L'ufologo Tom Carey " Ho la foto di un alieno nell'Area 51 risalente al 1947"

E' di queste ora la notizia che un ufologo di nome Tom Carey sostiene di avere tra le mani la foto reale dell'autopsia di un alieno. I giornali internazionali come il Mirror e l'IbsTimes, hanno ripreso la notizia, cercando di capire meglio i contorni della vicenda. L'uomo ha svelato di aver ricevuto la serie di immagini da un agente dei servizi segreti degli Stati Uniti, che ha lavorato nella celebre Area 51.

 

Il rullino originale sarebbe stato inviato al centro Kodak di Rochester a New York, che dopo lunghe analisi avrebbe confermato l'autenticità della foto risalente al 1947, lo stesso anno del famigerato incidente di Roswell nel New Mexico. Le immagini non sono state ancora svelate al pubblico, ma la notizia ha fatto rapidamente il giro del mondo. 

 

A seguire ulteriori dettagli.

Carey prima di mostrare la foto ai giornali e al mondo intero, ha affermato di voler aspettare di svolgere ulteriori indagini, per confermare -con l'aiuto dei consulenti della Kodak- la data in cui la foto è stata scattata. Tuttavia, lo stesso Carey ha precisato che si tratta quasi di una formalità, in quanto la sua convinzione è che la foto sia autentica e risalente al 1947. Lo scatto mostrerebbe un alieno parzialmente sezionato che giace in una cassa.

 

Carey da anche specifiche precise sulle dimensioni degli umanoidi. L'ufologo è convinto che l'alieno sia alto quattro piedi (non metri n.d.r) e presenti la testa simile a quella di un insetto.

"La testa è stata tagliata, e c'è stata una autopsia parziale; le interiora sono state rimosse, e crediamo che il cadavere sia stato imbalsamato, almeno al momento in cui la foto è stata scattata."

 

Ma non tutti sono convinti dall'immagine. Nigel Watson, autore di "UFO Investigations Manual", un libro sulle indagini ufologiche, ha dichiarato:

"Di solito quando le persone fanno promesse in cui affermano di avere la pistola fumante dell'ufologia le prove clamorose o finiscono nel nulla, o quello che producono sono prove piuttosto deludenti. Tuttavia, se sono stati recuperati degli alieni sarebbe un evento che cambierebbe la storia del mondo e non riesco a immaginare che potessero tenere un segreto prolungato su un tale evento nel corso degli anni '50 e '60." Tutti attendono di vedere la famosa foto appena verrà resa nota.

La falsa autopsia aliena di Ray Santilli

Se si parla di foto e alieni collegati all'autopsia di un umanoide. il precedente più famoso è quello del 1995. Un filmato aleini diffuso da Ray Santilli, allora lavoratore nel campo musicale divenne una truffa che avrebbe tenuto banco per molti anni. Santilli vendette il filmato di una presunto extraterrestre alle televisioni del mondo intero facendo credere che si trattasse di una vera autopsia aliena del 1947, effettuata su un alieno recuperato in seguito alla caduta di un disco volante. L'uomo dichiarò di aver acquistato alcune bobine da un ex cineoperatore militare di 83 anni di nome Jack Barnett. Questi avrebbe filmato nel 1947, quando era di stanza a Washington D.C., i rottami di un disco volante precipitato nel New Mexico, le autopsie di due alieni recuperati, la ricognizione di uno strano essere all’interno di una tenda da campo (noto come "Filmato della Tenda"), le immagini dei rottami del disco e altre sconvolgenti e ancora ignote sequenze. Barnett affermò che, dopo aver sviluppato le pellicole fece una prima consegna. Il resto del materiale non venne però mai restituito ai militari, che non vennero mai a ritirare le altre bobine, malgrado fosse stata più volte invitata a farlo dallo stesso Jack Barnett.

La storia raccontata da Santilli è stata più volte modificata per venire incontro alle numerose critiche mosse da alcuni ricercatori, e Santilli si guardò bene dal mostrare a chiunque il filmato proiettato dalle pellicole originali.

Nel 2006 lo stesso Ray Santilli ammise che si era trattato di un elaborato falso fatto con un pupazzo riempito di interiora di animali, procedendo poi ad utilizzare un effetto banale per far sembrare invecchiata la pellicola.

L’alieno fu realizzato da uno scultore inglese esperto di effetti speciali, John Humphreys, il quale era fu anche uno degli interpreti del filmato (il capo chirurgo). I "cadaveri" di lattice, racconta, furono riempiti con cervella di pecora, interiora di pollo e ossa e articolazioni di agnello comperate al mercato. Finito il filmato, girato da Humphreys, Ray Santilli (il direttore di una casa di produzione video che poi presentò al mondo i 91 minuti di "autopsia") e tre altre persone, i fantocci furono fatti a pezzi e buttati nella spazzatura in vari punti di Londra. Santilli ha ammesso che i pannelli a sei dita nel filmato dei rottami sono il risultato di una “licenza artistica” e che egli stesso ha persino costruito una delle travi (I-beams) dal portabagagli della sua automobile.

Discutine con noi nel forum: Nuova foto di un alieno nell'Area 51 del 1947

Scrivi commento

Commenti: 35
  • #1

    Miki (martedì, 25 novembre 2014 11:47)

    e aspettamo sta' foto.....

  • #2

    I Daci (martedì, 25 novembre 2014 13:35)

    sarà che una bella volta riusciranno a screditare del tutto l'ufologia con la serie ininterotta di stron.....::::))

  • #3

    Ibelive (martedì, 25 novembre 2014 18:55)

    ma la foto ?

  • #4

    Giotto (martedì, 25 novembre 2014 19:21)

    La kodak è fallita
    http://www.focus.it/comportamento/economia/kodak-e-la-fine-del-suo-impero-fotografico

  • #5

    vradox (martedì, 25 novembre 2014 20:05)

    bah, se nel '48 hanno fotografato un pupazzo ovvio che oggi la kodac certifichi la pellicola... ma solo quella! il soggetto non lo certifica nulla e nessuno.

  • #6

    Daniele (martedì, 25 novembre 2014 21:13)

    Tanto non si arrivera' a nulla di concreto come al solito.
    Per esempio se ho soldi e conoscenze potrei far realizzare un modello di alieno in cera o altro materiale assolutamente credibile rifinito fino nei piccoli dettagli (prendete come esempio le statue di cera di personaggi famosi assolutamente indistinguibili dagli originali di madame tussaud)
    A quel punto basta reperire in un fondo di magazzino o ad un asta una pellicola fotografica del 1940-47 e scattare una foto con una macchina fotografica dello stesso periodo storico e svilupparla in camera oscura con le soluzioni di fissaggio di allora e il gioco e' fatto.
    La pellicola sara' autentica, il metodo di scatto e l analisi dei residui di svuluppo idem stessa cosa per il negativo, e l'analisi dell'alieno in foto non potra che dirci che si tratta di un oggetto reale tridimensionale e non vi sara' traccia di ritocchi o creazioni al computer.
    Quindi.....
    Stessa cosa se fosse vera, ossia, oggetto in foto reale senza tracce di effetti realizzati al computer...ma nessuna prova concreta.
    Insomma finche non si vedra' un ambasciatore alieno a "domenica in..." intervistato da Pippo Baudo....la vedo dura......ci sara' sempre chi dice manca la prova regina.

  • #7

    Franz (martedì, 25 novembre 2014 22:33)

    Aveva affermato che la creatura era alta circa quattro piedi (un metro e venti) non quattro metri.
    Le foto sarebbero state scattate da un geologo del petrolio è strano che un geologo del petrolio abbia avuto l'autorizzazione ad entrare e a scattare foto in una base supersegreta.

  • #8

    UfoDrome (mercoledì, 26 novembre 2014 09:32)

    Ammazza che alieno trippone !!!

    Ma che s'era mangiato ? un dinosauro ?

  • #9

    Malles (mercoledì, 26 novembre 2014 11:20)

    Siamo alle solite Calimero. Il filmato Santilli (per esempio) aveva posto controversie già il 5 maggio 1995, alla proiezione di un primo spezzone di pellicola, il quesito della sua autenticità o meno si era già posto quindi PRIMA del 19 agosto 1995, quando a Sheffield (Londra) in occasione del congresso ufologico ivi organizzato dalla BUFORA dal possessore del filmato, il documentarista Ray Santilli presentò il filmato. I dubbi abbondavano quindi prima, ma posti da gente seria. Il documento infatti proveniva da fonte nè ufficiale, nè autorevole. Risultò quindi ingenuo e segno d'ignoranza totale dei fatti, il posteriore atteggiamento di quei "critici" che reclamavano la "relazione originale" dell'autopsia o lamentavano che non si erano serbati dei pezzetti di tessuto per le analisi. Ah! Ah! sbotterebbe qui una mia vecchia conoscenza...

    A mio parere la peggior figura la fecero i soliti benpensanti e gli "esperti" che in nome della "razionalità" spararono a zero sul film senza prima procedere, come "razionalità"avrebbe imposto a svolgere le opportune indagini.
    Queste metedologie sono, a mio parere il mezzo più efficace per ridimensionare i veri casi ufologici (e sono davvero tanti) mettendo in circolazione documenti suscettibili di inquinare e ridicolizzare tutte quelle vicende che farebbero propendere per interpretazioni significative. A Roswell l'ultima versione dell'USAF (quanti anni hanno impiegato per dare l'ennesima versione) vuole far credere che nel 1947 precipitò un pallone sonda allora "top secret". Come dire: attenti la verità è sempre quella ufficiale

  • #10

    vradox (mercoledì, 26 novembre 2014 17:10)

    ho visto il film cinematografico tratto dall' "affaire santilli" del quale non ricordo il titolo; ma ricordo bene che nel film i due protagonisti ricostruiscono in studio la vera autopsia andata distrutta dicendo che il loro film (il santilli footage) non è un falso bensì un "remake della verità"

  • #11

    Franz (mercoledì, 26 novembre 2014 17:10)

    Il filmato di Santilli è una bufala storica qui viene spiegata http://ceifan.org/autopsia_aliena.htm.

  • #12

    Malles (mercoledì, 26 novembre 2014 18:37)

    Ahhh! Ed anche ohhh! Stavo giusto aspettando te carissimo franz per aggiornarmi e saperne di più. Colgo l'occasione per ringraziarti pubblicamente. Ossequi, di nuovo

  • #13

    Yale (mercoledì, 26 novembre 2014 19:48)

    Si franzisco lo sappiamo ma la foto non è di quella autopsia presumo, sarebbe bello capire dove si può trovare..

  • #14

    Satan (mercoledì, 26 novembre 2014 21:14)

    Non è l'alieno panciuto? XD

  • #15

    Franz (mercoledì, 26 novembre 2014 22:23)

    Yale la foto è del filmato bufala di Santilli.
    Malles secondo lei è razionale che all'interno di basi militari segrete venga autorizzato a girare filmati o a scattare foto di cose che dovrebbero rimanere segrete per poi lasciare che queste foto o questi filmati siano liberamente a disposizione di alcuni.

  • #16

    Malles (venerdì, 28 novembre 2014 17:11)

    Ma caro Franz, qui non è questione di fare i saputelli, ma le tue affermazioni sono perlomeno ingenue. Studiati bene le varie connessioni, le varie mangiatoie attive sotto lo stesso andirivieni scientifico e le variabili opinioni sul fenomeno ufo, ne potrai trarre da solo le debite considerazioni, le considerazioni che l'impatto ufo ebbe fin dai primordi non è (almeno questo) stato mai nascosto. Documentazioni proibite, volutamente o no, sono da sempre uscite da uffici governativi, in ogni parte del mondo. Per esempio, non dubito, pur con la sua buona volontà, che mia moglie in alcune occasioni, abbia spifferato qualcosa che riguarda solo noi due...perciò...ma questa non è che una parte della medaglia,Il cover-up esiste ormai da 70 anni ma non è mai stato completo, voluto o meno che sia.

    Prove dirette e indirette ci sono sempre state, con l'emersione di documenti ufologici nonostante l'AIR FORCE USA ne abbia (ora NON più) negato l'esistenza. Informati e troverai che, in forza della "Legge sulla Libertà dell'Informazione" si ebbero SEMPRE il rilascio e la visione di migliaia di documenti di varie agenzie di intelligence (FBI, CIA ecc.) comprovanti contrariamente alle loro affermazioni, che si erano interessate (eccome) del problema ufo fin dal suo primo manifestarsi. Sarebbe ora caro amico Franz di cambiare musica, qui stecchi in continuazione...
    Un saluto

  • #17

    Daniele (venerdì, 28 novembre 2014 22:42)

    @ Franz
    Sei veramente ingenuo, direi addirittura immacolato.
    Ma certo che viene filmato tutto ! registrato,catalogato,e archiviato, sopratutto per quanto riguarda il Top Secret !
    Scusa, ma non hai mai visto qualche documentario sulla bomba atomica ? un documentario storico su aerei un tempo segreti ?
    Da dove credi che arrivino i filmati storici dei primi test nucleari una volta secretati ? o dei voli di collaudo dei P-51 ecc ?
    Dall'archivio militare di stato ! una volta desecretato !
    Non solo ! anche per quanto riguarda le basi segrete mica tutto il personale e militare ! anzi !
    Credi forse che Oppenheimer,Braun,ecc e altri scienziati impiegati in progetti top secret erano forse generali o appertenenti alle forze armate ?
    certo che NO !
    anche l'omino che ricarica le bibite appartiene ad una azienda privata e non militare, cosi come tecnici,personale specializzato, ealtri.
    Ferfino per le riprese l'esercito a volte e ricorso a professionisti,registi, o fotografi famosi che non erano di certo militari.
    Questa e' la realta', di sicuro e' difficilissimo o quasi impossibile, far uscire tale materiale per consegnarlo al pubblico o alla stampa.
    Ma certamente si filma fotografa cataloga tutto ! anzi piu' e top secret e piu' materiale d'archivi deve esserci, altrimenti se muore il titolare della ricerca
    si perdono miliardi di dollari ! e bisogna ripartire da zero.
    Franz se io fossi della CIA ti terrei d'occhio per il sospetto che tu sia veramente un alieno ! sei troppo ingenuo per essere un terrestre.

  • #18

    Franz (sabato, 29 novembre 2014 00:19)

    Qui dottor Malles stiamo parlando dell'area 51 una base militare supersegreta che non compare nemmeno sulle carte la sua segretezza a ispirato per molti anni le fantasie dei fuffologi.
    Certo che potrebbe accadere che documenti proibiti siano trafugati ma questo costituisce reato di furto e violazione del segreto militare ai danni dello stato e come tale verrebbe punito.
    Solo se i documenti fossero desegretati possono in questo caso essere di dominio pubblico ma nel caso dell'area 51 non ci sono documenti riguardanti gli alieni che sarebbero stati desegretati.
    Per cui le presunte foto e i presunti filmati che sarebbero usciti dall'area 51 possono essere solo dei falsi perchè se fossero veri scatterebbe il loro sequestro e l'arresto dei loro possessori.
    La Legge sulla Libertà dell'Informazione ha i suoi limiti per esempio non possono essere divulgati i documenti coperti da segreto.
    Prove certe riguardante gli alieni le stiamo ancora aspettando lei con questi post stà dimostrando tanta ignoranza.

  • #19

    Franz (sabato, 29 novembre 2014 08:38)

    Daniele certamente viene tutto registrato e chiunque sottragga documenti coperti da segreto viene perseguito.
    Certamente non tutto il personale è militare ma un geologo che cosa centra?

  • #20

    Daniele (sabato, 29 novembre 2014 11:01)

    @ Franz
    francamente non riesco mai ha capire il percorso logico dei tuoi ragionamenti.
    Supponiamo che ti abbiano ribato l'auto e tu giustamente amareggiato ti sfoghi scrivendo due righe sul blog dell'accaduto.
    Seguendo per filo pe per segno il tuo ragionamento esposto precedentemente io potrei risonderti cosi:
    "E palesemente falso ! si tratta di una truffa da parte di Franz alla compagnia assicurativa. e poi aggiungo, Caro Franz si tratta certamente di una frode perche' rubare veicoli costituisce reato.Se ti avessero rubato la macchina come sostieni tu allora la polizia avrebbe gia' arrestato i ladri"
    Vi e' anche un paradosso di lana caprina
    Se tu fossi lo stato maggiore americano, e io fossi cosi bravo da rubarti le foto di alieni nel cassetto,
    "come faresti a denunciarmi, dal momento che la posizione ufficiale dice testualmente che gli Ufo non esistono ?"
    "come posso rubare una cosa che dichiaratamente non esiste ?"

  • #21

    Malles (sabato, 29 novembre 2014 11:36)

    Convengo e dico che hai pienamente ragione caro amico Franz: "Certo che potrebbe accadere che documenti proibiti siano trafugati ma questo costituisce reato di furto e violazione del segreto militare ai danni dello stato a come tale verrebbe punito." Che dire mio caro Franz, confermo che hai in mano la verità, così si svolgono SEMPRE i fatti in questione: furto= violazione e quindi arresto IMMEDIATO.

    Se fosse mai possibile (in veritas) ti rincorri e ti superi quando consegni all'umana umanità ciò che è razionale al 100% : "Solo se i documenti fossero desegretati possono in questo caso essere di dominio pubblico ma nel caso dell'area 51 non ci sono documenti riguardanti gli alieni che sarebbero stati desegretati." Perfetto amico, perfetto. Dall'area 51 non è MAI uscito niente. Diglielo tu come stanno realmente le cose, sono gli altri gli ingenui, non tu.

    Fantastico e condivisibile anche: "...Per cui le presunte foto e i presunti filmati che sarebbero usciti dall'area 51 possono essere solo dei falsi perchè se fossero veri scatterebbe il loro sequestro e l'arresto dei loro possessori". Ma certamente amico Franz, scaterebbe immantinente il loro sequestro e pure l'arresto (ci mancherebbe altro, trattasi di furto reiterato e acclarato) .

    Vedi amico Franz, senza secondi fini, retorica, o altro, vorrei sapere sinceramente se mi stai prendendo in giro o se sei davvero convinto di quello che dici, perchè altrimenti prenderesti in giro solo te stesso, se così fosse mi faresti solo perdere tempo, ed io non ho 25 ore al giorno a disposizione come un grande di mia conoscenza. Comunque per non perdere tempo e per dirne mezza, ti menziono a grandi linee una cosetta che è emersa sul progetto Sign, documenti fuoriusciti non- si - sa- come - ma- usciti nel 1996 e 2007. lettere top-top secret intercorse fra il Pentagono, il prog. Sign e il capo del servizio Informazioni Tecniche (T-2) e dell'Air Material Command intercorsi nel 1948. Documenti che in un passo, (relazione dell'ing. Albert Deyarmond che lavorava nell'ambito del T-2) testualmente si legge: "...i ragazzi del Sign pur in ottempranza agli ordini ricevuti, stavano quasi urlando: extraterrestri! Per dirne mezza, amico mio.

    Non dubito però mio caro Franz che tu ne sappia di più e che, giustamente puoi contestare e mettere in riga chi ne fuoriesce. Mi complimento e ti saluto.
    Ti porgo un piatto d'argento, su cui puoi mettere i resoconti delle verifiche che troverai sul vero scopo dello sbandierato "scudo spaziale". Non devi solo meditare caro Franz, qualche volta vai anche ad indagare. L'area 51 sta diventando una gruviera, ma NON solo quella

  • #22

    Angelo (sabato, 29 novembre 2014 12:40)

    Franz, mi scusi se mi intrometto nella discussione tra lei e Malles,posso dirle che i servizi segreti di tutto il mondo non utilizza documentazione cartacea ma tutto filmato, catalogato e chiuso in casseforti, se qualcosa esce dalla cassaforte e nessuna denuncia viene fatta per i reati di furto, violazione del segreto di stato, vuol dire che gli stessi servizi l'hanno voluto, e un inizio per rendere pubblico le prove in loro possesso.
    Anche da noi succede lo stesso, si è mai chiesto come mai i vari testimoni di incontri non sono mai stati denunciati per procurato allarme?

  • #23

    Franz (sabato, 29 novembre 2014 22:18)

    Daniele "Se tu fossi lo stato maggiore americano, e io fossi cosi bravo da rubarti le foto di alieni nel cassetto,
    "come faresti a denunciarmi, dal momento che la posizione ufficiale dice testualmente che gli Ufo non esistono ?"
    "come posso rubare una cosa che dichiaratamente non esiste ?"
    Loro possono denunciarti perchè lei avrebbe violato il segreto militare trafugando documenti protetti.
    Malles forse è andato lei in America ad indagare? trafugare ho divulgare documenti protetti da segreto militare è reato e quando i responsabili vengono scoperti vengono perseguiti.
    Angelo se vogliono rendere pubbliche le presunte prove possono declassificare i documenti come è già stato fatto e dagli archivi del KGB e della CIA sarebbe emerso che la storia degli ufo,degli alieni e di Roswell sarebbe frutto della disinformazione creata ad arte.
    http://sulatestagiannilannes.blogspot.it/2014/04/niente-alieni-ma-esperimenti-militari.html con i relativi riferimenti.
    http://vault.fbi.gov/hottel_guy/Guy%20Hottel%20Part%201%20of%201/view

    http://vault.fbi.gov/

    http://www.fbi.gov/

    http://www.nationalarchives.gov.uk/ufos/

  • #24

    Angelo (domenica, 30 novembre 2014 09:13)

    Franz nel caso in questione bisognerebbe conoscere quali sono stati gli ordini di scuderia per non declassificarli oppure distruggerli (come avviene di solito) ed il perché renderli pubblici attraverso canali privati. La storia ci insegna che tantissimi documenti classificati sono stati ceduti dietro lauto compenso.

  • #25

    Franz (lunedì, 01 dicembre 2014 09:29)

    Angelo nel caso in questione cera il problema della guerra fredda.
    Certi documenti sono stati resi pubblici attraverso canali secondari con lo scopo di creare disinformazione e questo potrebbe spiegare perchè i possessori di tali documenti non sono stati perseguiti.

  • #26

    Angelo (martedì, 02 dicembre 2014 15:58)

    Franz i vari servizi se volevano fare un lavoro perfetto dovevo declassificare e rendere pubblici tutti i documenti in loro possesso, invece non l'hanno fatto volutamente oppure per errore, adesso l'unico sistema è tramite persone al di sopra di ogni sospetto, in questo modo si coprono le spalle.
    Questo si evidenzia nel fatto, nel caso in oggetto, che la persona in possesso di tali documenti non è stato tratto in arresto, come da prassi.

  • #27

    Franz (martedì, 02 dicembre 2014 23:43)

    I documenti che sono stati resi pubblici attraverso canali secondari sarebbero dei falsi.
    Credo che nessuno al mondo abbia mai reso pubblici tutti i documenti coperti da segreto.

  • #28

    Daniele (mercoledì, 03 dicembre 2014 22:57)

    @Franz
    tutti no ovviamente sarebbe perfino impensabile visto le centinaia di migliaia di archivi segreti degli stati del mondo
    Ma qualcosa trapela per esempio mai sentito parlare di Wikileaks ? o degli scandali durante la guerra fredda causati da spie ecc,ecc ? per esempio le rivelazioni sui missili cubani e la relativa crisi dei missili ?
    Insomma nulla e' ha tenuta "stagna" e se esiste la minima falla nel sistema di sicurezza qualcosa trapela ! e' inevitabile.

  • #29

    Franz (giovedì, 04 dicembre 2014 21:14)

    Daniele Wikileaks si basa sulle intercettazioni di pettegolezzi senza uno straccio di fonte e nè di documentazione Assange non risulta che abbia mai svelato nessun documento top-sicret.
    Le rivelazioni della presenza dei missili a Cuba erano stati scoperti dagli aerei spia U-2.

  • #30

    Daniele (sabato, 06 dicembre 2014 19:04)

    @Franz
    Sei l'unico utente che proprio non riesco ad inquadrare.
    Non so se ci sei o ci fai, oppure se vivi proprio in un mondo tutto tuo.
    Da quello che ho capito vivi in un mondo a parte tutto tuo, completamente scollegato dalla realta. Per me va bene al mondo servono sognatori.

  • #31

    enk (martedì, 09 dicembre 2014 14:21)

    per è un bambolotto, e anche fatto male. avete mai visto un cadavere? non vedo rilassamento....o l'han congelato immediatamente dopo il decesso in quella posizione. E poi perché (in questo caso no) negli incontri del 3° tipo, dalle testimonianze gli alieni non hanno MAI protezioni....tipo un casco contro, virus...batteri sicuramente diversi dal loro pianeta. Anzi descrivono molto bene i lineamenti del viso , e delle mani (anche loro senza guanti di protezione ). è un mistero . U.A.G.

  • #32

    Daniele (martedì, 09 dicembre 2014 19:24)

    @Enk
    Vero, moltissimi casi di ir3 riportano alieni privi di indumenti o altro equipaggiamento.
    Credo che non siano i veri alieni, ma esseri sintetici (tipo robot ma biologici non meccanici) in pratica il punto di arrivo della robotica futura, ossia la fusione tra essa e l'ingegneria genetica, ovviamente sotto il controllo dei veri alieni che cosi evitano tutti i pericoli derivanti dalle operazioni sulla Terra.
    Credo che in un futuro prossimo 200-300 anche noi avremo dei robot simili. Attualmente se voglio creare un robot antropomorfo devo imbottirlo di motori e servomeccanismi per tutte le articolarioni e per simulare il lavoro dei muscoli. Credo che molto in futuro vi saranno organi biomeccanici, progettati geneticamente impiantabili su corpi anchessi biomeccanici, ivantaggi sono infiniti,non ultimo e che come per il corpo umano essi in caso di "guasti" entro certi limiti si autoriparerebbero. Esistono gia' test su chip sui quali vengono fatti crescere neuroni di amebe
    (bio-chip) ovviamente siamo neppure agli albori.
    Ovviamente si tratta di una tesi, un altra consiste nel fatto che gli alieni non si sono evoluti sulla terra hanno una biologia completamente diversa e quindi sono immuni dai virus terrestri. Per fare un esempio la vostra biologia e' completamente diversa da quella di una pianta, ecco il notivo per cui voi siete immuni da virus e batteri che attaccano i vegetali. Per esempio potrebbero non avere l'emoglobia o i leucociti oppure le loro pareti cellulari sono completamente diverse dalle nostre e i virus potrebbero non intaccarle. Ma anche qui si tratta di una tesi, probabilmente se sono cosi avanzati lo saranno anche in campo medico e probabilmente sapranno come eliminare un batterio monocellulare o un virus che non e' altro che un frammento di informazioni che si replicano nel dna.

  • #33

    Franz (giovedì, 11 dicembre 2014 10:08)

    Daniele i miei ragionamenti si basano su ciò che è noto basterebbe informarsi un pochino.
    Enk quello è un bambolotto che sarebbe stato realizzato dallo scultore inglese esperto di effetti speciali, John Humphreys lo stesso Santilli lo ha ammesso anche se tardivamente.

  • #34

    l'alieno (giovedì, 08 gennaio 2015 10:01)

    scusate, non ho letto tutti i post della discussione...................ma qualcuno sa dirmi se queste foto poi sono uscite allo scoperto?

  • #35

    sapessi (sabato, 21 febbraio 2015 21:06)

    vb se voi nn credete a ste cose xk andate su questi siti ?