Nasa convoca conferenza stampa per una notizia "che l'umanità sogna da migliaia di anni"

Il mondo della scienza è in fermento in queste per le dichiarazioni della Nasa, che terrà alle 18.00 ore italiane una conferenza stampa per fare un annuncio che "l'umanità aspetta da millenni". I giornali di tutto il mondo stanno riportando la notizia, dall' Washington Post, al Telegraph al nostro Corriere della Sera. Quello che è certo per ora è che l'ente spaziale americano annuncerà qualcosa che riguarda le "nuove scoperte" dalla sua missione Keplero, che è a caccia di pianeti abitabili nella Via Lattea. Per questo le speculazioni di questi minuti parlano della possibilità che il telescopio abbia individuato una nuova Terra, che orbita intorno ad una stella simile al sole

Come riporta il Corriere nella sua edizione on line, l’annuncio verrà fatto alle 18 (ora italiana) nel corso di una conferenza stampa audio. Alla conferenza stampa parteciperanno astrofisici ed esperti che lavorano all’analisi dei dati raccolti dalla missione Keplero, compreso Jeff Coughlin del SETI Institute, l’istituto californiano che si occupa della ricerca di vita e intelligenza extraterrestre. Questo particolare ha alimentato ancora di più le speranze di chi pensa che sia arrivato il giorno fatidico per la scoperta di un pianeta simile al nostro.
In ogni caso non dovremmo aspettare molto, è questione di minuti. Il Telegraph per l'eccitazione ha deciso di mettere un conto alla rovescia nel suo articolo. Le aspettative sono alte, cosa ci aspetta?

Updates:

Emergono i primi particolari. La missione Kepler della NASA avrebbe confermato il primo pianeta simile alla Terra vicino alla "zona abitabile" attorno a una stella simile al Sole. Questa scoperta e l'introduzione di altri 11 nuovi piccoli pianeti candidati nella zona abitabile segnano un'altra pietra miliare nel cammino per trovare un' altra "Terra".

 

 

La recente scoperta di Kepler-452b ne fa il più piccolo pianeta finora scovato in orbita nella zona abitabile, dove l'acqua liquida potrebbe trovarsi in superficie. Il pianeta ruoterebbe intorno a una stella di tipo G2, come il nostro Sole. La conferma di Kepler-452b porta il numero totale dei pianeti censiti a 1.030. Seguiranno aggiornamenti.

Updates, tutti gli aggiornamenti nell'articolo odierno

 

Kepler 452b, c'è un'altra Terra nell'universo

 

Quando ieri nel pomeriggio la Nasa ha diramato la nota sull'annuncio "atteso da millenni" in molti hanno sperato che fosse stata trovata la vita extraterrestre. Non è così, ma in compenso è stato trovato un pianeta del tutto simile al nostro nella zona abitabile: Kepler 452-b. Un pianeta  che John Grunsfeld della Nasa ha definito una "nuova Terra". Kepler-452b ha un diametro del 60 per cento più ampio di quello della Terra, ruota intorno a una stella simile al Sole, ha un'eta' di 6 miliardi di anni. Caratteristiche quasi speculari al nostro mondo, che ne fanno il luogo perfetto per aver ospitato, ed ospitare tutt'ora la vitaIl punto su questa straordinaria scoperta.

Commenti: 38 (Discussione conclusa)
  • #1

    IBelive (giovedì, 23 luglio 2015 18:10)

    Se hanno scoperto gli alieni mi ubriaco alla faccia di tutti quelli che in questi anni non ci hanno creduto. Mi basta anche una nuova Terra gemella!

    Repubblica parla di un pianeta abitabile
    http://www.repubblica.it/scienze/2015/07/23/news/_nello_spazio_c_e_un_altra_terra_l_annuncio_della_nasa-119683380/?ref=HREC1-5

  • #2

    Daniele (giovedì, 23 luglio 2015 18:37)

    No, niente alieni.
    Sto seguendo la diretta da quello che ho capito fino ad adesso,
    Il satellite keplero ha trovato un presunto pianeta nella fascia abitabile, presumibilmente rocciosoche orbita in circa 380 giorni intorno alla sua stella.
    Forse dovevano ridimensionare un po di piu' l'annuncio cosi sensazionalistico
    ma sto ancora seguendo.cmq niete di cosi supersensazionalistico come si sperava.

  • #3

    Osir (giovedì, 23 luglio 2015 18:38)

    Ne stanno parlando a studio aperto, dicono che sia una Terra più grande del 60% ma forse abitata :O Il sito della nasa non va ..

  • #4

    Veronica Andreatta (giovedì, 23 luglio 2015 18:41)

    Alla Nasa ignorano il significato di scoperta storica evidentemente o ci vogliono preparare a livelli di consapevolezza graduali.
    Io mi aspettavo molto di più.

  • #5

    Yale (giovedì, 23 luglio 2015 18:50)

    Di più di un pianeta simile al nostro nella zona abitabile? e cosa volevi gli alieni sotto casa?
    E' una notizia per quelli di bocca buona, è una grande notizia, se ti ha deluso pazienza.
    Ma niente panico dista 1400 anni luce, siamo a distanza di sicurezza contro l'invasione degli ultracorpi.

  • #6

    alflipper75 (giovedì, 23 luglio 2015 18:57)

    Guardate che se è veramente simile alla terra ,ed è un sistema solare più anziano del nostro abbiamo fatto bingo. Riflettere sulle potenzialità di quel pianeta e sistema solare.

  • #7

    Daniele (giovedì, 23 luglio 2015 19:01)

    @ Osir
    A non andare sono le teste dei giornalisti di studio aperto (oddio chiamarlo Tg e chiamarli giornalisti io non ci provo neanche).
    Cmq non so come facciano quelli di studio aperto a dire che e' abitata (cmq non ho visto il tg commento quello che dici tu) visto che dal momento non si sa nulla e non e possibile per gli strumenti di Kepler capire se abbia un atmosfera ne tantomeno farne una spettografia per vederne la composizione.
    Mah !
    forse questa sera Bruno Vespa avra' in studio un plastico da farci vedere ; )

  • #8

    Raf (giovedì, 23 luglio 2015 19:03)

    Notizia interessante. Certo è stato invitato anche un esponente SETI, magari indirizzeranno in quella zona le antenne dei radiotelescopi.
    Comunque, ecco, fino ad ora non è una notizia sconvolgente. C'è un pianeta simile alla terra (forse).
    Direi che è una bella pubblicità per giustificare i soldi spesi...ma continuiamo a seguire le vicende.

  • #9

    Donatello (giovedì, 23 luglio 2015)

    E' una notizia incredibile.. Questo Kepler-452 ha presumibilmente la stessa temperatura della Terra, è roccioso e sta in un sistema stellare ideale per la vita. Purtroppo Keplero non può stabilire se sia abitato, non siamo ancora in grado di fare questo, ma è la conferma che in 6 anni di attività del primo cacciatore decente di pianeti extrasolari abbiamo già scoperto un gemello, e chissà quanto ce ne sono più vicini. Chi lo dice che in questo non ci sono alieni e vita intelligente? non lo possiamo sapere.Spero che i media trattino la notizia con il rilievo che si merita.

  • #10

    Giotto (giovedì, 23 luglio 2015 19:11)

    tutto questo casino per un sasso a 1000 anni luce

  • #11

    alflipper75 (giovedì, 23 luglio 2015 19:15)

    Guarda RAF che veramente sono 1000 e qualche cosa i pianeti che potrebbero essere simili alla terra,naturalmente anche se sono simili ci possono essere stati degli imprevisti nella loro storia.ad esempio Marte nella sua storia ha avuto imprevisti.

  • #12

    Donatello (giovedì, 23 luglio 2015 19:19)

    Sono 1000 ma questo è l'unico con una temperatura simile alla nostra e nella fascia abitabile, è questa la differenza. Mi pare che l'altro fosse Kepler-186f fin'ora ma fuori zona abitabile. I telescopi puntati li non arrivano, non servono a nulla.

  • #13

    michelangelo (giovedì, 23 luglio 2015 19:20)

    Giotto penso che se avessero trovato un sasso non ci sarebbe tutto questo scalpore.
    Comunque spero che trovino della vita perché ciò cambierebbe molto il mondo per chi ha un po' di sale in zucca.

  • #14

    Giotto (giovedì, 23 luglio 2015 19:22)

    @Come no, forse sono l'unico che quando ha letto notizia epocale, l'umanità aspetta da millenni mi aspettavo di meglio e non sono ipocrita da non ammetterlo. Io pensavo che avessero trovagli davvero gli alieni o vita su marte.

  • #15

    alflipper75 (giovedì, 23 luglio 2015 19:25)

    Comunque la NASA con le notizie è molto abbottonata,se si espone come oggi,dopo aver analizzato la cugina della terra per anni(perchè non è stata scoperta oggi)sifnifica che è sicura.

  • #16

    Raf (giovedì, 23 luglio 2015 19:28)

    Poi che arroganza, "una notizia che l'umanità aspetta da millenni" ....a me personalmente poco frega se, forse, un pianeta sia simile alla terra a 1.400 A.L..
    Non sanno praticamente niente di sto pianeta, tolte alcune analogie. Insomma mi pare un po' troppa l'esuberanza, pur restando la notizia di un certo rilievo.

  • #17

    KORONA (giovedì, 23 luglio 2015 19:32)

    Allora cosa ci fa il responsabile seti?

  • #18

    alflipper75 (giovedì, 23 luglio 2015 19:38)

    Cavoli,allora non capite proprio.la nasa oggi tra le righe sta dando una notiziona.

  • #19

    marco (giovedì, 23 luglio 2015 19:41)

    mi passereste il link della diretta ( se ancora in corso ) ? grazie mille

  • #20

    Felaffel (giovedì, 23 luglio 2015 19:51)

    Della nasa c'e il link ufficiale al loro sito
    http://www.nasa.gov/press-release/nasa-kepler-mission-discovers-bigger-older-cousin-to-earth/

    La diretta so che è ancora in corso ma il sito è caduto , prova ad andare nello streaming di you tube canale nasa

  • #21

    Superciuk (giovedì, 23 luglio 2015 20:18)

    Sigh. Sigh potrebbe anche essersi disintegrato 1000 anni fa, gneee, sniff basta piangere ora vado ad ubriacare il dispiacere in un fiasco di barbera.

  • #22

    Franz (giovedì, 23 luglio 2015 21:34)

    Anche se ci fosse la vita su quel pianeta nessuno la potra mai vedere.

  • #23

    Guido (giovedì, 23 luglio 2015 23:24)

    Franz ottimista come sempre.

  • #24

    Receptionist (venerdì, 24 luglio 2015 00:51)

    Quindi adesso tutti i telescopi , radar, sensori, orecchie e Iphones puntati sul pianeta, altrimenti sarebbe il colmo.
    Fermate tutto e concentratevi li.

  • #25

    Maurone (venerdì, 24 luglio 2015 02:25)

    Ditemi dove si trova, domani parto subito con la mia Panda 4x4!

  • #26

    FABIOSKY63 (venerdì, 24 luglio 2015 04:44)

    Sempre pessimista Franziscainer! Ah!ah! Se è a 1400 anni luce allora è SICURAMENTE "abbastanza lontano" per esserci la vita...il Grande Naso lo sa bene questo, credimi!.. -_ -

  • #27

    Massimo Dlp (venerdì, 24 luglio 2015 05:11)

    Che sia in zona abitabile non significa nulla,anche marte e venere lo sono,sono simili alla terra in termini di massa,ma non sono abitabili,la differenza non la fa la sola distanza dal sole ma anche la presenza di atmosfera e la sua composizione,vedi venere e la presenza o meno di un campo magnetico.
    Da una semplice osservazione indiretta questi dati non sono certo rilevabili,quindi è sola Nasa marketing per avere nuovi finanziamenti!

  • #28

    Manuel Fedriga (venerdì, 24 luglio 2015 10:04)

    Se la nasa fa le conferenze stampa non va bene e imbroglia
    Se la nasa non le fa non va bene e tenta di nascondere qualcosa
    Se la nasa comunica tempestavamente in modo accativante fa marketing e cerca finanziamenti
    Se la nasa tiene un profilo basso allora è collusa e fa cover up.

    Ne andasse bene una.

  • #29

    Sabatino (venerdì, 24 luglio 2015 12:46)

    Se renzi lo sa ci fa pagare l'imu come seconda casa =D

  • #30

    Dario (venerdì, 24 luglio 2015 15:19)

    Peccato che se questo pianeta dovesse essere abitato da persone intelligenti ed avanzate tecnologicamente e queste accortesi dell'esistenza del nostro pianeta terra ci inviassero un messaggio via radio, questo viaggiando a 300 mila Km al secondo arriverebbe da noi dopo.......... 1400 anni! Questo pianeta Kepler 452b è infatti distante da noi 1400 anni luce!!!

  • #31

    massimo dlp (venerdì, 24 luglio 2015 16:33)

    Ma solo io vedo l'oggettività della notizia e basta? Scoperto tramite osservazione indiretta un pianeta piú grande del 60 % della terra,nella zona abitabile di una stella simile al sole.
    Non si sa se ha atmosfera,non si sa neppure la massa,zona abitabile e dimensioni significano poco o nulla.
    Venere é gemello della terra eppure è un inferno,stessa cosa per marte.
    Sensazionalismo a tutti costi per boccaloni.

  • #32

    IBelive (venerdì, 24 luglio 2015 19:09)

    Massimo dpl:
    Venere non è nella zona abitabile è al limite della stessa per essere precisi e non fa testo.
    Sembra che tu speri che sia disabitato quasi che ci godi. Anche io appena avevo letto la notizia della Nasa speravo in qualcosa di più concreto... ma se per te è sensazionalismo trovare un pianeta con queste caratteristiche, anche se presunte, stai dando degli idioti in malafede tutti gli scienziati, chi ha emanato i comunicati stampa e la comunità degli astrofisici di mezzo mondo.
    E poi qual'è il problema se la NASA da marketing ? E' un suo diritto.
    Ma vedi tu se devo difendere la nasa io che la commissarierei domani -.-

    Marte poi sarebbe un inferno? Ma se marte è pronto per il terraforming...è un pianeta momentaneamente inattivo dopo aver ospitato la vita.

  • #33

    Lorenzo (venerdì, 24 luglio 2015 21:27)

    Le potenzialità sarebbe meglio fossero a nostro vantaggio, quindi sarebbe meglio non fosse abitato, ma prediposto ad esserlo...purchè qualcuno non lo abiti prima di noi perchè c'è arrivato prima sulla superficie.
    La probabilità che esistessero pianeti abitabili simili alla Terra nell' immensità dello spazio era cosa altamente probabile; La scoperta che almeno uno sia vicino 1400 anni luce da noi ci fa sperare che ce ne siano altri, ma non è certo che siano più alla portata di mano di questo.
    Ed ora diverse domande:
    Avere la certezza di aver trovato un pianeta abitabile, pianeta che era li da molto tempo prima che lo scoprissimo, non implica di per se che la vita intelligente si sia posta la stessa nostra domanda sull'unicità o meno della propria specie nell'universo ?
    Siccome è altamente probabile che lo sia, visto che solo esseri intelligenti possono porsi tale domanda, perchè fin'ora nessuno di noi ha ricevuto segnali di presenza in cerca di altre presenze nell'immensità dell'universo ?
    Capite bene che se si cerca vita intelligente utilizzando metodologie di contatto che nessun altro copia, come si fa a continuare a cercare a vanvera ?
    Mi stupisce che menti geniali non abbiano pensato a questo punto fondamentale: Se vuoi comunicare per telefono, il telefono deve essere utilizzato da tutti gli interlocutori ed il telefono di tutti gli interlocutori deve funzionare allo stesso modo.
    Come si fa a pensare di essere noi quelli che producono il telefono per altri in modo che tutti possano utilizzarlo per comunicare ?
    Inoltre, perchè si deve pensare agli alieni come forme di vita che vivano su altri pianeti del nostro universo ?
    Se fossero esseri appartenenti a dimensioni differenti dalla nostra, potremmo cercare ancora a lungo senza trovare nulla.
    Non sappiamo neanche cosa sia un alieno e lo cerchiamo ?
    Follia pura.

    AVANTI TUTTA COL MOTORE A CURVATURA e grazie al tycoon russo.

  • #34

    Simo M87 (venerdì, 24 luglio 2015 21:37)

    Sono ignorante, ma ho sempre pensato che noi analizziamo uno spettro molto piccolo della realtà fisica del nostro universo. Perché un pianeta deve essere abitabile secondo parametri decisi arbitrariamente quando abbiamo visto che anche su plutone gli scienziati non ci avevano capito una sega ?

  • #35

    FAspid (venerdì, 24 luglio 2015)

    Tanto questa "Terra" farà la fine degli altri esopianeti, nel dimenticatoio in 2 settimane.

  • #36

    Massimo dlp (venerdì, 24 luglio 2015 23:12)

    Non voglio far polemica,ad ogni modo marte è privo di campo magnetico,senza quello il pianeta è continuamente sterilizzato dal vento solare,altro che terraforming.
    Naturlmente se si vuol parlare di fantascienza tutto è possibile.

    Riguardo alla scoperta del presunto gemello della terra,sottolineo,trattasi di osservazioni indirette,occultuzione con diminuzione della magnitudo della stella e variazione della posizione della stella dovuto allo spostamento del centro di massa stella-pianeta,da cui si ricavano i dati presunti di massa e volume del pianeta.
    Senza dati spettrometrici non è possibile misurare l'eventuale composizione dell'atmosfera,sempre ammesso che ve ne sia una.
    I dati spettrometrici si ottengono per misurazione ottica diretta.
    Si presume che sia roccioso perchè nella "zona abitabile" gli elementi leggeri sono stati spazzati via dal vento solare durante la formazione del sistema solare,esattamente come accaduto nel nostro di sistema solare,per questo i pianeti gassosi sono distanti dal sole.
    Le leggi della fisica sono le stesse ovunque.
    Tutto il resto,ribadisco,sono speculazioni,ipotesi,teorie.
    Documentarsi con delle piccole nozioni di astronomia chiarisce molte cose.

  • #37

    UfoDrome (lunedì, 27 luglio 2015 13:59)

    La solita conferenza stampa basata sul nulla assoluto ...

    ... un pianeta lontano 1400 anni luce scovato tramite un esposimetro che ne rileva il passaggio in base alle perturbazioni della luce rappresenta poco o nulla rispetto al contatto diretto ...

    ... forse sarà sensazionale per loro ... che magari hanno parcheggiato qualche astronave a curvatura in qualche hangar dell'area 51 ...

    ... vorrei sapere come hanno fatto a determinare che sia gemello della terra magari con acqua, flora e fauna ... in base a un fioco attenuamento della luce rilevato dall'esposimetro di keplero :):):) ... c'hanno mandato i tele-prospectors MKUltra che visionarono Marte e liberarono Dozier ? :):):)

  • #38

    marco61 (venerdì, 31 luglio 2015 01:48)

    Speriamo solo che non abbiano altri Berlusconi, Renzi, Merkel etc. sul loro pianeta!