Incontri ravvicinati del terzo tipo.
    Anche il mistero dello Yeti ho risolto...ho visto un costume da scimmione in un negozio cinese !...e via dicendo !
    Pensate sono perfino riuscito a spiegare un poche righe che cosa e' la cultura popolare occidantale....ecco il risultato !
    1) Gattini su internet
    2) Puttanate spaziali sui giornali media e siti internet...."sparate a nastro "..un vero e proprio fuoco di sbarramento ! stronzate colossali inaudite di ogni colore forma e dimensione ! articoli che non hanno capo ne coda che spiegano tutto,usando il nulla mischiato col niente !
    Ecco come ! si fa un titolone col botto !!! e poi si fa' un articolo usando il nulla mischiato col niente
    Basta ! io abbandono ! non ne posso veramente piu' di leggere tali scemenze ogni giorno ! e giunto proprio il momento di un bello switch-off.

  • #3

    IBelive (venerdì, 15 aprile 2016 15:40)

    Non mi stupirei se fosse un'operazione mediatica ben orchestrata.
    Facendo apparire che è tutta una stronzata nei cittadini si inculca il pensiero che il pensiero dominante ha sempre ragione.

  • #4

    El Pais (venerdì, 15 aprile 2016 15:44)

    Daniele prenditi una camomilla...non te ne va bene una, la vela laser non ti va bene, e se andiamo su marte non ti va bene, e se andiamo sulla Luna non ti va bene, e cerere è una cazzata. Non arriverai a 60 anni se continui così :D

  • #5

    Giotto (venerdì, 15 aprile 2016 15:49)

    Yale metti in mezzo il m5s in ogni occasione hai rotto le palle.

  • #6

    vradox (venerdì, 15 aprile 2016 18:20)

    si, ok, ma gli avvistamenti della creatura risalgono a ben prima del '70.... e poi il pupazzo è inabissato dove nessuno può vederlo... questa ""scoperta" è una fesseria! p.s. il film non è malaccio ce l'ho in dvd da qualche parte.

  • #7

    hybrid1973 (venerdì, 15 aprile 2016 22:52)

    Magari non arriverò a 60 manco io;
    però stavolta, quoto Daniele soprattutto sul fatto che spesso i titoli attirano i lettori prendendoli largamente per i fondelli.
    Non in questo caso però; il titolo dice chiaramente "ma non è quello che pensate".
    Internet è pieno di nulla.

  • #8

    Hiver (sabato, 16 aprile 2016 15:04)

    Trovo strumentale mettersi a discutere sul mostro di Lochness o sul complotto della massoneria deviata che vuole far credere che è tutto finto. La cazzata è tecnicamente vera :D
    Ciò premesso su Wired leggo "Il mostro di Loch Ness è esistito davvero?" e il debunker Paolo Attivissimo ha titolato "Trovato il Mostro di Loch Ness. Sul serio "
    Non mi sembra che questi due siti siano poco seri. Siccome il mostro di Loch Ness non esiste l'unico modo per trovarlo era recuperare la sua sagoma. Come disse il sempre fu: ogni cazzata ha la sua genesi. Ariosu.