Encelado: le foto mai viste dalla sonda Cassini alla ricerca dei segreti del suo oceano

Arrivano nuove straordinarie foto di Encelado, la luna di Saturno che nasconde un oceano segreto sotto la sua superficie. La sonda Cassini ha inviato le foto del flyby del 28 ottobre scorso, durante il suo incontro ravvicinato con il satellite. La sonda sorvolava Encelando da un'altezza di 49 chilometri. ''Le immagini inviate da Cassini sono meravigliose, ma quelle più emozionanti devono ancora arrivare, insieme ai dati'', ha detto Linda Spilker, del Jet Propulsion Laboratory (Jpl) della Nasa. si aspettano altre straordinarie immagini e le analisi sui suoi geyser alla ricerca di un ambienta ospitale per la vita.

Le immagini mostrano i getti dei geyser sprigionati nello spazio, i solchi che segnano la superficie ghiacciata e dettagli delle innumerevoli 'pieghe' che modello i ghiacci di un mondo ai confini del Sistema Solare. Gli enormi getti nel Polo Sud di Encelado si scagliano nello spazio disperdendo particelle di ghiaccio e vapore d'acqua. 

Una vista della superficie della luna di Saturno, Encelado - Credit: NASA / JPL-Caltech / Space Science Institute
Una vista della superficie della luna di Saturno, Encelado - Credit: NASA / JPL-Caltech / Space Science Institute

Il prossimo passo ora è analizzare il vapore acqueo emesso con i geyser. I dati potrebbero fare luce per la prima volta sulle caratteristiche dell'oceano nascosto di Encelado per confermare che sia davvero un ambiente favorevole per la vita. 

Credit: NASA / JPL-Caltech / Space Science Institute
Credit: NASA / JPL-Caltech / Space Science Institute

Anche se la sonda non è attrezzata per la ricerca di "segni di vita" veri e propri, queste analisi potrebbe dare indizi circa l'ambiente e la sua composizione utili ai fini della ricerca. Mentre gli scienziati ritengono che il grande oceano sotterraneo sia in gran parte composto d'acqua, le analisi potrebbero contribuire a rivelare la presenza di altri composti chimici. Le analisi potrebbero anche fornire informazioni su tutte le attività idrotermali sul fondo dell'oceano, una fonte di calore che sarebbe probabilmente necessaria per sostenere la vita.

Cassini fare il suo flyby finale di Encelado il 19 dicembre 2015. La sonda ha studiato Saturno e le sue lune per un decennio, ma la sua missione si concluderà nel 2017, quando farà una drammatica serie di oscillazioni tra Saturno e l'anello più interno prima di immergesi intenzionalmente nell'atmosfera del gigante gassoso.

Scrivi commento

Commenti: 0