Going Clear: il film che svela la verità su Scientology

Milioni di dollari di finanziamenti per propagandare una visione del mondo popolata da alieni mischiati agli esseri umani, disconnessione dal mondo esterno, spazioplani, body-thetan e macchine E-Meter. Con la benedizione delle più grandi celebrità hollywoodiane. E' la sostanza di Scientology  un'organizzazione nata negli Stati Uniti ideata da L. Ron Hubbard che raccoglie e diffonde dal 1954 l'insieme delle credenze e pratiche derivanti dal libro Dianetics: The Modern Science of Mental Health dello stesso Hubbard. Di tutto questo parla Going Clear: Scientology and the prison of belief, in uscita nelle sale per Lucky Red il 25 giugno 2015. Il film che il New York Times ha definito spettacolare, racconta nei dettagli la genesi del movimento che ha spopolato in America, tra polemiche, procedimenti penali, alieni e vite distrutte. A seguire il trailer e il resto della storia.

ll film diretto da Alex Gibney, è basato su un libro di Lawrence Wright e il titolo, “Going Clear” prende spunto dallo status che gli adepti raggiungono dopo aver trascorso diverso tempo dentro la setta, ovvero quello di “liberi da aberrazioni e comportamenti irrazionali”. Di Scientology si è parlato tanto ma nessuno prima aveva raccolto insieme tutti gli elementi dall'interno, con testimonianze di vecchi adepti pentiti, per ricostruire tutti i retroscena che esistono della setta diventata una delle pseudo religioni più oscure, ma allo stesso tempo più remunerative del mondo.

Nella scrittura il regista si è avvalso dei contributi degli ex adepti, tra i quali spiccano il regista Paul Haggis e l’attore Jason Beghe, e degli ex dirigenti di Scientology Mike Rinder e Mark Rathbun. La storia della chiesa spigata da Gibney è incredibile come racconta il giornalista Matteo de' Paoli in modo efficace su Italia24News: 


Nasce da un personaggio controverso come Hubbard, uno scrittore formidabile per la velocità con cui batteva sui tasti della macchina da scrivere, un po’ meno come letterato. Sicuramente è stato un campione di immaginazione, e questo vale sia per i suoi lavori, sia per la capacità di creare attorno a sé una personale aura di mistero e di fascino. Tutto nasce negli anni ’30, quando Hubbard dopo aver versato fiumi di sudore sulla macchina da scrivere, entrò nella Marina statunitense. Secondo i registri militari fu un disastro, mentre lui raccontava in giro, e lo faceva anche alla donna che voleva conquistare, di essere un autentico eroe di guerra. E tutte queste balle hanno trovato un terreno fertile a Hollywood. Proprio lì, dove l’immaginazione si trasforma in cinema e poi in moneta sonante. In California Hubbard crea la sua chiesa, e da lì si è espanso in tutto il mondo. La sua missione primaria era quella di combattere il fisco, e lo poteva fare solo creando una sua religione. E lo fece subito dopo aver scritto il volume Dianetics, che fu un vero bestseller. Tutte le storie che si era inventato negli anni, su altre galassie ed extraterrestri, improvvisamente potevano far parte di un nuovo immaginario religioso. Ma la vera svolta arrivò con il brevetto di una macchina: l’E-meter. Questo strumento, inventato dallo stesso Hubbard, serviva a raccogliere una sorta di confessione elettronica. Mentre si parla, ci si confessa, si riceve una scossa elettrica e con un ago si riuscirebbe a percepire la presenza di una “massa mentale” (energia condensata)… Nel documentario tutti, ma proprio tutti, dicono che questo strumento e il modo in cui si utilizza dà dipendenza e un senso di benessere. Vi faceva ricorso lo stesso Hubbard che, secondo un testimone, ne utilizzò uno fortissimo ricavato da un generatore Tesla, che quasi lo uccise. Il fondatore di Scientology morì davvero nel 1986. E anche la sua morte ha un alone di mistero. La sua battaglia contro il fisco americano venne portata avanti da David Miscavige, delfino di Hubbard, e nel 1993 Scientology ottenne la piena esenzione fiscale e il riconoscimento dello status di “charity” negli Stati Uniti. La vittoria venne accolta con una grande parata, quasi in stile nazista, nello stadio di Los Angeles. Oggi Miscavige è a capo della setta, e sta riuscendo a superare lo stesso Hubbard in fatti e circostanze controverse. Di fatto, ha reso l’organizzazione più solida, non solo dal punto di vista fiscale, ma anche da quello dell’immagine. E’ proprio lui a lavorare su e con Tom Cruise e a utilizzare una repressione spietata contro i dissidenti, riuscendo però a rimanere inattaccabile soprattutto sul lato legale. Perché se abbandoni Scientology devi pagare un prezzo, a volte anche inesitabile. Se abbandoni la setta, rischi di “scollegarti” anche dalla tua famiglia. 

Un atto d'accusa contro la sete di denaro.

Going Clear non è un film etico. Non tratta di filosofia, simbolismo e non si occupa del culto. Gibney si mostra esclusivamente interessato al processo che ha condotto Scientology da eccentrica trovata di uno scrittore psicologicamente instabile (per sua stessa ammissione, come si ascolta in un frammento di materiale di repertorio) ad azienda miliardaria, che opera essenzialmente nel settore immobiliare, con interi edifici acquisiti praticamente in tutti i continenti. Si chiede come mai star del calibro di John Travolta e Tom Cruise, abbiamo contribuito a dare forza a un progetto nichilista per chi lo abbraccia e remunerativo per chi lo controlla. Ma soprattutto la domanda che rimane è se Scientology è destinata a finire o allargarsi, visto che il suo potere di suggestione sembra non conoscere confini e resistere a tutti i processi penali e alle accuse che gli vengono mosse da chi è riuscito a uscire. Una storia molto hollywoodiana, tanto da sembrare finta, che però secondo molti sortirà l'effetto contrario a quello voluto, non un atto di denuncia, ma l'emulazione di tanti. Perchè Scientology si è fatta strada in questi anni proprio grazie all'aura maledetta che le è stato dipinta intorno.

Scrivi commento

Commenti: 3
  • #1

    Franz (domenica, 28 giugno 2015 18:02)

    Non sanno più cosa inventarsi per derubare la gente.

  • #2

    Corsaro (domenica, 28 giugno 2015 18:24)

    non ti preoccupare bastano i governi per quello.
    Scientology è solo fumo negli occhi per tenere buono il popolo. E i testimoni di Geova ALLORA.

  • #3

    Superciuk (domenica, 28 giugno 2015 20:45)

    Se il barbera è gratis mi iscrivo.