L'ufo sigariforme su Catania, il CUFOM, le foto genuine e gli ufo sigariformi: di tutto un po'

Il Centro Ufologico Mediterraneo continua a sfornare casi ufo, che puntualmente si rivelano inutili fallimenti. Sono anni che ci occupiamo del centro, smontando pezzo per pezzo numerosi falsi avvistamenti, che con dovizia di particolari il centro riesce a propagare in tutte le direzioni. Non lo facciamo perchè ci piace, soltanto perchè non costituiscono casi ufo, ma un inganno all'opinione pubblica, dove manca il requisito essenziale per poter procedere: l'oggettività dei fatti. L'ultimo in ordine di tempo è un "Ufo sigariforme" immortalato nei cieli di catania tredici anni fa. Il caso censito nel sito del centro Mediterraneo è finito nelle prime pagine del Secolo XIX, Radio Savona, MeteoWeb, Scrive il C.UFO.M: "L’ufo files che ci accingiamo a trattare si riferisce al mese di agosto del 2002, probabilmente in un giorno della prima quindicina, atteso che i due testimoni non ricordano precisamente la data del fatto. Il caso ci piace molto in quanto l’oggetto fotografato è di tipo sigariforme o cilindrico, evento non molto frequente nella casistica ufologica, nella quale oramai, da alcuni anni a questa parte, si assiste ad una netta preponderanza degli oggetti volanti non identificati di forma sferica. I poveri ovni discoidali, constatazione oggettiva, anch’essi battono la fiacca da diverso tempo, quasi insomma che gli eventuali alieni abbiano cambiato strategia optando per probabili sonde molto più comode e maneggevoli. A giusta ragione si potrebbe pensare che si servano della nanotecnologia con sonde invisibili all’occhio umano, ma questo è un altro discorso." Osserviamolo allora questo ufo sigariforme, per dimostrare che si tratta dell'ennesimo falso ufo.

Il video di quasi un minuto mostra un'unica foto -inutilmente filtrata- che ripropone una fotografia ricavata da un negativo e spedita al centro scannerizzata. Nell'immagine si vede un oggetto che il centro bolla come "ufo sigariforme in volo", ma che risulta molto vicino al punto di scatto, con una sfocatura simile a quella dei bordi del finestrino. Probabilmente si tratta di una macchia o di qualcosa di simile presente nello stesso. Secondo il centro le foto non mostrano segni di manomissione, compresi i negativi.

Al centro sfugge inoltre un concetto basilare che sembrano ignorare. Una foto non manipolata non necessariamente è la foto di un oggetto volante non identificato. Tutto ciò che non è frutto di manipolazione deve essere interpretato perchè può trattarsi di un artefatto, un'aberrazione o un effetto ottico. Qualcosa di reale non diventa automaticamente interessante in quanto tale.

Prendiamo in considerazione per esempio gli in-camera tricks (effetti ottenuti direttamente durante la ripresa o lo scatto) una delle tecniche più convincenti per la produzione di ufo bufalePermettono di mostrare il negativo (o il file) originale e di far verificare che non è stato sottoposto ad alcuna manipolazione, cosa che aggiunge molto all'autorevolezza dell'immagine: fa sempre effetto sentir dire "gli esperti hanno esaminato l'immagine e non vi hanno trovato segni di manipolazione o alterazione", come se questo significhi necessariamente un velivolo extraterrestre. 


Per questo senza disporre di altre evidenze è inutile affermare che:

Esisteva però un problema, in quanto non potevamo avere i dati caratteristici o meglio le cosiddette proprietà delle foto così come le possiamo ricavare dalle fotocamere digitali. Però ripetiamo, abbiamo pur sempre potuto esaminare i negativi per cui abbiamo avuto a disposizione tanti dati tecnici che pure sono importantissimi. Il (falso) problema però è relativo, perché anche le foto digitali e gli stessi video, certamente non sono risolutivi per stabilire in modo indiscusso la genuinità  di un avvistamento ufo. Ancora di più quindi, vale la sincerità dei testimoni.

 

Quelli che il Cufom chiama "dati caratteristici" sono gli EXIF sigla che sta per EXchangeable Image File. Queste informazioni sono state standardizzate per tutti i produttori di macchine digitali e costituiscono informazioni basilari per ricostruire la storia di una foto. Possono dirci molte cose, come ad esempio tipo, marca, e modello della fotocamera, data degli scatti, software usati per editare. Possono anche fornire informazioni tecniche che variano a seconda del settaggio momentaneo: per esempio tempo di esposizione, apertura del diaframma, uso del Flash. 

Quello che non possono dire però è se l'oggetto nella foto è necessariamente un ufo solo perchè la foto non risulta manipolata. La genuinità di un caso ufo -per dirla come il Cufom- non arriva dai dati exif e basta, ma dall'interpretazione di tutta una serie di altri fattori uniti insieme.


L'ufo di Cagliari e le foto genuine che tolgono i dubbi


Un esempio italiano significativo, che citiamo perchè completamente svelato è l'Ufo su Cagliari del novembre 2009, una storia che venne pubblicata su molti giornali, dopo aver avuto grande clamore su internet.


Una coppia dopo aver visto visto un ufo in albergo, avrebbe addirittura chiamato le forze dell’ordine, le quali avrebbero chiesto di mettere tutto sotto silenzio. E poi altre 5 persone che dormivano in hotel avrebbero confermato l’avvistamento dell’Ufo. In un filmato pubblicato su You Tube si escludeva la manomissione, e anzi si prospettavano prove inconfutabili.

Nei primi momenti la storia risultava quasi credibile, il video era nitido, nessuna manipolazione. Studio Aperto puntualmente montava un servizio sull'accaduto la musichetta xfiles di rito.  Altre 53 persone (dopo aver visto il video) dissero di aver assistito al fatto. Potere della suggestione? E tutto per un pezzo di carta attaccato al vetro della finestra! Il trucco è stato possibile anche grazie a una maniacale attenzione per le luci.

Torniamo ora all'"ufo sigariforme". Il Cufom sostiene che la prova che l'oggetto non sia qualcosa sul finestrino viene da due foto consequenziali. Peccato che l'angolo di scatto è diverso. Ed è lo stesso Insider a dimostrare praticamente la grossa bugia raccontata dagli "analisti" del centro: le due foto inquadrano due parti diverse del finestrino.

Smentendo le parole del Cufom che affermava che "L’altra foto panoramica è stata scattata a distanza di pochissimo tempo ed in essa non si vede affatto l’ovni."

Crediti: Insider
Crediti: Insider
Crediti: Insider
Crediti: Insider

L'oggetto dunque non scompare improvvisamente, magari per una virata improvvisa, semplicemente non viene inquadrato. Ci si potrebbe soffermare anche sulle analisi campate in aria su "colori, sfumature e ombra dell'oggetto". Gli unici elementi importanti come sottolineato sono la sfocatura del tutto simile agli oggetti più vicini, come il bordo del finestrino, che li posizione nello stesso piano focale, e aiuta a comprendere meglio la vicinanza e la probabile natura dell'oggetto. 


Il centro si lancia poi in una serie di paragoni fuorvianti tirando fuori vecchie immagini che mostrerebbero oggetti simili nelle dimensioni e nella forma.

In particolare sono andati a recuperare un frame del vulcano Popocatépetl dove appare una light trail (una scia da lunga esposizione) causata da un aereo.

 

L'oggetto ovviamente non è un ufo sigariforme che si butta nel cratere del vulcano, ma risulta in quel modo per il settaggio della web cam: la lunga esposizione, l'elevato ISO, il time laps e la scarsa qualità di ripresa con un video con un bit-rate molto basso. Casi analoghi non sono infrequenti come dimostrano queste foto:

Ma anche bolidi, meteore, o pianeti ripresi per lungo tempo da un punto fisso, essendo in movimento, possono sembrare lunghi oggetti luminosi, che in realtà altro non sono che oggetti spiegabili razionalmente senza scomodare gli alieni.



Concludiamo questo articolo con una considerazione, l'ufologia presuppone l'interesse reale per fatti e tematiche di natura extraterrestre. Ma alla base di tutto ci deve essere la realtà delle cose, anche quando possono andare contro una spiegazione più affascinante ma inventata. La capacità di distinguere un vero oggetto volante non identificato la cui natura è nota, è il primo passo per dare valore ai fatti che sono davvero interessanti. Inserire tutto in un grande calderone mortifica non solo l'ufologia ma la sana passione per questo tema. 

 

Così quando ci si inventa di falsi ufo decollati dalla Luna, di censure della Nasa inesistenti, lampioni non identificati, eurofighter che diventano dischi volanti , ufo che decollano dalla cometa Churyumov Gerasimenko non basta dirsi  centro ufologico per non venire presi di mira. Chiedetevi sempre se quello che leggete è la verità o quello che volete sentirvi dire, è il primo passo per non vedere un disco volanti anche nel vostro anonimo lampadario di casa.


Updates 13.02.2014

 

A conferma della spiegazione già fornita, arriva anche la certificazione del fototecnico del CISU Paolo Bertotti, da molti anni analista fotografico per il CISU, Centro Italiano Studi Ufologici. Bertotti che già altre volte aveva collaborato con noi è intervenuto nel forum, riportiamo il suo messaggio anche qui e lo ringraziamo. 

 

CERTIFICO che quell' oggetto è riconducibile ad un'imperfezione\sporco sul finestrino. 
I motivi sono: 

  • -sfocatura oggetto identica al bordo del finestrino 
  • -toni di grigio compatibili coi bordi del finestrino 
  • -toni di grigio incompatibili con lo sfondo del paesaggio sottostante 

Fonte analisi foto web, che nonostante l' abbassamento di definizione dal parte del Centro, ha permesso le misurazioni di rito (la degradazione della foto è uniforme, consentendo misurazioni di paragone tra sfondo, oggetto e punto di riferimento dato dal bordo del finestrino) 


Firmato Paolo Bertotti. 

-Copia della certificazione in PDF può essere richiesta via mail presso il mio Laboratorio Fotografico.-


*Si ringrazia l'utente Stefano66 per la segnalazione e gli utenti Insider, Biancofive, e lo stesso Stefano per le informazioni utili alla stesura dell'articolo.

Commenti: 26 (Discussione conclusa)
  • #1

    El paso (mercoledì, 11 febbraio 2015 17:14)

    Ma questi signori del Cufom godono come porci a farsi bastonare continuamente? Non si spiega diversamente ! che ridicolaggine

  • #2

    Damiano (mercoledì, 11 febbraio 2015 17:20)

    ahahahahaha il vulcano Popocatépetl sono rimasti gli unici a crederci O_o Io ci ho provato a scriverci mi hanno bannato dalla pagina facebook perchè avevo osato dire qualcosa su un ufo di una nube che era un riflesso. Cancellato il messaggio e bannato -.-"

  • #3

    Giotto (mercoledì, 11 febbraio 2015 17:28)

    L'ufo di cagliari era carta igenica, e ingannò tutti
    http://attivissimo.blogspot.it/2009/11/lufo-di-cagliari.html

    Indimenticabile.

  • #4

    tau Ceti (mercoledì, 11 febbraio 2015 17:44)

    Continuate e negare l'evidenza tutto VI si ritorcerà contro. Dove sono le analisi su questo caso, dimostratelo voi che non è un ufo se siete capaci, non lo farete mai e sapete perchè? perchè la verità non si vende e non si compra e voi siete DISINFORMATORI seriali che negate tutti i casi ufo del cufom solo perchè non sono vostri.
    Infatti a voi non vi mandano casi ufo e prendete quelli degli altri!

  • #5

    Il Forestiero. (mercoledì, 11 febbraio 2015 18:10)

    Oltre dieci anni per uno sputazzo nel vetro, ridateci Caponi almeno ci aveva messo di suo la cartapesta.

  • #6

    Antonello Deidda (mercoledì, 11 febbraio 2015 18:33)

    Fuffa allo stato puro, li prendono per il culo anche i fuffari di un tempo, sono lo zimbello dell'ufologia italiana hanno passato di corsa Urzì e i bottoni volanti.

  • #7

    Tonon (mercoledì, 11 febbraio 2015 20:26)

    magalli che dice? nuova ospitata?

  • #8

    gianluca (mercoledì, 11 febbraio 2015 20:50)

    ma qualche volta voi lo proponrte un caso interessante o fate solo indagini sui casi proposti da altri?

  • #9

    ufoonline (mercoledì, 11 febbraio 2015 22:17)

    Tau Ceti e Gianluca,
    Siete disattenti, riceviamo ogni settimana casi dagli utenti che vengono trattati nel forum, senza utilizzarli a spese dei testimoni rilanciandoli nel web. Tranne in rari cosi, quando sono avvistamenti multipli e di interesse pubblico, e vengono spiegati con un articolo dedicato, per esempio:

    http://www.ufoonline.it/2014/05/13/il-fenomeno-luminoso-di-milano-uno-spettacolo-con-qualche-dubbio-dei-lettori/
    http://www.ufoonline.it/2014/09/21/ufo-a-roma-il-18-settembre2014-le-segnalazioni-dei-lettori-e-una-possibile-spiegazione/

    Negli altri casi, fotografie, video e testimonianze inviateci non vengono mai pubblicate nel sito, per rispetto dei testimoni. Lo scopo è spiegare i casi a chi chiede aiuto, non strumentalizzarli per secondi fini o farli nostri per sfruttarli. Di foto come queste ne abbiamo ricevuto centinaia, basta che si informi, può leggerne quanti nel vuole, con tutte le foto spedite e catalogate nella sezione avvistamenti degli utenti, tra gli ultimissimi:
    http://freeforumzone.leonardo.it/d/11017550/-Utenti-Avvistamento-ufo-a-Brescia-07-02-2015/discussione.aspx
    http://ufoonline.freeforumzone.leonardo.it/d/11007882/-Risolto-Utenti-Scia-da-identificare-nella-foto-delle-vacanze/discussione.aspx
    http://ufoonline.freeforumzone.leonardo.it/d/11009331/-Risolto-Utenti-Foto-inspiegabile-vacanza-a-grosseto/discussione.aspx
    http://freeforumzone.leonardo.it/d/11010655/-Utenti-Gruppo-di-luci-sopra-la-basilica-di-San-Pietro/discussione.aspx

    A parte questo riuscite a entrare nel merito dell'avvistamento, e a confutare quanto scritto oppure l'oggetto del contendere è "il caso è mio, è suo, è degli altri?."Qualcosa spiegato nell'articolo non le sembra corretto?
    Buon proseguimento.

  • #10

    Giorgio Misteroufo (giovedì, 12 febbraio 2015 00:14)

    E come mai dal Popocatépetl continuano a uscire sfere?

    https://www.youtube.com/watch?v=LjlU23bT65k

  • #11

    PaX (giovedì, 12 febbraio 2015 00:48)

    Al CUFOM dicono di avere tra di loro veri esperti XD

  • #12

    Tau Ceti (giovedì, 12 febbraio 2015 01:17)

    Io non devo confutare, niente siete voi che dovete dimostrare che non è un ufo. Le due foto sono fatte una dopo l'altra e l'oggetto non compare nella seconda. Gli ingegneri hanno già dimostrato che un intenso flusso elettromagnetico crea un occultamento degli oggetti nell'occhio umano che si vedono soltanto nella banda dell’Infrarosso. Per questo ad occhio nudo non si vedono cose che compaiono nelle fotografie, come può essere successo in questo caso.
    Lo sanno tutti gli ufologi preparati, ma che vi credete che arrivano da distante di anni luce con una tecnologia come la nostra?

  • #13

    vradox (giovedì, 12 febbraio 2015 09:19)

    pare strano che il "sigaro" sia sfocato come il bordo del finestrino mentre il paesaggio è a fuoco; pare essere allo stesso piano del vetro del finestrino

  • #14

    vradox (giovedì, 12 febbraio 2015 09:39)

    bellissimo il video sull'ufo di cagliari in pura cellulosa di carta igienica!! e, come detto anche nel sito sopra riportato, incredibile che ben 53 persone abbiano visto davvero un oggetto volante dopo aver letto la notizia.... questo dimostra quanto sia influenzabile la Psiche; se ci mettessimo in tre o quattro a indicare il cielo dicendo di vedere qualcosa tra la gente chi si ferma a guardare qualcuno sarà convinto di vedere anche lui qualcosa! questo mi ricorda un piccolo esperimento che feci anni fa.

  • #15

    PS (giovedì, 12 febbraio 2015 09:41)

    Insider grande professionalità

  • #16

    Stefano (giovedì, 12 febbraio 2015 10:00)

    @ GIORGIO MISTERO UFO
    Il link da te postato corrisponde al canale UFOvni2012 di Eric GIAVEDONI, noto HOAXER (fuffaro) che gioca con effetti CGI.

    @ TAU CETI

    Evidentemente non hai letto l'articolo che SMONTA passo dopo passo l'ipotesi risibile del C.UFO.M che sia un ufo. Non compare nella seconda foto semplicemente perchè la seconda foto inquadra il lato DX del finestrino e non il SIN dove è presente l'artefatto appiccicato sul vetro (giacciono sullo stesso piano focale dato che presentano la stessa sfocatura e questa non è fantasia è la constatazione logica dei fatti). Prima di tirare in ballo un'ipotetica propulsione di cui sarebbe dotato l'ufo, per semplice logica si DEVONO escludere le ipotesi più probabili. QUI siamo tutti appassionati di ufologia ed è per questo che vorremmo ricercare la realtà dei fatti dato che nessuno più di NOI vorrebbe vedere un UFO/OVNI vero. Sempre per tali motivi è AVVILENTE constatare il pressapochismo e l' "ingenuità" del C.UFO.M che pare miri solamente ad influenzare la gente diffondendo in maniera virale questi NON casi su cui non viene fatta alcuna analisi seria. Saluti

  • #17

    CondicioX (giovedì, 12 febbraio 2015 11:43)


    anche QUI dicono di avere tra di loro veri esperti...sarà un virus?!?... :D:D:D

  • #18

    Yale (giovedì, 12 febbraio 2015 12:23)

    Ah tauceti ma che stai a di...flusso elettromagnetico occultante? E come hai queste informazioni te le hanno date gli alieni in persona?

  • #19

    Giotto (giovedì, 12 febbraio 2015 14:14)

    Il video dell'ufo di cagliari: https://www.youtube.com/watch?v=AxVDRInhrEs con le foto della finestra.
    Furono magistrali, uno dei primi video virali italiani della storia ;) era dell'azienda creattivo "makeme viral"
    I testimoni si fecero anche intervistare, la prova che la gente venderebbe i genitori per apparire in TV!

  • #20

    Mancio (giovedì, 12 febbraio 2015 14:45)

    Exif ""dati caratteristici"

    http://www.imagesbuddy.com/images/83/2013/08/stop-stop-im-gonna-pee-lol-graphic.jpeg

  • #21

    gianluca (giovedì, 12 febbraio 2015 19:25)

    non c'e bisogno di analizzarrvquesto caso io non lo prendo nemmeno in considerazione .io vi ho fatto una domanda in un altro post se per voi esiste un caso credibile

  • #22

    francesco lotti (giovedì, 12 febbraio 2015 22:24)

    Vi stimo ragazzi :p

  • #23

    Daniele (venerdì, 13 febbraio 2015 13:52)

    Va fato notare che a prescindere dalle proprie idee, e cmq complicato ottenere una foto "perfetta" scattatandola dal finestrino di un aereo.
    Ricordo che come minimo e' un vetro a triplo strato, e cio' causa una rifrazione della luce non indifferente,aggiungiamo le varibili, delle ridotte dimensioni,
    la velocita',le impurita'del vetro tra sporco,polvere,residui dei trattamenti antighiaccio con cui spesso si irrora l'aereo....ecc,ecc.
    Insomma paradossalmente anche se vi fosse un vero ufo che vola a fianco ad un aereo di linea le foto scattate dagli oblo non riuscirebbero,perfettamente,limpide e definite, ma anzi mostrerebbero diversi difetti, sfocature,diffrazioni,macchie,tremolio ecc,ecc.
    Poi...come si dice..tante teste,tante idee....

  • #24

    Tau Ceti (venerdì, 13 febbraio 2015 15:18)

    "Ah tauceti ma che stai a di...flusso elettromagnetico occultante? E come hai queste informazioni te le hanno date gli alieni in persona?"


    Sono ricerche di un centro indiano molto serio, ma non serve continuare con te, sarai uno di quelli pieni di preconcetti complessato dalla nascita che ha paura di scoprire che non può spiegare tutto. Cosa ci fai qui se non credi agli alieni ? meno male che ci sei tu che sai tutto.
    Fatti una cultura! http://www.altrogiornale.org/ufo-invisibili-allocchio/

  • #25

    Stefano (venerdì, 13 febbraio 2015 16:47)

    @ DANIELE
    No, non è vero ciò che dici ovvero "tante teste tante idee", non c'entra proprio il discorso. La macchia presenta la medesima aberrazione ottica del finestrino. Macchia e finestrino sono sfuocate nel medesimo modo quindi giacciono sullo stesso piano focale che significa che sono alla stessa distanza dalla macchina fotografica. Questa è una constatazione logica e oggettiva che nulla ha a che vedere con pathos, emozioni o alterazioni presunte dovute a motori elettromagnetici....saluti

  • #26

    Daniele (venerdì, 13 febbraio 2015 21:07)

    @Stefano io non ho parlato di nessuna alterazione elettromagnetica,ne di pathos ecc,ecc ho detto semplicemente che e' difficile ottenere foto perfette scattandole attraverso un oblo di un aereo.
    Ma se proprio vogliamo essere pignoli e cercare il pelo nell'uovo allora dico che il termine macchia non mi dice nulla.
    Nel articolo si parla di macchia in maniera generica di macchia (come dire "coso") e poi si parla della sfocatura.
    Mi resta cmq il dubbio di cosa o cosa sia la "macchia".