Obama a GQ: "La gente mi chiede sempre di Roswell e degli Ufo"

Recentemente la rivista GQ ha pubblicato un'intervista rilasciata dal presidente degli Stati Uniti Barack Obama al giornalista della HBO Bill Simmons. Obama che è stato insignito del titolo di uomo dell’anno 2015 dallo stesso magazine, si è "confessato", parlando di politica, della sua famiglia, della moglie Michelle, del suo raro tempo libero e di tutti i temi che lo appassionano. E si è lasciato andare ad una confessione sugli ufo che sa di beffa.

Dopo  una lunga chiacchierata sul suo secondo mandato tra luci e ombre, Simmons  domanda:

"Hai mai detto: "Dammi i file sull'assassinio di JFK voglio leggerli. Dammi tutto il materiale segreto "?

Devo dirtelo, è un po 'deludente. La gente mi chiede sempre su Roswell, gli alieni e gli UFO, e si scopre che la roba attualmente top secret non è così eccitante come previsto. In questo periodo poi, non è poi così segreta, come si potrebbe pensare.

Il presidente ha anche scherzato sulle voci che girano intorno alla sua figura.


Qual è la teoria del complotto più divertente mai letto su di te?

"Che le esercitazioni militari che facevamo in Texas erano state progettate per istituire la legge marziale in modo che potessi usurpare il Costituzione e rimanere al potere più a lungo. Chiunque pensi che potrei farla franca dicendo a Michelle che ho intenzione di essere  presidente più a lungo degli otto anni non conosce mia moglie."


Probabilmente non è al corrente che esiste una corrente di pensiero che lo considera addirittura un rettiliano.

Che l'uomo più potente del mondo sia assillato dalle domande sugli alieni è evidente. Qualche mese fa al Jimmy Kimmel Live, una trasmissione di intrattenimento Obama aveva scherzato "non parlo degli alieni perchè loro ci controllato assiduamente". L'ironia non era stata apprezzata da molti che l'avevano scambiata per un messaggio subliminale.

Bel più sostanziosa ed interessante era stata la testimonianza di Andrew Danziger, il pilota che nel corso della sua carriera aveva volato anche per il presidente Obama, e che sostenne di aver avuto un avvistamento ufo, in compagnia del copilota. L'uomo aveva rilasciato un'intervista all'emittente americana Fox News in cui ripercorre quell'esperienza. Danziger  all'epoca chiese al controller del Kansas City Center se aveva qualcosa da segnalare sul radar. Ma la risposta fu negativa. Dopo lo sbarco i piloti si rivolsero anche al National UFO Reporting Center senza avere risposte soddisfacenti ma vennero rassicurati sul fatto che non era la prima volta che capitava. Potete leggere a seguire il resto della ricostruzione che avevamo fatto all'epoca.

Scrivi commento

Commenti: 7
  • #1

    Malles (sabato, 21 novembre 2015 17:38)

    Finchè si scherza, l'importante è non scadere nel ridicolo. Si sa però che il presidente è uno spiritoso, certo è però che certi suoi predecessori volevano suonare la grancassa ufologica e invece finirono per essere suonati. Come ad esempio Jimmy Carter, testimone (insieme ad altri) di un avvistamento ufologico. Avvistamento che lo convinse a promettere agli elettori che, una volta eletto, avrebbe aperto e reso pubblici tutti i dossier che i servizi segreti detenevano sugli ufo.

    Come dobbiamo considerarle le sue promesse, da mercante? (vedi politico...) o, più verosimilmente che dietro le quinte del governo più potente (e invadente) del pianeta esistano "ombre" che manovrano i presidenti USA come fossero tanti pupi siciliani? Anche i Bush avevano tali intenzioni, così come del resto Goldwater e lo stesso Reagan.

    E' fuori dubbio che la CIA detenga svariati dossier ufologici, la quale (guarda un pò la sfortuna...) mise al corrente la commissione ufologica americana che il 7 agosto 2001 un incendio di una centralina elettrica nel Quartier Generale (della CIA) a Langley aveva distrutto gli archivi relativi alle indagini ufologiche. la CIA non rivelò mai i particolari dell'incendio, archivi soffocati, è il caso di dirlo, da una cortina di fumo.
    Un saluto

  • #2

    Daniele (sabato, 21 novembre 2015 18:13)

    Nell'immaginario di stampa e tv il presidente degli USA viene spesso citato come
    l'uomo piu' potente del mondo.
    Tuttavia per citare un famoso motto dei veri centri di potere a Washington
    (Petrolio,Armi,Finanza) "I presidenti passano....noi no".
    Il presidente USA e' solo l'uomo immagine dell'illusione della democrazia
    (come quasi tutti i presidenti dei paesi "occidentali")
    Con un costo di milioni di dollari per una campagna elettorale appare evidente
    che "Joe Driver" taxxista dalle idee veramente rivoluzionarie di New York
    non potra' mai concorrere per la presidenza anche se fosse un vero Einstein della politica.
    Tutto viene deciso dietro le quinte dove i veri potenti promuovono i loro
    candidati (a suon di milioni di dollari) affinche una volta eletti possano
    dare l'illusione al popolo votante "di cambiare tutto"...affinche' nella realta
    tutto rimanga uguale ! perpretuando all'infinito i soliti assetti di potere.
    Tanto per fare un esempio la presidenza Obama "attenta" ai problemi di obesita'
    ha ottenuto dai produttori di cibo spazzatura l'abbassamento di un Tot di calorie
    dall'intera produzione globale.
    Lodevole non e' vero ?
    peccato che una volta calcolata la riduzione di calorie totali dall'intera produzione (non ricordo il dato esatto) diviso il numero di confezioni il risultato e' stato di meno di una caloria per unita' di prodotto. Tutto come prima.
    Riguardo all' accesso ai segreti top secret ricordo che vi sono una ventina di livelli
    di sicurezza oltre il top secret e i presidenti non hanno accesso a tale livello di sicurezza.
    Uno stato nello stato di cui presidenti e congresso non hanno accesso di sicurezza.
    Solo per citare un esempio terra terra quando i servizi di sicurezza USA decriptarono i
    codici della marina imperiale giapponese (prima dell'attacco a Pearl Harbor) il presidente
    USA venne escluso da tale scoperta per molto negando l'accesso a alle informazioni
    "Ulta" ricavate. La giustificazione fu che con tutto il via vai di dignitari ambasciatori capi di stato ecc che che interagivano con la casa bianca.sarebbe stato impossibile
    mantenere il segreto una volta sveato allo staff presidenziale.
    Di conseguenza i presidenti non hanno pieno accesso diretto alle vere informazioni
    ma solo un limitato accesso a memoriali prodotti dai consigli di sicurezza.
    Egli puo' solo agire in base a "report" preconfezionati dai veri poteri che
    difendono il LORO interesse spacciandolo per interesse nazionale
    senza sapere il reale grado di veridicita' di tali rapporti informativi.
    Ricordate i report di intelligence delle armi di distruzione di massa di Saddam ?i missili chimici, il supercannone e i laboratori chimici semoventi e la bomba sporca atomica ecc,ecc
    propinati perfino al consiglio di sicurezza onu ?
    tutta fuffa ! seguito da un ops scusate ci siamo sbagliati.....
    ma ora e' fatta e ci teniamo il petrolio.
    Un saluto Mr President ! e mi dispiace ma gli UFO per lei rimangono Top Secret come avevamo gia' datto a Mr Clinton.

  • #3

    Malles (domenica, 22 novembre 2015 10:37)

    Daniele mi stai togliendo l'aureola ai santi, non si fa, non si fa, dopo tutto quello che fanno per l'umanità intera questi grossi e grassi personaggi che storicamente hanno inventato il teatro e soprattutto le QUINTE, spargendo acqua santa e rami d'ulivo, passano il fine settimana a mettere fiori di campo nei cannoni, poverini, oltretutto soffrono di personalità multiple essendo costretti a condividersi in un solo corpo, ma le facce quelle no, sono poliedriche. Saranno mica i cloni degli ET di Roswell per caso? Incensiamoli, eddaje
    Te saludi

  • #4

    Loris (domenica, 22 novembre 2015 11:11)

    L'unica cosa che questo presidente può fare per il bene dell'umanità è tornare da dove è venuto in Africa.

  • #5

    Veritàxverità (domenica, 22 novembre 2015 11:29)

    Certo che ci sono documenti ufo nei dossier oggetti non identificati, non si cita mai la parola alieni, sono rimasugli della guerra fredda, andate a studiare !

  • #6

    Angelo Lombardo (domenica, 22 novembre 2015 12:48)

    Persino nel film più yankee della storia (indipendence day) il presidente viene tenuto all'oscuro dell'UFO tenuto nell'area 51.

  • #7

    Daniele (lunedì, 23 novembre 2015 16:06)

    @ Malles
    Carissimo Malles,
    "Daniele mi stai togliendo l'aureola ai santi, non si fa......"
    Ahahaha da buon italiano potrei risponderti che "nel caso"...l'ho fatto a mia insaputa !
    Tuttavia sono certo, anzi convinto che la questione sia ancora piu' "drammatica".
    dopo piu' di 25 anni di falsita' e mezze verita', la "caduta degli Dei" per me appare inevitabile, e ci trascineranno con loro.
    Dal punto di vista storico se prendiamo la caduta dell'occidente avvenuta con la caduta dell'impero romano e la sovrapponiamo con la situazione attuale occidentale, le analogia sono cosi sovrapponibili che l'unica differenza rilevabile 'e solo l'indice temporale. So che sembra impossibile, ma e' proprio questa incapacita' di analisi che sara' la ns rovina. Eppure in passato grandi civilta' evolute sofisticate tecnologiche sono state spazzate via con il loro sapere da civilta' molto meno evolute e barbare, e le loro conquiste in campo scientifico e culturale dimenticate per millenni.
    L'occidente ormai e' una scatola vuota disgregata dall'interno e il Re e' nudo i vari Obama e leader occidentali sono assolutamente incapaci di qualsiasi leadersheep culturale capace di consolidare mantenere e progrdire la nostra civilta'.
    Se dai vari summut, G8, G20 ecc togliete il business ossia prezzo petrolio,valuta (Euro o dollaro che sia, e le privatizzazioni (che sono lo smembramento delle conquiste sociali come trasporti,lavoro,sanita' ecc) non rimane assolutamente nulla. Non vi e' nessuna idea di progresso in termini di civilta' occidentale,sviluppo, e vere rivoluzioni.
    Continuiamo ad usare il petrolio e lavorare piu' di 8 ore al giorno con salari che a malapena coprono affitto e riscaldamento esattamente come 100 anni fa !
    siamo fermi da 100 anni ! e non importa se avete il cellulare e internet il progresso tecnologico e' nullo se il modello sociale non si evolve di pari passo.
    Provate a pensarci veramente come vi spiegati che oggi una macchina fa 1000 volte di piu' il lavoro possibile di 50 anni fa, e voi continuate a lavorare 8 ore con paghe da fame nonostante produciate beni 1000 volte di piu' ? Immaginate di essere un contadino e di poter lavorare 1000 volte meglio il campo di vostro nonno, ma lavorate le stesse ore con lo stesso ricavo economico riportato ai tempi di vostro nonno ! e di avere gli stessi problemi ad accedere a servizi base come la sanita' ? non ha senso !
    La vera rivoluzione e la ricostruzione degli scambi economici lavorare meno e lavorare tutti ! altrimenti la tecnologia diventa inutile ! se lavorassimo solo 3 o 4 ore con un vero stipendo basato sul valore reale del prodotto faremo un balzo in termini tecnologici e culturali di 500 anni in pochi decenni. Immaginate quanti potrebbero educare veramente i loro figli e coltivare le proprie passioni finire l'universita' nel tempo libero, o accedere a corsi di qualsiasi tipo, tecnologico,.musicale,culturale, senza contare l'aggregazione sociale che si avrebbe avrete tempo per vedere amici e fare progetti insieme ad altre persone. Questa e' la vera evoluzine culturale ! non un cellulare con 10.000 funzioni di cui ne usate al max 5.
    L'alternativa e' che tra 100 anni la robotica sostituira completamente l'uomo. Potremmo fare la produzione di un anno in un mese ma saremo tutti disoccupati e nessuno potra' accedere ai beni prodotti, ne a nesun servizio sociale ! se questo e' il modello futuro allora l'occidente e' gia' finito e viviamo alla fine di un sogno.
    Continuiamo ad inseguire i modelli sbagliati come la Cina o il Bangladesh perche' si lavora a pochi centesimi l'ora, ma se quello e' il modello "giusto" allora basterebbe che i vecchi stati del sud negli Usa reitroducessero la schiavitu' (lavoro a costo zero) per mandare l'all' aria l'intera economia mondiale !!! tuttocio' non ha senso in temini evolutivi e culturali. Ridurre il tutto al mero profitto escludendo tutto il resto fara' si che alla fin fine perfino il denaro perdera la sua funzione di scambio poiche nessuno avra' piu' accesso al denaro. Ma cosa lo dico a fare ?