Incendi di Caronia, se ne occupa Voyager su Rai Due. Intanto il sindaco pensa allo sgombero

A Canneto di Caronia l’incubo dei 38 abitanti continua: dopo i roghi misteriosi, arriva ora l’ordinanza di sgombero. Lo rende noto il quotidiano LaSicilia. Il sindaco Calogero Beringheli sta, infatti, lavorando su un atto amministrativo che obblighi i residenti del borgo marino, a lasciare le proprie abitazioni. Un’azione forte quella del primo cittadino, ma necessaria soprattutto alla luce degli ultimi avvenimenti che hanno coinvolto il borgo.
La tregua dopo giorni di relativa calma, con le centraline dell’Arpa che “sorvegliano” la zona, è stata infatti spezzata da due misteriosi episodi. Un abitante in via Mare si è accorto di avere in una gamba una strana bruciatura. Un’ustione comparsa all’improvviso sotto il pantalone rimasto integro.
Identico caso per una signora non residente a Canneto, ma che nel borgo si è recata per rendere visita a una parente. Anche per lei, un’ustione alla gamba.
Ora Canneto di Caronia rischia di diventare un villaggio fantasma, anche se i 38 abitanti difficilmente abbandoneranno definitivamente le proprie case. Intanto sul caso Caronia è andata in onda Lunedi sera un servizio della trasmissione Voyager.  A seguire il video e altri dettagli.

Dopo un periodo di relativa calma, vi avevamo informato del ritorno dei fenomeni di combustione nel piccolo centro siciliano. Televisori, divani, armadi, contatori della luce, cestini con indumenti, letti, tutto all’improvviso prende fuoco. Vigili del Fuoco, carabinieri, Protezione civile, Arpa, tecnici dell’Enel, esperti giunti in Sicilia da ogni dove, fino ad oggi, non sono riusciti a dare una spiegazione plausibile di quello che accade nelle case di questa piccola strada in riva al Tirreno. Il sindaco esasperato per salvaguardare l’incolumità pubblica ha deciso di prendere in considerazione l'ipotesi di firmare l’ordinanza di sgombero. L'11 agosto, anche la trasmissione di RaiDue Voyager, si è occupata del caso, in uno speciale sulla "Sicilia misteriosa". 

GUARDA IL VIDEO SU
RAI REPLAY


Altro caso siciliano: Giacobbo a Tremonzalli

La trasmissione di rai due ha dedicato anche un lungo servizio sugli strani incidenti che avvengono nei pressi della galleria sull’A19 Palermo-Catania.

Il giornale Siciliainformazioni che ha iniziato, nel 2010, a raccontare quello che accade a Tremonzelli ha espresso la sua soddisfazione per il servizio messo in campo dall'equipe della popolare trasmissione rai:

 

La ricostruzione di Voyager è stata puntuale e attenta ai dettagli, anche se è apparso discutibile l’accostamento con gli incendi di Canneto di Caronia, che in questi giorni sono tornati alla ribalta. Troppo pochi gli elementi a disposizione su Tremonzelli per poterli mettere a confronto con quello che accade a Caronia. Non basta l’ipotesi di campi elettromagnetici e una serie di incidenti, seppur con le stesse dinamiche e nello stesso luogo. È un punto di partenza di una strada che, però, nessuno sembra voler percorrere.

L’Arpa Sicilia ha effettuato una campagna di rilevamento, limitata nel tempo e nel range di frequenze registrate, che non ha ancora portato segnali importanti. Pare che ne farà delle altre, ci auguriamo ancora più complete e approfondite. Questi sono gli unici elementi d’indagine finora compiuti su Tremonzelli. Per il resto calma piatta, nessuno indaga sui guasti dei mezzi o sulle statistiche e frequenze dei casi, gli episodi di Tremonzelli sono catalogati come pure e semplici casualità prima ancora che qualcuno possa seriamente dimostrarlo. Adesso Voyager, seppur con i naturali limiti “televisivi” e di tempo, ha avuto il merito di accorgersi del caso. Speriamo seguano tentativi concreti di fare luce sulla vicenda per poter affermare senz’ombra di dubbio che a Tremonzelli non accade nulla di strano.

Scrivi commento

Commenti: 27
  • #1

    Giotto (giovedì, 14 agosto 2014 11:25)

    Il sindaco può sgomberare per un breve periodo le abitazioni poi ognuno ha il diritto di rientrare, gli sgomberi sono procedure d'emergenza.

  • #2

    ALfredo (giovedì, 14 agosto 2014 16:56)

    gli abitanti sono assicurati e danno fuoco alle abitazioni..

  • #3

    Elpaso (giovedì, 14 agosto 2014 17:02)

    38 abitanti ?? Da come avevano descritto in questi anni sembrava un'emergenza nazionale. Si tratta di una decina di famiglie, le assegnano alle case popolari e mettono la zona in sicurezza.

  • #4

    Yale (giovedì, 14 agosto 2014 20:29)

    @Alfredo
    E le assicurazioni stipulano polizze assicurative dopo tutto quello che è successo? mi sembra difficile. Dove hai preso queste informazioni?

  • #5

    nim (giovedì, 14 agosto 2014 21:59)

    fenomeno incredibile! peccato che sono piemontese; mi piacerebbe fare un sopralluogo...

  • #6

    nim (giovedì, 14 agosto 2014 22:07)

    vero, l'ultima volta che sono stato in Arabia mi sono stupito per le incredibili cattedrali nel deserto che si sono costruiti... senza il merdopetrolio ci sarebbero solo tre capanne e quattro cammelli pulciosi... mi ha stupito sopratutto l'incredibile quantità di alcool in vendita nei duty free areoportuali... come vendere santini di Satana fuori dal Vaticano..

  • #7

    ALfredo (giovedì, 14 agosto 2014 22:16)

    X Yale, non hai capito questa povera gente rischia di passare anni in casette fatiscenti come in Belice per cosa poi solo per esperimenti ammerricani mezzega.. nisciuno ferma iammerricani..

  • #8

    IBelive (venerdì, 15 agosto 2014 15:08)

    L'Arpa non ha dato una spiegazione convincente ma il CICAP come al solito sa già tutto. Ah i potenti mezzi di Polidoro...

  • #9

    Daniele (venerdì, 15 agosto 2014 15:19)

    @Alfredo
    Senza offesa personale,ma.....tipico ragionamento italiano e all'italiana !
    e incredibile come noi italiani discendenti di Galileo,Fermi,Dante ecc...ci siamo rimpiccioliti cosi tanto dal punto di vista dell'elaborazione del ragionamento.
    Cioe' fammi capire....tutti sono daccordo ? un intera frazione abitativa ha deciso all'unisono di autoincendiarsi le case,e i beni personali...per poi aspettare un rimborso ipotetico e non garantito dalle compagnie assicurative ? un rimborso che per altro non e' certo che avvenga e anche nel caso esso venga accolto e' sempre inferiore al valore iniziale ?
    Sarebbe come comprare una macchina nuova, incendiarla per poi riprendere l'80%-90% del valore iniziale !
    Senza contare i disagi di avere una casa bruciata e attendere mesi un eventuale risarcimento.
    Forse prima di ragionare all'italiana facciamo un ragionamento alla tedesca !
    il problema principale e' scoprire l'origine del fenomeno, o cmq le cause degli incendi, poi ci preoccuperemo delle assicurazioni, e una volta scoperta la causa, vedere se e' veramente necessario sgomberare,bonificare,e intavolare tutte le attivita' preposte per ristabilire la normalita'.

  • #10

    65C02 (venerdì, 15 agosto 2014 18:04)

    volevo sapere se era vero che il capitano della MMI della nave oceanografica militare e' stato spedito su un elicottero black hawck il quale poi sarebbe stato abbattuto in circostanze inusuali. Tnx

  • #11

    Marmolade (venerdì, 15 agosto 2014 18:10)

    E' una spiegazione ridicola sostenere che una vecchietta di 80 anni di bruci la casa per recuperare l'assicurazione. Insieme a lei sarebbero d'accordo tutti i residenti per un dieci anni. Per recuperare mille euro si rovinano la vita? ma non scherziamo! il dossier del ministero concludeva che siamo in presenza di due opzioni

    -esperimento militari
    -tecnologia a noi sconosciuta

  • #12

    Franz (venerdì, 15 agosto 2014 20:03)

    Esperimento militari,tecnologia a noi sconosciuta o premeditazione per intascare l'assicurazione non sembrano essere delle spiegazioni plausibili.
    Sarebbe interessante sapere se questi strani fenomeni si verificano anche in altre località oltre a quelle sopra citate.

  • #13

    Malles (venerdì, 15 agosto 2014 22:10)

    Non solo Caronia, fatti simili sono accaduti pure in un piccolo centro della Francia, Moirans-en Montagne, dove si ebbero pure due decessi, dove ci fu un picco di 12 incendi misteriosi in una sessantina di giorni, con armadi, sedie, tavoli, passeggini, scatole elettriche, abiti appesi ad asciugare, scarpe e sacchi di cemento che prendevano fuoco all'istante.

    Per quanto riguarda Caronia, ho capito quanto Alfredo pensa, ovviamente qui il dolo o scherzo non potrebbe giustificarsi, visto e considerato che diversi casi di combustione si ebbero con le forze dell'ordine presenti. Quasi tutti gli abitanti poi, chi più chi meno hanno avuto le loro abitazioni danneggiate dal fuoco.

    Le cause vanno allora cercate altrove, si fa per dire...queste sono manifestazioni che potrebbero essere considerate al di fuori della nostra realtà fisica e che la scienza (di cui siamo a conoscenza) non può spiegare. Di certo in questo sfortunato paesello si hanno incendi di mobili, telefoni, auto, citofoni, conduzioni elettriche, elettrodomestici, materassi, vestiti, ecc.

    La teoria più accreditata è quella dei flussi elettromagnetici, ma da dove provengono? Non dalla vicina ferrovia (le prove l'hanno esclusa). Potrebbe trattarsi dell'uovo di Colombo, ma ci vorrebbe una gallina del tutto speciale...credo...A proposito di Colombo si sà che quando superò la zona del Mar dei Sargassi gli aghi delle bussole giravano come impazzite, ma questa è un'altra storia.

    Di certo è che a Caronia in concomitanza agli incendi si sono avute morie di conigli e di gatti. Si parla di diavolo e di fantasmi, i quali logicamente non c'entrano un'acca. Gira che ti rigira, sempre sull'elettromagnetismo si finisce, ebbene, allora da dove arriva? Il nostro grande Marconi era solito abbinare simili manifestazioni strane all'elettromagnetismo. Se scartiamo le molte osservazioni di ufo (nel suo termine originale), rimane la presenza di tecnici americani che sovente sono stati visti armeggiare sul posto. Che il tutto sia ben chiaro per chi di fatto è padrone in casa nostra?

    Non è un mistero che le "vibrazioni elettromagnetiche" hanno la possibilità di agire sulla materia. Niente appare impossibile a questa "energia creativa universale" che fece dire a Eraclito che "la folgore governa il tutto". Giraud e Todeschini propugnavano la teoria della "simmetria radiale e bilaterale", questo verso la metà dell'900, appare dunque verosimile una "pratica" di questa teoria ai nostri giorni.
    Forse per la messa a punto era neccessario un paesino di SOLE 40 anime...Triste? Tristissimo

  • #14

    Franz (sabato, 16 agosto 2014 13:06)

    Le origini antropica,aliena e geologica dei misteriosi incendi sarebbero a mio avviso da escludere.

  • #15

    pippo (sabato, 16 agosto 2014 14:31)


    "...ma questa è un'altra storia..." ahahah e magari anche questa?!?

    "...quella del carabiniere che, stanco dopo una notte di guardia, si accomoda su una poltroncina di plastica bianca davanti ad una delle case. E d’improvviso i suoi pantaloni prendono a fumare..."

    fonte http://www.lasicilia.it/articolo/i-roghi-inspiegabili-di-caronia-continuano-arriva-la-task-force

  • #16

    Ibelive (sabato, 16 agosto 2014 16:02)

    L'unico che pensa ancora che gli incendi siano dolosi è il Cicap perchè continuano nel loro moto "se non so spiegare una cosa la nego o faccio apparire pazzi i testimoni".

  • #17

    Nico sgarano (lunedì, 18 agosto 2014 09:31)

    É da un po' che in zona circola un furgoncino blu Nissan guidato da un cinese, guarda caso rimane in sosta per qualche minuto senza scendere dal veicolo, poi riparte e si riferma, come se stesse cercando qualcosa, io indagherei su questo particolare, anzi lo sto già facendo....

  • #18

    Delta Force (lunedì, 18 agosto 2014 13:48)

    Sempre più inquietante.

  • #19

    rmnd (martedì, 19 agosto 2014 10:50)

    @Malles:

    Per il caso risolto di Moirans-en Montagne, si parla di dolo.

    ttp://www.apnewsarchive.com/1996/Man-Confesses-to-Setting-13-Fires-That-Terrorized-French-Town/id-2c743d8616065535f4e1f338f8532a05

    http://www.racinescomtoises.net/?Les-incendies-de-Moirans-novembre

  • #20

    Malles (mercoledì, 20 agosto 2014 14:43)

    Risolto? Queste certezze non mi suonano nuove. Dove tu dimori caro rmnd sono quasi all'ordine del giorno, ma un conto è risolvere le acciughe volanti, un conto sono i tragici eventi di Caronia

    Dato che ci sono posso farti un piccolo elenco con fatti somiglianti a Caronia, ma badaben, SOLO somiglianti, Caronia ha delle importanti sfaccettature completamente diverse, basta approfondire, casi che in qualche maniera hanno attinenza (solo in parte) sono quelli con al centro l'attrice Giovanna Di Falco che con alcuni attori suoi colleghi si trovava a Pozzuoli-Napoli- in Piazza della Repubblica . Vado spedito e riassumo, nel 1939 a Padova i vestiti di un neonato presero fuoco, non daneggiarono l'infante ma prese fuoco l'intero palazzo.

    Nel 1956 a Scerne (Te) si videro all'improvviso prendere fuoco i materassi di diverse case di contadini. Nel 1959 ad Aspio (An) prese fuoco senza interventi umani una mangiatoia, una tenda all'aperto, lo spiglo di un letto e una culla posta in un'abitazione non comunicante. Nel 1988 nel febbraio-marzo in una canonica di Cesena (Fo) cominciò inaspettatamente a bruciare la biancheria negli armadi come quella stesa ad asciugare, con spegnimenti ed accensioni di lampadine con telefoni che squillavano in continuazione, con porte e finestre che si aprivano e sbattevano da sole con botti e fischi.

    Nel 1991 in un paese del ferrarese ci furono i soliti fuochi, con cavi elettrici che fondevano, sedie, libri, quaderni e materassi che prendevano fuoco. Fuoco che interessò pure un campo seminato, (qui opterei però per il classico poltergeist). Nel 1997 in un appartamento a La Spezia presero inaspettatamente fuoco armadi ed abiti.

    Mi preme ricordare che i fenomeni pur distruttivi, a volte hanno avuto modalità strane ed inconsuete, per esempio, su due oggetti molto vicini, uno, il primo molto più infiammabile del secondo, era solo QUEST'ULTIMO che bruciava, mentre l'altro rimaneva del tutto indenne. NON tutte, ma TANTE manifestazioni non avevano (hanno) motivi fraudolenti e le manifestazioni sono esenti da piromanie patologiche.

    Mi risulta il vostro un "vivere terrestramente" ad ogni costo, costi quel che costi, caro rmnd, il che mi starebbe anche bene se non fosse per fatti che vanno ANCHE al di là della scienza ed abbraccia la fantascienza con prospetti ed idee di "finestre interspaziali". Ben si esprimeva il fisico Fabrizio Coppola, autore del libro -ipotesi sulla realtà- dove sostiene che siamo alle soglie di una grande rivoluzione scientifica, non meno di quella copernicana.

    Altri casi con attinenze a Caronia mi fanno ripensare alle località di Ambra e Montebenichi (Ar) con accadimenti nel 1950 l'uno e addirittura nel 1930 l'altro, badaben che attinenti NON vuol dire simili. Per il momento dobbiamo giocoforza limitarci alle constatazioni di questi eventi eccezionali, sempre più complessi ed in progressivo aumento, inutile nasconderlo.

    Mi sbraccio e dico (ripeto) che solo con una mentalità aperta a tutte le soluzioni avremo una generazione pronta ad imprese cosmiche per una comunanza più giusta con eventuali entità spaziali di livelli intellettuali e spirituali più alti. Resta ormai notorio che in equipe o da soli, il genio è attratto dallo sgomento dei grandi misteri, si riconosce nelle "vertigini per le grandi altezze" per essere poi in grado di perdonare "le bassezze di chi non sa (e non vuole) comprendere". Un saluto

  • #21

    rmnd (mercoledì, 20 agosto 2014 16:23)

    @Malles,

    tu divaghi. Io ho risposto in merito al caso di Moirans-en Montagne da te sollevato. Quel caso è stato risolto. I fuochi furono appiccati da un piromane, provocando la morte di due persone. Il piromane non solo fu individuato e arrestato ma confessò i suoi delitti.

  • #22

    Fabio (giovedì, 21 agosto 2014 09:40)

    Ma quanto ci sarà poi da ragionare?!! E' una vita che a largo delle coste isolane del "bel paese" si gioca a fare la guerra. Gli yankee fanno così, sanno fare solo questo. Hanno tanti burattini con cui giocare, e l'Italia è lì, senza problemi, che deve fare.. Praticamente siamo una loro colonia del cavolo.. Mi viene da ridere!! Ma che vogliamo pretendere, ancora c'è chi crede all'11/9 come un attentato e all'esistenza (andata) di Bin Laden! Oggi ho saputo che il Califfo Al Baghdadi è stato sostituito da un personaggio ancora più feroce, Strustruppen!! Mo so cazzi..! Siamo destinati a rimanere formiche e ad essere schiacciate continuamente con queste teste..

  • #23

    pippo (venerdì, 22 agosto 2014 06:52)


    ahbbèh! e quì ne so un'altra, sui Carabinieri! ;)

    c'era una volta un maresciallo, seduto ad un tavolo, all'interno di un'abitazione, con il proprietario davanti, e stava stilando il verbale degli incidenti, e mentre scriveva ahah gli comincia a pigliar fuoco la giacca d'ordinanza! ahahah bèh, la cosa certa è che anche quelle non le fanno più come una volta! che siano "mezze" sintetiche?!? :D

    comunque alla galleria Tremonzelli i fenomeni si possono far risalire alle stesse cause di Canneto di Caronia! accadono le stesse cose, dentro e fuori della galleria, con gli impianti elettrici degli automezzi come prima fonte del fuoco, e questo da almeno 30(trenta) anni!..fenomeno tecnologico! microonde (e IR) a micro-fasci coerenti!?! ;)

    questo l'elenco dei casi accertati, la maggior parte denunciati alle autorità di competenza...

    http://www.siciliainformazioni.com/77218/tremonzelli-story-tutti-i-casi-segnalati-nella-galleria-maledetta

  • #24

    vradox (venerdì, 22 agosto 2014 11:50)

    io a suo tempo avevo letto la relazione conclusiva rilasciata dalla Protezione civile: sembra che il fenomeno fosse provocato da un intensa emissione di microonde... così intensa che rilasciava concentrata in un istante l'Intera energia necessaria a far funzionare la città come Roma

  • #25

    Marzio Mangialajo (mercoledì, 27 agosto 2014 13:52)

    Fatemi avere un Vs indirizzo email e vi farò avere una breve nota che Vi spiegherà cosa sta succedendo a Canneto !
    Cordiali saluti
    Marzio Mangialajo

  • #26

    Fabio (giovedì, 28 agosto 2014 18:08)

    Marzio, perché la spiegazione che tu hai trovato a me non convince? Fosse così, i p-holes colpirebbe molto più in grande che solo la zona di Canneto considerando la grandezza della zolla in movimento. E poi riescono a colpire gli apparecchi elettronici e lasciare intatto il tessuto umano o ciò che indossa? Molto simile ad alcune armi militari insomma.. La coincidenza della presenza militare usa e oltre in quelle zone da anni ormai, con i fatti esclusivi di Canneto mostra troppe evidenze di connessione tra loro. Mi dispiace ma mi riesce difficile credere a questa possibilità Marzio. Comunque hai avanzato un'ottima e credibile possibilità.

  • #27

    Giotto (venerdì, 29 agosto 2014 15:40)

    La puoi scrivere anche per noi qui ?