Nuovo cerchio nel grano a Marocchi (Poirino): l'autore è un membro del CICAP

Dopo un anno un nuovo crop circle compare tra le campagne piemontesi. Il cerchio è stato realizzato in un campo alle porte di Poirino.
Il disegno non è visibile dalla provinciale, come informa La Stampa, ma basta alzarsi di qualche metro per scorgere i due cerchi principali che compongono la formazione. L'opera è lunga circa 120 metri e larga 65.  L'autore è un famoso membro del Cicap Francesco Grassi, non nuovo a questo tipo di "imprese". Secondo quanto raccontato dal proprietario del terreno, e come confermato dallo stesso Grassi l’opera è stata realizzata questa notte. A seguire delle bellissime immagini.

Diritti Immagini: Francesco Grassi Copyright 2014

Francesco Grassi da anni realizza cerchi nel grano per dimostrare come possano essere riprodotti senza bisogno di disturbare gli extraterrestri. Il 29 giugno 2013 a Robella aveva creato un crop circle monumentale che aveva fatto il giro del mondo, attirando migliaia di turisti da tutta Europa che si erano riversati nel piccolo comune dell'astigiano. Dopo essere rimasto anonimo ai più, aveva deciso di svelare la sua identità al grande pubblico con un'intervista alla Stampa.it  in cui spiegava: "Tutti i cerchi di grano sono realizzati da esseri umani -: gli alieni non c’entrano. Servono - dice - metri a nastro di qualità, come le cosiddette “rotelle metriche”, perché consentono di essere riavvolte facilmente dopo l’uso. La lunghezza massima dev’essere considerata in base alle misure della formazione e si disegna prima su carta. Per creare un cerchio di 20 metri di raggio, una rotella di 10 non sarà quindi sufficiente". L'autore ingegnere elettronico laureato all’Università di Pavia ora direttore tecnico di un’azienda informatica di Milano dove occupa di sviluppo di progetti software e gestione dati, ha deciso di lasciare il segno proprio nel giorno del solstizio d'estate.

Il cerchio è già stato recensito dal famoso portale Cropcircleconnector che ha ribatezzato l'opera The "LENR" (Low Energy Nuclear Reactions) e oltre al nome di Francesco Grassi cita tra gli autori e ideatori Paolo Attivissimo, Marco Morocutti, Simone Angioni, Antonio Ghidoni, Davide Dal Pos e Alessandra Pandolfi . 

Discutine con noi nel forum: Nuovo crop circle a Marocchi (Poirino)

*Si ringrazia Saturn3 per la segnalazione e il materiale fornito

Scrivi commento

Commenti: 34
  • #1

    Lorenzo (domenica, 22 giugno 2014 18:04)

    A beh, allora adesso non c'è altro da fare:
    Si fa riprodurre all'ing almeno 3 dei più complessi crop che si ritengno alieni.
    Ovviamente, se l'ing ne produce di suoi e non replica quelli "alieni" non può certo assicurare che siano tutti di origine terrestre.

  • #2

    Daniele (domenica, 22 giugno 2014 19:57)

    E allora ? cosa significa realizzare una simile opera ?.
    se trovo uno sconosciuto pittore in grado di realizzare un ottima copia della Giconda, posso affermare che visto l'ottimo risultato dello sconosciuto pittore Leonardo come pittore non era in fondo un granche' ?
    Adoro quelli del Cicap perche' se un giorno atterrassero gli Ufo, o vi fosse un Crop Circle innegabilmente frutto di intelligenze non umane, a chi pensate che offriranno la conduzione dell'immancabile Special televisivo ?
    Ma a loro naturalmente ! e a chi altri se non ad affermati scienziati indagatori infaticabili dei meandri della scienza ?
    e chi sara' il presentatore dello special....?...ma ovviamente Piero Angela, che ci spiegera' che priima era tutta fuffa, e tutti i casi precedenti erano tutti falsi, tranne l'ultimo e di cui ovviamente ora la scienza e' l'unica a poterne parlare.
    Insomma se un giorno si trovera' la fatidica prova, potete star certi che tutti saliranno sul "carro dei vincitori", pronti a lodarsi e sbrodolarsi della loro lungimiranza, compresi gli scietticoni di questo sito, che in pompa magna verrano a spiegarci il mistero degli Ufo.

  • #3

    ufo (domenica, 22 giugno 2014 20:40)

    segreto svelato; nessuna macchina ipergalattica si è mai scomodata per disegnare i cerchi nel grano.

  • #4

    Trigomo (domenica, 22 giugno 2014 23:31)

    Ma cosi' non valeeeee, i voglio vedere quelli che fanno i "fratelli" (cit)

  • #5

    Receptionist (lunedì, 23 giugno 2014 00:39)

    Attendo con ansia i droni che sorvolano gli stadi brasiliani

  • #6

    alfy (lunedì, 23 giugno 2014 14:10)

    @Daniele

    no il problema è che spesso si sentiva dire che alcuni cerchi erano talmente perfetti e presentavano caratteristiche particolari che non poteva essere prodotta da mano umana ,o che comunque ci sarebbero volute molte persone e molto tempo per crearli.
    cosa assolutamente falsa

  • #7

    Fulvio (lunedì, 23 giugno 2014 14:55)

    Il contadino era d'accordo precisare grazie :) Una bella differenza con i teppisti adolescenti

  • #8

    ciccio (lunedì, 23 giugno 2014 16:26)

    ma scusate come è che ancora non mettono un video per far vedere come li fanno? come piegano gli steli senza spezzarli? è stato dimostrato tempo addietro che la tecnica dello schiacciamento non produce i risultati dei cerchi originali. come spiegano i cerchi nel resto del mondo? sono tutti cos bravi a fare cerchi? in una sola notte al buio e con tale perfezione? wow!!!

  • #9

    Cinese (lunedì, 23 giugno 2014 17:42)

    Quindi a fare i cerchi nel grano non sono degli alieni ma dei coglioni?
    Immagino la felicità della proprietaria del campo.

  • #10

    Yale (lunedì, 23 giugno 2014 17:54)

    Il proprietario del campo è stato avvertito ed era d'accordo è probabile che farà pagare l'ingresso non si spiega diversamente come può essere stato complice perdendo il raccolto.

    http://it.ibtimes.com/articles/67627/20140622/cerchio-grano-attivissimo-grassi-crop-circle-piemonte-poirino.htm

  • #11

    Receptionist (lunedì, 23 giugno 2014 17:59)

    Cmq non ho mai preso sul serio i cerchi nel grano, mi sono sempre rifiutato di credere che sti popoli cosi superiori lasciassero messaggi a chichessia
    con queste bellissime quanto inutili opere d`arte.
    Se volessero DAVVERO interagire come hanno fatto magari in passato niente di meglio di un "salve come va"?
    Non sapremo mai un`emerito ca', ci limitiamo a supporre purtroppo.

  • #12

    Volvoe (lunedì, 23 giugno 2014 19:28)

    Forza CICAP

  • #13

    alfy (lunedì, 23 giugno 2014 21:21)

    @ciccio

    di video di come fanno in modo facile e veloce i cerchi ne trovi a centinaia , eccone uno:
    https://www.youtube.com/watch?v=9eh9q8gadas

  • #14

    John Watson (martedì, 24 giugno 2014 12:53)

    Fallacia logica 1.0 (Lorenzo)

    Il CICAP non ha riprodotto tutti i cerchi nel grano del mondo --> Tutti i cerchi nel grano sono di origine extraterrestre finche' non viene provato il contrario.

    Fallacia logica 2.0 (Daniele)

    Il CICAP ha riprodotto alcuni cerchi nel grano --> Il CICAP ha copiato --> Tutti i cerchi nel grano sono di origine extraterrestre finche' non viene provato il contrario.

  • #15

    Ciccio E. (martedì, 24 giugno 2014 12:59)

    Sarà buona la tua di logica sapientone. 14 (Watson).

  • #16

    raf (martedì, 24 giugno 2014 13:25)

    Sono gli extraterrestri che hanno copiato il CICAP. Continuano a fare inutili cerchi sul grano perchè osservano uomini che ne fanno e pensano che sia un modo per comunicare.

  • #17

    Lorenzo (martedì, 24 giugno 2014 21:51)

    Non esiste nessuna fallacia logica Watson.
    E' l'asserzione ad essere precipitosa.
    Se tutti i cerchi nel grano sono di origine umana e l'ing afferma di essere a conoscenza della metodologia scientifica per riprodurli, allora creare copie esatte di crop più complessi non può che avvalorare le sue certezze.
    In pratica, il fenomeno deve essere replicabile e se lo è, chiunque deve essere in grado di ottenere identico risultato con identiche condizioni di partenza ed identica metodologia di realizzazione.
    Si faccia attenzione al fatto che il crop circle, a detta di chi studia il fenomeno, non è solo una rappresentazione di una figura geometrica visibile dall alto (un frattale in certi casi), bensì un insieme di particolarità peculiari che caratterizzano il fenomeno soprattutto se visto dal basso...

  • #18

    FABIOSKY63 (mercoledì, 25 giugno 2014 04:12)


    ..."grane e granaglie tra fave e piccioni"...

    maaa qualcuno di voi chiacchieroni ah!ah! è andato a controllare se le spighe dei glifi del Circap sono piegate, intaccate, e\o spezzate, OPPURE...se sono come queste?.. o_O

    http://www.cerchinelgrano.info/CERCHI%20NEL%20GRANO/spig1.JPG

    http://4.bp.blogspot.com/-5lTHIdNRVW8/Uf-88FUXoZI/AAAAAAAACSk/MgrvIjX2hBM/s1600/ALTERAZIONI+DI+SPIGHE+ALL'INTERNO+DI+CERCHI+NEL+GRANO.jpg

    http://www.mondoinformatico.info/foto/20090915piante-piegate-ma-non-spezzate-cerchi-nel-grano.jpg

    http://2.bp.blogspot.com/-p71FZ6Hdn7w/T6gVqk-BRWI/AAAAAAAAAm0/x36hhPBTaQ0/s1600/DSCN3104.JPG

    http://www.cropcirclesecrets.org/ccimages/crop_circles_0306.gif

    perché nel caso fossero TUTTE COME queste, degli esempi da me appena postati, allora DOBBIAMO concludere che i due glifi dell'articolo sovrastante NON sono stati fatti eh!eh! dai prestanti giovani del Ciarlap...ahimé SI! essi muniti di tanta buona volontà, e bravura (bravi, sono migliorati tantissismissimo)! ma purtroppo sono ANCORA PRIVI delle adeguate tecnologie (quelle del "inverted-gravity" e delle microonde di PROPRIETA' dei "tracciatori" sferici degli Allogeni) atte a NON "rovinare" le spighe di grano, così COME di qualsiasi ALTRA coltura si tratti nello specifico glifo... o_O

    http://www.youtube.com/watch?v=j6ztn97qw48

    da parte mia dico che senza dubbio un riconoscimento va dato a questi ragazzi che a "proprie spese" perdono intere notti per dimostrare all'umanità che hanno imparato, da umani e NON da alieni o da scimmie, quindi NON solo a comando èh! ma anche per propria soddisfazione artistica, a RIPRODURRE "un certo grado" (NON è il massimo ma si comincia a vedere che hanno preso lezioni dagli inglesi) di complessità insito in codeste opere d'arte...e voi che dite? non è così?.. O_O

    http://lurkmore.so/images/9/95/ImageDoubleFacepalmRickerPicard.jpg

    meno male che fra qualche giorno comincia Piero Angela, con il suo notturno documentaristico, sono proprio contento!..così saremo tutti -i nottambuli compresi- un po' più impegnati ad imparare QUALCOSA di veramente utile... -_o

    salutiamo... :)

  • #19

    Alberto (mercoledì, 25 giugno 2014 16:12)

    A parte che il fatto che un cicappino abbia fatto un cerchio nel grano non gli regala la paternità di nessuna scoperta.... ma solo l'appellativo di "copione". Il discorso "crop circles" comunque, ogni volta che viene proposto mi stupisce per la disinformazione dilagante che evidenzia...

    "#3 ufo
    segreto svelato; nessuna macchina ipergalattica si è mai scomodata per disegnare i cerchi nel grano."

    ma dico è la prima volta che ne sente parlare Signor Ufo? se mi è documentato sull'argomento?

    "#6 alfy

    @Daniele

    no il problema è che spesso si sentiva dire che alcuni cerchi erano talmente perfetti e presentavano caratteristiche particolari che non poteva essere prodotta da mano umana ,o che comunque ci sarebbero volute molte persone e molto tempo per crearli.
    cosa assolutamente falsa"

    ok qui è chiaro che non è mai stato approfondito ma che l'autore del post si è sempre preoccupato di reperire informazioni che confermassero le sue impressioni preliminari piuttosto che analizzare il fenomeno in maniera oggettiva.

    Con queste poche, ma ahimè dolorose, osservazioni concludo dicendo che io non lo so come, perché e chi li esegue adesso o li ha eseguiti in passato.... ma con una pala, una corda e due vecchierelli canuti, bianchi e con troppo whisky in corpo si spiegano solo gli schiamazzi notturni.

  • #20

    John Watson (mercoledì, 25 giugno 2014 16:51)

    @ Lorenzo

    "Non esiste nessuna fallacia logica Watson."

    Esiste eccome, solo che tu non la vedi.

    Tu vuoi dimostrare che almeno un cerchio nel grano e' di origine aliena. La procedura logicamente corretta sarebbe di partire dal dato di fatto (esistono dei cerchi nel grano) e dimostrare che almeno uno di questi cerchi nel grano non e' producibile da mano umana. E indovina chi deve dimostrarlo? Esatto, sei proprio tu.

    La procedura logicamente incorretta (la tua) consiste invece nel partire dalla conclusione che stai cercando di dimostrare (i cerchi nel grano sono di origine aliena) e trarre come conseguenza che ogni cerchio nel grano e' di origine aliena fintanto che non viene dimostrato che e' producibile da mano umana. Possibilmente ad opera altrui, mentre tu te ne stai seduto bello comodo in poltrona con la tua conclusione indimostrata che riscrive la storia.

  • #21

    Lorenzo (giovedì, 26 giugno 2014 22:01)

    La questione è se CICAPiamo non CICAPiamo.
    Io non devo dimostrare nulla; E' l'ing a doverlo fare.
    Se io vedo un cerchio nel grano e l'ing ne rivendica la paternità, dico che l'ing è capace a creare i suoi cerchi nel grano, dandogli fiducia a prescindere (atto molto umano, ma poco scientifico). In verità gli credo anche senza vederlo all'opera, tanto mi frega poco.
    Se l'ing asserisce che tutti i cerchi nel grano sono di matrice umana ed alcuni asseriscono che non tutti lo sono, allora l'ing deve zittire quei pochi; Deve riprodurre non il suo, ma quello d'altri che viene identificato da quei pochi come alieno.
    Inoltre, rileggendo i miei interventi, anche con tutta la buona volontà di analisi logica, non riesco ad identificare dove tu avresti inteso che io avrei voluto far intendere che sarebbe mia volontà cercare di dimostrare che i cerchi nel grano sono di origine aliena.
    Tu hai inteso cio che non c'è scritto. La logica, Watson, non è la tua materia.
    Io sto in poltrona si, a godermi l'ing che lo riproduce e non solo dal punto di vista dell'effetto "grafico", anche con identiche bizzarre proprietà peculiari rilevate.
    Poi prendo l'ing, lo porto davanti a quei pochi che vedono l'alieno dove non c'è e con soddisfazione per aver ottenuto un risultato inequivocabile, chiederei a gran voce: "Avete finito di inventarvi minchiate aliene ?"

  • #22

    CiccioE. (venerdì, 27 giugno 2014 07:41)

    @Lorenzo. Ragionamento logico che a mio parere non grinza dubito che Watson lo ammetta e smetta di pontificare::()

  • #23

    John Watson (venerdì, 27 giugno 2014 12:18)

    Caro Lorenzo,

    "Se l'ing asserisce che tutti i cerchi nel grano sono di matrice umana ed alcuni asseriscono che non tutti lo sono, allora l'ing deve zittire quei pochi; Deve riprodurre non il suo, ma quello d'altri che viene identificato da quei pochi come alieno."

    Manco per niente. La tesi secondo la quale tutti i cerchi nel grano sono di matrice umana e' la spiegazione piu' semplice del fenomeno, in accordo con tutti i dati che abbiamo alla mano e priva di inconsistenze interne. Quindi, e' la spiegazione da ritenersi valida dal punto di vista statistico e logico, fino naturalmente a prova contraria.

    La tesi secondo cui almeno alcuni cerchi nel grano sono di matrice extraterrestre cerca di spiegare gli stessi dati osservativi di cui sopra in modo enormemente piu' complicato ed involuto, nonche' in disaccordo (o quantomeno in tensione) con alcuni fatti acclarati (la velocita' della luce e' un limite invalicabile). Non solo, ma e' anche una tesi che ha implicazioni eccezionali, epocali, e rivoluzionarie. Come tale e questa la tesi che deve essere dimostrata e, va da se, le prove dovranno essere altrettanto eccezionali.

    Ne consegue che sei TU (o chi per te) a dover dimostrare che ALMENO un cerchio nel grano e' di matrice extraterrestre, non IO (o chi per me) a dover dimostrare che sono TUTTI di matrice umana.

    Ti faccio capire meglio cosa succede quando usi il ragionamento come una clava con un esempio. Se tu mi accusi di essere un assassino, sei TU che devi dimostrare che ho ucciso ALMENO una persona, non sono IO che devo dimostrare di essere estraneo a TUTTI gli omicidi che sono avvenuti in Italia negli ultimi 33 anni (da quando sto al mondo). Altrimenti, secondo la stessa logica distorta, se io non riesco a dimostrare di essere estraneo anche a uno solo di questi omicidi, sono automaticamente un assassino. Ergo, sono un assassino fino a prova contraria.

    La societa' civile non funziona (fortunatamente) in questo modo, e certamente la scienza non funziona in questo modo. La fallacia logica che ho appena esposto, e nella quale gli ufologi/cospirazionisti si cullano per l'unico motivo che li esonera dalla responsabilita' di dimostrare le loro balzane affermazioni, e' la vera ragione per la quale detti ufologi/cospirazionisti non saranno mai (ma proprio mai) presi sul serio dalla comunita' scientifica.

  • #24

    Daniele (venerdì, 27 giugno 2014 16:17)

    @Watson
    Ma fai cosi anche quando vai a fare la spesa ?
    Tuttavia siamo da punto a capo.
    Cmq l'unica domanda che dovresti porti e,' quale effettiva e scientifica possibilita' avrebbe la ns tecnologia di analizzare e produrre prove concrete,di una teorica societa' extraterrestre avente chesso' una fisica o una tecnologia di 3000.5000 o un milione di anni avanti alla nostra ?.
    Sei davvero certo che saremmo in grado di rilevarla ? sei certo che avremmo le basi scientifiche,e le attrezzature per produrre prove inconfutabili ?
    Per esempio agli inizi del secolo, ma anche negli anni 50,60,80, esisteva la divisione scientifica eppure non era possibile effettuare il test del dna.
    E ancora prima del 900 non avevamo radiotelescopi, ne radar, che strumenti avremmo avuto allora per rilevare un fenomeno extraterrestre ?.
    Ora che li abbiamo, siamo sicuri che siano sufficienti a rilevare una ipotetica tecnologia per forza di cose molto piu' avanzata della nostra ?
    Se gli extraterresti per esempio usassero i "fatidici" antigravitoni per la loro propulsione (ho scritto antigravitoni per fare un esempio letterario dal momento che non so quale tecnologia possa esistere in una cultura extraterrestre) siamo sicuri che rileveremmo tali particelle ?.
    Se comunicassero tra loro con messaggi telepatici come potremmo rilevare la telepatia ?
    Allo stato attuale la ns tecnologia spaziale utilizza come fonte enrgetica i combustibili fossili,reazioni chimiche,o i motori ionici, siamo certi che potremmo rilevare e comprendere altre forme propulsive ?
    Insoomma io tutte ste certezze non le ho.

  • #25

    John Watson (venerdì, 27 giugno 2014 17:06)

    @ Daniele,

    "Ma fai cosi anche quando vai a fare la spesa ?"

    Certo. Sono l'idolo delle cassiere.

    "Cmq l'unica domanda che dovresti porti e,' quale effettiva e scientifica possibilita' avrebbe la ns tecnologia di analizzare e produrre prove concrete,di una teorica societa' extraterrestre avente chesso' una fisica o una tecnologia di 3000.5000 o un milione di anni avanti alla nostra ?."

    La fisica non cambia. La fisica sara' sempre la stessa, anche tra un miliardo di anni.

    "Sei davvero certo che saremmo in grado di rilevarla ? sei certo che avremmo le basi scientifiche,e le attrezzature per produrre prove inconfutabili ?"

    Direi che finche' non ci provi, tu o chi per te, non lo sapremo mai.

    In ogni caso, tornando al tuo discorso dei cambiamenti tecnologici. E' possibile che esista una civilta' extraterrestre tanto avanzata da avere perfezionato il volo interstellare, da viaggiare e comunicare, come dici tu, in maniera da noi del tutto indetettabile? Certo, e' possibile. E' probabile che una tale civilta' extraterrestre, cosi' avanzata e indetettabile, viaggi per centinaia o migliaia di parsec con lo scopo di fare disegnini nei campi di grano, farsi fotografare (sempre fuori fuoco naturalmente) dal contadino di turno, apparire come uno stormo di lucette nel cielo notturno al pensionato di turno, farsi vedere sfuggentemente dal pilota aereo di turno? Ovviamente no.

    Allo stesso modo, e' possibile che ci siano unicorni rosa che pascolano sul lato nascosto della Luna? Certo che e' possibile. E' probabile? Ovviamente no.

    Non e' scetticismo questo. E' metodo scientifico. Tutto e' possibile, ma se contrasta con i dati di fatto gia' noti o richiede inutili complicazioni, allora deve essere scartato. A meno che non venga dimostrato.

  • #26

    FABIOSKY63 (venerdì, 27 giugno 2014 17:19)


    cit. Watson
    "...La tesi secondo la quale tutti i cerchi nel grano sono di matrice umana e' la spiegazione piu' semplice del fenomeno..."

    non di meno ciò NON implica che sia l'unica...tanto più in presenza di "eccezionalità" quali quelle (esempi fotografici) IDENTIFICATE nei link del post #18... o_O

    cit. Watson (2 la vendetta)

    "... nonche' in disaccordo (o quantomeno in tensione) con alcuni fatti acclarati (la velocita' della luce e' un limite invalicabile)..."

    che lei continui "a crederlo" (l'invalicabilità) è affar suo, ciò non di meno NON mi sembra che l'ingegnere, per costruire i suoi cerchi, si sia servito di una qualche astronave intergalattica!?! ah!ah! che tradotto significa (evito gli esempi da 2° elementare) che "se qualcuno" -CHIUNQUE- è GIA' qui (quindi NON abbisogna di giungere da lontanissimi quanto impossibili eh!eh! per lei, spazi siderali! :D ) e possiede la tecnologia che RISPONDE al fatto compiuto (i glifi con tali caratteristiche) PUO' quindi esserne l'autore!..altrimenti fa, ha fatto, e\o COMUNQUE farebbe, quello che si può fare -SE PUR CON PREGEVOLE FATTURA- con soli "assi e corde" -et similia- uniti a buon ingegno... :)

    cambiate "bibbia"...o "vi taglierete" con i vostri stessi "rasoi"... -_o

  • #27

    FABIOSKY63 (venerdì, 27 giugno 2014 17:42)


    cit. Watson (and the return of the crap)
    "...e' possibile che ci siano unicorni rosa che pascolano sul lato nascosto della Luna? Certo che e' possibile..."

    nei suoi sogni (quelli "fototecnici" di scienziato) FORSE è possibile, ma ancora NON ci risultano "campi verdeggianti" sul lato ombroso lunare...tra l'altro potrebbe SOLO essere "un unicorno" -TECNOLOGICO- extraterrestre munito di casco, per poter respirare...e quindi NON riconoscibile... :D

    cit. Watson (the final cut)
    "...ma se contrasta con i dati di fatto gia' noti o richiede inutili complicazioni, allora deve essere scartato..."

    ecchilalà! ah!ah!ah! complimenti! questo E', e non è un'opinione personale, del tutto ANTISCIENTIFICO...a dimostrazione LOGICA di quanto detto nell'ultima riga del mio post #26... :D

  • #28

    El Paso (venerdì, 27 giugno 2014 17:43)

    Ma il cerchio l'ha fatto lui, ha diffuso le immagini ^_____________^. Non penso che gli alieni arrivino qui per riprodurre forme nel terreno di ispirazione umana, con codici e simboli umani e poi rientrino nel loro mondo. Sulla base di un principio per il quale ogni spiegazione pur possibile non è univoca.. capperi che ragionamento sopraffino. Ai cerchi nel grano di mano aliena credono ancora il CUN nella persona del suo presidente e alcuni inglesi per convenienza.
    Appena erano nati il significato ufologico dei cerchi non era previsto, si pensava alla matrice esoterica e alla burla, sono stati furbi gli ufologi come sempre a trasformarlo nel fenomeno che è diventato. Grassi e il suo gruppo di amici hanno fatto un cerchio bellissimo tutto qui.

  • #29

    Daniele (venerdì, 27 giugno 2014 18:09)

    @Watson
    ancora una volta sembri duttarla sul personale.
    Non ho parlato di unicorni rosa, ma lasciamo perdere, ormai vuoi solo fare una sterile polemica basata su mera interposizione personale.
    La fisica non cambia ! vero, ma cambia la conoscenza della medesima col tempo.
    Ergo tra tre secoli gli studenti di fisica avranno da studiare un "paio di capitoli" in piu'.
    Forse gli extraterrestri usano i capitoli a cui noi non siamo ancora giunti per operare in maniera a noi incomprensibile o attualmente impossibile,o virtualmente impossibile.
    Siamo agli albori della fisica quantistica e della sua interazione con la fisica classica per me potremmo vederne ancora delle belle....
    Io non darei tutto questo granitico fervore allo scarabocchio di un tizio su un prato, come pistola fumante del "non si puo'".
    Se il fenomeno dei crop circle fosse reale, potrebbe anche essere non indirizzato a noi (paradossalmente,e come diresti tu improbabilmente)
    Visto che ti appelli solo alla crudita' della prove, lo scarabocchio realizzato, resta uno scarabocchio e basta, erba pestata,e nulla piu'.
    Non vorrai mica iniziare a fare anche tu dietrologia ???
    Una mela caduta sul capino di un tizio, e' rimasta per secoli solo una mela caduta, uno scherno fatto al contadino ad opera di un melo impudente...
    salvo poi.....


  • #30

    John Watson (lunedì, 30 giugno 2014 14:52)

    @ FABIOSKY63

    "non di meno ciò NON implica che sia l'unica"

    Indubbiamente. Ciononostante e' quella favorita dal punto di vista statistico. Fino a prova contraria.

    "che lei continui "a crederlo" (l'invalicabilità) è affar suo"

    Dal momento che si tratta di una legge della fisica direi che e' anche affar tuo, oltre all'ovvio fatto che non ci sia niente da "credere" o da "non credere", almeno quanto ci sia da credere che l'acqua e' bagnata o che il sole e' giallo.

    "che tradotto significa (evito gli esempi da 2° elementare) che "se qualcuno" -CHIUNQUE- è GIA' qui"

    E ci e' arrivato come? E da dove? E dove si nasconde?

    "cambiate "bibbia"...o "vi taglierete" con i vostri stessi "rasoi"... -_o"

    Risparmiati le frasi argute per la ricreazione. Sono decenni che le leggo, e il risultato e' sempre lo stesso.

    nei" suoi sogni (quelli "fototecnici" di scienziato) FORSE è possibile, ma ancora NON ci risultano "campi verdeggianti" sul lato ombroso lunare"

    Magari non hanno bisogno di erba da mangiare, o di aria per respirare. Magari si nutrono di silicio. Non fare finta di non capire. Era solo un esempio per dimostrare che se si inizia a dare per plausibile tutto quello che e' possibile si finisce nel ridicolo.

    "ecchilalà! ah!ah!ah! complimenti! questo E', e non è un'opinione personale, del tutto ANTISCIENTIFICO"

    Non e' un'opinione personale e non e' nemmeno antiscientifica. D'altronde non avendo tu palesemente la minima idea di cosa sia la scienza non mi sembri la persone maggiormente indicata a battezzare cosa sia antiscientifico o meno. E' la base della scienza che ogni teoria che contrasta con i dati osservativi debba essere scartata o modificata. E' altrettanto la base della scienza che una teoria che richiede complicazioni non necessarie debba essere parimenti scartata. Prendi la teoria tolemaica di epicicli e deferenti per descrivere il moto dei pianeti. Funziona. Ma e' assurdamente complicata e richiede miriadi di parametri laddove la teoria copernicana descrive la stessa cosa altrettanto bene con due parametri. Indovina qual'e' la teoria che e' stata scartata?

    @ Daniele

    "ancora una volta sembri duttarla sul personale."

    Dove?

    "Non ho parlato di unicorni rosa"

    Lo so. Ne ho parlato io.

    "ma lasciamo perdere, ormai vuoi solo fare una sterile polemica basata su mera interposizione personale."

    No, voglio farti capire dove si finisce quando si parte da premesse sbagliate.

    "La fisica non cambia ! vero, ma cambia la conoscenza della medesima col tempo."

    Indubbiamente

    "Ergo tra tre secoli gli studenti di fisica avranno da studiare un "paio di capitoli" in piu'."

    Altrettanto indubbiamente. In piu'. I capitoli che sono gia' stati scritti rimarranno al loro posto per sempre.

    "Forse gli extraterrestri usano i capitoli a cui noi non siamo ancora giunti per operare in maniera a noi incomprensibile o attualmente impossibile,o virtualmente impossibile."

    Forse. O forse i cerchi nel grano sono tutti fatti da mio nonno in carriola. Torni sempre a sbattere la faccia sullo stesso muro. Tante cose sono possibili. Molto poche sono plausibili. Quelle che non lo sono devono (ribadisco devono) essere provate.

  • #31

    Daniele (lunedì, 30 giugno 2014 15:59)

    @Watson
    Se indubbiamente (termine che useresti tu) la mia "visione" del futuro della Fisica, sarebbe assimilabile alla visione di un fisico in piena era Yippie tra un "peace" fratello e' un "purple haze",e altrettanto indubbio,che per me la tua visione appare specularmente sterile,o meglio "stagna" dove ogni singola tessera delle regole della fisica rappresenta un dogma a se,un isola priva di collegamenti e ben delimitata a se stessa.
    Se e' indubbiamente vero che ogni giorno assistiamo a nuove invenzioni, e' altrettanto vero che non assistiamo quotidianalmente a rivoluzioni copernicane.
    Cio' apparirebbe alquanto fuorviante, se ci poniamo dal tuo punto di vista per me sostanzialmente "statico".
    Ne consegue che non e' necessario che io debba stavolgere la fisica tradizionale.Semplicemente nuove applicazioni possono scaturire dalla semplice combinazione mai tentata prima, di cose gia' assodate (una interpolazione)
    Per fare un esempio meno criptico e delimitare meglio cio' che intendo sottolineare nella mia personale visione della faccenda,ho formulato uno specifico paradosso che vado ad esprimere.
    "convinto e convertito della tua visione,ho deciso di iscriverti a due concorsi,e certo del tuo successo ho puntato tutti i miei risparmi su di te"
    La mia decisione e' scaturita dalla tua visione "tutto cio' che sappiamo e' sostanzialmente immutabile,e tutto cio' che va oltre deve essere dimostrato"
    Il primo concorso consiste in un quiz musicale,dove i concorrenti devono indovinare il brano partendo dalle note iniziali.
    Applicando il "tuo" metodo ho agito fornendoti la scala musicale delle 7 note e reltive frequenza, ossia tutto cio' che scientificamente devi sapere e certamente sai benissimo,riguardo alla musica.
    Nel secondo quiz i concorrenti devono comporre testi letterali e anche qui ho provveduto scientificamente alla tua preparazione ossia ti ho fornito un sillabario e relativo alfabeto che gia' conosci perfettamente.
    Tralasciando il paradosso delle scimmie infinite e delle macchine da scrivere con la quale prima o poi una scimmia scrivera Shakespeare, con questo esempio, intendo fornire la mia personale visione, ossia che le combinazioni possono essere infinite o quasi, e non necessariamente bisogna infrangere la fisica per arrivare a risultati strabilianti o "non previsti" dalla singola applicazione di una regola specifica.
    In sostanza non so come gli "ingredienti" possano combinarsi fra loro in un tempo infinito e quanti "ingredienti" restano da scoprire,quindi a priori non posso escludere nulla in maniera categorica e assoluta, tutto qui. In15 miliardi di anni l'universo ha sicuramente sperimentato molto piu' di noi.
    Se e' vero che a quanto pare la velocita' della luce non puo' essere superata,e anche vero che nulla vieta di piegare lo spazio-tempo,ossia per quanto ferrea sia ogni singola regola della fisica,sembra che vi sia sempre una "scappatoia".
    Nella mia personale interpretazione del cosmo nulla e' a priori impossibile in termini categorici.
    Riguardo al tema del topic non mi sembra vi siano i pressupposti per scannarci a vicenda. Un tizio ha realizzato una calpestio geometrico in un campo. A suo tempo lo fece anche la Toyota e la Monsanto a scopi commerciali. Erba pestata cui si da valenza geometrica,nulla di piu',se togliamo il termine estetico-geometrico, anche un gruppo di ragazzini che gioca in un campo di erba alta ha la stessa valenza scientifica ossia erba pestata.
    Nonostante una singola tessera del puzzle possa essere studiata e catalogata, a me interessa il quadro generale,e quale risultato finale possa generare l'insieme di tutte le tessera, per forza di cose bisogna spingersi oltre, altrimenti la singola tessera,rapprsenta solo un limite invalicabile alla
    visione d'insieme.
    Tutto sommato non mi sembra un approccio trampalato (ovviamente per me) cmq ora esigo le prove della tua aggermazione ossia che la cariola di tuo nonno......(si tratta di uno scherzo)

  • #32

    FABIOSKY63 (martedì, 01 luglio 2014 16:50)


    cit. Watson
    "...Prendi la teoria tolemaica di epicicli e deferenti per descrivere il moto dei pianeti. Funziona. Ma e' assurdamente complicata e richiede miriadi di parametri laddove la teoria copernicana descrive la stessa cosa altrettanto bene con due parametri. Indovina qual'e' la teoria che e' stata scartata?.."

    http://it.wikipedia.org/wiki/Niccol%C3%B2_Copernico

    http://it.wikipedia.org/wiki/Sistema_geocentrico

    bèh certo! ah!ah! la stessa cosa...e poi "fu scelta" -NATURALMENTE E'?- perché è la più semplice! ah!ah!ah!.. :D


    @Daniele
    auguri, io sono all'osso! "il prosciutto" è finito...e quì c'è rimasto SOLO "il salame"!.. o_O :D

    INVIATO DA FABIOSKY63 ALLE 16.49 DEL 01.07.2014

  • #33

    XxcropxX (venerdì, 04 luglio 2014 13:28)

    @Receptionist

    accontentato

  • #34

    xfort9 (venerdì, 25 luglio 2014 22:11)

    Mah cosa è questa schifezza, è talmente orrenda che si capisce chiaramente che sia stata un'opera ordinata dal Cicap! per favore non fateci perdere tempo con questa stupidaggini!!!