Perchè non siamo più tornati sulla Luna ?

Perchè non siamo più tornati sulla Luna ? Quando negli anni ’60 il programma Apollo permise agli Stati Uniti di portare per primi un uomo sulla Luna e di battere così nella gara spaziale l’Unione Sovietica sembrava l'inizio di una corsa inarrestabile, che ci avrebbe portato su Marte prima del 2000. Poi tutto si è fermato. Secondo i complottisti non siamo ritornati sul nostro satellite semplicemente perchè non ci siamo mai stati, tesi smentita dalle evidenze scientifiche, ma ancora popolare. Ma resta il fatto che le esplorazioni umane si sono sostanzialmente fermate, e il passare degli anni comincia a far sorgere alcuni interrogativi sul reale motivo per il quale c'è stato un passo indietro sulla conquista umana del sistema solare. Sono trascorsi oltre 40 anni da quando il programma Apollo vide la luce nel 1961 con un neo-presidente John F. Kennedy che promise, durante un celebre discorso alle Camere, che un americano sarebbe andato sulla Luna e tornato salvo a Terra entro la fine del decennio. La promessa derivava da una serie di “brucianti sconfitte” subite per opera dell'allora Unione Sovietica, iniziate nel 1957 con il primo satellite artificiale lo Sputnik, per finire nel 1961 con il primo uomo nello spazio, Yuri Gagarin. Quei tempi e quell'entusiasmo oggi sono lontani.

Il problema dei finanziamenti

"No, ci dispiace, non torneremo più sulla Luna". Così Charles Bolden, ex astronauta e attuale amministratore della NASA, ad Aprile del 2013 aveva spento gli entusiasmi di chi, a gran voce, chiedeva un'altra missione lunare da parte dell’uomo, con i ricordi sbiaditi di quell'Eugene Cernan comandante dell'Apollo 17 ultimo uomo a camminare sul suolo del nostro satellite. Bolden nel corso di quel meeting a Washington aveva precisato che nessun americano sotto la sua amministrazione sarebbe andato nè sulla Luna, nè su Marte. I motivi di allora sono quelli di oggi: i fondi strutturali che il congresso passa all'agenzia spaziale americana sono costantemente diminuiti nel corso del tempo.

In quell'occasione Obama disse che il governo USA avrebbe stanziato, per i successivi cinque anni, 6 miliardi di dollari per permettere alla NASA di lavorare alle nuove missioni, tra cui quella, affascinante, di portare un uomo su un asteroide entro il 2025

 

Charles Bolden aveva pensato di  mettere tra le priorità la cattura di un asteroide da immettere in una orbita facilmente raggiungibile da terra, a scopo esplorativo e di sperimentazione di tecnologie e aveva cercato collaborazioni internazionali. Jean Jacques Dordain, direttore generale di ESA aveva risposto di aver già dato vita ad un gruppo di lavoro multi-agenzia per valutare l’iniziativa. Nel gruppo erano rappresentate le agenzie spaziali di Francia, Germania, Italia e Regno Unito. Dordain aveva tuttavia rimarcato come l’idea di catturare un piccolo asteroide “near-Earth” ed immetterlo in una orbita lunare retrograda per mezzo di una sonda a propulsione solare elettrica esulasse da quelle che erano le attuali strategie di ESA, che si focalizzavano sull’ISS, sulla Luna e su Marte.

 

Sonde più sicure e mancanza di stimoli

La Nasa ha pagato nel corso degli anni un significativo tributo di vite umane all'esplorazione spaziale e riportare gli astronauti in uno spazio ostile come lo spazio è sempre un rischio. Per questo ogni sforzo è concentrato sulla conquista di Marte che ha fatto perdere di vista la tappa intermedia.

L'Agenzia Americana che aveva pensato per alcuni mesi di usare la capsula Orion per farla atterrare su un asteroide precedentemente “catturato” immesso in una orbita facilmente raggiungibile da un equipaggio umano, ha quindi rinunciato per il momento anche a questa missione. Nonostante il progetto fosse sostenuto dall’amministratore della NASA, il mondo politico americano rimase perplesso, ben consapevole che i finanziamenti richiedevano risultati mediaticamente importati e la vera missione che avrebbe potuto riaccendere le fantasie dell'umanità ( e i voti degli americani) era lo sbarco su Marte.

 

Proprio questa sembra la causa principale del mancato ritorno sulla Luna: sottrarrebbe risorse preziose all'unica vera missione con equipaggio che interessi la Nasa. 

 

I costi stimati di un ritorno sulla Luna

A differenza delle missioni Apollo, che si basavano su un unico lancio del Saturno V, riportare un americano sulla Luna con SLS/Orion richiederebbe due lanci del vettore in configurazione da 105 tonnellate. L’obiettivo sarebbe di portare 4 persone nelle zone polari o equatoriali del nostro satellite (che sono quelle che richiedono il minor delta-V lunare), con un soggiorno di circa una settimana.

 

I dettagli dell'operazione erano stati spiegati ottimamente in un articolo di Astronautinews

 

Poichè allo stato i lanci di SLS richiedono uno iato di 6 mesi, la missione Lunar Sortie avrebbe una pianificazione elaborata, e l’hardware (veicoli) verrebbe ricongiunto in orbita lunare: il primo lancio SLS mette in LEO il lander lunare, più uno stadio propulsivo criogenico CPS; il secondo lancio porta in LEO Orion con un altro blocco CPS. Invece di agganciare Orion al lander in orbita terrestre, questo scenario prevede che i due CPS immettano i due veicoli in orbita bassa lunare (LLO), a distanza, appunto, di sei mesi, con il lander che attende pazientemente la capsula con l’equipaggio. In seguito all’aggancio, l’equipaggio lascia la capsula e scende sulla superficie selenica con il lander. Questa soluzione è evidentemente molto costosa (due lanci SLS), ma almeno offre il vantaggio di progettare un lander molto performante senza troppi vincoli di volume/massa. Come in passato, il lander sarebbe diviso in una parte inferiore (modulo di discesa) ed una superiore (modulo di risalita); quest’ultima ospiterebbe tutto l’equipaggiamento, le forniture ed i consumabili per l’equipaggio, nonchè sportelli adatti al passaggio delle tute “block 2 EVA Deep Space Suit”. Esiste anche una configurazione ancora più spaziosa, con un modulo “suit lock/suit port” interposto fra gli altri due: una sorta di vestibolo/camera stagna che minimizza i tempi richiesti per la vestizione dell’equipaggio ed anche le perdite di atmosfera.

 

Anche impiegando estensivamente il lavoro fatto per lo sviluppo del lander Altair (parte del programma Constellation), il costo del veicolo di discesa sarebbe, da solo, di svariati miliardi di dollari, come temuto da Bolden.
Al termine del soggiorno lunare, l’equipaggio ripartirebbe verso l’Orion; la capsula ha sufficiente delta-V per ricongiungersi al modulo di risalita in qualsiasi momento, anche se un rientro non nominale potrebbe imporre una permanenza in orbita lunare in attesa di una finestra favorevole alla traiettoria di rientro verso la Terra. Prima della partenza, naturalmente, il lander (quanto ne rimane) verrebbe sganciato in quanto non più necessario.
Come detto, i costi elevati (e l’avversione dei vertici NASA) rendono questa missione lunare assai poco probabile; ciò non ha impedito che essa venisse delineata nei suoi tratti principali, in attesa che i dirigenti statunitensi definiscano meglio budget ed obiettivi delle future missioni umane di NASA.

 

Cospirazionisti scatenati

"Non possiamo tornarci perché in realtà non ci siamo mai stati e non siamo in grado di arrivarci": questo, in sintesi, il commento di chi non ha mai creduto all'allunaggio dell'Apollo 11 (luglio 1969) e delle successive missioni. Per i sostenitori del "complotto lunare" il "grande passo per l'umanità"di Neil Armstrong, primo astronauta sulla Luna, non sarebbe stato mosso nello spazio bensì in uno studio cinematografico. Un'ipotesi, questa, cavalcata da un film del 1978 di Peter Hyams, Capricorn One, che racconta di una falsa missione su Marte organizzata dalla Nasa per non vedersi cancellati i finanziamenti del governo. E da un popolare libro del fotografo francese Philippe Lheureux, pubblicato nel 2001, dal titolo Lumières sur la Lune.

La storia delle missioni Apollo

 

Oltre 400.000 persone lavorarono al programma Apollo, che costò all’America circa 24 miliardi di dollari del tempo. I primi lanci sperimentali furono eseguiti già nel corso del 1961 con dei voli sub-orbitali che utilizzarono dei razzi chiamati Saturno I. Nel 1964 iniziarono i primi voli orbitali dei prototipi delle capsule Apollo. Il programma avrebbe dovuto avere il suo esordio umano nel febbraio del 1967, ma poche settimane prima del lancio, durante un addestramento, la capsula satura di ossigeno puro si incendiò uccidendo i primi tre astronauti destinati al programma Apollo. L’ente spaziale americano, la Nasa, fece così ridisegnare completamente alla ditta costruttrice il progetto, che aveva a quel punto come primo obiettivo la salvaguardia dell’equipaggio a costo di non poter mantenere la promessa del presidente Kennedy. 

Il programma si fermò per 22 mesi e solo nell’ottobre del 1968 la prima navicella del programma, l’Apollo 7 portò in orbita terrestre tre astronauti americani.  La scadenza era vicina e secondo lo spionaggio americano i russi stavano per tentare il colpo di portare un sovietico verso la Luna. La Nasa decise allora che il volo dell’Apollo 8, previsto per il periodo di Natale del 1968, avrebbe portato per la prima volta degli uomini a circumnavigare la Luna. La missione fu un successo grazie anche al razzo Saturno V, il più potente vettore mai costruito, ideato dallo scienziato di origine tedesca Wernher von Braun.

Le seguenti missioni Apollo 9 e 10 servirono solo a collaudare le macchine, che furono poi utilizzate nel luglio 1969 (pochi mesi prima della “scadenza” della promessa) con il volo dell’Apollo 11, che portò due uomini Neil Armstrong e Edwin Aldrin a camminare per primi sul nostro satellite. 
Tra il 1969 ed il 1972 altre sei missioni si conclusero felicemente, portando nel complesso 12 uomini a camminare sulla Luna. Solo l’Apollo 13, nell’aprile 1970, per un’esplosione di un serbatoio di ossigeno avvenuta nel modulo di servizio, rischiò di trasformarsi in tragedia. Fortunatamente i tre astronauti riuscirono a salvarsi tornando sulla Terra.

Scrivi commento

Commenti: 45
  • #1

    Daniele (domenica, 15 giugno 2014 22:17)

    Personalmente ci darei un bel taglio con queste frasi dispegiative sui complottisti !
    e' un termine infamante usato da coloro che credono di avere la verita' in tasca facilitando e di molto il compito a chi tiene le verita' scomode sottochiave.
    Complottista era Giodano Bruno che asseriva l'esistenza di altri mondi e che la chiesa penso' bene di bruciarlo vivo con gran compiacimento degli allora "anticomplottisti" che avevano la verita' in tasca ossia le sacre scritture.
    Complottosti erano coloro che credevano nella possibilita' del volo umano subito tacitati dagli anticomplottisti che asserivano giustamente che se l'uomo avesse dovuto volare Iddio lo avrebbe fornito di ali.
    Complottisti erano coloro che pensavano che la Terra fosse rotonda subito zittiti da coloro che asserivano che oltre le colonne d'Ercole si sarebbe finiti di sotto.
    Ecc,ecc,ecc.
    Detto cio' per i famigerati "complottisti", il fatto che si siano spesi miliardi di dollari per fare 4 salti sulla Luna, per poi dimenticarsene per piu' di 40 anni (al punto che i nostri nipotini non hanno neppure la piu' pallida idea di chi cavolo sia Neil Armstrong e cosa diavolo sia l' apollo 11) suona un tantino strano....
    Per gli anticomplottisti assolutamente no, tutto normale.
    E come se Colombo di ritorno dalle Americhe, una volta informati i reali dell'esito della missione si fosse sentito rispondere
    "Bravo Colombo ora brucia pure le navi,licenzia i marinai,e vai a insegnare "canotaggio"

  • #2

    Malles (lunedì, 16 giugno 2014 13:35)

    Informato, piacevolmente scorrevole, e pure, (non guasta) spiritoso. Brau Daniele, brau

  • #3

    sutter kaine (lunedì, 16 giugno 2014 14:06)

    Aiaiaiai...che botta cari del sito Ufoonline nel sparare sentenze come sempre! Sto giro il Sig. Daniele va risposto a rime...:D

  • #4

    John Watson (lunedì, 16 giugno 2014 18:04)

    @ Daniele,

    il tuo discorso non sta in piedi. Sebbene credo faccia bene al tuo ego paragonarti alle menti piu' rivoluzionarie della storia, il punto e' che in tutte le circostanze passate che hai menzionato, gli "anticomplottisti" erano degli ignoranti pieni di pregiudizi nel migliore dei casi, e una casta religiosa dogmatica nel peggiore.

    Al giorno d'oggi la situazione e' ribaltata. I complottisti sono una massa di ignoranti pieni di pregiudizi, mentre gli anticomplottisti sono la scienza (o comunque vi si appoggiano). E la scienza non e' una casta religiosa dogmatica, sebbene ad alcuni faccia comodo affermare, e forse anche pensare, il contrario. La scienza cambia e si evolve in continuazione, e sarebbe ben lieta di accogliere al suo interno ipotesi anche strampalate all'apparenza purche' - ed e' qui che casca il complottista - supportate da evidenza sperimentale.

    Anche il tuo paragone con Cristoforo Colombo non regge. Colombo aveva scoperto un luogo ospitale e fonte illimitata di schiavi, materie prime, e ricchezze. La Luna non e' un luogo ospitale e non c'e' niente sopra.

    Fattene una ragione, la corsa allo spazio, e alla Luna in particolare, e' stata sovvenzionata puramente da paranoia militaristica, perche' chi controllava lo spazio, si pensava, poteva metterti una bomba in giardino a suo piacimento. Poi il mondo cambia, cambiano le priorita', e improvvisamente i soldi servono per altre cose. Non e' strano, ne' un tantino, ne' un pochino. E' cosi' che va il mondo.

  • #5

    FABIOSKY63 (lunedì, 16 giugno 2014 19:26)


    "...parole parole parole..."

    @Daniele
    concordo! ma se gli levi ANCHE quelle 10 parole "strutturali e in croce" che usano eh!eh! PER sostenere "i loro" ridondanti discorsi...che gli resta!?! sii un po' magnanimo eddai... :D

    mi sa tanto che questi del Grande Naso la fanno un po' troppo difficile! e pensare che sarebbe "così semplice" far atterrare (30 anni fa! figuriamoci oggi!) uno Shuttle sulla Luna...con la bassa gravità è proprio un gioco da ragazzi! si farebbe anche con un joystick, figuriamoci con un sistema a guida neurale... ;)

    http://marticus89.altervista.org/blog/pilotaggio-neurale-degli-aerei-funziona-video/?utm_source=feedburner&utm_medium=feed&utm_campaign=Feed%3A+marticus89+(Marticus89Blog)

    http://www.extremamente.it/2014/05/29/pilotare-con-il-pensiero-in-germania-lo-sperimentano/

    questa roba è stata fatta -REALIZZATA- più di 35(trentacinque) anni fa! dai militari e dai servizi Usa, in Area 51, con le aziende aeronautiche e i piloti del "Paradise Ranch"...secondo voi forse ci giocavano eh!eh! "ai soldatini" con il Commodore 64?!?... :D

    http://www.ilpost.it/2013/08/17/area-51-nevada/

    http://news.you-ng.it/2013/08/18/area-51-pubblicato-dalla-nsa-il-primo-documento-ufficiale/

    "caramelle NON ne voglio più...le rose e i violini questa sera raccontale a un'altra..." :D

    http://www.youtube.com/watch?v=wrlew2G6nvA&feature=kp

    gustatevi questo, vecchio ma istruttivo...è targato 1982, di Clint! Eastwood naturalmente... ;)

    sempre pace e bene...agli uomini di buona volontà... :)

    INVIATO DA FABIOSKY63 ALLE 19.26 DEL 16.06.2014

  • #6

    Daniele (lunedì, 16 giugno 2014 21:02)

    @Watson
    Chissa' perche' ero convinto che avresti avuto da ridire.
    Di solito le persone come te a questo punto fanno due cose, la prima e' cercare errori ortografici nel tentativo di screditare l'interlocutore, se invece non ne trovano allora passano alla fase due ossia mettere in bocca all'avversario parole che non ha mai pronunciato come hai fatto tu.
    Bene allora potresti dirmi dove io mi sono personalmente paragonato alle grandi menti della storia ? perche' a me questo passaggio mi e' sfuggito.
    Ma riprendiamo allora il filo del tuo discorso che ovviamente e' l'unico logico.
    Sapresti dirmi come mai una volta finita' la schiavitu',depredato l'oro, e i semi delle spezie portati all'estero non furono bruciati i galeoni ?
    Visto che a quanto scrivi era solo una convenienza economica ?
    E' ovvio che si tratta di un paradosso che ho creato da un estatto del tuo ragionamento o meglio una forzatura.
    Detto cio' per voi e' facile stare alla finestra e divertirvi a gettar fango su chi non sempre crede nelle verita' ufficiali e come altri vuole credere che possa esistere "di piu'"
    Ma la cosa piu' strana e che voi potete permettervi il lusso di burlarvi di noi. Facciamo un esempio lampante.
    Per esempio se scrivo "ho visto un UFO sfrecciare nel cielo" tu subito puoi burlarti di me, chiedendomi l'impossibile,ossia dna alieno, un pezzo di Ufo, ecc,ecc Pretendendo le prove scientifiche del fatto a cui io non posso arrivare anche se il fatto fosse realmente accaduto.
    Il fatto curioso, e che al contrario tu puo' permetterti il lusso di dire gli Ufo non esistono, senza portare nessuna prova, che invece pretendi dagli altri.
    Se adottassimo lo stesso metro allora anche tu dovresti fornire tutti le analisi possibili su ogni granello dell'niverso, per poter fare la tua affermazione. Stessa cosa per la Luna,scie chimiche, o altri argomenti mai del tutto chiariti.
    Detto cio' seguendo il tuo metro di giudizio, chiunque avesse scritto di pianeti extrasolari prima del 900 era un ciarlatano perche' non aveva nessuna prova, ne fotografica,ne gravitometrica che certificassa la sua affermazione.. Improvvisamente pero' dopo la scoperta provata di pianeti extrasolari ecco che la gente come te compie il "miracolo" e il ciarlatano si trasforma in una mente lungimirante troppo avanti per le pochezze del secolo.

  • #7

    Receptionist (lunedì, 16 giugno 2014 21:07)

    1-0 Daniele.
    Davvero un bel gol.

  • #8

    Yale (lunedì, 16 giugno 2014 21:16)

    "Fattene una ragione, la corsa allo spazio, e alla Luna in particolare, e' stata sovvenzionata puramente da paranoia militaristica, perche' chi controllava lo spazio, si pensava, poteva metterti una bomba in giardino a suo piacimento. Poi il mondo cambia, cambiano le priorita', e improvvisamente i soldi servono per altre cose. Non e' strano, ne' un tantino, ne' un pochino. E' cosi' che va il mondo."

    Sono d'accordo non siamo più andati per interessi più grandi ! Oggi la logica di cosa paga di più è predominante i tempi sono cambiati non lo trovo strano. Mettendo da parte questo discorso sensato ha ragione chi dice che la Nasa potrebbe tornare sulla Luna domani mattina se lo volesse e se non ci va una spiegazione più convincente ce la meritiamo. Io un uomo sulla Luna lo vorrei vedere pensare che mio padre lo guardava in tv e io non lo posso vedere mi fa incazzare. Fammi un esempio di una tecnologica che è andata indietro invece di andare avanti.
    E' come se la Nasa stsse guardando il mondo dal tubo catodico mentre la civiltà è già agli OLED.

  • #9

    Satri (lunedì, 16 giugno 2014 21:30)

    Daniele abbi il coraggio delle tue idee... suona strano che si siano spesi miliardi di dollari per andare senza ritornarci perchè non ci siamo mai stati?
    Fai compagnia ai complottisti immolati con Giordano Bruno....

    La differenza tra gli esempio che hai scritto e i complottisti di oggi è che quelli non erano complottisti ma scienziati filosofi e ricercatori del loro tempo, i complottisti di oggi quelli delle sciiiie Kimike!!1!, del microchip, della Nasa che copre la vita su marte sono persone annoiate che hanno teorie senza sostanza. Infatti tu hai avuto il coraggio di tirare in ballo l'esempio dell'allunaggio. La letteratura che smonta le tesi che tu sostiene è disponibile per tutti.

  • #10

    Maurone (lunedì, 16 giugno 2014 21:59)

    E' vero, basta con sta storia dei complottisti, non chiamiamoli più complottisti, troppo complicato, chiamiamoli semplicmente scemi, alla romana: "A scemi"! Ma guarda un po' te... sti zozzoni!

  • #11

    Lorenzo (lunedì, 16 giugno 2014 22:00)

    e, come al solito, potete crederci oppure no.

  • #12

    Daniele (lunedì, 16 giugno 2014 23:20)

    @Satri
    Anche tu (come Watson) potresti indicarmi la riga esatta in cui io abbia scritto che non siamo mai andati sulla Luna ?
    anche qui il passaggio mi e' sfuggito (mah,saran ste scie chimiche che fanno leggere fischi per fiaschi) ho provato a rileggermi ma proprio non lo trovo !(e ti giuro che ho letto da sinistra verso destra)
    Detto cio' vorrei ricordarti che tutta sta s'cienza (come direbbe Zichichi....n.d.a come direbbe il buon Crozza non "abbruciateme" come Giordano Bruno era solo per fare na' battuta)...dicevo tutta sta scienza che mi sbattete in faccia rappresenta solo "l'attuale stato dell'opera".
    Anche qui leggendo qualche testo di scienza (sempre da sinistra a destra) non ho mai trovato la parola fine al termine del testo, e neppure in quelli di storia, visti i continui aggiornamenti a seguito delle scoperte degli storici.
    Ne consegue che le grandi verita' assodate con le quali mi bacchettate quotidianamente, potrebbero essere una gran burla per chi verra' dopo di noi,
    esattamente come noi ci burliamo della cosiddetta "scienza antica".
    Ritornando alle mie eresie, faccio notare chi i miei esempi calzano eccome !
    Voi li giudicate adesso, con le nozioni attuali, ma se vi foste trovati all'epoca avreste gridato all'eresia, proprio perche' per la massima scienza di allora risultavano come idee farneticanti. Del resto la bibbia non era solo un testo religioso, ma anche la fonte della verita' scientifica, visto che dopotutto si trattava "solo" della parola di Dio.
    Esattemente come adesso giudicate me e gli altri lettori dall'alto della vostra scienza,e visto che la parola fine non e' ancora stata scritta,la situazione si potrebbe benissimo ribaltare in futuro.
    Ed e' proprio per questo che ho scelto la via del "forse" invece del "cosi e' punto e basta" proprio perche' tutto e' in evoluzione, magari tra 50 anni scopriamo che si puo' superare la velocita' della luce o altro, quindi e' meglio essere possibilisti piuttosto che fare il San Tommaso d.o.c.
    Ogni dogma e' stato superato, col tempo sono crollati miti e temi che hanno resistito per secoli. Ai tempi di Gelilei il programma scolastico era rimasto immutato da 5 secoli, e poi...tutto e' cambiato, e cambiera' ancora e poi ancora, nuove scoperte apriranno le porte ad altre scoperte.
    Non ho trovato la parola fine nei libri che ho letto,e non voglio precludermi a nulla.
    Forse non siamo piu' tornati sulla Luna perche la moglie dell'ultimo astronauta decise di mettere la tuta spaziale in lavatrice,destino volle che nella tasca posteriore l'astronauta custodisse (oltre al potafogli) anche l'indirizzo esatto della Luna. Una volta recuperato il foglietto era pero' illeggibile,e il programma Apollo fini.


  • #13

    John Watson (lunedì, 16 giugno 2014 23:48)

    @Daniele,

    "Bene allora potresti dirmi dove io mi sono personalmente paragonato alle grandi menti della storia"

    Ah beh, l'hai detto tu che questi grandi della storia erano tutti dei complottisti. E dal momento che tu sei, per definizione, un complottista, ho semplicemente applicato la proprieta' transitiva.

    "Sapresti dirmi come mai una volta finita' la schiavitu',depredato l'oro, e i semi delle spezie portati all'estero non furono bruciati i galeoni ?"

    La schiavitu' e' finita 3 e rotti secoli dopo la scoperta dell'America. L'oro e altre materie prime non sono ancora finite. Nel frattempo quel nuovo continente e' stato colonizzato ed e' pure, pensa un po', divenuto indipendente.

    "Visto che a quanto scrivi era solo una convenienza economica"

    Ovvio che lo era. E quale convenienza economica ci sarebbe a colonizzare la Luna, secondo te?

    "Detto cio' per voi e' facile stare alla finestra e divertirvi a gettar fango su chi non sempre crede nelle verita' ufficiali e come altri vuole credere"

    In scienza non esistono verita' ufficiali e non ufficiali. Esiste la verita' (al meglio delle attuali conoscenze, naturalmente) ed esistono le fandonie. Indovina in quale categoria ricadono le tesi complottiste.

    "Il fatto curioso, e che al contrario tu puo' permetterti il lusso di dire gli Ufo non esistono, senza portare nessuna prova, che invece pretendi dagli altri.
    Se adottassimo lo stesso metro allora anche tu dovresti fornire tutti le analisi possibili su ogni granello dell'niverso, per poter fare la tua affermazione. Stessa cosa per la Luna,scie chimiche, o altri argomenti mai del tutto chiariti."

    Ah, che meraviglia. Grazie per avere scritto questa frase. Ti consiglio di stampartela e tenerla sempre sott'occhio, ad imperitura memoria della fallacia logica di chi (s)ragiona come te. Vedi, se tu vuoi andare a raccontare in giro che i governi del mondo cospirano per sterminare le rispettive popolazioni con macchinazioni molto poco pratiche, sei TU che devi dimostrarlo, non io che devo dimostrare che non e' vero. Se tu mi dici che non siamo tornati sulla Luna perche' ci sono i Transformers, sei TU che devi dimostrarlo, non io che devo dimostrare che non e' vero. Se tu mi dici che una luce nel cielo e' un'astronave aliena, sei TU che devi dimostrarlo, non io che devo dimostrare che non e' vero. Se tu mi accusi di omicidio davanti ad un giudice, sei TU che devi dimostrare l'omicidio, non io che devo dimostrare la mia innocenza.

    Potrei andare avanti all'infinito, ma il concetto mi sembra chiaro. L'onere della prova spetta sempre, sempre, a chi fa affermazioni con conseguenze significative. E tanto piu' sono eccezionali le affermazioni, tanto piu' dovranno essere eccezionali le prove a supporto. Cosi' funziona la scienza, cosi' funziona la giurisprudenza, cosi' funzionano tutte le societa' civili. Cosi' non funziona, pare, il tuo cervello.

    Vedi, se tu e i tuoi amici complottisti non volete essere burlati non occorre che piagnucoliate delle banche, delle multinazionali, dei governi cattivi, della KASTAAAA! eccetera. Non avete che da fare una cosa molto semplice: portare le prove delle vostre balzane affermazioni. Fino ad allora, io mi sentiro' in diritto di burlarvi fino ad avere la nausea, perche' vi mettete, in automatico, al di fuori dell'onesto confronto tra persone adulte.

    "Detto cio' seguendo il tuo metro di giudizio, chiunque avesse scritto di pianeti extrasolari prima del 900 era un ciarlatano perche' non aveva nessuna prova"

    Assolutamente no. A patto che questo chiunque avesse messo bene in chiaro che si trattava di speculazione non suffragata da prove.

  • #14

    John Watson (lunedì, 16 giugno 2014 23:59)

    @ Daniele,

    un altro appunto prima di andare a dormire:

    "Ne consegue che le grandi verita' assodate con le quali mi bacchettate quotidianamente, potrebbero essere una gran burla per chi verra' dopo di noi,
    esattamente come noi ci burliamo della cosiddetta "scienza antica"."

    Questa e' una baggianata completa. E' vero che la scienza non e' finita, e forse non lo sara' mai. Ma La scienza di oggi e' costruita SOPRA la scienza di ieri, non AL POSTO DI. Per scienza intendo la scienza galileiana, quella nata nel secolo XVII. Allo stesso modo, la scienza di domani sara' costruita SOPRA quella di oggi, non AL POSTO DI. Le nostre conoscenze scientifiche attuali rimarranno vere per sempre. Ampliate, certo, inquadrate in un contesto piu' generale, sicuramente. Ma vere ciononostante.

    Nessuno oggi si burla della gravita' newtoniana (vecchia di quattro secoli), anche se e' stata dimostrata inaccurata in certe circostanze. Nessuno si burla del modello atomico di Bohr (vecchio di un secolo), anche se e' impreciso.

    Cosi' come nessuno si burla di Galileo e dei suoi piani inclinati. Forse sei tu che hai una visione un tantino distorta di cosa sia la scienza moderna.

    Buonanotte

  • #15

    Daniele (martedì, 17 giugno 2014 01:16)

    @Watson
    Concentrati perche' so che puoi farcela.
    Con questa siamo ben a 7 post dove cerco di farti capire una cosina.
    Iniziamo da c'era una volta un blog dove un aricolo parlava di scie chimiche.
    In tale blog si parlava di un video di cui non capivo il il significato,cosi ho fatto una ricerca e ho trovato un articolo che lo traduceva in italiano.
    Cosi,dopo averlo letto,ho deciso che per evitare che altri lettori dovessero "sbattersi" con ricerche e traduzioni come ho fatto io, di postare la traduzione per semplice cortesia e basta, senza aggiungere ne un coomento personale, ne altro neppure una riga !!!
    Da allora continui a rompermi le scatole (ma non sono le scatole) accusamdomi in elenco.
    Di essere un complottista, di aver negato lo sbarco sulla Luna,di essere contro la scienza,di avere amici aerospaziali,di essere un esperto in scie chimiche (dove non ne ho manco scritto una sillaba) e quasi sicuramente di averti rubato la merenda da piccolo !
    Detto cio' apprendo con gioia che ti piace burlarti di noi, e di aspettare che le prove di Ufo,scie chimiche o altro,vengano scientificamente provate.
    Senza ovviamente che noi possiamo pretendere lo stesso da te ! E gia'.....altrimenti il gioco finisce perche' solo tu puoi pretendere fatti per le nostre opinioni,mentre le tue non necessitano di prove essendo tu ovviamente nel giusto.
    L'unica cosa che ancora mi sfugge, e cosa farai se domani i tg aprissero con la notizia che gli ufo esistono e sono stati rilevati scientificamente.
    Suppongo che oltre a dirci con fare supponente "ma ora e' scientificamente appurato che sono sempre, esistiti lo sanno anche i sassi!" verrai pure a spiegare a noi il perche' e il percome esistono partendo fin dall'antichita', ai tempi della prosopopea di pericle.....
    Sei furbetto a saltellare nel tempo, io faccio un esempio antico e di come fu giudicato all'epoca con la massima scienza dell'epoca,mentre tu mi rispondi secondo le teorie moderne e spesso dimostrate, ma caro mio, cosi e' facile..... e tutti diventan santi.
    Io non mi burlo della scienza moderna,mi burlo di chi non vede oltre e va in giro a piazzar paletti in ogni dove !
    Mi chiedo se tu fossi nato all'epoca di Giordano Bruno a chi avresti creduto ? probabilmente alla scienza ! ossia alla parola di Dio e della bibbia e forse anche io avrei fatto uguale,perche' nel dubbio avremmo chiesto a chi ne sapeva piu' di noi (preti,filosofi,astrologi) e forse avremmo anche difeso le loro teorie. Ma giudicare adesso a 5 secoli di distanza e' troppo facile !!!! bisogna calarsi nei panni dell'epoca.
    Ora lo vedi come tutto e' piu' complicato ? siamo sicuri di non commettere gli stessi errori ? parli di verita' scientifiche e tempi moderni, ma allora come mai ancora non si sa come funzioni la gravita ? perche' viene ancora studiata nonostante la teoria della relativita' ? eppure sta mela e' da un po che gli e' belle cascata in terra o maremma !!! questa antigravita' si fa o non si fa', sto gravitone esiste o non esiste ?
    Ossia,quali sono gli errori oggi, che difendiamo ? quanta nostra certezza verra' derisa nel futuro ?
    Stringi stringi la verita' e che crediamo di sapere,mentre in realta abbiamo solo un quadro incompleto, tanta tifoseria e nulla piu'.

  • #16

    Malles (martedì, 17 giugno 2014 11:30)

    Il mio carissimo amico John a volte si tira la zappetta sui piedi,.." La scienza di oggi è costruita SOPRA la scienza di ieri"...
    Dice questo tirando in ballo Galilei, povero Galileo. Se Johnny conoscesse veramente la sua storia non lo menzionerebbe, tanto meno lo prenderebbe ad esempio per le sue conclusioni. Credo che il genio di Galilei sia stato sfruttato solo in parte, molto del suo ingegnoso lavoro ci è venuto purtroppo a negare (mancare).

    Le sue scoperte (ed invenzioni) venivano saltuaramente passate al setaccio,fino a costringerlo all'abiura. Il suo talento venne sminuito, distorto, ristretto e mitigato da chi allora (come oggi) deteneva il potere, l'antica NASA sorretta dalla CIA insomma, Perchè non ci chiediamo dunque chi erano (e sono) i veri negazionisti e peggio ancora i complottisti.

    La scienza, quella vera, ha SEMPRE bisogno assolutamente di libertà di pensiero, NON di pastoie, perchè altrimenti la si indirizza e la si rammollisce. Il dialogo non è mai possibile quando a priori e per bieco concetto impera l'assoluta e indiscriminata negazione di ciò che "ESULA", così la scienza crolla, come quando si cercò in tutti i modi di sbugiardare Einstein, Bohr, Heisenberg ecc. La mente deve essere libera di pensare che una particella passi CONTEMPORANEAMENTE per due fori diversi, alla stregua di un'onda. Ciò nonostante va considerato che anche Newton così come Galileo abbiano tutt'ora ragione.

    Com'è possibile, mi chiedo, si rifiuta ad ammettere che oltre alla relatività, alla fisica quantistica ed altro, non ci possa essere dell'altro ancora. Si deve per questo essere tacciati da complottisti? Bè, io allora sono uno di quelli.
    Forse l'ho già detta, ma mi sembra intonato questo episodio raccontato da Flammarion. Si era nel marzo del 1878 e un rappresentante di Thomas Edison presentò il fonografo, testè inventato all'Accademia delle Scienze di Parigi. Quando l'apparecchio fu messo in funzione, un pluriconsiderato scienziato, l'accademico Bouillard, balzò infuriato dalla sedia avventandosi alla gola del povero rappresentante gridando perchè tutti lo sentissero:"Miserabile, non ci troviamo qui riuniti per farci prenderci in giro da un ventriloquo". Ogni tempo ha la sua scienza, non è infine cambiato n.

    Condivido in pieno il punto di vista di uno scienziato dei giorni nostri quando dice che quello che NON conosciamo è veramente tanto, per cui in quel tanto ci sta di tutto, e può trovarvi posto perfino il concetto di Dio. Questo punto di vista, si badi bene, non l'ha condotto ad una religione, tuttavia s'è accorto, come tanti del resto, che Nel Grande Libro si possono leggere tante più cose, quanto meno è ristretta la visuale di chi tronfio si dichiara disinvoltamente scienziato "arrivato"

  • #17

    FABIOSKY63 (martedì, 17 giugno 2014 12:07)


    nel mio post#5 mancava il link al film... :)

    http://it.wikipedia.org/wiki/Firefox_-_Volpe_di_fuoco

    cit. Yale
    "...E' come se la Nasa stsse guardando il mondo dal tubo catodico..."

    NON come, è così!.. :)

    "i film" dal '72 "li girano" altri "registi", mentre il carrozzone del Grande Naso "continua" ad apparire pubblicamente...nessuno può darci "oro" al prezzo del rame! e le ricadute tecnologiche -COME I PROGETTI AVANGUARDISTICI- degli ultimi 40 anni sono in mano agli stessi gruppi di R&D che dal '52 erano in Area 51, e che precedentemente "decisero" le sorti della guerra... o_O

    se guardate i fatti da una più ampia prospettiva, anche temporale, "vedrete di più"...frase per frase hi!hi! vi si "restringeranno" anche "i maroni"... :D

  • #18

    John Watson (martedì, 17 giugno 2014 14:39)

    @ Daniele,

    "Di essere un complottista"

    Ah, quindi non ritieni che i governi, le multinazionali, le banche, e chissa' chi altro cospirino ai danni della popolazione? Meno male, non avevo capito bene.

    "di aver negato lo sbarco sulla Luna"

    Mai detto niente del genere.

    "di essere contro la scienza"

    Non ho mai detto che sei contro la scienza, ho detto che non capisci cosa sia la scienza.

    "di avere amici aerospaziali"

    Era chiaramente da intendersi in senso lato. Se te ne sei offeso, allora me ne scuso e mi correggo: l'ingegnere aerospaziale che spara balle nel video postato da Daniele non e' amico di Daniele. Va meglio cosi'?

    "di essere un esperto in scie chimiche"

    Mai detto niente del genere.

    "Detto cio' apprendo con gioia che ti piace burlarti di noi, e di aspettare che le prove di Ufo,scie chimiche o altro,vengano scientificamente provate."

    Ci puoi scommettere.

    "Senza ovviamente che noi possiamo pretendere lo stesso da te"

    Sarete liberi di pretenderlo nel giorno in cui io faro' affermazioni al limite della realta'.

    "L'unica cosa che ancora mi sfugge, e cosa farai se domani i tg aprissero con la notizia che gli ufo esistono e sono stati rilevati scientificamente."

    Gli UFO esistono di sicuro. Sono oggetti volanti non identificati. Anche un piccione, se non lo riconosci, e' un UFO. Se invece ti riferisci agli extraterrestri, nella fattispecie extraterrestri che si sono sorbiti un viaggio di centinaia o migliaia di parsec per l'ebbrezza di venire a svolazzare nella nostra atmosfera, allora se domani la loro esistenza venisse provata scientificamente sarei il primo ad esultare. Fino a quel giorno, se vedo un puntino luminoso in cielo, applico il rasoio di Occam, che e' un principio scientifico fondamentale.

    "Sei furbetto a saltellare nel tempo, io faccio un esempio antico e di come fu giudicato all'epoca con la massima scienza dell'epoca,mentre tu mi rispondi secondo le teorie moderne e spesso dimostrate, ma caro mio, cosi e' facile..... e tutti diventan santi."

    Non sono furbetto. Tu hai parlato di scienza, e la scienza e' nata con Galileo nel 1600. Punto e basta. Quella che c'era prima non era scienza. Erano credenze, superstizioni, e dogmi.

    "Mi chiedo se tu fossi nato all'epoca di Giordano Bruno a chi avresti creduto ? probabilmente alla scienza !"

    Quella non era scienza, tanto per fare un esempio. Erano dogmi religiosi. Tutta un'altra cosa.

    "siamo sicuri di non commettere gli stessi errori ?"

    Sicurissimi.

    "parli di verita' scientifiche e tempi moderni, ma allora come mai ancora non si sa come funzioni la gravita ? perche' viene ancora studiata nonostante la teoria della relativita' ?"

    Perche' sappiamo che anche la Relativita' Generale, che pure funziona benissimo, non e' una teoria completa. Ma qualunque teoria che verra' in futuro non cancellera' mai la Relativita' Generale, cosi' come non cancellera' mai la gravitazione newtoniana, che e' li' da quattro secoli. La Relativita' Generale e la gravitazione newtoniana rimarranno, nel loro dominio di applicabilita', vere per sempre.

    "Ossia,quali sono gli errori oggi, che difendiamo ?"

    Nessun errore. Come ti ripeto, i risultati scientifici odierni rimarranno veri per sempre. Perche' sono, per l'appunto, figli della scienza. Non dei pregiudizi o dei dogmi religiosi.

  • #19

    FABIOSKY63 (martedì, 17 giugno 2014 15:33)


    cit. J.W. (alias Ringo)
    "...il rasoio di Occam, che e' un principio scientifico fondamentale..."

    eemh, no, è solo "riduzionismo", peraltro arbitrariamente desunto, ed USATO "ad hoc"...e Lui, emerito Scienziato francescano, fu "di Ockham", Guglielmo, e NON Occam... o_O :D

    http://it.wikipedia.org/wiki/Guglielmo_di_Ockham

    un estratto...
    "...Frustra fit per plura quod potest fieri per pauciora, ma anche (sebbene non reperibile in tale forma negli scritti di Ockham) entia non sunt multiplicanda praeter necessitatem, sono le massime che costituiscono l'espressione lapidaria del cosiddetto Rasoio di Ockham che riassume, semplificando il concetto al massimo, il principio del valore della spiegazione più semplice, che infine si riduce al primato dell'individuo, come unica realtà su cui poggia tutto il sistema della conoscenza..."

    ergo un emerito "pisimello"!..tra l'altro NON conoscendo NULLA noi de "l'oscurità" del Creato, che dovrebbe corrispondere a circa il 95\97% "dell'energia" a spasso per "le varie" dimensioni universali, possiamo contare su una conoscenza "interpretativa" umana del tutto IRRISORIA ed INQUANTIFICABILE... o_O

    cit. J.W. (alias Ringo)
    "...i risultati scientifici odierni rimarranno veri per sempre. Perche' sono, per l'appunto, figli della scienza..."

    in verità sono, e RESTANO (se fosse uno Scienziato lo capirebbe), relativi...e di fatto COSTITUISCONO "la lama", dello stesso "rasoio" citato, sulla quale è INEVITABILE tagliarsi!..prima o poi, visto che il tempo passa e TUTTO cambia e SI AMPLIA... o_O

    il resto va da se... :)

  • #20

    raf (martedì, 17 giugno 2014 15:56)

    Gli UFO non sono scienza. Non sono identificati: potrebbero essere piccioni, come cornacchie, aerei militari speciali o carrette volanti etc. Quello che è stimolante però è il fatto, appunto, che siano "non identificati". In poche parole non si sa cosa sia quell'oggetto e questo non implica, ovviamente, che siano oggetti di natura extraterrestre....ma nemmeno lo esclude del tutto.
    Comunque, tornando al post, a me il film di Kubrick dell'apollo sulla luna è piaciuto.

  • #21

    Daniele (martedì, 17 giugno 2014 16:02)

    Santa Brigida, mi sembra di essere nella scena del film Frankestein Junior quando il dottor "Frankenstin" esclama stufato
    "il lavoro di mio nonno e' solo caccaaaa" e tu mi ricordi lo studente saputello che lo incalzava, parlando dei prodigi della scienza moderna.
    Mi pari il moralizzatore delle Jene che mi insegue col dito puntato urlando la scienza,la scienza,la scienzaaaaa.
    E parliamone di questa tua benedetta scienza ! questo tuo nuovo dogma assoluto che meni esattamente come Tomás de Torquemada menava la bibbia giudicando dall'alto del suo cavallo gli eretici.
    Ok la scienza.
    L'universo ha 14 miliardi di anni, se fosse un enciclopedia con un anno per pagina, conterebbe ben 14 miliardi di pagine.
    Tutti daccordo ? si, bene proseguiamo...
    La "tua amata" scienza moderna quanti anni ha ? circa un secolo o poco meno (scoperta dell'atomo,relativita' generale,dna ecc)
    Quindi ricapitoliamo, tu sei a malapena a "pagina 100", e vuoi venire qui a infilar paletti a destra e a manca,rivelandoci che l'assassino in realta e' il maggiordomo,comunicandoci anche il nome da nubile della madre ????????
    Ma di cosa stiamo parlando ? di scienza o di stregoneria ?
    Ecco cosa saresti tu, al paragone di una civilta' che vantasse, chesso', un miliardo di anni. Un stregone vestito di piume che ulula alla luna nulla di piu',nulla di meno.
    Ma continuiamo a parlar di scienza ! a te che ti beffeggi di Ufo e simili.....
    Di quanto si e' allontanato l'uomo nello spazio grazie alla suprema scienza ? circa 384.000 Km !!!
    Ma siamo seri ! ha percorso piu' km mia nonna sulla sua panda !!!
    E tu voi venire qui a insegnarci che non esistono gli ufo o gli alieni ? anzi usando le tue parole a "sbeffeggiarci" ???
    o preferisci parlare di 4 astronauti chiusi un un "barattolo" in orbita a poche centinaia di km ? decidi tu !
    Cosa sappiamo della vita ? nulla a parte la storiella del brodo con aminoacidi e del fulminino partito che forse innesco la vita
    Ancora una scenetta alla Frankenstaein Junior..."Si-puo-fareeee"
    E l'acqua sul pianeta da dove e' arrivata ? boh ! forse era nella nube primordiale,forse,e' stata trasportata da asteroidi e comete, che pero' una volta analizzata tale acqua di asteroidi si e' dimostrata di composizione diversa quindi il dubbio permane.
    Vogliamo parlare dell'uomo ? si certo l'uomo discende dalle scimmie (chi piu' chi meno) dov'e' stato il vero passaggio ? nuovamente boh ci son dei fossili di protouomo, poi un bel buco temporale chiamato "anello mancante", e poi "zacchete" e' apparso l'uomo sapiens esattamente identico all'uomo moderno pronto a correre deitro le biondine del neolitico e questo e' tutto.
    Ma continuiamo a parlare di scienza ! fino a pochi decenni fa' era sicuro ! tutte le forme di vita del pianeta hanno bisogno del sole ! gnaaaaa
    errore,si e' scoperto nelle profondita' oceaniche forme di vita che utilizzano colonne di acqua vulcanica, e non sanno manco dell'esistenza del sole.
    Centinaia di scienziati buttati giu dal "seggiolone" ora stano a raccoglier carponi nuovi appunti sul pavimento.
    Ma gli ufo continuano a esser giuggiole per la scienza.
    L'altra settimana mi son rivolto alla scienza, sono andato da uno specialista chiedendogli "perdo i capelli, cosa posso fare ?"
    lui mi guarda e mi dice "nulla, sono 250 euro per la visita"
    Non sappiamo curare un pelo sul cranio di una "protoscimmia evoluta", ma possiamo divulgare che gli alieni non esistono"
    mhhhhh..la faccenda inizia a farsi pelosa esclamerei io.
    E ora lasciami concludere con la mia solita chiusura scherzosa.
    "Sono andato dal capo tribu' per un consiglio, ho sentito voci atroci su un presunto uomo bianco che uccide e massacra i villaggi indiani giu' in pianura.....,lui mi guarda con un sorriso, e poi ridendo, esclama "ma figliolo mio, se esistesse questa fantomatica tribu' di malvagi uomini bianchi,
    non credi che avremmo visto da tempo i loro segnali di fumo ?"
    Rincuorato sono andato a dormire nel mio teeppe .

  • #22

    Franz (martedì, 17 giugno 2014 17:55)

    John Watson" i risultati scientifici odierni rimarranno veri per sempre"
    Per il semplice motivo che la scienza è la realtà per quanto per quanto incompleta.

  • #23

    John Watson (martedì, 17 giugno 2014 18:34)

    @ FABIOSKY63

    "eemh, no, è solo "riduzionismo", peraltro arbitrariamente desunto"

    No. Forse lo era nella sua formulazione originaria, ma quello che modernamente si intende per "rasoio di Occam" e' e rimane un principio scientifico fondamentale. Infatti ha radici matematiche e statistiche molto profonde, ad esempio nell'inferenza Bayesiana. Se usi un numero arbitrario di parametri liberi puoi riprodurre qualunque cosa, ma molti di quei parametri non avranno significato fisico e quindi, dice il rasoio di Occam, la tua teoria non sara' necessariamente la migliore. O in altri termini, a parita' di condizioni la teoria che usa meno parametri liberi e' da preferirsi.

    "in verità sono, e RESTANO (se fosse uno Scienziato lo capirebbe), relativi...e di fatto COSTITUISCONO "la lama", dello stesso "rasoio" citato, sulla quale è INEVITABILE tagliarsi!..prima o poi, visto che il tempo passa e TUTTO cambia e SI AMPLIA... o_O"

    Hai detto bene. SI AMPLIA. Non viene rimpiazzato. I risultati scientifici, se scientifici sono, non vengono mai cancellati, ma solo estesi, o inquadrati in un contesto piu' ampio se vuoi. E se fossi uno scienziato lo capiresti.

    La gravitazione di Newton funziona benissimo dentro il Sistema Solare, se non sei troppo vicino al Sole. Questo e' un fatto, e rimarra' vero per sempre. Infatti la Relativita' Generale, che e' ben piu' raffinata, non ha cancellato la gravitazione di Newton. L'ha soltanto estesa vicino al Sole.

  • #24

    John Watson (martedì, 17 giugno 2014 19:00)

    @ Daniele,

    "E parliamone di questa tua benedetta scienza ! questo tuo nuovo dogma assoluto che meni esattamente come Tomás de Torquemada menava la bibbia giudicando dall'alto del suo cavallo gli eretici."

    Balle. La scienza non e' un dogma, ne' io ne sto parlando come tale. Se lo dici e' solo perche' non hai idea di che cosa sia (la scienza).

    "La "tua amata" scienza moderna quanti anni ha ? circa un secolo o poco meno"

    Facciamo 4 secoli. La scienza moderna e' nata con Galileo. Certo, sempre irrilevante rispetto all'eta' dell'Universo, ma d'altronde non sta scritto da nessuna parte che per capire l'Universo si debba studiare per 14 miliardi di anni.

    "Quindi ricapitoliamo, tu sei a malapena a "pagina 100", e vuoi venire qui a infilar paletti a destra e a manca,rivelandoci che l'assassino in realta e' il maggiordomo,comunicandoci anche il nome da nubile della madre ????????"

    Quelli che tu chiami "paletti" sono fatti sperimentali, scientificamente provati. Come ho scritto a FABIOSKY, sono e rimarranno veri per sempre. Se lo lasci andare, un sasso cade verso il basso. Puoi anche aspettare 50 miliardi di anni, ma il tuo sasso continuera' a cadere sempre verso il basso. La gravita', sempre come dicevo a FABIOSKY, si comporta come descritto dalla teoria newtoniana dentro il Sistema Solare. Puoi aspettare fino all'apocalisse, ma la gravita' continuera' sempre a comportarsi in quel modo. Non sara' la scoperta del gravitone, la detezione delle onde gravitazionali, o la teoria del tutto a cambiare questo fatto.

    "E tu voi venire qui a insegnarci che non esistono gli ufo o gli alieni"

    Ma se ti ho detto esplicitamente che gli UFO esistono. E per quanto riguarda gli alieni, e' possibile che esistano. Forse anche plausibile. Mai detto il contrario.

    "Vogliamo parlare dell'uomo ? si certo l'uomo discende dalle scimmie (chi piu' chi meno) dov'e' stato il vero passaggio ? nuovamente boh ci son dei fossili di protouomo, poi un bel buco temporale chiamato "anello mancante", e poi "zacchete" e' apparso l'uomo sapiens esattamente identico all'uomo moderno pronto a correre deitro le biondine del neolitico e questo e' tutto."

    Questa dell'anello mancante e' la classica caz... ehm volevo dire baggianata che voi cospirazionisti ripetete a pappagallo senza averne un'idea. L'ho sentita un milione di volte, e un milione di volte nessuno mi ha portato una singola pubblicazione scientifica a supporto. Vuoi essere tu il primo?

    "Centinaia di scienziati buttati giu dal "seggiolone" ora stano a raccoglier carponi nuovi appunti sul pavimento."

    Hai un'idea un po' distorta di quello che succede nel mondo accademico a seguito di una scoperta scientifica.

    "Non sappiamo curare un pelo sul cranio di una "protoscimmia evoluta", ma possiamo divulgare che gli alieni non esistono"

    Mai detto che gli alieni non esistono.

    Ma non ero io quello che ti affibbiava affermazioni non fatte?

  • #25

    Lorenzo (martedì, 17 giugno 2014 19:20)

    @Daniele
    Perdi i capelli ?
    Certo non è una cosa da ridere, ma se sei andato da un medico-scienziato e non hai ricevuto una cura, prova da un altro. Dici: "Altri 250 Euro per niente ?"
    Allora non andare da un medico, vai da un contattista: Magari non sono 250, forse è gratis, ma poi ti cresceranno i capelli ?
    Vedete, il ns. interlocutore Watson ha dalla sua questa frase che è inattaccabile:"L'onere della prova spetta sempre, sempre, a chi fa affermazioni con conseguenze significative."
    Chiaro che, se gli alieni esistono e sono intelligenti quanto se non più di noi, questa prova deve forzatamente essere significativa.
    Per quanto attiene gli UFO/USO, un oggetto non identificato resta tale fino a quando non lo si identifica.
    Tutto dipende dal fatto che noi si riesca ad accettare la spiegazione fornita o meno: Qualora fossimo in grado di fornirne un'altra, a ns. avviso con fondamenta più solide, dovremmo far crollare la precedente con prove incontrovertibili.
    La scienza si aspetta quelle prove, ossia l'impossibilità di trovare spiegazioni diverse con basi più solide di quelle che portiamo come prova.
    Ci siamo ?
    Fino a che quelle basi potranno far crollare il castello su di esse costruito, perchè messe alla prova da altre più solide, allora ognuno potrà credere a quel che vuole e non potrà mai smettere di sentirsi ridicolo di fronte ai suoi simili in un confronto diretto.

  • #26

    Daniele (martedì, 17 giugno 2014 20:35)

    @Watson
    scusa ma non ti seguo piu'
    prima mi rincalzi di messaggi sulle scie chimiche dove per la decima volta ripeto che non ho scritto nulla di mio a parte l'ultimo commento (dopo 9 volte che ti dico di no...e tu insisti..alla fine ho espresso una mia opinione per la prima volta"
    Poi mi dici che ti diverti a deridere la gente che scrive in siti come questo, e dal momento che il sito si chiama ufoonline ho dedotto (sbagliando a quanto pare lo ammetto) che tu deridessi tutta la tematica in toto (alieni, ufo,scie chimiche ecc,ecc,ecc)
    Ora mi dici che credi negli ufo o meglio che sei un possibilista (come me a quanto pare ! visto che mi sono definito un possibilista e l'avro' scritto almeno un milione di volte).
    Quindi in conclusione non ho capito dove vuoi arrivare!
    Alle prove ? contano solo le prove e i costrutti basati su cose materiali ? solo quello ?
    Ma allora chi fine hanno fatto le teorie ? la deduzione e tutto cio' che precede il fatidico eureka ? tutte scemenze fino alla prova provata ? nulla su cui dubitare ? nulla di plausibile ?
    Se fossimo in uno scenario di guerra e per il momento nessuno bombarda possiamo asserire che il menico non esiste ?
    All'avvicinarsi di un bombardiere dobbiamo aspettare che ci piova una bomba sul "capino" prima di poter gridare "tutti al riparo" ?
    Atro esempio
    Siamo nel 1492 un ufo e' venuto a vedere te che insieme a Colombo scoprite l'america. rimane davanti a voi per circa un ora, scendono alcuni alieni e ti stringono pure la mano. Supponiamo che il fatto sia accaduto. Che prove potresti fornirmi ? nessuna ! niente foto niente video,niente dna che allora manco esisteva, nessuna prova a parte la testimonianza di una ciurma strafatta di "rum". Come ti sentiresti se io mi burlass di te ? ti definiresti un bugiardo solo perche' non sai fornire le prove ?.
    Ripeto non ho ancora capito a cosa debba mai arrivare questa nostra corrispondenza.

  • #27

    John Watson (mercoledì, 18 giugno 2014 11:40)

    @ Daniele,

    "Poi mi dici che ti diverti a deridere la gente che scrive in siti come questo"

    Mai detto niente del genere. Derido la gente che produce affermazioni strampalate senza portarne alcuna evidenza.

    "Ora mi dici che credi negli ufo o meglio che sei un possibilista"

    Non e' questione di credere o di non credere. Gli UFO, per definizione, esistono. Sulle civilta' extraterrestri certo che sono possibilista, in mancanza di prove non posso fare altro. Non ho mai detto da nessuna parte di essere qualcosa di diverso.

    "Quindi in conclusione non ho capito dove vuoi arrivare!"

    Io non voglio arrivare da nessuna parte. Tu continui, sia in questo articolo che in quello sulle scie chimiche, a produrti in una serie di affermazioni balzane e prive di riscontro reale. Io te lo faccio notare, tu ti alteri, eviti accuratamente di presentare delle evidenze, e passi alla baggianata successiva.

    "Alle prove ? contano solo le prove e i costrutti basati su cose materiali ? solo quello ?"

    Esatto.

    "Ma allora chi fine hanno fatto le teorie ?"

    Le teorie nascono per spiegare i fatti sperimentali, non il contrario. Prima vengono i fatti sperimentali provati, poi vengono le teorie che li spiegano. Certo, se le teorie sono buone possono anche formulare delle predizioni, che andranno confermate con altri fatti sperimentali. Ma cio' non toglie che le teorie sono costruite sopra i fatti sperimentali.

    "Se fossimo in uno scenario di guerra e per il momento nessuno bombarda possiamo asserire che il menico non esiste ?"

    Paragone ridicolo. Stai comparando il progresso della conoscenza ad una situazione estrema di sopravvivenza.

    "Siamo nel 1492 un ufo e' venuto a vedere te che insieme a Colombo scoprite l'america. rimane davanti a voi per circa un ora, scendono alcuni alieni e ti stringono pure la mano. Supponiamo che il fatto sia accaduto. Che prove potresti fornirmi ? nessuna ! niente foto niente video,niente dna che allora manco esisteva, nessuna prova a parte la testimonianza di una ciurma strafatta di "rum". Come ti sentiresti se io mi burlass di te ? ti definiresti un bugiardo solo perche' non sai fornire le prove ?."

    No, mi definirei uno che non ha le prove di quello che dice, e quindi deve aspettarsi di essere trattato come tale.

  • #28

    xavi (mercoledì, 18 giugno 2014 15:13)

    Ho letto tutti i messaggi ma nessuno è riuscito a convicermi che la missione apollo è stata sospesa ragionevolmente..ah ah gli americani che si fermano...e che sono finlandesi ^_^
    Non è possibile che improvvisamente il programma apollo sia stato sospeso senza spiegazione e le missioni lunari siano state sospese. Come mai la Nasa ha continuato a investire nei telescopi dopo Hubble, nei nuovi rover e si sia dimenticata della Luna. Improvvisamente questo è strano infatti le missioni apollo non avevano nessuno problema dopo la missione dell'apollo 13 la sicurezza era stata aumentata. Non sarà che fregata l'opinione pubblica la circonvenzione delle masse sia continuata con altri mezzi...

  • #29

    Malles (mercoledì, 18 giugno 2014 15:59)

    Per la prima volta non sono in sintonia con l'amico Jhon Watson, quando afferma che : "... Le teorie nascono per spiegare i fatti sperimentali, non il contrario. Prima vengono i fatti sperimentali provati, poi vengono le teorie che li sperimentono... "
    Certo tutti noi possiamo dire di tutto e di più, ma gli insegnamenti cattedrattici ci dicono il contrario, e cioè che un fatto sperimentale (qualunque esso sia e per qualunque fine avrà adito) nasce da osservazioni teoriche.

    A questa stregua dovrei pensare anche che prima Fermi e Teller ed in seguito altri gruppi più pratici abbiano PRIMA sperimentato la bomba atomica con tanto di plutonio e di uranio, e solo POI abbiano discusso delle teorie inerenti al suo realizzo. Francamente, malgrado tutta la stima che nutro per l'amico John, questo mi sembra un tantino assurdo.

    Subito dopo però mi trova conseziente, e plaudo il buon senso di John quando di se dice: "...No, mi definerei uno che non ha le prove di quello che dice, e quindi deve aspettarsi di essere trattato come tale. ..."
    Un saluto

  • #30

    Lorenzo (mercoledì, 18 giugno 2014 16:50)

    "mi definirei uno che non ha le prove di quello che dice, e quindi deve aspettarsi di essere trattato come tale"
    =================================================================
    Se ne deducono serietà e rispetto sia per se stessi, sia nei confronti degli altri, soprattutto perchè prima di esporsi è sicuro di portare prove convincenti da sostenere in qualsiasi luogo, in qualsisasi momento ed in presenza di chiunque sia pronto a screditarle.

  • #31

    Daniele (mercoledì, 18 giugno 2014 19:25)

    @Watson parte 1
    Siamo arrivati al sunto finale, ossia (per me) tu sei qui solo per burlarti e prenderci/mi per i fondelli.
    La tua posizione e' sicuramente di ferro ossia pretendi i fatti per ogni affermazione.
    Dal momento che questo e' un sito che tratta di argomenti border line, ne consegue che nessuno potrebbe scrivere nulla.
    Insomma basta ribaltare la linea degli eventi e' il gioco e' fatto, ossia prima lo provi e poi dici la tua teoria, e avere il permesso di scrivere il tuo pensiero.
    Cosi facendo potresti andare a prendere in giro anche il sito della Nasa, certo di "farla franca", poiche se uno scienziato parlasse di un ipotetico scudo termico o dei motori a curvatura prima dovrebbe realizzarli, e solo dopo potrebbe parlarne senza essere deriso.
    Anche se le tesi poggiassero su presunti dati oggettivi e scientifici,di fatto si potrebbe obiettare che si tratta solo di presupposti tecnici, e che l'unica prova "regina" sarebbe la realizzazione materiale, quindi, solo tesi tutte da provare e verificare all'atto pratico.
    Siti che parlano di ufo, o di altre scemenze come dici tu, e' ovvio che non hanno nessuna prova, semplicemente possono trattare gli argomenti da un punto di vista ipotetico, uno scambio di teorie e libero pensiero, o se preferisci solo un discorso "accademico".
    Per esempio moltissimi libri di Carl Sagan parlano solo di ipotesi,anche se pur poggianti su tesi scientifiche,potrebbero essere del tutto prive di fondamento una volta che riusciremmo (forse) ad arrivare fin lassu, e a me i suoi libri mi son sembrati tutto fuorche' ridicoli.
    Idee strampalate hanno anche col tempo portato a risultati oggettivi, mentre altre sono rimaste semplicemente strampalate.
    E la differenza sta qui, io non me la sentirei di prendere in giro nessuno per le sue idee, ne pretendere prove per un costrutto ipotetico.
    Altrimenti e' la fine del dialogo in assoluto.
    Anche quando i ragiomamenti poggiano su basi scentifiche, le iperboli che ne scaturiscono spesso sono campate in aria,solo la lunga sperimentazione potra dire col tempo se sono valide o meno. Tuttavia ripeto io non ci vedrei nulla di cui burlarsi.
    Leonard Susskind faceva l'idraulico, solo piu' tardi prese la laurea,e di recente ha pure "corretto" le teorie di Stephen Hawking, di sicuro nella sua lunga carriera avra formulato ipotesi prive di fatti oggettivi proprio perche le ipotesi precedono i fatti oggettivi.
    Di conseguenza io non me la sarei sentita di mandarlo a sturare i cessi.
    Anche Colombo, finche' navigava vedeva solo acqua e la sua tesi era tutta da dimostrare, quindi secondo la tua tesi lo potevamo pernacchiare per tutto il viaggio, fino alla data del 12-10-1492.

    segue

  • #32

    Daniele (mercoledì, 18 giugno 2014 19:25)

    @Watson 2 parte
    Tuttavia, anche se avesse fallito avrebbe cmq compiuto una scoperta l’america non esisteva,o la Terra era effettivamente “piatta” ecc,ecc.
    !Se domani scoprissi che siamo soli nell'universo la gente potrebbe deridermi perche scrivevo su siti di Ufo, tuttavia avremmo compiuto una scopeta ossia gli ufo non esistono. E ora siamo davvero certi di essere ahime’ soli nell’universo.
    Quindi non vedo perche' dovrei divertrmi nel prendere in giro scienziati o utenti solo perche' le loro tesi si son dimostrate non vere.
    Insomma io non sono qui per il "piacere" perverso di gettar fango a tutti e poi presentarmi la sera col vestitino bianco atteggiandomi alla Mr.Bean !
    Sono pronto a dialogare con chiunque abbia idee e non mi interessa se siano strampalate o meno,mi interessa l'esecizio logico che ne scaturisce.
    Posso essere daccordo o meno, ma di sicuro non lo prendo in giro, o lo sbeffeggio chiedendogli l'impossibile (al max una batutta scheroza)
    Seguendo il tuo filo logico anche io son bravo a far lo scetticone nella botte "de fero"
    Prendiamo te in esempio !
    Hai mai fatto un bel viaggetto ?
    Beh, io non ti credo ! provamelo !
    Hai preso l'aereo ? si ? per me e' falso.
    Prima di poterlo affermare mi potresti dire come si chiamava il pilota ? la hostess bellissima di cui hai raccontato agli amici, come si chiamava ?
    hai un campione di dna o un suo capello ? e questo fantomatico aereo che avreti preso, puoi portarmi una prova concreta ? un pezzettino di ala
    di fusoliera ? Come dici ? hai fatto un sacco di foto ? ma smettila ! con photoshop io mi son fatto un fotomontaggio dove baciavo Merilyn Monroe !
    Le spiagge ? quali spiagge? mi forniresti un campione di sabbia da fare analizzare ? ah lo hai preso per ricordo ? ma non prova nulla ! prova solo che hai della sabbia caraibica, ma non prova che ci sei stato, forse l'hai comprata ad un mercatino su e-bay ecc,ecc.
    Nonostante molte tesi siamo improbabili,discutibili, o decisamente originali, io preferirei aspettare,sappiamo quali sono state le scoperte rivoluzionarie del passato,ma non sappiamo cosa ci riserva il futuro,nel dubbio io mi ritengo possibilista.
    Comunque piacere di averti fatto smascellare dal ridere.
    Prima o poi ti passera'.

  • #33

    John Watson (venerdì, 20 giugno 2014 10:04)

    @ Daniele,

    ufff, quanto sei lungo. Se meta' del tuo tempo lo dedicassi a dimostrare le tue balzane affermazioni avremmo gia' finito. Il mio tempo purtroppo e' limitato, e tale sara' anche la mia risposta:

    1) Tu e chiunque altro siete liberi di parlare e di discutere di quello che volete, qui e altrove. Come, credo, lo sono anche io. Ma per favore, non venirmi a parlare di discussione accademica, dal momento che e' evidente che non sai di cosa stai parlando. Una discussione accademica parte dai dati di fatto accertati e utilizza inferenza logica per giungere a delle conclusioni. Le tue discussioni partono da premesse non provate (anello mancante?) nella migliore delle ipotesi o da falsita' vere e proprie nella peggiore, e usano fallacie logiche per raggiungere delle conclusioni. Poi, tu pretendi che le tue conclusioni abbiano la stessa dignita' delle conclusioni accademiche. Ma per favore.

    2) Nonostante a voi fuffari piaccia molto tirare in ballo i grandi della storia per brillarne di luce riflessa, Colombo ha, al contrario di te, effettuato un ragionamento accademico. E' partito dal fatto noto e accertato che la Terra e' sferica (nonostante le leggende metropolitane di cui ti piace fare indigestione, che la Terra sia sferica era ben noto sin dall'antica Grecia, ed e' rimasto quasi universalmente accettato anche durante tutto il medioevo) ed usato l'inferenza logica per raggiungere la conclusione che le Indie potevano essere raggiunte navigando verso ovest. Conclusione incidentalmente corretta, eccetto che poi Colombo non e' arrivato nelle Indie come invece credeva e quindi ha, tecnicamente, fallito nella sua impresa. Ma questo niente toglie alla correttezza del suo ragionamento accademico.

    3) Conseguenza dei due punti precedenti: io non mi burlo di chi ha tesi che si sono dimostrate, o probabilmente si dimostreranno, non vere. Mi burlo di chi usa un approccio palesemente non scientifico per giungere a delle conclusioni che poi pretende abbiano la dignita' di conclusioni scientifiche.

    4) Il fatto che io abbia fatto o meno un viaggio in aereo, credo, non altera in alcun modo le sorti dell'umanita'. E il fatto che tu ci creda o meno e' irrilevante. E del resto, se tu non ci credi me ne faccio una ragione. Il fatto che ci siano astronavi aliene che svolazzano nell'atmosfera, o che ci sia un complotto mondiale per sterminare la popolazione ha conseguenze di tutt'altra portata, e come tali devono essere PROVATE. Altrimenti non ci credo. E se non ci credo, o te ne fai una ragione, oppure porti delle evidenze che le provino. Oppure taci.

    All the best

  • #34

    Colin (mercoledì, 15 ottobre 2014 01:22)

    Post N 13, autore John Watson, secondo capoverso:
    "Ah beh, l'hai detto tu che questi grandi della storia erano tutti dei complottisti. E dal momento che tu sei, per definizione, un complottista, ho semplicemente applicato la proprieta' transitiva."

    Ti rendi conto della bestemmia che hai scritto o no? Un errore di logica così è da bambini! Te la spiego: ammesso e non concesso che Daniele sia un complottista, cosa c'entra con la proprietà transitiva? Non è che, ammesso e non concesso pure questo, perchè tutti i grandi della storia erano dei complottisti allora significa che tutti i complottisti sono dei grandi della storia. Esempio: non è che perchè tutti i cani sono mammiferi ed anche un essere umano è un mammifero allora vuol dire che anche l'essere umano è un cane.

  • #35

    Giuseppe (lunedì, 20 ottobre 2014 04:11)

    "ufff, quanto sei lungo. Se meta' del tuo tempo lo dedicassi a dimostrare le tue balzane affermazioni avremmo gia' finito."

    Leggendo questa frase non posso che affermare: Daniele un consiglio, non ti curar di loro, ma guarda e passa...

  • #36

    enk (martedì, 02 dicembre 2014 18:54)

    ....mha....

  • #37

    enk (martedì, 02 dicembre 2014 19:35)

    sinceramente ho perso il filo. non mi schiero da una parte o dall'altra, ma tento di capire, anche perché mi affascina il mistero. nel dialogare tento di capire. mi piace affrontarle logicamente, in assenza di prove certe. voglio capire il problema degli ufo. Di sicuro nella nostra galassia ci sono pianeti popolati da esseri, più o meno intelligenti . ammettiamo che per loro sia possibile venire da noi in maniera MOLTO FACILE (come da testimoni che han visto dischi volanti che seminano facilmente i nostri caccia) ma chiedo a voi...non pensate che a quest'ora si sarebbero stabiliti qui, e ormai sarebbe normale vederli al centro commerciale o al bar, a degustare le specialità terrestri?? non lo vedo logico fare un viaggio, che anche per loro sarà difficile, venire qui e fare Bau Settete......e tornarsene da dove sono venuti. Se mi sapete spiegare, in maniera logica non come i teologi cattolici, ve ne sarò grato. UN Abbraccio Galattico,

  • #38

    RousLind (lunedì, 15 dicembre 2014 12:46)

    Caro Watson, anche Gesù è stato fatto a pezzi dalla chiesa.. e solo dopo che è morto ne ha fatto "un Gesù" e si è proposta addirittura di portarne la parola.. Insomma è tipico anche questo comportamento, quando non si sa da quale parte uscirne da un discorso, quello di attaccare il tuo interlocutore facendolo sentire ignorante nei confronti dei grandi "illuminati" della terra... Ma non farmi ridere per favore.. quei grandi illuminati e premi nobel che pubblicizzano il farmaco e la chemioterapia a discapito delle cure naturali, facendole passare addirittura per bufale o erbe pericolose.. Tutto perchè non erano brevettabili, e nessuno avrebbe potuto guadagnarci... Oppure eliminare nikola tesla dai libri di storia pur dovendogli tutto, e solo dopo la sua morte prendere per mano diverse invenzioni facendole passare per farina del loro sacco.. A quali grandi menti e premi nobel eri rivolto? :D :D ma per favore... i premi Nobel sono come le elezioni dei presidenti.. danno prestigio ma non vengono assegnate di certo per merito.. chi le merita deve seguire una certa linea, perchè se varca quella linea, non solo ha finito di fare il premio nobel, ma viene pure messo all'angolo dalle grandi menti che sicuramente t'illuminano il tuo di sentiero :D
    E dalle tue affermazioni e dal tuo accanimento nella risposta ad un ottimo commento di Daniele, ne deduco che tu faccia parte di quella stirpe di disinformatori, che stanno gettando il mondo sempre nella piu profonda ignoranza.. Ebbene caro Watson gli ignoranti a questo punto sono le persone che seguono quelle illustre menti della scienza ufficiale, oltre alle persone come te ovviamente.. E mi vien da dire "poveri loro" se non si svegliano.. Vuoi sapere il perchè gli americani non sono piu tornati sulla luna? semplicissimo!! non ci sono mai stati :D :D :D Se fosse stato davvero come dici tu, Ipotesi 1: a quest'ora la luna sarebbe uno scavo di risorse minerarie e preziose, le grandi lobby ci avrebbero un business, ed avrebbero fatto in modo di aprire diverse "filiali" per venderne pietre o qualunque altra risorsa che avrebbero trovato.. perchè, diciamocela tutta: hanno in mano tutto loro :D Ipotesi 2: le altre entità provenienti dallo spazio gli avrebbero proibito di andarci.. Visto che l'uomo oltre all'essere egoista detiene persino l'arroganza di pensare di essere l'unica forma di vita dell'universo, e che tutto gli appartenesse comunque... ahahhah ma avete fatto male i conti, perchè non solo non vogliono che l'uomo metta piede sulla luna, ma gli faranno ingoiare il nucleare così come lo hanno creato ;)
    Quindi prima di dare per scontato che Daniele ha torto perchè non è illustre abbastanza perchè tu gli possa leccare le pantofole..
    Fatti un esame di coscienza e valutare se veramente tutto questo appoggio che dai a questa sciemenza ufficiale ti ritornerà utile prima o poi... Ma che che orda di lecca lecca, bleah!

  • #39

    Ale (lunedì, 15 dicembre 2014)

    enk, leggi qualcosa su Adamski o su Siragusa e capirai qualcosa in più... ;)

  • #40

    Fiji (martedì, 16 dicembre 2014 12:31)

    Volevo ricordare a Daniele e a rouslind che tra un po' riparte la nuova stagione di mistero

  • #41

    Marco (mercoledì, 15 aprile 2015)

    @watson. Perchè ti da così fastidio che qualcuna abbia opinioni diverse dalle tue? Oh, ti trovi, correggimi il pure gli errori grammaticali del post.

  • #42

    din (domenica, 17 luglio 2016 20:12)

    mortacci vostri americani di merda ho creduto che era vero che eravate stati su luna

  • #43

    Pietro (giovedì, 08 settembre 2016 08:46)

    Non ci sono più tornati anche perchè gli astronauti americani non sono
    degli stupidi e sanno che troppo grossi sarebbero i rischi per le loro vite,
    oltre che fare per quindici o venti giorni una vitaccia da cane inscatolati
    come delle sardine.

  • #44

    silvio barbata (domenica, 11 settembre 2016 23:38)

    Non sono mai stati sulla luna...è chiaro che "l'allunaggio" del 1969 sembrava un giochino da video gioco...la capsula in orbita intorno alla luna...poi il LEM che si sgancia e scende sulla superficie come se fossero 100 metri...poi il LEM riparte in verticale e deve beccare l
    a capsula che nel frattempo continuava a girare intorno alla luna...mica aveva gettato l'ancora!
    Le scie chimiche sono vere per il semplice fatto che io le ho viste più volte, siccome sono ferrato in meteorologia lw so riconoscere...

  • #45

    Pietro (lunedì, 12 settembre 2016 08:44)

    Troppo grossi sarebbero stati*, una vita da cani* (è più corretto)
    Perchè se poi succedeva di nuovo un incoveniente come per l'Apollo !3
    un'inferno.