Un messaggio da mandare verso lo spazio che rappresenti l'umanità ? Il concorso vale 1 milione di dollari

I messaggi inviati nello spazio per raccontare agli extraterrestri la natura del genere umano devono essere aggiornati per riflettere la parità di genere e la diversità della vita sulla Terra, dicono gli scienziati. In una conferenza a Leeds della scorsa settimana, un gruppo di astronomi e filosofi britannici che formano la rete di ricerca del Regno Unito per SETI - Search for Extraterrestrial Intelligence - ha accettato di partecipare a un concorso organizzato dalla Breakthrough Initiative per elaborare un messaggio da inviare nello spazio in nome del mondo per chiunque possa essere in ascolto. Ma quale messaggio ?

Il discorso può sembrare banale ma è pieno di risvolti etici, filosofici e scientifici. Discutendo il contenuto probabile del messaggio al British Science Festival a Bradford, la necessità di rivedere le nostre precedenti rappresentazioni della vita sulla Terra è stata sollevata. Jill Stuart, un esperto di politica spaziale presso la London School of Economics ha indicato che la targa messa sul Pioneer 10 la navicella, lanciata nel 1972, e destinato a diffondere informazioni sugli abitanti della Terra, presenta alcuni problemi, se vista oggi giorno.

"La targa mostra un uomo alzando la mano in un modo molto virile mentre una donna sta dietro di lui, e appare del tutto docile e sottomessa", ha detto. "Abbiamo davvero bisogno di ripensare che con eventuali messaggi stiamo inviando oggi. Gli atteggiamenti sono cambiati così tanto in soli 40 anni. "

La targa ritrae chiaramente le figure umane come bianche, e Stuart ha osservato che potremmo trovarci a disagio a diffondere immagini o messaggi che includono materiale che descrivono "un dominio occidentale"

 

L'iniziativa Breakthrough, è organizzata dall'imprenditore russo Yuri Milner, che premierà con la comma di  1 milione di dollari la migliore idea per un messaggio da trasmette la fuori, nello spazio profondo.

 

Anders Sandberg dell'Institute presso l'Università di Oxford, era a Bradford in rappresentanza del gruppo SETI, e ha detto che la decisione di partecipare al concorso è stata approvata fatica, con la metà degli scienziati del gruppo contrari a inviare un messaggio nell'etere.

 

Gli scienziati dissenzienti, ha detto Sandberg, erano preoccupati che si potesse richiamare l'attenzione sul tipo sbagliato di alieni. "Il cliché di essere invasi dagli alieni non è mai stato nelle nostre menti. Ma il pensiero è stato che il silenzio nei cieli potrebbe essere dettato dal fatto che civiltà aliene si nascondono da noi, e che loro stesse potrebbero essere stupite da questo voler attirare attenzione, ha detto.

 

Il messaggio, potrebbe assumere la forma di testi, suoni, formule matematiche o immagini. «Ma quello che non sappiamo è se eventuali alieni là fuori hanno gli occhi, così le immagini potrebbero non funzionare", ha detto Sandberg. Se il gruppo britannico SETI vincerà il concorso, investirà il premio in denaro nella ricerca extraterrestre nel Regno Unito.


La stella più vicina che potrebbe contenere vita, ha detto Sandberg al Guardian, è di dieci anni luce di distanza, quindi, anche nel migliore dei casi ci vorrebbero 20 anni - e più probabilmente 200 -per una risposta per arrivare dalla zona della nostra galassia dove la maggior parte di pianeti simili alla Terra potrebbero essere situati.

 

C'è anche la possibilità che, piuttosto che una razza aliena avanzata, i nostri messaggi potrebbero essere ricevuti da una civiltà più dietro di noi tecnologicamente

 

Yuri Milner intanto non si ferma e oltre al messaggio da inviare agli alieni ha programmato per il prossimo decennio. una Breakthrough Listen, come riferisce il New York Times . Gli scienziati a cui verranno affidati i fondi, avranno accesso alle tecnologie abitualmente utilizzate per monitorare l'attività delle stelle, con la possibilità di individuare eventualmente il segnale che una lampadina da 100 watt produrrebbe ad una distanza di 4 anni luce. 

 

l progetto coinvolgerà 25 persone, due enormi radiotelescopi e un terzo telescopio, laser-sensibile. In pratica Milner affitterà questi telescopi, mentre un team di scienziati li punterà su quelle zone del cielo dove è più probabile l'esistenza di vita extraterrestre. Un'opportunità straordinaria, se si considera che gli astronomi coinvolti nel Seti (Search for Extraterrestrial Intelligence) sono abituati ad usare gli strumenti speciali una volta ogni anno. 

 

dati ricevuti saranno poi elaborati con un software. Uno dei telescopi, Green Bank, si trova nell'emisfero settentrionale, nello stato americano del West Virginia. Un altro, Parkes, è nel sud del mondo, in Australia. Il terzo, quello laser, si trova in California. Il russo ne è convinto "non dobbiamo mai smettere di cercare".

 

E voi che messaggio mandereste ai vostri ipotetici alieni vicini di casa?

Commenti: 12 (Discussione conclusa)
  • #1

    Franz (sabato, 19 settembre 2015 16:58)

    Se provassi ad immaginare di essere al posto degli alieni tutta questa storia mi sembrerebbe senza senso.

  • #2

    Paolino (domenica, 20 settembre 2015 21:56)

    Le solite cretinate politically correct! Oltre a questo, ammesso e non concesso che ci sia qualcuno che voglia leggere i messaggi idioti dei terrestri, come possiamo fare ipotesi su una cultura completamente sconosciuta? Che ne sappiamo noi se quella cultura è razzista o no, se è di "tipo occidentale" o meno, maschilista o no? Sono considerazioni da perditempo e campate in aria, come i castelli in aria. Proprio roba per chi ha molti soldi e non sa come spenderli e ancor più tempo da perdere. Ma che se ne vadano a lavorare e imparino cosa vuol dire sudare 8 ore al giorno e 40 alla settimana... come minimo!

  • #3

    Maurone (domenica, 20 settembre 2015 21:58)

    A me quello che fa inca**are è che si spendano un mucchio di soldi per cose prive di qualsiasi utilità concreta. Quei soldi sarebbero spesi meglio nella ricerca scientifica vera, nella medicina, etc...altrimenti li dessero ai poveri.

  • #4

    Pinco pallino (domenica, 20 settembre 2015 22:01)

    Io manderei subito questo messaggio: "Cari extraterrestri, fateci un favore, venite subito qui e fate fuori queste teste di birillo una volta per tutte. A cominciare dall'America, per finire con l'Europa, Bruxelles, Strasburgo, Berlino, etc... E mi raccomando, non dimenticate di bombardare i palazzi del potere a Roma. Vi ringrazieremo per i secoli a venire"!

  • #5

    Werther (lunedì, 21 settembre 2015 00:04)

    Scrivano quello che vogliono, vorrei solo che si lasciasse una riga con scritto: Un campione non rappresentativo di tutta l'umanità.

  • #6

    FABIOSKY63 (lunedì, 21 settembre 2015 06:52)

    penso che lo farò! un milione di dollari e "un sacco di cose da fare"...cose che altri "NON possono" fare... :)

  • #7

    Malles (lunedì, 21 settembre 2015 17:39)

    penso che lo farò! un milione di dollari e "un sacco di cose da fare"...cose che altri "NON possono" fare...

    Ben detto Maestro Fabiosky63, ben detto, solo tu ce la puoi fare, siamo pronti a portarti in trionfo.

  • #8

    Daniele (lunedì, 21 settembre 2015 17:53)

    L'unico massaggio sensato che possiamo mandare e' il nostro epitaffio.
    Un monito per altre civilta' affinche non seguano il nostro esempio, poiche' quando lo riceveranno al 99% saremo estinti o regradati a una manciata di esseri allo stadio poco superiore al neolitico.
    Mi fa "piacere" leggere che molti di voi hanno iniziato a capire lo stato attuale terribile delle cose.
    Un infinito risiko privo di qualsiasi umanita' atto ad un unico e per altro insensato scopo. Accumulare l'intere risorse planetarie (umane,naturali,finaziarie,produttive)
    sotto il controllo di un ristretto gruppo di potere (corporation,colossi finanziari,energetici ecc) che per ovvie ragioni fa capo per forza di cose a una manciata di famiglie ultrapotenti di cui nessuno parla mai.
    Leggiamo solo di consigli di amministrazione amministratori delegati, o al max il nome del gruppo in questione puo' essere una banca,una multinazionale petrolifera o altro) ma mai i veri proprietari ossia chi e' al di sopra del consiglio di amministazione.
    Vi sieta mai chiesti il perche? Leggiamo spesso di disastri causati dall'attivita' di questi "colossi" al di sopra di politica e leggi, ma sempre facendo ricorso al nome del gruppo e mai ripeto mai al nome del proprietario vero o della famiglia che detiene veramente il controllo e l'introito della societa' in questione.
    Appare evidente che il nome aziendale (di fatto e incridibilmente per legge persona fisica si avete letto bene per legge il nome aziendale di una corporation e considerata persona fisica) diventa un facile paravento per mascherare chi detiene veramente il potere.
    Quindi accade una specie di magia voi apprendete per esempio che una petroliera del gruppo x ha inquinato il tal luogo, ma non vi dicono mai il proprietario fisico di quel gruppo, solo il nome commerciale dell'azienda.
    Cosi facendo lui non e' responsabile direttamente poiche e' colpa del "gruppo o logo commerciale" e lui non sara' responsabile in prima persona delle colpe di una entita' astratta. Al max vedrete giudicato un subalterno o il capitano, ma mai le vere cause
    (per esmpio la compagnia gli forniva una nave inadatta alla navigazione (ottenuti i permessi con le famose compiacenze)
    Un esempio pratico: Ricordate l'incidente di Fukushima ? certo che si ! e tutti voi sapete il colpevole ossia la Tepco ! fine della storia.
    Domanda chi e' la Tepco ? boh un entita astratta un logo un simbolo chi e' il proprietario dietro la facciata azionistica ? boh una specie di nebbia.
    Alcuni dati su altre "entita" prive di viso alcuni dati
    FAO da quando e' stata istituita la fame nel mondo e' passata del 20 al 70%.
    essa opera tramite finanziamenti a colossi alimentari che prendono i soldi per poi investirli in fondi speculativi al max lì1% va in reali progetti atti a sfamere il pianeta
    FMI fondo monetario inernazionale scopo dare prestiti monetari per preogetti di sviluppo con la clausula che a realizzarli saranno solo colossi facenti parte del gruppo
    in cambio del passaggio di beni e risorse nazionali come garanzia al gruppo fmi.
    Dalla sua istituzione tutte le nazioni del pianeta si sono indebitate con tale fondo (tutte tranne circa una decina) i tassi di interesse sono stipulati in maniera che l'intero pil nazionale della nazione in questione non possa coprire neppure l'interese e la nazione in questione sia obbligata di fatto e per contratto a cedere la sovranita' e tutte le risorse alle corporation private facenti a loro volta parte del gruppo FMI nonche' tutti i servizi presenti nel paese scuola,acqua,sanita' ecc tutte privatizzate e date in gestione ai gruppi di cui sopra.
    Qui giace l'umanita' vissuta sul pianeta Terra ci siamo estinti per far si che una maciata di individui avesse tutto il potere e tutte le risorse.
    Ci siamo estinti a causa di foglietti di carta colorata che chiamavamo soldi essi gestivano tutti rapporti ma erano a benefici di pochi.Essi non li usarono per il progresso della nostra societa' ma solo per far si che essi producessero altri soldi inutili foglietti di carta colorata senza nessun vero valore. Nessuna calamita' carestia ne asteroidi ne virus solo piccoli foglietti di carta colorata ci hanno distrutto.

  • #9

    Yale (lunedì, 21 settembre 2015 20:11)

    Daniele apprezzo i tuoi interveniti perché motivi sempre le tue opinioni anche quando non le condivido ti leggo con piacere. Ma...aiuto che tristezza, cioè facciamo prima a suicidarci tanto siamo spacciati ormai, non stai esagerando ?

    "FAO da quando e' stata istituita la fame nel mondo e' passata del 20 al 70%."
    La fame nel mondo è in costante diminuzione http://www.fao.org/3/a-al390o.pdf

    "Ci siamo estinti a causa di foglietti di carta colorata che chiamavamo soldi essi gestivano tutti rapporti ma erano a benefici di pochi."

    La popolazione mondiale aumenta esponenzialmente
    Siamo più di sette miliardi.

    Sei troppo categorico, devi sorridere alla vita!

    Dimenticavo il mio messaggio per gli alieni è una citazione degli indiani d'america:
    "L'uomo appartiene alla terra. La terra non appartiene all'uomo."

  • #10

    Maurone (lunedì, 21 settembre 2015 22:11)

    Allora, ci provo io a scrivere un messaggio "corretto", che più corretto di così è impossibile... e sfido chiunque a superarmi! Dunque...

    "Cari extraterrestri, siamo un piccolo granello di polvere disperso nel cosmo, in una posizione del tutto periferica. Noi non siamo il centro del cosmo. voi forse sì. In questo pianeta vivono moltissimi neri, gialli, rossi, olivastri e poi, dopo, anche qualche bianco. Nel nostro pianeta ci sono tantissime donne e poi, dopo, anche alcuni uomini, che, fra l'altro, non contano un ca**o. Qui ci sono tantissimi LGBT, sadomaso, etc... e poi, dopo, anche alcune persone cosiddette "normali", ma non sono niente di ché. Ci piacciono moltissimo i filmati di fantascienza futuristi dove vi sogniamo giorno e notte, siamo ecologisti, liberisti, animalisti, femministi, etc.. etc..., e siamo convinti che la libertà sia tutto. Se siete come noi, mandateci un messaggio, un video o qualcosa di simile; se invece siete completamente diversi da noi ci farebbe piacere se cambiate idea, in caso contrario vi denunceremo come razzisti, sessisti, omofobi, etc... e badate che i nostri tribunali non scherzano mica! Alieno avvisato mezzo salvato!

  • #11

    Daniele (lunedì, 21 settembre 2015 23:30)

    @Yale
    Anche io apprezzo i tuoi commenti e se alle volte non sono condivisi beh, viva Dio : )
    come ben sai ho specificato spesso che le mie sono solo considerazioni personali, e forse e per questa mia onesta' che condiviso o meno spesso vengo "apprezzato".
    La mia caratteristica e' una totale liberta' anche dalle mie stesse idee preconcette, e da alcuni anni ho intrapreso un "percorso" ossia non fermarmi a cio' che sento vedo leggo e come un salmone ripercorrere all'indietro fino a giungere alla sogente ossia il nocciolo di ogni questione. Ma come ben sai chi si loda si sbroda : )
    Veniamo a noi.
    Nel mio intervento riguardo alla fame c'era una imprecisone il 70% non era da intendersi che il 70% soffre la fame, ma che rispetto a prima della fao le persone che non hanno regolare accesso al cibo sono passate dal 20%al70%.
    I dati che mi hai fornito tu mi fanno piacere ma da chi sono diffusi ? dalla stesa Fao se riguarda il link che mi proponi. E un po' come andare dal macellaio e chiedere com'e' la carne ? che vuoi che ti risponda..."buona buonissima la migliore sul mercato"
    Riguardo e per rafforzare il mio commento ci sono effetti molto piu' subdoli. te ne faccio uno per tutti. una famosissima supernazionale (non la cito ma la troverai da te) con i fondi FAO si e impegnata a fornire latte in polvere (solo quello causa la sovraeccedenza mondiale) alle popolazioni del terzo mondo. Le donne sono state invogliate a fornire questo latte ai propri bambini.Risultato...un ecatombe. Perche' ?
    per il latte ? No ma mi spiegate che senso ha dare latte in polvere a popolazioni che non hanno accesso alla aqcua potabile ? Il latte in povere va mescolato con acqua ma se l'acqua e contaminata (colera,ecc) il risultato sara' un ecatombe. Volete forse dirmi che la famosa multinazionale non lo sapeva? o si e' accontentata di prendere i soldi smaltendo l'eccedenze produttive ? (oh,yess) Se fosse stata realmente intenzionata avrebbe fornito altri prodotti ma ops non sarebbe stato remunerativo.
    Capisci dove voglio arrivare ?e se non ti fermi alla prima impressione e guardi fuori da questa gabbia di certezze assodate fondate su nulla ?
    In piu' per fame si intende anche chi avendo perso il lavoro o il reditto non e' temporaneamente in grado di far fronte a spese alimentari (di recente una campagna sulla tv dice aiuta a combattere la fame nel mondo e in italia) in italia ? ma era dagli anni 50 che.....eppure ora e' necessario (questa la dice lunga sulle mezogne di progresso di UE bce e company)
    Sovropopolamento - Il sovrappopolamento e' una concausa della miseria piu' si e' poveri e piu' si tende a fare figli e un dato indiscusso i cui meccanismi sarebbero troppo lunghi da spiegare. Un esempio agli inizi del secolo in italia le famiglie povere la maggioranza avevano da 7-9-11 figli (caso di mio nonno) nel dopoguerra grazie a miglioramenti delle condizioni di vita di base da 2 a 3 figli (mia madre) col boom economico degli anni 60 figlio unico (io single oltre i 40 e fine della famiglia ossia estinti e qui qualcuno rispondera per fortuna ma ci sta)
    Nonostante l apparenza dei beni materiali la nostra societa' (occidentale quella considerata piu' evoluta) e in piena stagnazione sociale economica e tecnologica.
    Si hai letto bene tecnologica. Con l'avvento della crisi non vi e' stata una vera innovazione da piu' di 10 anni (tablet e smartphone sono solo apllicazioni miniaturizzate di tecnologie gia' esistenti.
    Il modello sociale economico e' lo stesso della fine dell'800. Si continua a lavorare 8 ore al giorno minimo come esattamente ai primi del 900 nonostante la tecnologia produca 1000 volte di piu' per uomo rispetto a 80 anni fa. Lo stipendio in tutto il mondo occidentale (nell'altro e' pure peggio) ha una regola di base incredibile.
    Tenetevi forte, lo stipendio da lavoro dipendente e basato in realta' non sulla produzione e il bene creato realmente dal vostro lavoro ma dalla formula pranzo piu' cena (costo medio) piu' un pacchetto di sigarette. Non ci credete provate. Andate dove volete e guardate i menu turistici (quelli per camionisti per intenderci e non il menu a piazza Navona) fate la media dei prezzi moltiplicatelo per due (pranzo e cena) e aggiungete il costo medio di un pacchetto di sigarette e avrete il guadagno medio gionaliero di una persona in qualsiasi paese (funziona al 100% a prova d'errore)
    Ricordate la scelta di Neo ? io l'ho fatto e sono uscito da questa vera ripeto vera Matrix...che un tempo non solo accettavo ma difendevo. Imparate a farvi domande siate liberi dalle vostre idee perfino quelle che date per scontato ragionate con la vostra testa e non per quello che la cosiddetta societa' vi impone di pensare con la paura di uscire dalla massa. Mettete tutto in discussione ferfino voi stessi.

  • #12

    Paolino (mercoledì, 23 settembre 2015 15:22)

    Maurone, effettivamente sei il massimo del politicamente corretto!