L'astronomo Geoffrey Marcy dalla scoperta dei pianeti extrasolari allo scandalo sessuale

Molti giornali americani e in particolare il New York Times riportano in prima pagina una brutta vicenda che riguarda un'autorità scientifica di cui abbiamo parlato anche noi tante volte. Ci riferiamo a Geoffrey Marcy celebre astronomo della prestigiosa università di Berkeley, e in odore di premio Nobel, diventato celebre per aver dedicato la sua vita alla ricerca di pianeti extrasolari. La sua carriera rischia di essere finita, dopo lo scandalo di molestie sessuali che lo sta travolgendo in queste ore.

Lo scienziato è accusato di aver molestato sessualmente le sue studentesse per molti anni. 

Marcy dopo 16 anni di onorata carriera ha presentato le sue dimissioni e si dovrà difendere in tribunale. L'università tramite Gigor Brasri presidente del dipartimento, ha definito il comportamento dello scienziato inaccettabile.
"Un comportamento spregevole e ingiustificabile: vogliamo inoltre esprimere la nostra vicinanza alle donne vittime di questi abusi".  L'indagine interna è stata condotta in segreto negli ultimi sei mesi, dopo che molte allieve si erano lamentate per i comportamenti di Marcy e avevano sollecitato a più riprese l’intervento dell’ateneo.

L'annuncio delle dimissioni del Dott. Marcy è avvenuto due giorni che la stragrande maggioranza dei colleghi del dipartimento di astronomia hanno emesso un voto di sfiducia in una lettera, mettendo nero su bianco che la vicenda non permetteva al celebre scienziato di svolgere le funzioni di un membro della facoltà. 


"Questo dovrebbe mettere i molestatori sessuali sull'avviso: Nessuno è troppo grande per fallire,"  ha detto Joan Schmelz, ex presidente del comitato dell'American Astronomical Society.


Geoffrey Marcy è diventato famoso 20 anni fa come uno dei principali cacciatori americani e scopritori di pianeti extrasolari, ed è stato menzionato solo poche settimane fa come un potenziale premio Nobel. Ma su suo conto ora pesa una macchia che neanche la sua grande carriera potrà lavare.

Alla vigilia della pubblicazione del rapporto, Marcy ha postato delle scuse ufficiali sul suo sito web, in disaccordo con alcuni aspetti delle denunce di molestie, ma dicendo che voleva prendesi le sue responsabilità. "E' difficile esprimere quanto sia doloroso per me per capire che ero una fonte di disagio per alcune delle mie colleghe, senza averne intenzione", ha detto.


Ma le sue scuse e la sua risposta non sono bastate, anzi sono state giudicate come prive di sensibilità per le vittime delle sue azioni, alcune delle quali sono ricercatrici ed astronome.Più di 2.500 astronomi e gli altri scienziati hanno firmato un petizione online che esprime il sostegno alle vittime del Dott. Marcy e ammirazione per il loro coraggio.

Scrivi commento

Commenti: 4
  • #1

    Lau (giovedì, 15 ottobre 2015 17:46)

    Cercava pianeti o cercava altro? porco !

  • #2

    Malles (giovedì, 15 ottobre 2015 21:20)

    Cara Lauretta non esageriamo, lo scienziato è validissimo... solo pensava di piacere come Indiana Jones. E poi francamente, le "rotondità" di alcuni pianeti sono veramente invitanti. Si è solo un pò confuso, ecco tutto...

  • #3

    UfoDrome (venerdì, 16 ottobre 2015 11:21)

    cercava i canyon di marte ...

    ... ma aldilà della condotta riprovevole dello scienziatone ...

    ... ci sarebbe anche da indagare sulla questione temporale (leggesi "molti anni") ... insomma questo per molti anni ha fatto il suo comodo senza che nessuno sia intervenuto ?

  • #4

    Lorenzo (venerdì, 16 ottobre 2015 18:42)

    Il professorone mandava le sue sonde sulla superficie.
    Cercava pianetadonna.it e mi sa che l'ha trovato.