Le nuove foto della superficie Lunare vengono dalla Cina, 40 anni dopo le missioni Apollo

Non capita più tanto spesso di vedere immagini "fresche" della superficie lunare. Sono passati oltre 40 anni da quando le sonde sovietiche Luna scattarono le ultime immagini panoramiche dalla superficie; ed era il 1976 quando il lander Luna 24 atterrò nel Mare Crisium, raccolse una serie di rocce e le riportò sulla Terra. 

Da allora nessuna sonda era più scesa sulla superficie lunare; almeno fino al dicembre 2013, quando i cinesi sono riusciti a far allunare il lander Chang'e 3 e a farne uscire il rover Yutu. Ora l'Accademia cinese delle Scienze ha pubblicato una nuova galleria di immagini scattate dai due veicoli. Ve ne mostriamo alcune: paesaggi alieni polverosi e desolati ritratti sullo sfondo dell'oscurità spaziale. Chang'e 3 e Yutu hanno anche inviato a Terra una serie di dati, che i responsabili della missione hanno presentato in due recenti congressi scientifici. Ecco le ultime fotografie del rover "Made in Cina"

(clicca sulle immagini per ingrandirle) - The National Astronomy Observatory of China (NAOC)

Il rover Yutu di produzione cinese è stato parte integrante della missione Chang'e 3 la quale ha come obiettivo l'esplorazione della Luna. È stato lanciato alle 17:30 del 1º dicembre 2013 e ha raggiunto la superficie della Luna il 14 dicembre 2013. Il suo allunaggio ha segnato la prima operazione esplorativa tramite Rover dal 1973.


Lo sviluppo del rover a sei ruote è iniziato nel 2002 ed è stato completato nel maggio del 2010. Il nome del rover è stato selezionato in un sondaggio online ed è un riferimento al coniglio lunare, un coniglietto del folklore cinese che vivrebbe sulla Luna.

Ma la Cina ha in programma un altro progetto ambizioso: costruire una propria stazione spaziale e mandarla in orbita dal 2022 al 2032, al termine della missione della ISS. La nuova struttura orbitante fornirà equipaggiamenti per gli esperimenti, compreso un laboratorio orbitale, agli scienziati di tutto il mondo. Nel 2018 la Cina dovrebbe lanciare il core module della stazione, e poi nel 2020 e nel 2022 verranno portati in orbita due laboratori spaziali.


Scrivi commento

Commenti: 14
  • #1

    Daniele (martedì, 13 gennaio 2015 13:16)

    Una delle cose che mi ha sempre colpito nelle foto scattate sulla luna (in alcune) e l'impressione che l'orizzonte si trovi a poche decine di metri nonostante le dimensioni di certo non trascurabili del nostro satellite.
    Anche qui per esempio nella seconda foto si capisce cosaintendo dire (per seconda foto intendo seconda foto nella fila in alto)

  • #2

    franco (martedì, 13 gennaio 2015 20:15)

    la cosa strana e che nello sfondo nero nn si vede nemmeno una stellina...

  • #3

    Giotto (martedì, 13 gennaio 2015 20:32)

    Ma la missione con Yutu non era fallita ? O.o
    Le foto non sono niente di speciale, ok storiche dopo 40 anni, scandaloso che ci siamo fermati..questo pone molte domande...

  • #4

    sutter kaine (martedì, 13 gennaio 2015 21:17)

    Cavolo mi fanno rabbrividire ... non so perchè?!

  • #5

    MAX (martedì, 13 gennaio 2015 21:55)

    Per lo stesso motivo delle precedenti missioni..Le foto delle missioni Apollo sono senza stelle, perchè il suolo lunare è fortemente illuminato dal Sole. Dato che come dicono i luna-complottisti, l'assenza di atmosfera dovrebbe fare brillare le stelle 2 volte di più, anche il Sole che è una Stella, di conseguenza fa 2 volte più luce. Per fare le foto senza sovresporre il suolo ed i dettagli che si vogliono fotografare, bisogna chiudere molto il diaframma dell'obiettivo e di conseguenza far entrare poca luce. Facendo questo però, non si riesce a far entrare la debole luce delle stelle. Ecco perchè non si vedono! 

    http://www.siamoandatisullaluna.com/apollo-analisi-anticomplottista-le-stelle-mancanti.html

  • #6

    Ibelive (martedì, 13 gennaio 2015 23:32)

    Sono bellissime hanno dei colori strani molto diverse da quelle americane e sovietiche sembra più vere e allo stesso tempo più tetre!

    @Sutter

    E' vero!

  • #7

    Daedra (mercoledì, 14 gennaio 2015 05:23)

    Dappertutto sono sti cinesi oh pure sulla luna

  • #8

    sutter kaine (mercoledì, 14 gennaio 2015 17:12)

    è verissimo @Ibelive... hai detto perfettamente quello che pensavo..:D:D

  • #9

    franco (mercoledì, 14 gennaio 2015 20:05)

    @max
    Grazie mille per l'info :)

  • #10

    nato (mercoledì, 14 gennaio 2015 21:11)

    Mi sa tanto di una bella bufala come é stato per le varie missioni Apollo, adesso vi faccio una domanda, ma se lo spazio é pieno di stelle, come mai non si vede nemmeno l'ombra di esse?

  • #11

    franco (mercoledì, 14 gennaio 2015 21:55)

    non so se sapevate questo..l'archivio blue book reso publico, alcuni video sono inutili ma altri interessanti
    http://search.archives.gov/query.html?qt=blue+book&submit=GO&col=1arch&col=social&qc=1arch&qc=social

  • #12

    UfoDrome (giovedì, 15 gennaio 2015 10:44)

    L'orizzonte appare vicino e senza stelle per un motivo semplicissimo ...

    anche i cinesi hanno noleggiato il capannone usato da kubrick nel 1969 ...

    magari con la computer grafica odierna rispetto ai vecchi modellini e fotomontaggi caserecci anni '60 ...

    Un satellite naturale (O MENO) largo un quarto della terra dovrebbe avere l'orizzonte almeno ad un quarto di lontananza rispetto al normale orizzonte terrestre ... non di certo a pochi metri dal fondale ...

  • #13

    abc (venerdì, 16 gennaio 2015 23:24)

    Fotografate un lampione in piena notte e provate a contare le stelle sullo sfondo

  • #14

    Delta Force (venerdì, 23 gennaio 2015 13:39)

    @nato, l'ha spiegato max sopra. Che barba, circolano ancora certe storielle del piffero.