Julian Assange -paladino di Wikileaks- presto in libertà? 

Vi ricordate di Julian Assange ? L'uomo di Wikileaks, la più grande operazione di disclosure mondiale mai avventura, potrebbe essere libero fra poco. Assange si trova dal giugno 2012 nell'ambasciata dell'Ecuador a Londra, dove ha trovato protezione contro la richiesta della Svezia di estradizione per l'accusa di abusi sessuali contro due donne. La procura di Stoccolma, riferisce il Times, ha preso atto che dal 19 agosto le accuse - per cui è stato incriminato a Stoccolma- saranno prescritte in base al diritto svedese, in quanto sono trascorsi 5 anni dalla presentazione della denuncia. Giustizia è fatta?

L'uomo era stato accusato di reati sessuali da due donne diverse. La prima accusa, di abuso (non stupro) è stata mossa da Claes Borgstroem, che ospitò il fondatore di Wikileaks nel suo appartamento di Stoccolma.

La celebre copertina del Time del Dicembre 2010
La celebre copertina del Time del Dicembre 2010

Assange è anche accusato - ma non è stato incriminato - di stupro da parte di una seconda donna svedese, La donna ha raccontato che l'uomo abusò di lei mentre dormiva. La procura in questo caso ha altri 5 anni di tempo per incriminarlo perché per lo stupro la prescrizione è di 10 anni. Assange ha sempre sostenuto che le accuse contro di lui sono state montate ad arte dalla Cia per ottenerne l'estradizione in Svezia, dove poi il governo di Stoccolma lo avrebbe consegnato agli Stati Uniti.

 

Il bavaglio degli Stati Uniti

L'amministrazione Obama lo vuole processare per aver pubblicato centinaia di migliaia di file segreti del dipartimento di Stato e del Pentagono. Documenti che Assange ottenne dall'ex caporale Bradley Manning (oggi Chelsea dopo la richiesta di cambiamento di sesso),condannato per questo a 35 anni di prigione, e che hanno fatto la fortuna mediatica del fondatore di Wikileaks. Ma lo hanno costretto ad una condizione di "latitanza" e di prigionia forzata mentre negli anni il suo caso è sparito dalle prime pagine dei giornali.

Dopo che il Regno Unito si è rifiutato di concedere il diritto di asilo Assange si è rifugiato nell’ambasciata dell’Ecuador, proprio a Londra dove sta da tre anni e due mesi. Se gli inglesi fossero riusciti a catturarlo lo avrebbero consegnato alla Svezia. La più grande paura di Assange tuttavia è di finire negli Stati Uniti. In punta di diritto la Svezia non potrebbe estradarlo verso gli Stati Uniti, dove è accusato di spionaggio e rischia l’ergastolo o la pena di morte. I paesi dell'unione europea infatti non possono estradare dei prigionieri negli Stati dove è prevista la pena capitale per specifici reati.

 

Questa fattispecie ha salvato qualche anno fa Gary McKinnon, l'Hacker Ufo. Theresa May il ministro inglese competente bloccò per questa ragione e per motivi di salute l'estradizione in Usa del celebre hacker britannico, che cercava informazioni sugli ufo nei computer del Pentagono. McKinnon era ricercato per essersi introdotto nei sistemi informatici del governo di Washington. Affetto da sindrome di Asperger, aveva ammesso la sua colpevolezza ma disse di averlo fatto perché cercava le prove dell'esistenza degli Ufo. La sua lotta contro l'estradizione è durata 10 anni.

 

Assange, Wikileaks gli Ufo

Intervistato dai lettori del quotidiano Forbes nel 2011 Assange dichiarò sugli Ufo:

Ho detto che ci sono informazioni sugli UFO nei Cablegate. E questo è vero, ma questi sono solo piccoli riferimenti di passaggio. La maggior parte delle preoccupazioni riguarda materialmente i culti UFO, e il loro comportamento nel reclutare persone. Ad esempio, vi è un riferimento piuttosto sostanzioso in un plico di grandi dimensioni, che cercheremo di rilasciare nei prossimi giorni, riguardante i Raeliani, una setta UFO che ha una forte presenza in Canada ed è stata fonte di preoccupazione per l'ambasciatore americano proprio in Canada. A quel tempo, i raeliani avevano affermato di aver clonato un individuo (era il 2002 n.d.r) e straordinariamente, la stampa di tutto il mondo riprese la storia e ne fece una notizia da prima pagina.

Scrivi commento

Commenti: 6
  • #1

    cK (giovedì, 13 agosto 2015 11:53)

    Stupro ad orologeria direi, di qualche sgualdrinella pagata dalla Cia.

  • #2

    Satan (giovedì, 13 agosto 2015 12:10)

    << Documenti che Assange ottenne dall'ex caporale Bradley Manning (oggi Chelsea dopo la richiesta di cambiamento di sesso) >>


    LOL

  • #3

    .Yale (giovedì, 13 agosto 2015 12:30)

    E sticazzi no?

  • #4

    Malles (giovedì, 13 agosto 2015 15:05)

    I sistemi di sicurezza informatici sono come un guanto di sfida per i fanatici del settore. Ma ancor prima di questi, con l'inizio dell'era del nasone R. Nixon gli stessi servizi di sicurezza USA sono diventati maestri nell'introdursi in sale di sicurezza di altrui governi. Le agenzie che dipendono (e non) dal governo usa, primeggiano in questo, come le NSA-OSS-CIA-DIA-USSS-FBI-DEA-USIC-FAA e chi più ne ha più ne metta. Loro possono farlo, ma guai se qualcuno s'intruffola nei loro sistemi: la pena arriva fino alla morte.

    Al loro confronto il "povero" J. Assange è un capretto sacrificale. Tutto calcolato? Penso di si (Raeliani inclusi), sono bastate 2 telefonate ad altrettante signorine avvezze al mitico ballo del cav.per organizzare un finto bunga-bunga e poi chiederne l'estradizione. Almeno avesse consumato...Qualcuno non c'è cascato? E vorrei ben vedere, gli anelli al naso sono terminati. Forse che la parola UFO manda ancora in tilt qualche papavero USA?

    Tirare poi in ballo quei poveracci di C. Vorilhon (Is - Rael) lo ritengo demenziale. a me gli occhi e ...il sesso, sono l'inviato Rael. Ma per carità. Se voleva essere una copertura, mi sa tanto che la coperta è corta, cortissima.
    Un saluto
    Malles

  • #5

    Quasar9621 (giovedì, 13 agosto 2015 18:11)

    @ cK.

    Concordo al 100%!!!

  • #6

    Franz (giovedì, 13 agosto 2015 22:43)

    Purtroppo giustizia non è stata fatta a causa della prescrizione.