Pugno duro dell'India contro gli "UFO" sopra l'aeroporto di Mumbai

La polizia indiana ha arrestato due persone per aver lanciato dei palloni aerostatici pubblicitari nei pressi dell'aeroporto di Mumbai che sono stati scambiati per 'misteriosi oggetti volanti' creando un allarme per la sicurezza. Lo riferisce l'agenzia di stampa indiana Ians. Sabato pomeriggio, il pilota di un aereo di una compagna privata aveva avvistato cinque 'oggetti volanti' nel cielo prima di decollare e aveva quindi informato la torre di controllo. A seguire i dettagli

Dopo un'attenta osservazione, il personale dell'aeroporto ha dato l'allarme all'Aviazione militare indiana (Iaf) in quanto somigliavano a "paracaduti" o a "piccoli velivoli". I media indiani, che hanno pubblicato la foto, hanno anche ipotizzato che fossero degli Ufo. Dopo due giorni di frenetiche ricerche e accertamenti che hanno coinvolto anche i servizi segreti, il 'mistero' è stato risolto dalla polizia di Mumbai. Hanno scoperto che si trattava di un'iniziativa promozionale di un'azienda di export di diamanti che aveva sponsorizzato un match di cricket in uno stadio nei pressi dell'aeroporto Chhatrapati Shivaji International. Gli arrestati sono Kunal Shah e Nilesh Shrimankar, responsabili di un'azienda che organizza eventi. Il vice commissario Deven Bharati ha detto che "saranno rilasciati presto dopo il pagamento di una cauzione" in quanto sono stati accusati soltanto di "negligenza"

RaiNews24

Scrivi commento

Commenti: 0