E.T l'Extraterrestre piange la "mamma": muore a 65 anni Melissa Mathison

Melissa Mathison, la sceneggiatrice che, insieme a Steven Spielberg, creò E.T l'Extraterrestre, si è spenta dopo una strenua lotta contro il cancro su cui fini all'ultimo ha mantenuto uno stretto riserbo. La donna aveva solo 65 anni e aveva partecipato a numerosi film di Hollywood. L'annuncio arrivato dal fratello Dirk Mathison ha scosso il mondo del cinema e provocato una serie di reazioni commosse. Buddista praticante dal 1997, lascia in eredità una pietra miliare del cinema a tematica aliena.

La Mathison, che per E.T aveva ricevuto una nomination all'Oscar, ai Golden Globe e ai BAFTA, è stata sposata con Harrison Ford per vent'anni e con lui ha avuto due figli, Malcolm e Georgia Ford. Nella sua carriera ha anche scritto Kundun, il film di Martin Scorsese che racconta l'ascesa dell'odierno Dalai Lama e la sua lotta contro l'oppressione cinese del Tibet.

 

Tante le reazioni di cordoglio dai fans e da chi aveva lavorato con lei.

In particolare Steven Spielberg ha rilasciato un comunicato in cui si legge: “Melissa aveva un cuore pieno di generosità e amore, che brillava forte quanto il cuore che ha donato a E.T.”. 

E.T. l'extra-terrestre il capolavoro da lei sceneggiato, fu proiettato in anteprima a Houston, per poi essere presentato fuori concorso nel giorno di chiusura del 35º Festival di Cannes dove venne accolto con standing ovation, e infine distribuito negli Stati Uniti d'America l'11 giugno 1982. Nel fine settimana di apertura debuttò in prima posizione, guadagnando 11 milioni di dollari, per poi mantenere la posizione per sei settimane. Rimase tra la seconda e la prima posizione del botteghino fino a gennaio. Smise di venire proiettato il 3 giugno 1983, con un guadagno di 360 milioni di dollari in America. Nel mondo sfiorò i 665 milioni di dollari, per allora un record assoluto.Per il ventennale nel 2002, quando fu ri-edito, la pellicola guadagnò 14 milioni di dollari già durante il primo fine settimana di programmazione e 35 milioni di dollari complessivamente.

 

Scrisse di E.T il The Times:

« Criticare E.T. in termini ordinari è come criticare le tecniche di struttura dell'Iliade, le motivazioni dei personaggi di Cenerentola o la zoologia di King Kong. Come loro E.T. è passato nell'universo delle mitologie, dove contano solo le leggende »

Ci piace pensare che Melissa in un'altra vita riuscirà a incontrare di nuovo il suo piccolo extraterrestre a cui aveva dato "vita", e che insieme viaggino verso nuovi pianeti da esplorare.

Scrivi commento

Commenti: 0