"Destinazione Europa": la luna di Giove è uno dei luoghi più ospitali del Sistema Solare, possiamo arrivarci?

Ghiacciata, fredda ma ospitale per potenziale vita aliena. Stiamo parlando della luna "Europa", uno dei più interessanti satelliti di Giove, a lungo pensata come un luogo potenzialmente accogliente per la vita nel sistema solare. Ma ci siamo mai chiesti quali sarebbero gli scenari che si troverebbero davanti gli esploratori umani se trovassero la capacità di arrivarci? Si potrebbe atterrare e stazionare nel guscio ghiacciato di Europa?


Vivere sulla superficie di Giove, sarebbe impossibile. Il gigante del gas ha un piccolo nucleo roccioso con una massa 10 volte più piccola di quella della Terra, ma è circondato da una fitta massa di idrogeno liquido che si estende al 90 per cento del suo diametro. Se si dovesse mettere piede sul nucleo del pianeta, "si verrebbe schiacciati dal peso dell'idrogeno liquido", ha detto Robert Pappalardo, uno scienziato del Jet Propulsion Laboratory della NASA (JPL).


Giove però ha 60 lune , alcune delle quali sono luoghi plausibili per basi permanenti. Con i sui bassi livelli di radiazione, stabilità geologica e grandi quantità di ghiaccio d'acqua, Callisto probabilmente sarebbe la luna di Giove ideale per una soluzione stanziale, ha detto l'astrobiologo della NASA Steve Vance. 

Tuttavia, un'altra luna di Giove -  Europa - ha probabilmente un vasto oceano di acqua sotto la sua superficie ghiacciata, ed è considerato il posto migliore per trovare la vita aliena nel nostro sistema solare.

 

Creare di una base di ricerca in Europa potrebbe aiutare gli scienziati a inviare un'esplorazione nell'oceano del satellite alla ricerca di vita.

Una discesa non troppo problematica

 

Attualmente, ci sono grandi lacune scientifiche sulla conoscenza della superficie di Europa.

Otto sonde spaziali hanno visitato il satellite di Giove, ma solo dal 10 al 15 per cento della superficie è stata fotografata con una risoluzione decente.

 

Pappalardo e Vance stanno attualmente lavorando su un progetto per la NASA, che immagini una missione su Europa, in cui una sonda compia 45 passaggi ravvicinati , permettendo agli scienziati di ottenere le immagini più dettagliate di sempre della superficie della Luna gioviana.

 

Le foto da missioni precedenti suggeriscono che la superficie di Europa è relativamente liscia, priva di grandi crateri e montagne perché le forze oceaniche convettive riciclano costantemente la superficie di ghiaccio presente. Ma la morfologia del pianeta non è informe.

 

"Se si dovesse guardare in ogni direzione, vedreste piccole creste, non più di un paio di metri di altezza", ha detto Vance a Space.com. Fareste anche a tempo a vedere numerose onde che attraversano il globo. Queste onde e creste sarebbero probabilmente il risultato della crescita giornaliera e della ritirata degli oceani di Europa a causa della forza di marea esercitata da Giove.

 

La posizione migliore per una base su Europa sarebbe sul lato della luna permanentemente rivolto verso Giove - dove la magnetosfera del pianeta protegge da radiazioni mortali , che sono molto più forti sul lato esposto dello stesso.

 

La base potrebbe offrire una vista spettacolare: Giove apparirebbe quasi 24 volte più grande nel cielo di come la Luna appare dalla della Terra. "Non sarebbe un luogo noioso per bere il tè del pomeriggio," ha dichiarato Vance.

 

Tuttavia, i "residenti" di Europa dovrebbero avere a che fare con il freddo e le vesciche. La temperatura media è di circa meno 260 gradi Fahrenheit (meno 160 gradi Celsius) vicino all'equatore e meno 370 F (meno 220 C) vicino ai poli.

 

A parte la radiazione e il freddo, esistono pochi altri pericoli su Europa. Modesti terremoti nel ghiaccio - che potrebbero sentirsi un po' come un terremoto sulla Terra - possono verificarsi ogni tanto, e ci sarebbe sicuramente la voglia di guardare fuori per i pennacchi giganti di acqua che potrebbero violentemente sprigionarsi e fuoriuscire dal ghiaccio. Ci sarebbe anche una piccola possibilità di essere colpiti da un piccolo meteorite o da particelle proveniente dallo spazio

 

La gravità di Europa è circa 13 per cento della Terra, e  l'atmosfera è praticamente inesistente. A causa di questo, Europa, come la nostra Luna non ha i "colori del meteo", non ha il vento e non ha cielo. Camminare su Europa sarebbe simile a camminare sulla Luna che orbita intorno alla Terra.

 

Se si volesse andare a fare una passeggiata, ci sarebbe probabilmente da visitare il "Chaos" di Europa, dove il ghiaccio normalmente solido e compatto è stato frammentato in blocchi confusi. 

 

Gli astrofili potrebbero tenere d'occhio le lune di Giove, in particolare quelle più grandi. Ganimede, -la più grande luna di Giove, e il più grande satellite del nostro sistema solare- apparirebbe nel cielo una volta ogni due giorni su Europa (un giorno di Europa corrisponde a 3.5  giorni terrestri), e sembrerebbe 1,5 volte più grande della nostra Luna. Io - la terza luna di Giove - si mostrerebbe due volte ogni giorno e sembrerebbe un po' più grande di Ganimede.

 

 

Una missione su Europa.

Come detto prima la Nasa ha deciso di investire ben 2,1 miliardi di dollari per inviare una sonda sul satellite di Giove, che orbiterà intorno ad Europa nel 2025. Sarà programmata per eseguire una serie di 45 avvicinamenti chiamati in gergo "fly-by". 

 

Per questa missione dall'importanza decisiva è stato deciso di agire "a distanza". Il capo di questa missione spaziale, John Grunsfeld, ha dichiarato: " Il tempo corre e questa è un'opportunità che non possiamo sprecare". Dovremo attendere almeno ancora qualche anno. Poi la missione ci rivelerà se esistono forme di vita extraterrestre così vicine al nostro pianeta

 

E dopo potremmo arrivarci anche noi, non subito, ma potenzialmente l'esplorazione del satellite gioviano non sarebbe diverso dalla nostra Luna. Per ora l'unica cosa che possiamo fare è sognarlo.

Scrivi commento

Commenti: 0