Il mostro di Loch Ness e la scia avvistata dallo spazio: qualcosa non torna

La ricerca di Nessie, il mostro del lago di Loch Ness è giunta al termine? A sentire i giornali di ieri e di oggi sembrerebbe di si. Il mostro, avvistato per la prima volta già nel VI secolo, sarebbe stato individuato da due “Nessie hunter” che spulciando nello loro mappe satellitari del lago scozzese, hanno notato  la sagoma de celebre mostro marino. A riportare lo "scoop" il DailyMail Online. Ma i giornali di casa nostra non sono da meno e lanciano la notizia con grande enfasi. Il Corriere della Sera parla di Nessi che rispunta, Tgcom delle App che catturano il mostro, Blitz Quotidiano se la cava con un più sobrio: Avvistato mostro di Loch Ness. Eppure a guardarla bene la scia è stranamente somigliante alle tracce lasciate nell'acqua da cose molto più "artificiali". A seguire le immagini e una possibile spiegazione.

Cominciamo proponendovi le immagini che sono apparse su tutti i giornali. Osservate bene la zona dove sarebbe stato ripreso il mostro.

I due fortunati scopritori della scia di Nessie sono Peter Thain e Andy Dixon. Quest'ultimo ha dichiarato di essersi imbattuto per caso nell’immagine: "Ho visto qualcosa di grosso sott’acqua e ho salvato l’immagine sul telefono. L'uomo ha quindi contattato Gary Campbell dell’Official Loch Ness Monster Club e la notizi è diventata virale. A guardarle bene queste immagini hanno qualcosa di strano. La sagoma di un'imbarcazione potrebbe essere stata cancellata, lasciando solo le increspature nell'acqua di una barca che transitava sul posto. Non abbiamo la certezza ma possiamo confrontare alcune immagini simili.


Queste mappe satellitari sono proprio del lago Ness, nella baia d'acqua dolce delle Highlands scozzesi. Come vedete, sono solite passare delle imbarcazioni, che "casualmente" lasciano a pelo d'acqua lo stesso tipo di scia, sia ai lati che alle estremità. A noi la somiglianza sembra notevole. Chiamatela visione alternavita, rimane uno spunto interessante.

Ecco una comparazione veloce, delle due scie, avvistate nella medesima zona. 




*Si ringrazia Salvatore Sospiro per la Segnalazione e l'indicazione della Mappa Satellitare

Scrivi commento

Commenti: 3
  • #1

    snakeste (domenica, 20 aprile 2014 11:22)

    Dai che è un'imbarcazione,non facciamola lunga!

  • #2

    Receptionist (domenica, 20 aprile 2014 17:42)

    Buona Pasqua a tutti.

  • #3

    samuel (lunedì, 21 aprile 2014 08:53)

    Concordo è un falso