Massimo Boldi alla Strada dei Miracoli su Rete 4: comunico con mia moglie dall'aldilà

Massimo Boldi parla della scomparsa della moglie Marisa, avvenuta nel 2004, e racconta:«Ho parlato con lei nell’aldilà». L’attore, ospite della trasmissione di Rete4 «La strada dei miracoli» ha raccontato: «Ancora oggi c’è una lampada alogena nella mia stanza che ogni tanto, al mattino verso le 5.30, comincia ad accendersi, poi si spegne e si riaccende. E io sento la presenza di Marisa»

A seguire le sue dichiarazioni

Marisa Selo è scomparsa nel 2004 a causa di un tumore: "E' stata una tragedia vera, soprattutto per le mie figlie" ha raccontato l'attore alla conduttrice de 'La strada dei miracoli' il programma che si occupa di presunti eventi ispirati dall'intercessione divina.

"Ho perso il ramo principale della mia vita. Ho dovuto fare il padre e la madre, un compito molto difficile da svolgere, anche a causa del mio lavoro".

La moglie però non lo ha lasciato solo, come ha rivelato: "Nel primissimo periodo della sua scomparsa, avvertivo una figura che mi guardava in faccia in silenzio e mi sorrideva. Aveva il volto di Marisa". E' stata lei, come ha raccontato l'attore, a dargli la forza di ricominciare e di stare vicino alle loro 3 figlie. Dopo questa terribile perdita, Massimo Boldi ha cambiato profondamente il modo di vedere le cose e anche il suo successo lo interpreta oggi come un miracolo: "Tutto quello che ho fatto nella mia carriera è stato un miracolo, prima era un'illusione che si è poi materializzata. Credo che qualcuno mi abbia guidato".

Nella trasmissione si è parlato anche della storia della Madonnina di Zaro sull’isola di Ischia, dove appare a un gruppo di veggenti nel 1994. Uno spazio è stato anche dedicato al mistico Fra Elia, ed è seguito un approfondimento sul tema degli angeli. A cercare di equilibrare in studio l'alone di mistero, una guida razionale e scettica interpretata da Alessandro Cecchi Paone, che ha cercato di spiegare come spesso suggestione e desiderio di ricevere un messaggio possano diventare motivo di false percezioni di segni spirituali. Qual'è il confine tra verità e verosimiglianza?

Scrivi commento

Commenti: 4
  • #1

    abc (giovedì, 04 giugno 2015 23:52)

    Ma per favore

  • #2

    Malles (venerdì, 05 giugno 2015 17:51)

    Perchè per favore abc? Non ti è piaciuto l'articolo o quando ti trovi in difficoltà di termini e di spiegazioni che escono da parametri non più capaci di contenere un monopolio scientifico, obsoleto e dogmatico e allora la butti (come del resto si imboscano altri sapienti) in totale caciara, li dove basta poco per dire niente?

  • #3

    FABIOSKY63 (sabato, 06 giugno 2015 09:41)

    queste cose accadono...e TUTTI i giorni... -_-

    sono ormai decine le testimonianze, da me recepite personalmente vivendo il mondo del paranormale, di "entità", di solito parenti ed amici MA NON SOLO, che in un modo o in un altro si RI-manifestano all'indomani della loro dipartita terrena...anche "quello" -l'apparire o farsi "sentire"- è un pezzo del cammino di "evoluzione ed apprendimento" di quell'anima, di quell'entità ex-terrena, che ritorna "tra i vivi" SPESSO -ma NON sempre- per ovviare e\o "riparare ai sospesi" terreni... o_O

    una volta li chiamavamo "Angeli"...quando li riconosciamo, se e quando avviene, è inevitabile che "il nostro mondo" cambi... :)

    un grazie a Massimo per la sua testimonianza... :)

  • #4

    abc (lunedì, 08 giugno 2015 15:14)

    Ma per favore per aver scelto di divulgare questa notizia già poco credibile di suo in un programma di informazione talmente scadente da rendere ridicola l'intera vicenda prostituendo la sua stessa vita privata in cambio di share. D'altra parte da uno come Boldi non mi aspetto molta serietà quindi sì, ma per favore.
    I miei morti li ho anch'io, ma quando una lampadina mi funziona a intermittenza vado dal ferramenta a cambiarla