Donna malata di sclerosi multipla: "Sono guarita dopo un viaggio a Medjugorie, è un miracolo"

Malata di sclerosi torna a camminare: "Miracolata a Medjugore"

La notizia su un presunto miracolo sta facendo rapidamente il giro del web. La protagonista è una 48enne di Fossò (Venezia) che sarebbe protagonista di un miracolo, come raccontano tra gli altri Il Mattino, Blitz Quotidiano e il Il Gazzettino veneto. Gigliola Candian, ha raccontato di essere guarita dalla sclerosi multipla dopo un pellegrinaggio a Medjugorje. La donna ha spiegato di aver sentito un gran caldo alle gambe per poi vedere una forte luce davanti a sé. “Da quel momento ho realizzato che potevo camminare” ha affermato ancora incredula. Sarebbe successo tutto lo scorso sabato, quando Gigliola si è recata per un nuovo viaggio (altri ne aveva già fatti in passato) nella piccola località bosniaca che dal 1981 è divenuta meta di speranza per migliaia di fedeli dopo la presunta apparizione della Madonna a sei piccoli veggenti del posto. A seguire il resto della storia.

 

Malata di sclerosi torna a camminare: "Miracolata a Medjugore"

La donna di Fossò è malata di sclerosi multipla da oltre dieci anni e da dicembre 2013 era costretta in una sedia a rotelle. Stava assistendo alla liturgia quando, a un certo punto, sotto gli occhi della figlia è riuscita ad alzarsi e camminare da sola.

 

Prima molto lentamente, poi con più sicurezza, sempre tenendo conto della mancanza di muscolatura alle gambe. E’ tornata a Fossò in pullman, incredula, senza più usare la carrozzina. Negli ultimi giorni ha camminato da sola per la casa, ha fatto delle piccole passeggiate in giardino e si fa aiutare da un deambulatore per migliorare giorno dopo giorno.


Cos'è la sclerosi Multipla?

La sclerosi multipla è una malattia autoimmune cronica demielinizzante, che colpisce il sistema nervoso centrale, causando un ampio spettro di segni e sintomi. Colpisce le cellule nervose rendendo difficoltosa la comunicazione tra cervello e midollo spinale. Le cellule nervose trasmettono i segnali elettrici, definiti potenziale d'azione, attraverso lunghe fibre chiamate assoni, i quali sono ricoperti da una sostanza isolante, la guaina mielinica. Nella malattia, le difese immunitarie del paziente attaccano e danneggiano questa guaina. Quando ciò accade cominciano ad avvertisi i sintomi. 

 

I dubbi sulla guarigione 

Capire realmente a cosa sono dovuti i miglioramenti di un paziente affetto da SM è complesso, perchè dopo una prima manifestazione clinica, non si può prevedere come la malattia evolverà nel tempo. I sintomi variano da paziente a paziente mutando molte volte nel corso della vita. In alcuni casi si manifesta una grave disabilità già dopo il primo attacco, in altri casi dopo la prima “remissione” possono trascorrere dei decenni senza che si manifestino dei sintomi. E’ una malattia mutevole, polimorfa, altamente imprevedibile.

Se è vero che nella maggior parte dei pazienti con sclerosi multipla i segni ed i sintomi tendono a comparire e scomparire, questo avviene soprattutto nella fase iniziale della malattia, -i primi anni- e mai in un breve lasso di tempo, come un viaggio. La scomparsa completa o incompleta dei sintomi indicata con il termine di “remissione” non può essere evocata senza approfondimenti, per spiegare perchè Gigliosa sia tornata a camminare, circostanza avvenuta e sotto gli occhi di tutti. La donna ha informato i giornalisti che intende effettuare nuove visite nei prossimi giorni, e poi cominciare se tutto va bene le procedure per documentare il miracolo. Intanto in paese è un continuo andare e venire, festa e curiosità si mischiano insieme. Per Gigliola non ci sono dubbi: è stata un'intercessione Divina, gli accertamenti futuri cercheranno di chiarire le cose.


Scrivi commento

Commenti: 11
  • #1

    Lau (domenica, 21 settembre 2014 16:44)

    Sono felice per lei, le visite specialistiche aspeteranno, 'importante è che lei abbia ritrovato la serenità. Queste notizie fanno bene al cuore, se c'è la mano di Dio ancora di più :)

  • #2

    Yale (domenica, 21 settembre 2014 17:34)

    Ne parliamo fra sei mesi...

  • #3

    IBelive (domenica, 21 settembre 2014 19:12)

    @Yale
    Il cattivo gusto che dimostri ad ogni commento aumenta. Chiedi a Danila Castelli, che ha avuto l'attestazione della sua guarigione completa, irreversibile e non spiegabile ferocromocitoma. Chiedi a Erminia Pane nata senza la retina dell’occhio destro cieca totale e completamente guarita. Non ho voglia di confutare gli argomenti di chi non crede per partito preso, mi dispiace che nel 2014 non è possibile un dialogo sereno tra atei e credenti nei confronti di FATTI acclarati che puntualmente IGNORATE. Paura? ignoranza? cattiva fede? Tutto insieme.

  • #4

    Spezzina (domenica, 21 settembre 2014 19:18)

    Queste notizie fanno bene al portafogli del Vaticano, se io camminassi di nuovo non penserei come prima cosa a chiamare i giornalisti.

  • #5

    Malles (domenica, 21 settembre 2014 21:59)

    Essere scettici va bene, nascondere la propria ignoranza in merito, dietro a degli spropositi non può deporre a beneficio di nessuno.

    Da scettico qual'ero (e in parte ancora sono) mi interessai nel Gennaio 1999 del caso della miracolata Maddalena Carini (1917-1998) nata e sepolta a Bereguardo in prov. di PV. La quale a mio parere fu uno dei pochi casi incontrovertibili di testimonianza fattiva di un vero intervento "esterno", qualunque sia l'angolazione di studio effettuato, dico questo perchè mi sono interessato saltuariamente del caso e di tutte le sue componenti dal 1999 al 2002.

    Per le testimonianze mi recai anche a Sanremo, dove Maddalena spinta da un impulso irrefrenabile riuscì partendo da ZERO lire a far costruire tutto un caseggiato da donazioni che per la loro origine, considerare strane od incredibili è dire poco, io stesso ne rimasi perplesso, per aiutare intere famiglie indigenti, oltre che malati abbandonati a sè stessi, facendosi aiutare in questo compito da aiutanti con i quali dette il via alla "Famiglia dell'Ave Maria.

    Ebbi notizie di primissima mano su di lei anche dal suo gentilissimo direttore spirituale, don Marco Sacchi che la seguì e la incoraggiò fino ai suoi ultimi giorni di vita e durante tutti gli sforzi che profuse negli anni fino a consumarla.
    Lasciamo da parte cari ragazzi in questi casi gli errori e gli orrori che una parte dei componenti della chiesa cristiana ebbero nei secoli. A mio parere, queste schifezze nulla hanno a che vedere con quanto riguarda i VERI miracolati.

    @Spezzina, Maddalena Carini NON chiamava i giornalisti, ma erano i giornalisti che chiamavano lei, che saltuariamente incontrava quando la sosta giornaliera glie lo consentiva. Dare poi giudizi afrettati su Gigliola Candian, per i tempi che richiedono le necessarie investigazioni, risultano attualmente del tutto fuori luogo

  • #6

    Spock (lunedì, 22 settembre 2014 02:14)


    chiunque sia stato "poteva e voleva"...e forse anche la donna ne è stata "meritevole"... ;)

  • #7

    Pamela (lunedì, 22 settembre 2014 02:51)

    Per Yale e Spezzina: provate voi cosa significa la sclerosi multipla, anche solo per un mese, poi ne riparliamo. Idioti!

  • #8

    404 (lunedì, 22 settembre 2014 06:32)

    Anche il suo italiano signora Lau aspeTerà.

  • #9

    Yale (lunedì, 22 settembre 2014 10:38)

    Che ho detto di scandaloso? Se son rose fioriranno, è guarita che bello,yuppi..aspettiamo adesso tornerà a correre....non scherziamo, aspettiamo un attimo prima di evocare Dio. Ci vuole prudenza, per rispetto anche ai figli i parenti. Se domani torna nella sedia a rotelle eh. Era una considerazione spontanea se poi corre la maratona io sono contento per lei. buona fortuna per la canonizzazione.

  • #10

    Daniele (lunedì, 22 settembre 2014 15:12)

    Questo tipo di fenomenologia e' sicuramente un campo minato, anche se si volesse "indagare" nel massimo rispetto,ed in punta di piedi.
    Credo che a questo punto l'unica alternativa possibile sia accettarlo come un dato di fatto, puro e semplice.
    Una persona che soffriva, ora e' guarita',non soffre piu'. e credo che questo sia piu' importante di ogni discernimento,teologico,scientifico,che in ogni caso non approdera' mai ad una verita' univoca.
    Non ne conosco le cause, fede,miracolo,capacita' di autoguarigione,fisica quantistica,o altro, ma sono felice per lei, per la sua guarigione,e per tutto quello che ora potra fare, e per le persone che gli vogliono bene.
    Gli faccio i migliori auguri,il resto non conta, e se a causa di cio' gli ambulanti, venderanno due rosari in piu',non sara' la fine del mondo, in confronto a migliaia di banchieri che ci staano rendendo la vita un inferno.....ma cme sempre noi ci interroghiamo sul dito, e non vediamo la luna.

  • #11

    Lau (lunedì, 22 settembre 2014 19:51)

    Belle parole daniele le sottoscrivo, noi siamo fragili e senza difese rispetto alla vita, alla morte, alla salute al tempo. Vorremmo essere soggetti attivi ma siamo passivi di fronte agli eventi. Dio utilizza meccanismi senza connessione con la ragione umana, il motivo di ogni sua scelta c'è ^_* lei non camminava ora cammina è carne, vita, esperienza, davanti alla figlia. Se non è un miracolo è poesia ^_^
    Signor 404 tu non sbagli mai? ^_^