Russia alla Nasa: dov'è il video dell'allunaggio? Fare una commissione d'inchiesta

Tra Stati Uniti e Russia non è un buon momento. Ma stupisce l'attacco che Vladimir Markin, influente portavoce del Comitato Investigativo del governo russo, ha sferrato agli Stati Uniti e alla Nasa sull'Allunaggio. Come spiega il Washington Post, tutto parte da un editoriale apparso tradotto sul Moscow Times, in cui Markin afferma che bisogna indagare sulla sparizione dei filmati originali delle storiche missioni Apollo. Un’inchiesta potrebbe "rivelare nuovi retroscena su questi storici viaggi spaziali". Senza dire esplicitamente che gli americani non sono mai stati sulla Luna, il diplomatico russo mette in dubbio alcune versioni ufficiali dell'ente spaziale americano, riguardo la sparizione degli originali da un lotto di oltre 200.000 nastri, del primo sbarco sul nostro satellite, e chiede una commissione d'inchiesta.
Nuova benzina sul fuoco nell'eterno dibattito sullo sbarco umano nella Luna.

Perchè il materiale così importante è stato distrutto?
Markin si interroga del perchè la Nasa abbia distrutto, gli storici filmati originali del primo allunaggio di Neil Armstrong e Buzz Aldrin avvenuto nel luglio del 1969. La risposta ufficiale, cioè la "necessità di contenere i costi" non convince i russi.


Tuttavia, la NASA ha affermato di avere le copie dello sbarco restaurate, create utilizzando le registrazioni da altre fonti, come la CBS News. La Nasa chiarisce che grazie agli interventi di restauro, la qualità delle registrazioni è superiore a quelle originali scomparse.

 

Gli ex sovietici: dove sono le pietre lunari?

I russi vorrebbero anche sapere che fine abbiano fatto le pietre lunari portate sulla Terra nel corso di svariate missioni e delle quali -secondo Markin-  non si hanno più notizie. Secondo il diplomatico russo chiedere la verità non significa comunque mettere in dubbio che gli americani siano stati sulla Luna:

 

"Non vogliamo sostenere che gli americani non siano andati sulla Luna e che abbiano semplicemente girato un film sulla missione. Ma tutti questi manufatti scientifici - o forse culturali - fanno parte del patrimonio dell’umanità e la loro scomparsa senza lasciare traccia è una perdita per tutti noi. Un’indagine potrebbe rivelare che cosa è accaduto".  

Crediti: NASA/Goddard/ASU
Crediti: NASA/Goddard/ASU

La Nasa e la trasparenza


L'Ente spaziale americano aveva cercato di smontare una volta per tutte le presunte «prove» dei complottisti,
 pubblicando nel 2011 le immagini a più alta risoluzione mai realizzate che mostrano i resti dei moduli di atterraggio, le strumentazioni e i percorsi effettuati dagli astronauti di tre missioni: Apollo 12, Apollo 14 e Apollo 17.

 

Per chi sosteneva già allora che fosse tutto un complotto, anche quelle immagini si rivelarono inutili. Le foto si aggiunsero alle nuove immagini già pubblicate nel luglio 2009, in occasione del 40mo anniversario del primo sbarco lunare e riferite ad Apollo 14. 

La ricerca di Nvidia confermava: foto autentiche.

Un'altra prova che l'uomo è stato sulla Luna era stata fornita indirettamente nel Settembre 2014 da un soggetto insospettabile. A raccontare la storia era stato il portale GeekNvidia azienda leader di processori grafici, aveva riprodotto fedelmente dei rendering sull'allunaggio, testando la capacità della nuova GPU dell'azienza, chiamata Maxwell. L'algoritmo potentissimo confermava che tutte le ombre delle vecchie foto sono coerenti, smontando una volta di più le tesi che luci e ombre non tornino, e sia tutta una messa in scena. Avevamo raccontato nei dettagli la vicenda.

Perchè proprio adesso?
La ragione per la quale i sospetti di Mosca si riaffacciano dopo 46 anni è spiegata da Vladimir Markin quando afferma che se gli Stati Uniti hanno il diritto di indagare sullo scandalo della Fifa, che sta pesantemente coinvolgendo anche Vladimir Putin e la Russia, Mosca ha il diritto di chiedere le altre verità. Anche se la Nasa ha sempre cercato nel tempo di rispondere alle teorie speculative senza scomporsi, non poteva aspettarsi certo che a distanza di quasi 50 anni nuove accuse venissero proprio dai suoi dirimpettai della ISS, in una nuova guerra fredda per la supremazia dello spazio, o di quello che ne rimane.

Commenti: 19 (Discussione conclusa)
  • #1

    Werther (venerdì, 19 giugno 2015 16:57)

    Una volta alcuni esperti scientifici, sempre pronti a commentare, mi avevano assicurato che i vari materiali lunari si trovavano depositati qua e là per tutte le istituzioni universitarie del mondo. Esperti nell' essere imbrogliati.

  • #2

    Fremont (venerdì, 19 giugno 2015 17:09)

    Al di la di come sono andate le cose distruggere i filmati originali è un non senso. Non c'è una spiegazione al mondo che giustifica questo scempio. Che razza di spiegazione è che ci hanno registrato sopra, neanche fossero le VHS di un ragazzetto americano che non ha i soldi per nastri vergini.

  • #3

    antizar (venerdì, 19 giugno 2015 17:16)

    I russi sono un popolo subdolo guidato da un despota ridicolo come Putin che non ha giornali liberi ma foglietti di regime.

    L'unione sovietica è andata, possono anche rosicare il comunismo è morto e il capitalismo ha trionfato.

  • #4

    Walter Tocco (venerdì, 19 giugno 2015 18:52)

    RUSSI CHI?

  • #5

    Raf (venerdì, 19 giugno 2015 19:38)

    Le videocassette le ha tutte Kubrik, d'altronde la regia dell'allunaggio è la sua.

  • #6

    Satan (venerdì, 19 giugno 2015 20:50)

    I russi che accusano gli altri di barare, e invocano un'indagine. I russi quelli del KGB. Mi fanno rotolare dalla sedia.

  • #7

    Daniele (sabato, 20 giugno 2015 00:05)

    @antizar
    Forse non te ne sei accorto ma gli USA stanno spingendo l'Europa per fare una guerra contro la Russia.
    Del resto dopo averci spolpato con i loro titoli tossici mi sembra doveroso che ora ci facciano iniziare una guerro contro la Russia per venderci un sacco di armi,e al termine inondarci delle loro corporation per la ricostruzione.
    Obama,Wall Street,Rockfeller,e soci ringraziano tutte le brave scimmiette ammaestrate che con 5 minuti di propaganda anti "Urss" mordono il freno per andare in battaglia contro l'odiato bolscevico mangiatore di bambini.
    Non cambia mai nulla...
    1) Decidi cosa ti vuoi prendere e in che paese
    2) Crei propaganda falsa per aizzare le masse contro il paese preso di mira
    3) Crei un casus-belli per sconvolgere l'opinione pubblica (fai mettere una bomba,fai un massacro e poi incolpi il paese che vuoi invadere di essere il responsabile dell'accaduto
    4) Mandi in battaglia il popolo mentre tu stai in poltrona a bere una coca fresca leggendo topolino
    5) Ti godi il bottino (se ti va bene...ma tanto mica sei in prima linea)
    6) Qualche lacrimuccia sparsa per i prodi che hanno buttato il cuore e perso la vita per l'eterna battaglia per la liberta' e il bene supremo.
    7)Appalti a go-go per la recustruzione e accapparrramento di cio che interessa.
    8) Prendi di mira un altro paese e torni al punto 2

  • #8

    Lupo (sabato, 20 giugno 2015 01:26)

    Credo che dietro questa mossa ci siano putin. Obama ha imposto le sanzioni economiche nel g7 e ha colpito la Rossiya Bank di San Pietroburgo l'anno scorso. La Russia che sa di soccombere in un conflitto armato normale ha una sola arma, sputtanare gli stati uniti dove sono vulnerabili. E' una mossa azzardata ma se funziona e viene fuori qualcosa che non si sa Putin avrà avuto ragione.
    Raf si disse che girarono tutto alla Norton Air Force Base.
    http://www1.lastampa.it/redazione/cmsSezioni/scienza/200907articoli/45531girata.asp
    Sogni d'oro.

  • #9

    Antizar (sabato, 20 giugno 2015 14:37)

    Tutte le cose che hai descritto le ha fatte la Russia.
    1)E' putin che ha attaccato uno stato sovrano e annesso unilateralmente la Crimea.
    2)E' putin che vuole creare il casus belli per invadere l'ucraina e sempre Putin che vuole ricostituire l'impero sovietico.

    Gli stati uniti hanno creato un massacro per usarlo come arma di propaganda! ma guarda un po', niente di nuovo lo fecero per Cuba. Con la Russia non serve, sono talmente figli di puttana incivili che per invaderli basta solo quello che stanno facendo in questo momento.
    Putin è un dittatore con la cravatta uguale a Mugabe, solo che è bianco e a voi vi piace di più. La Russia prima di parlare della Nasa deve pulirsi la bocca con la soda caustica.

  • #10

    Superciuk (sabato, 20 giugno 2015 14:51)

    Qui non si fà politica, ma cosa avete bevuto.

  • #11

    vradox (sabato, 20 giugno 2015 15:19)

    ho visto proprio in questi giorni in tv un programma condotto da due esperti di effetti speciali che hanno riprodotto in studio alcune foto incriminate come la diversa angolazione delle ombre, l'astronauta illuminato mentre il modulo è in ombra, la camminata a bassa gravità, la bandiera che sventola senz'aria, etc, etc e ne hanno concluso che è tutto possibile sulla luna senza trucchi ne "errori" da illuminazione da set... quindi le "moon hoax" sono praticamente tutte "smontate". sulla luna ci siamo andati davvero!

  • #12

    Argo (sabato, 20 giugno 2015 15:54)

    bho, non lo so...comunque...perdere 200mila nastri, tra cui alcuni di importanza storica mondiale...mi sembra proprio strano, tanto per usare un eufemismo educato.

  • #13

    Federico Fedriga (sabato, 20 giugno 2015 16:18)

    Ieri un’intervista ad un quotidiano svedese, l’ambasciatore russo Viktor Tatarinstev ha minacciato Stoccolma: "Se dovesse decidere di aderire alla Nato, dovrà essere consapevole dei rischi cui si espone". Lo stesso presidente Putin ha annunciato che ci saranno conseguenze e che la Russia sarà costretta a rispondere militarmente orientando le truppe e puntando i missili balistici armati di testate atomiche verso la Svezia. Questi sono i Russi. Altro che la Luna, sono una minaccia alla stabilità dell'umanità.

  • #14

    Giotto (sabato, 20 giugno 2015 16:37)

    Il raduno non autorizzato degli anti russi ahahah. Ma che vi hanno fatto?
    Quando vogliono indagare gli americani tutti bene, se un russo chiede una giurisdizione internazionale apriti cielo.

  • #15

    Norimberga (sabato, 20 giugno 2015 17:28)

    < La Russia che sa di soccombere in un conflitto armato normale ha una sola arma, sputtanare gli stati uniti dove sono vulnerabili. <

    Che ridere hai vinto il premio per la stronzata del giorno. Sono gli stati uniti che soccombono hanno solo reparti élite e hanno lasciato sul campo i mezzi per una guerra massiva. Leggiti qualche numero di Limes prima di "ululare".

  • #16

    Satan (sabato, 20 giugno 2015 20:10)

    Se volete parlare di politica sloggiate che lo spazio è apartito è apolitico.

  • #17

    Daniele (sabato, 20 giugno 2015 22:36)

    @ Antizar
    Ma che C...O scrivi !!!!
    Informati per bene.
    La Russia non ha invaso nessuno !
    Sono i separatisti Ucraini (una minoranza) che hanno prima bloccato il paese e poi iniziato a sparare sui cittadini russi ucraini !!! La Russia non e' intervenuta e meno male !!!!
    Tanto per fartelo capire, e come se domani il partito italiano per l'indipendenza Sud Tirol andasse a roma e dicesse che gli italiani sono invasori e oppressori del Tirolo e poi iniziasse a sparare sui cittadini italiani. A quel punto America, UE,e Nato iniziassero prima ad armarli e poi a sanzionare Roma e il governo Italiano come tiranno e oppressore.
    Quando il governo italiano iniziasse poi a rispondere con la forza esso verrebbe fatto vedere in tv come invasore del Tirolo (ripeto e' un esempio di quello che e successo la applicandolo ad un ipotetico scenario italiano) e Nato e America minacciassero pure un intervento armato.
    Informati ! ma non sui tg !!!! prima di fare la scimmietta della propaganda

  • #18

    FABIOSKY63 (domenica, 21 giugno 2015 02:19)

    @...
    SE dopo 45 anni è stato pubblicato SOLO meno dell'1% del girato -e fotografato- nelle spedizioni Apollo e SE si è dovuti ricorrere alle "consulenze" di professionisti dell'immagine per ovviare alla "mancanza" di "adeguate" scene ed inquadrature -si sono ad esempio e per certo spesso utilizzate immagini di Atacama o dei tests in ambienti ricreati- appare EVIDENTE come "il mettere a disposizione" del pubblico americano -e dell'umanità- TUTTO il materiale d'epoca sia, possa essere o divenire di fatto e col tempo, "oneroso" per il Grande Naso...aaaxì non ci piove di sicuro... o_O

    @Vradox
    ci siamo andati, certo, ma per un'infinità di altre "prove"! per il resto, forse, però, è un po' più articolata...alcuni scatti sembrano avere -con il digitale e l'attuale livello delle strumentazioni di oggi si potrebbe accertare- fonti di luce "secondarie" oltre la Luna o la fotoelettrica (identificabile nel range delle frequenze) che ne fa le veci... -_o

    ed.02.18.21.06.15

  • #19

    Marco V (lunedì, 22 giugno 2015 01:25)

    Bevete meno. Studiate di più. Tutti.