ExoMars pronto il lancio verso Marte: seguilo in diretta

Tutto pronto per le 10:31 di oggi ora italiana. Si apre la finestra di lancio per la partenza verso Marte a bordo di un vettore Proton-M della sonda Exomars, nata dalla collaborazione tra l’Agenzia Spaziale Europea (ESA) e l’omologa russa Roscosmos. In caso di eventuali problemi, il decollo sarà possibile per i prossimi 11 giorni. Se qualcosa dovesse andar estorto e non si riuscisse a partire prima del 25 marzo, la missione slitterà di due anni. Il viaggio dalla Terra a Marte durerà sette mesi. Secondo l'Esa la missione è destinata ad aprire una nuova era dell'esplorazione marziana. Segui la diretta.

La missione ExoMars è organizzata in due fasi: la prima partirà questa mattina con la sonda e il modulo Schiaparelli per raccogliere dati su eventuali spie della presenza di vita presente o passata, come il metano, e per dimostrare la capacità dell'Europa di atterrare su Marte. La sonda consentirà le comunicazioni con la Terra sia in questa prima fase, sia nella seconda fase, prevista nel 2018 con un rover che si sposterà su Marte e ne perforerà il suolo fino alla profondità di due metri con un trapano italiano.

Segui la diretta:

“Marte è un luogo poco adatto alla vita oggi: l’atmosfera è sottilissima e il suolo è bombardato da raggi cosmici e raggi gamma. Ma sotto il terreno – spiegaRoberto Battiston, presidente dell’Agenzia spaziale italiana (Asi) -,dove è stata riscontrata la presenza di acqua e ghiaccio, potremmo trovare sorprese: tracce di vita biologica oggi non visibili in superficie. Questo è il motivo principale per cui ci siamo impegnati in questa ambiziosa e affascinante missione”.

"Siamo soli nell'universo? Come si è sviluppata la vita? Sono queste le domande alle quali vuole rispondere la missione ExoMars", ha detto all'ANSA il direttore generale dell'Agenzia Spaziale Europea (Esa), Jan Woerner.

 

In questa caccia alla vita sul pianeta rosso l'Italia è in prima fila: l'Agenzia Spaziale Italiana (Asi) è il primo contributore della missione con 350 milioni di euro, pari al 32% del valore complessivo della missione, di 1,3 miliardi. L'industria italiana, con la Thales Alenia Space (Thales-Finmeccanica) ha integrato entrambi i veicoli nei suoi stabilimenti di Torino ed è capofila delle aziende che hanno contribuito alla missione.

Updates

Accesi i motori, il razzo Proton è partito dalla base di Baikonur. Congratulazioni dal mondo scientifico e politico di casa nostra. L'astronauta Vettori: "opportunità unica per capire il nostro vicino di casa". Matteo Renzi: "questa è l'Italia di cui siamo orgogliosi". Prossimo appuntamento a ottobre, quando la sonda si avvicinerà al pianeta rosso e comincerà la manovra per la discesa

Scrivi commento

Commenti: 0