In Australia "piovono" ragni. Goulburn imbiancata dalle ragnatele sotto un manto bianco

A Goulburn, in Australia, dal cielo è caduta una fitta "pioggia" di minuscoli ragni, che ha gettato lo scompiglio tra gli abitanti. L'allarme è stato lanciato da un cittadino tramite i social: "Si possono chiaramente vedere centinaia di ragni che galleggiano con le loro tele e la mia casa ne è totalmente ricoperta, qualcuno chiami uno scienziato!". Il fenomeno è noto come “ballooning" ed è altamente spettacolare. Il Morning Herald ha raccolto la testimonianza di Ian Watson su Facebook impietrito da quello che vedeva fuori dalla sua finestra, condiviso con altri suoi concittadini. Una tempesta di aracnidi che ha seppellito la città. 

La risposta scientifica non si è fatta attendere. Il fenomeno si verifica quando grandi gruppi di aracnidi migrano tutti insieme in una volta sola, usando una tecnica chiamata "a mongolfiera" e facendosi trasportare dal vento. Così facendo gli insetti possono volare per centinaia di chilometri ad altitudini che possono sfiorare i 5'000 metri.


Rick Vetter, un entomologo dell'Università della California Riverside, ha spiegato che molti ragni si spostano con questa modalità, ma generalmente non lo fanno in massa. Per questo è molto raro che il fenomeno si manifesti in maniera così evidente. I ragni volanti non costituiscono una minaccia per l'uomo, perché solitamente si tratta di specie non velenose.

I fili dei ragni trasportati con il ballooning offrono una spiegazione naturale ai casi (o almeno ad alcuni di essi) relativi al fenomeno della bambagia silicea (o "capelli d'angelo"), citato in diversi testi di ufologia come fatto misterioso. Altri studiosi contestano questo accostamento. 

Il nome bambagia silicea o capelli d'angelo (traduzione italiana del termine inglese Angel Hair, detti Fils de la Vierge in francese, Fibralvinas in portoghese, Baba Satanica in spagnolo) è diventato famoso in Italia dopo il famoso avvistamento di ufologico di Firenze del 27 Ottobre del 1954. In quella data una sostanza filamentosa di colore bianco o biancastro è caduta nel cielo. Gli ufologi la collegano in qualche modo  alla concomitanza di presunti fenomeni UFO.


Anche in quel caso il dibattito è rimasto aperto tra chi sostenne che si trattasse di fenomeno inspiegabile, chi sosteneva che fossero appunto  ragnatele prodotte da alcune specie di ragni per migrare, e chi ricondusse il fenomeno alla caduta di materiale usato in ambito militare come contromisura per trarre in inganno il sistema di puntamento degli aerei (chaff).

Scrivi commento

Commenti: 10
  • #1

    vradox (mercoledì, 20 maggio 2015 15:29)

    bambagia taragna.. io, aracnofobico duro e puro, sarei morto...

  • #2

    Yale (mercoledì, 20 maggio 2015 16:10)

    Figata assoluta per gente terrorizzata :D

  • #3

    Il Forestiero (mercoledì, 20 maggio 2015 16:28)

    Finalmente avete aumentato la dimensione della scrittura per la miseria !
    Piccolo appunto--- nel 1954 a firenze ..volarono.. oggetti non identificati, capelli d'angelo a parte, e li videro tutti durante la partita mio padre compreso. Il più grande avvistamento della storia signori miei. Altro che le cagatine di oggi (con tutto il rispetto) per gli skywatcher.

  • #4

    Superciuk (mercoledì, 20 maggio 2015 17:34)

    Dilettanti!?!..Ragnetti che non sopportano l'alcool e danno fuori di brutto, se la fanno sotto. Mi sembra la spiegazione più seria e plausibile.

  • #5

    Lau (mercoledì, 20 maggio 2015 18:17)

    Fantastico sembra una nevicata fuori stagione ^_^

  • #6

    FABIOSKY63 (mercoledì, 20 maggio 2015 18:21)


    complimenti per la nuova versione dell'impaginamento degli articoli...anche qui "siamo nel futuro" ormai... :)

    dimenticavo...i ragnetti sono piccoli aracnidi, lo "chaff" è lo "chaff", e la sostanza chimica -a base silicea- caduta a Firenze, e in altre centinaia di casi "ufo-logici", si DISTINGUE sia per composizione che per struttura chimico-fisica dai "fili di ragno" così come dallo "chaff"...

    mi fa piacere vedere dall'articolo che "avete cominciato" a comprenderlo...e ciò anche se non pubblicate i miei post... :)

  • #7

    Matteo Marino (mercoledì, 20 maggio 2015 19:02)

    Qualcuno la dovrebbe analizzare questi ragni per vedere se è in corso una modificazione naturale delle specie indotta da esperimenti su larga scala, come prima dei terremoti. Almeno gli australiani che possono ancora...In italia a Rieti lo stavano facendo ...

  • #8

    Satan (mercoledì, 20 maggio 2015 19:47)

    La tregua prima della fine del mondo, salvate il salvabile ahahahah

    PS molto meglio la nuova impaginazione ma un pò leziosa ;)

  • #9

    nimrod (giovedì, 21 maggio 2015 11:53)

    ragni alieni lanciatisi dall'astronave madre in orbita..

  • #10

    El Paso (giovedì, 21 maggio 2015 14:17)

    @ Fantastico sembra una nevicata fuori stagione ^_^



    Voglio vedere se ti arrivano in testa come strilleresti come una bimba spaventata XD