Luna, scie chimiche, chip e sirene. Tutti i complotti a Cinque Stelle

L’ultima l’ha lanciata il deputato Carlo Sibilia tre giorni fa. In un tweet ha scritto senza esitazione: «Oggi si festeggia anniversario sbarco sulla luna. Dopo 43 anni ancora nessuno se la sente di dire che era una farsa...». A parte che sono passati 45 anni (20 luglio 1969) dalla camminata lunare di Neil Armstrong, e non 43, ma l’ipotesi del parlamentare pentastellato mette in dubbio proprio la missione dell’Apollo 11. Potrebbe essere un «complotto». Una delle parole preferite dei 5 Stelle, che non sono nuovi alla messa in discussione di teorie consolidate. A volte con esiti piuttosto ironici. Alberto Di Majo su Il tempo fa una riflessione sulle ossessioni ricorrenti del movimento pentastellato.

E pensare che un tempo era Beppe Grillo a prendersela con quelli che definiva «coglion-complottisti». Quelli, cioè, che accusavano il MoVimento di essere sostenuto da non meglio precisati «poteri forti». Nel 2005 Grillo si sfogava sul suo blog. «L’Italia è, si sa, un popolo di santi, navigatori ed eroi. Purtroppo ospita anche una certa percentuale di coglioni, di una specie particolare: i coglion-complottisti. I dietrologi dell’acqua fresca. Le tinche del fango marcio. Questa razza italica non si arrende di fronte a nulla, tanto meno all’evidenza. Da anni è alla ricerca del suo Sacro Graal, la ragione di un’intera esistenza: Chi c’è dietro il MoVimento 5 Stelle? A parte il Mostro della Laguna Verde, i Vurdalak, l’Uomo Lupo, Alien, ET e i Visitors, i coglion-complottisti hanno dimostrato con sfoggio di prove e controprove che il M5S ha alle spalle i poteri forti. Non uno solo, ma tutti insieme». L’elenco del comico è lungo e fa sorridere: «I Rothschild, la massoneria internazionale, il gruppo Bilderberg, la Goldman Sachs, la lobby ebraica, gli illuminati, la Cia, il Mossad, le agenzie di rating. Anche poteri locali come la P2, Colaninno, la Confindustria, la Telecom e l’Opus Dei. Il M5S è collegato con movimenti di estrema destra internazionali, ma anche di estrema sinistra. Persino con la Pepsi Cola e con tutto l’ambaradan delle aziende americane presenti in Italia attraverso la Camera di Commercio degli Stati Uniti. I più audaci prospettano l’appoggio di cellule neonaziste e di Al Qaeda».



I polemici tweet del deputato Carlo Sibilia che mettevano in dubbio lo sbarco sulla Luna


Proprio per i numerosi attacchi, Enrico Sassoon, uno dei soci storici della Casaleggio Associati, la società che gestisce il blog di Grillo, ha deciso di vendere le sue quote, sottrandosi al continuo gioco di allusioni. A fine settembre 2012, se la prendeva con la «valanga apparentemente inarrestabile di diffamazioni e calunnie di violenta intensità, basate su ancor più farneticanti teorie del complotto, che sono apparse e continuano ad apparire in blog e siti di diversa connotazione: da quelli di ispirazione esplicitamente nazi-fascista a quelli di tendenza diametralmente opposta (come i Meet Up di supporto a Grillo) passando per una varietà di blog e siti di varia natura che vanno dai circoli vegetariani a club politici o territoriali delle più diverse tendenze».

 

Il caso Bernini e il microchip per il controllo globale

Il «complotto», insomma, non ha mai abbandonato il MoVimento. Anche i 5 Stelle ci hanno messo del loro. Il 5 marzo 2013 il deputato Paolo Bernini mostrava a «Ballarò» uno dei surreali documentari «Zeitgeist». Spiegò: «Non so se lo sapete ma in America hanno già iniziato a mettere i microchip all’interno del corpo umano per registrare, per mettere i soldi, e quindi è un controllo di tutta la popolazione. Quelle persone che se lo fanno iniettare non sanno a cosa vanno incontro. Con internet, visto che molte coscienze si stanno svegliando, queste verità stanno venendo fuori. Infatti col MoVimento 5 Stelle usiamo molto internet e siamo molto coscienti di questa cosa». Microchip sottopelle per controllare i cittadini? Più tardi Bernini aggiustò il tiro e, ovviamente, accusò la trasmissione tv.

 

In Aula, invece, sempre lui sostenne la tesi secondo cui l’attacco dell’11 settembre 2001 al World Trade Center di New York è stata causata da «un lavoro interno». Precisò, «come dicono gli americani, an inside job». Aggiunse: «Ormai il mondo se n’è accorto».

Poi è stata la volta delle «scie chimiche». Un altro bel complotto, non c’è che dire. Si sostiene che strane apparecchiature montate su alcuni aerei spruzzino in volo alcune scie di condensazione composte di agenti chimici, non si sa bene per fare cosa, forse per alterare il clima. Uno degli attivisti chiese espressamente in un forum del «non partito» che «i parlamentari M5S procedano ad un’interrogazione parlamentare nei confronti del ministro della difesa per fare chiarezza sulle scie chimiche». Richiedeva anche una «legge che vieti il rilascio di scie chimiche sopra i nostri cieli» e, nel caso, un «referendum consultivo affinché sia la popolazione a scegliere se avere o no queste scie chimiche».

Non sono mancate nemmeno le sirene. La deputata Tatiana Basilio ne ha sostenuto l’esistenza: «Ci sono prove schiaccianti», «sei scienziati le hanno viste». Non ha risparmiato accuse alla National Oceanic Atmospheric Administration, colpevole di «aver negato tutto». Dopo le polemiche ha sostenuto che fosse soltanto uno scherzo. Ma, si sa, i complotti hanno spesso apparenze stravaganti.

Scrivi commento

Commenti: 22
  • #1

    Fabio (mercoledì, 23 luglio 2014 12:52)

    Mi fate quasi pena!! Ma tanto tranquilli fratelli, la cosa entrerà anche in casa vostra, poi guardate negli occhi i vostri figli e spiegategli cosa sta succedendo.. Quando ormai per la vostra ipocrisia il mondo sarà definitivamente sotto le palle di questi assassini corrotti imperialisti del c...o! Allora in bocca al lupo!
    A me del 5 stelle poco me né frega perché tanto i loro fondatori non sono dalla nostra parte, tutto è uno tassello del grande progetto, però anche i cechi vedono che esistono la maggior parte dei problemi sopracitati.

  • #2

    nemo (mercoledì, 23 luglio 2014 12:54)

    ... come rimpiango Silvio....

  • #3

    Elpaso (mercoledì, 23 luglio 2014 15:01)

    E io pagoooo

  • #4

    big5st****** (mercoledì, 23 luglio 2014 16:15)

    lo dico a tutti ..pensate con la vostra testa... il disegno di legge sulla salute firmata da Obama esiste veramente! Ha reso che obbligatorio per tutti i cittadini statunitensi l'impianto di un microchip Rfid che contiene tutte le informazioni relative a ogni americano. L'intento dichiarato è quello di facilitare il monitoraggio e il controllo della salute di ogni singolo individuo, con la creazione di un apposito registro nazionale in cui ogni chip e quindi ogni persona sia registrato. ma..ma..chi ci assicura che gli americani facciano davvero quello che dichiarano dopo lo scandalo Nsa.
    Gli americani hanno il vizietto di spiare tutti i cittadini perchè vivono la loro cultura imperialista in questo modo :D e così continueranno per sempre..buon risveglio :)

  • #5

    Enrichetto (mercoledì, 23 luglio 2014 17:05)

    Big5 guarda che quella storia è una bugia colossale Ajajajaja
    Risale al 2009 e risale al disegno di legge HR 3962, approvato nel 2009 dove non c'è nessuna menzione di chip o di RFID. La parola“CHIP” vuole dire Children's Health Insurance Program, ossia una copertura assicurativa sanitaria per bambini. Non c'entra nulla con i microchip. Non c'è nessuno gombloddo 1111KK1. Poi anche fosse sperimentato a livello umani il chip servirebbe per alcune informazioni di base e potrebbe essere solo facoltativo non ci sarebbe al mondo uno stato occidentale che impianterebbe nella pelle dei cittadini per forza un impianto di controllo..andrebbe contro la costituzione americana e degli altri paesi sviluppati. Forse in IRAN U_U

    http://daily.wired.it/news/tech/2013/03/06/microchip-movimento-cinque-stelle-56285.html
    http://attivissimo.blogspot.it/2013/01/antibufala-obama-rende-obbligatori-i.html

  • #6

    Franz (mercoledì, 23 luglio 2014 17:14)

    La notizia del disegno di legge di Obama che nel 2013 rendeva obbligatorio il microcip sotto cutaneo è gia stata sbufalata da tempo dato che la parola CHIP presente nel documento obamacare è una sigla che sta per Children's Health Insurance Program.
    Come anche le sirene, le scie chimiche e il falso sbarco sulla luna è stato tutto sbufalato da tempo.
    Purtroppo a sostenere queste bufale non ci sono solo i grillini.

  • #7

    big5st****** (mercoledì, 23 luglio 2014 17:49)

    Certo credici, cambia canali di informazione tu perchè il microchip è una realtà anche in europa. L'obbligatorietà di sottoporre i neonati all'installazione del microchip sottocutaneo dovrà essere applicato negli ospedali pubblici al momento della nascita. Il microchip è un circuito integrato applicato nel tessuto sottocutaneo. I microchip sono delle dimensioni circa di un chicco di riso e sono basati su una tecnologia passiva NWO. I microchip sono particolarmente utili in caso di rapimento o scomparsa dei bambini.Molte nazioni già utilizzano e richiedono il microchip insieme alla vaccinazione.Il microchip in questione è dotato, oltre che di una scheda tecnica con le informazioni relative all'individuo, (nome, cognome, gruppo sanguigno, data di nascita ecc) anche di un potente rilevatore GPS che funzionerà con una micro batteria sostituibile ogni 2 anni presso i centri ospedalieri statali. Il GPS all'interno del microchip è di nuova generazione e dunque consente un margine di errore del rilevamento pari o inferiore ai 5 metri. Sarà collegato direttamente ad un satellite, che gestirà le connessioni. Chi vorrà, potrà farsi impiantare gratuitamente (o far impiantare ai propri figli) il microchip, anche se nato/i prima del Maggio 2014, compilando un modulo di richiesta all'ASL di appartenenza.La CCCP (Comitato Consultivo per il Controllo della Popolazione) ha preso in considerazione l'obbligatorietà di installazione anche ai cittadini nati prima della suddetta data, ma ciò non avverà prima del 2017. L'istallazione sarà totalmente indolore grazie al fatto che il chip verrà impiantato sotto pelle nel gomito sinistro, privo di terminazioni nervose.Finalmente una buona notizia dal mondo della tecnologia. Grazie a questo chip, finalmente, si eviteranno tutti i casi di scomparsa o rapimenti che hanno turbato il mondo in tutti questi anni. Inoltre sarà possibile, grazie a questa tecnologia, nel futuro,rintracciare facilmente tutti i criminali latitanti.

  • #8

    Enrichetto (mercoledì, 23 luglio 2014 18:12)

    Io pensavo di parlare con una testa pensante se ripeti la pappardella di grillo ti saluto. Nella pagina dell' Obamacare c'è la spiegazione a questa mistificazione del microchip
    http://obamacarefacts.com/obamacare-microchip-implant.php

    I RFID esistono ma non sono compresi nel piano sanitario americano, nella seconda versione della legge.
    Questi dispositivi sono e saranno sempre facoltativi http://obamacarefacts.com/obamacarefacts-images/public-domain/rfid-chip-obamacare.png

    Gli stati americani hanno legislazioni federali che hanno già messo per legge il divieto se mai ci sarà di obbligatorietà del RFID
    Georgia, California, North Dakota, Wisconsin, e Virginia hanno varato leggi a causa del complottismo sfrenato dilagato il rete e che voi fivestars state portando in Italia e anche in parlamento con i vostri ridicoli rappresentanti.

  • #9

    Fabio (mercoledì, 23 luglio 2014 18:20)

    Ma se ormai il microchip lo mettono pure dentro la pasta che mangiamo!! La tessera sanitaria nuova l'avete vista? E secondo voi cos'è quello, una monetina d'oro? E l'obbligo del pos dopo il margine dei € 1.000 fottuti del simpatico Monti? Perché tutto deve essere elettronico e controllabile. Non è che ci sbattono le cose in faccia a secco così... Ci preparano con tutta la dovuta calma necessaria affinché tutto sia così normale che nessuno opporrà resistenza. Siamo arrivati a dire pure che i polimeri chimici lasciati in cielo non esistono e che le nuvole sono state sempre così.., figuriamoci come hanno fritto bene bene i cervelli alla gente che si nutre solo di tv. Mi preoccupa più gente come voi, che difendete a scopi loschi gentaglia che potrebbe tranquillamente fottervi vostro figlio solo per i loro rituali schifosi....

  • #10

    Enrichetto (mercoledì, 23 luglio 2014 18:27)

    "E l'obbligo del pos dopo il margine dei € 1.000 fottuti del simpatico Monti?"
    Dopo i 1000 euro è obbligatorio fare un pagamento tracciabile, anche assegno il pos non è obbligatorio. E' facoltativo dopo i 30 euro a discrezione del clienti. State spargendo notizie infondate. Poi se tu hai paura di avere un microchip a tua insaputa fai una risonanza magnetica e una tac e individui componenti estranei al tuo corpo...

    "figuriamoci come hanno fritto bene bene i cervelli alla gente che si nutre solo di tv."
    Il danno l'ha fatto grillo quando vi ha messo in mano un pc quando avevate 15 anni e questi sono i risultati.

  • #11

    Zeta2 (mercoledì, 23 luglio 2014 18:33)

    Vi tolgo il LIKE sostenete la massoneria.

  • #12

    Lau (mercoledì, 23 luglio 2014 18:57)

    Per la tessera sanitaria io avevo chiesto al medico di base, che mi aveva assicurato. Serve ai farmacisti quando devono emettere uno scontrino fiscale che certifichi l'acquisto dei farmaci da utilizzare per la detrazione Irpef. Vi confesso che avevo paura che contenesse i dati clinici, gli esami del sangue registrati e i piccoli aspetti sanitari che io voglio tenere per me. Sarà stupido ragionare così, ma avevo pensato che se mi rubavano la borsa avevano accesso ai dati sulla mia salute. Ero più preoccupata di questo che dei valori che potevo perdere, oro e soldi..La salute e la privacy sono dei diritti primari che vengono prima di tutto l'altro, e sono beni preziosi che tutti ci vogliono portare via. Non dobbiamo ricordarcene solo quando pensiamo ai microchip ma in tutti gli aspetti della vita, quando diamo i nostri dati al telefono, se viene a casa nostra un simpatico ragazzo di enel energia e quando siamo sui social. Amiche e amici sono attenti alle questioni della privacy poi si fanno taggare e pubblicano ogni azione su Facebook. Credo ci voglia equilibrio per valutare queste situazioni. Se inventano un dispositivo che può salvare la vita io accetterei di impiantarmelo, ma se deve solo schedarmi preferisco i vecchi metodi, fin quando posso. Non state sempre a litigare per queste cose che la vita è breve per prendersela così. un bacio a tutti :*

  • #13

    Yale (mercoledì, 23 luglio 2014 19:18)

    Prima erano 3384 adesso 3383 l'ho visto °_° ...vi ha tolto l'amicizia bhuabhuabhuabhua bravo Zeta2 così si fa, niente massoni. A proposito lo sai che il Pizza come lo chiamiamo noi, prima di essere eletto per la lista grillo ha lavorato come consulente per banche e istituti finanziari ed era come project manager al Credito Emiliano di Reggio Emilia. Per non parlare degli eletti al parlamento europeo...

  • #14

    Ticino. (mercoledì, 23 luglio 2014 20:32)

    Veramente adesso sono 3385 quindi :P

  • #15

    Franz (mercoledì, 23 luglio 2014 22:39)

    "Il microchip è un circuito integrato applicato nel tessuto sottocutaneo. I microchip sono delle dimensioni circa di un chicco di riso e sono basati su una tecnologia passiva Nwo. I microchip sono particolarmente utili in caso di rapimento o scomparsa dei bambini. Molte nazioni già utilizzano e richiedono il microchip insieme alla vaccinazione. Da Maggio 2014 entrerà in vigore, in tutta Europa, l’obbligatorietà di sottoporre i neonati all’installazione del microchip sottocutaneo che dovrà essere applicato negli ospedali pubblici al momento della nascita ecc da parte del CCCP (Comitato Consultivo per il Controllo della Popolazione)
    Ma si tratta anche questa di una bufala La CCCP (Comitato Consultivo per il Controllo della Popolazione) non esiste
    Qui viene spiegata l'origine della bufala http://bufaleedintorni.wordpress.com/2014/04/19/bufala-microchip-obbligatorio-per-tutti-i-neonati-da-maggio-2014/

  • #16

    Malles (mercoledì, 23 luglio 2014 22:51)

    Be! Cara Lauretta, se dai un bacio a tutti allora mi ritiro indietreggiando e strisciando con il mento fino al primo monastero...le compartecipazioni le accetto solo quando sono in cordata verso la vetta, ah! ah! ed anche eh! eh! sgongolarebbe una vecchia volpe. Ciao

  • #17

    FABIOSKY63 (giovedì, 24 luglio 2014 01:29)


    ah!ah! certo! gongoloni, muscioli, e cannelli! gratinati al forno, anziché no!..brava Lauretta, sempre così generosamente altruista... :)

    dimenticavo...per chi NON lo sapesse basta avere "un codice a barre attivo" in tasca! per essere "controllati", rintracciati, seguiti, ecc.ecc... o_O

  • #18

    nemo (giovedì, 24 luglio 2014 04:53)

    @ big5
    ... non servono i microchip bastano cellulari, carte di credito, eccetera eccetera

  • #19

    saturn_3 (giovedì, 24 luglio 2014 15:09)

    Enrichetto e Franz, dovreste saperlo che è tempo perso. Loro sono quelli svegli. Noi siamo dormienti o servi del sistema o della kasta.
    Il microchip dovevano essere impiantati ai neonati da maggio 2014 secondo i complottisti. Invece non se n'è sentito nulla. E' una bufala come tutte le altre. Però se voi vivete bene così, cari complottisti, credete pure in quel che volete. E' tempo perso fornirvi anche i link per informarvi perché tanto non li leggereste. Piuttosto togliete l' amicizia o il like.

  • #20

    Malles (giovedì, 24 luglio 2014 18:02)

    EeeeHHH!! Caro Saturn_3, autorevole esponente del :"non è vero niente, è tutto falso, siete una massa di GombloDDisti" hai la mia piena solidarietà, non ci sono più i commercianti di stoffa di una volta...

  • #21

    Yftoobel (venerdì, 25 luglio 2014 13:57)

    Sarò chiaro e conciso: wdfurotp njfhruee,! bnvghdrkie, nhdge!!!!!!!

  • #22

    cinese (domenica, 27 luglio 2014 19:34)

    Diffondere notizie, vedere le reazioni, se il terreno è fertile coltivo, altrimenti aspetto un altro anno, creo il problema, ti trovo la soluzione così sarai tu a implorarmi ciò che fino a ieri ti indignava.

    Buona fortuna a tutti.

    P.s. la cosa bella è che fra 20 anni, quando tutto sarà realizzato questi stessi diranno:"Visto? È tutto normale, non è successo nulla!" Andatelo a dire negli anni 60 che avrebbero abolito il senato elettivo.
    Poveri.