Cerchio nel grano a Castelnuovo Berardenga, Siena: proprietari del campo fanno denuncia

Crop Cirles a Siena, una sorpresa non gradita. Il giornale La nazione informa che alcuni cerchi concentrici sono stati rinvenuti la scorsa notte nei campi di Castelnuovo Berardenga nel senese, nei campi di frumento e grano della zona. Secondo i primi accertamenti dietro ci sarebbe l'azione di alcuni buontemponi che hanno procurato al proprietario del terreno danni per alcune migliaia di euro. "Niente ufo solo degli sconsiderati" attacca il giornale locale. E tutto finisce in procura.

I proprietari della tenuta Chigi Saracini dove Mercoledì 3 Giugno sono stati trovati i "misteriosi" disegni hanno presentato ai carabinieri una denuncia contro ignoti. Il disegno è il risultato dello schiacciamento a terra delle piantine di grano effettuato con un rullo, trainato a mano o con una moto (si esclude l’impiego di un trattore perché mancano le impronte degli pneumatici). Non è la prima volta che questi disegni appaiono nella provincia.

Secondo quanto scritto da La Nazione a Castelnuovo Berardenga i buontemponi sarebbero entrati in azione anche altre volte. 

 

"Altri disegni nei campi sono stati tracciati giorni fa nella campagna vicino a Bagno Vignoni, a lato della via Cassia. Il fenomeno comincia a preoccupare gli agricoltori perché questi gesti sconsiderati arrecano loro danni consistenti. E’ chiaro che abbattere decine o centinaia di metri quadrati di grano significa impedirne la maturazione e quindi di fatto privare la coltura di quintali di grano. Insomma, non si tratta di uno ‘scherzetto’ innocuo, come potrebbe sembrare a chi ignora come funziona l’agricoltura. "

 

Si tratta di un vero e proprio atto vandalico che danneggia chi lo subisce. Ora i carabinieri -come riporta il quotidiano- stanno effettuando indagini per scoprire i responsabili, che dovranno d’ora in avanti stare attenti perché rischiano grosso.

Scrivi commento

Commenti: 18
  • #1

    Satan (venerdì, 05 giugno 2015 11:43)

    Addirittura la denuncia, senso dell'umorismo portami via...

  • #2

    Yale (venerdì, 05 giugno 2015 11:51)

    ..Idioti in azione, speriamo siano costretti a ripagare tutto, a divertirsi a casa loro non con il culo degli altri...

  • #3

    Fabio Adinolfi (venerdì, 05 giugno 2015 12:10)

    Fanno ridere entrambi, i proprietari dei terreni che si illudono di portare in tribunale delle persone che calpestano un terreno probabilmente senza recinzione. E fanno ridere quelli che arrivando con 20 anni di ritardo sul Lincolnshire si credono gli artisti de noantri.
    Ma è un'immane cazzata che ci sono danni da migliaia di euro, come era una cazzata la tesi dei porcospini in amore spiegata dal CICAP (ora lo negano).
    Cordialità e tisane per tutti sopratutto per i Saracini.

  • #4

    Hiver (venerdì, 05 giugno 2015 13:04)

    Ben fatto, speriamo che il padrone abbia giustizia, e prendano i colpevoli bhuabhuabhua.
    La mia solidarietà al contadino, consiglio per la prossima volta i cani e le mine antiuomo.

  • #5

    Gentile (venerdì, 05 giugno 2015 13:35)

    io avrei chiesto i soldi del biglietto per entrare come fanno in Inghilterra.


    business is business

  • #6

    Malles (venerdì, 05 giugno 2015 13:39)

    Speriamo che prendano i colpevoli, ma non sarà facile, come per esempio mettere le mani sulle mini TRombe d'aria...o all'alterato magnetismo terrestre, oppure alle correnti di vapore, o alle abnormi concentrazioni di polveri nettuniane, o alle cadute repentine di pressioni atmosferiche. Scarterei i porcospini in amore, dopo la sterilizzazione di massa. Un salutone

  • #7

    Corrado (venerdì, 05 giugno 2015 13:51)

    @Fabio Adinolfi, Malles

    Quella dei porcospini in amore è una favola, nessuno del Cicap lo ha mai detto.
    Basta informarsi: https://www.cicap.org/new/articolo.php?id=273171
    La tesi è sempre stata quella della Earth Art, non per sentito dire ma dopo studi scientifici rigorosi e una riproduzione sul campo dei cerchi, la dimostrazione pratica per dimostrare la perfetta riproducibilità.

  • #8

    Walter=W39 (venerdì, 05 giugno 2015 14:02)

    Gentile (venerdì, 05 giugno 2015 13:35)
    #io avrei chiesto i soldi del biglietto per entrare come fanno in Inghilterra.

    -
    In Inghilterra fanno capolavori non questo aborto spontaneo.

  • #9

    Malles (venerdì, 05 giugno 2015 15:14)

    Rispondo molto brevemente a Corrado: caro amico, il CICAP ebbe modo (bontà loro) di parlare pure di ghiri oltre che di porcospini in calore. Ma a parte questo, non dovrebbero esserti pure sfuggite neanche le contraddittorie affermazioni degli incorruttibili Garlaschelli, Pomodoro, Ferluga, Polidoro, ecc. e poi ancora ecc...quando si rifiutarono di prendere in esame il dossier del Prof. Popp e dei suoi collaboratori, riguardo le sperimentazioni di laboratorio di noti sensitivi, nè accettarrono l'offerta di un noto pranoterapeuta, tra l'altro collaboratore in reparti d'ospedale, disposto a mettersi sotto indagine, disponibile pure a sostenere tutte le spese relative. Vuoi dire che l'hanno scambiato con un porcospino? Mah! Può essere. Ti saluto

  • #10

    Fabio Adinolfi (venerdì, 05 giugno 2015 16:10)

    E' lei che è informato male: porcospini, canguri, sfere di plasma sono le tesi che hanno portato avanti i centri Randiniani del nostro emisfero, salvo poi ripiegare su corde e legnetti dopo che erano stati i circlemakers stessi a spiegarlo.
    Sulla riproducibilità, stendiamo un velo pietoso si infila in un campo dove si può far male :)
    Ripeto chiamare i carabinieri per una cosa del genere è sintomo di una vita triste e problematica.

  • #11

    Cloako (venerdì, 05 giugno 2015 16:29)

    Come mai quando i cerchi li fa il CICAP in piemonte nessuno chiede i danni? Paga tutto "Pomodoro"?

  • #12

    Yale (venerdì, 05 giugno 2015 16:38)

    sfere di plasma il cicap? =_= vaneggiate
    sono balle come il campo elettromagnetico teorizzato da Eltjo Haseloff.
    Complete leggende metropolitane, le mosche morte, la differenza tra cerchi veri e finti, i messaggi del cerchio di Chilboton in risposta al messaggio di Arecibo. Solo in italia si discute ancora di queste cose !

  • #13

    Silvio (venerdì, 05 giugno 2015 19:01)

    Salve, sto ad Asciano, ho cercato in giro il punto esatto dove si trova il cerchio ma senza successo.

    Qualcuno può aiutarmi e dirmi dov'è e se è stato distrutto o è tutt'ora visibile?

    Vorrei fare delle riprese aeree.

  • #14

    Daniele (sabato, 06 giugno 2015 15:34)

    Siamo un popolo veramente curioso....e scusate senza offesa....penoso.
    Ho letto i commenti, dove si chiedono punizioni esemplari,dal linciaggio alle mine atiuomo, sbranamento tramite cani,risarcimeti per migliaia (anzi facciamo milioni di Euro ecc).
    Io rimango incuriosito, e spesso sbalordito dagli italiani.
    Premesso che materialmente un danno per il contadino effettivamente c'e' stato, vorrei dire che potrebbe essesi trattato di una burla di alcuni ragazzini (beata' gioventu).
    Ora, certamente chiunque sia stato va dissuaso dal continuare, ma se vedessi la stessa indignazione,e la richiesta di pene esemplari per i veri misfatti di questa italia
    (tangenti corruzione dilagante politici assolutamente disgustosi ecc) sarei piu' contento.
    Invece, se un politico ruba 20 milioni di euro magari destinati per un ospedale, per l' italiano si tratta di un fatto assolutamente normale, anzi quasi doveroso (l'occasione rende l'uomo ladro) e nessuno scriverebbe manco una riga di rammarico,...poi pero per il calpestio di piantine in un campo (forse una burla di qualche ragazzino) si inbracciano i forconi e si grida al linciaggio e la pena di morte.
    Siamo veramente strani noi italiani .......

  • #15

    tugluf (sabato, 06 giugno 2015 21:49)

    L'hanno tagliato!

  • #16

    vradox (sabato, 06 giugno 2015 22:12)

    @fabio adinolfi
    innanzitutto il codice penale contempla il reato di "invasione fondo altrui" relativo ai campi coltivati senza che sia presente una recinzione; poi senza dubbio un "crop circle" e i relativi curiosi danneggiano gravemente la coltivazione che, non dimentichiamolo, costa fatica e denaro e deve consentire una resa adeguata... i contadini che vediamo al lavoro nei campi non sono li per divertirsi o per scenografia ma si guadagnano da vivere come chi lavora in ufficio o in fabbrica.

  • #17

    Hiver (domenica, 07 giugno 2015 10:35)

    Daniele caro io scherzavo sulle mine antiuomo, era un paradosso. Credevo che l'ironia non andasse spiegata, evidentemente mi sbagliavo. Saludusu.

  • #18

    vradox (mercoledì, 10 giugno 2015 03:26)

    volevo segnalare che domenica 7 giugno 2015 è apparso il terzo crop circle (il primo è del 2008; il secondo del 2014) a Pontecurone in provincia di Alessandria (strada tra Tortona e Voghera). info:

    http://www.segnidalcielo.it/crop-circle-2015-un-pittogramma-compare-nei-campi-di-pontecurone-alessandria/