Il grande equivoco dei file Ufo ufficiali dell'Aeronautica

In questo periodo giornali e televisioni hanno riportato con grande enfasi il rilascio di alcuni file "segreti" in merito a 445 avvistamenti "ufficiali" di Ufo, registrati dall'Aeronautica militare in Italia dal 1972. La regione con il maggior numero di avvistamenti è il Lazio, con 53 casi, mentre sul lato opposto della classifica c'e' il Molise, con un solo caso. L'anno del boom è stato il 1978: 69 avvistamenti; solo nel 1976 non se n'è registrato nemmeno uno.  Nell'informazioni su questa ondata di certezze arriva il volume "Ufo i dossier italiani edito da Mursia" e presentato durante il Congresso ufologico mondiale di San Marino 2014, in cui gli autori pontificano sull'affidabilità dei dati dell'Aeronautica. Tutto condito da un equivoco di fondo: come vengono trattati quei dati. Vediamo perchè.

L'ondata del 1978

A guardare le cifre l’anno con il maggior numero di avvistamenti (69) è stato il 1978.  Il Corriere della Sera collega questo boom con l'omicidio di Aldo Moro. Eppure un altro evento molto più "importante" è accaduto nell'anno precedente il 1977, l'uscita del film evento "Incontri Ravvicinati del Terzo Tipo", diretto e sceneggiato da Steven Spielberg, nel quale viene narrato un possibile primo contatto tra l'umanità ed entità extraterrestri. Il film fece il record di incassi e provocò un aumento esponenziale di segnalazione dei casi Ufo. Questo dimostra che i dati forniti dall'Aeronautica e pubblicati in "esclusiva" nel volume "Ufo: i Dossier Italiani" sono influenzati da qualsiasi evento, senza un vero approfondimento causa-effetto. Il punto da tenere in considerazione è come avviene la catalogazione: dopo la compilazione di un questionario, questo viene consegnato ai Carabinieri e preso in visione dal Reparto Generale Sicurezza dello Stato Maggiore Aeronautica. Se l'evento non trova una giustificazione tecnica o naturale finisce nelle pubblicazioni come OVNI. In concreto cosa significa: che possiamo trovare tra gli archivi alieni alti tre metri, navicelle dentro la bocca del vulcano durante un'escursione sull'Etna e umanoidi palestrati che inseguono ignari passanti, ominidi che minacciano dei contadini. Tutti i racconti più sono inverosimili, più possibilità hanno di essere catalogati come inspiegabili perchè praticamente impossibile sarà eseguire un riscontro. Il passaggio decisivo è ricordare che non c'è da parte della struttura militare un approfondimento tecnico, ma una scrematura di maniera, su eventi macroscopici che possono portare a confondere pianeti, lanterne cinesi, fenomeni naturali per oggetti non identificati.

Come opera l'Aeronautica

Se si controllano i file Pdf rilasciati si rimane molto delusi. Una lunga serie di tabelle, neanche troppo sofisticate che si presentano cosi:

Ma non c'è nessuna sorpresa: le segnalazioni all'Aeronautica sono dalla data della loro istituzione una semplice raccolta di dati a livello statistico.

 

Il salto di qualità quest'anno è stata la pubblicazione del libro Ufo: i Dossier Italiani, che mostra molto di più di quanto avevamo mai visto, con disegni, testimonianze dirette e racconti inediti. Che la pubblicazione sia stata affidata in esclusiva ai giornalisti Vincenzo Sinapi e Lao Petrilli rimane un punto interrogativo. A quale titolo dei dati forniti ad un ente pubblico italiano sono stati ceduti prima della diffusione ufficiale per la pubblicazione? Chi ha preso visione del materiale in anteprima tanto da poterlo pubblicare in perfetta sincronia con il massimo battage pubblicitario? E i diretti interessati erano a conoscenza che le loro deposizioni sarebbero finite in un libro non istituzionale ma edito da Mursia?

 

Come tutto è cominciato lo spiegano gli stessi giornalisti: due anni fa chiesero -in ossequio agli ottimi rapporti con l'Arma Azzura-, all'allora Capo di Stato Maggiore, il Generale Giuseppe Bernardis di accedere ai Dossier, possibilità poi confermata dal successore Pasquale Preziosa. Come sono lontani i rigosori meccanismi dei file britannici, messi a disposizione della collettività nel sito del ministero della difesa, nella loro interezza. 

 

Fino a qualche giorno fa non erano disponibili nel sito neanche le tabelle in Pdf degli anni successivi al 2009, mentre le rotative già stampavano e diffondevano il libro Ufo: i dossier Italiani.

 

Quello che viene fuori dal libro è uno spaccato comunque interessante, alcuni casi che hanno fatto la storia dell'ufologia italiana rivivono tra disegni, aneddoti e qualche dimenticanza. Infatti alcuni di questi casi sono stati spiegati, e la spiegazione omessa come il caso Braies. Perchè quello che molti giornali chiamano casi ufo ufficiali sono nella sostanza un questionario compilato. La forma può sembrare uguale, la sostanza è molto diversa.

Commenti: 10 (Discussione conclusa)
  • #1

    El Paso (martedì, 01 aprile 2014 11:55)

    In italia funziona sempre così per conoscenza :))

  • #2

    Qwertyn (martedì, 01 aprile 2014 12:03)

    Ma i disegni come mai non si trovano nei file pdf e sono stati pubblicati da questi signori, se la cosa è vera è scandalosa non c'è il segreto militare avranno firmato qualche liberatoria...Dhooo Dove posso trovare il caso dell'alieno che minaccia il contadino °_° devo per forza comprare i libro o si trovano nel sito ?

  • #3

    65C02 (martedì, 01 aprile 2014 12:38)

    non si capisce il luogo dell'avvistamento: piazza, via oppure che altro?
    non si capisce se i cittadini si conoscevano gia' oppure se non si conoscevano e gli avvistamenti sono stati fatti da posti diversi alla stessa ora?
    oggetto di forma circolare giallo con sfumature arancione e' interessante come shape ma non e' presente alcun riferimento alla potenziale velocita' e la dinamica di volo era rettilinea. Data l'altezza di 1000 metri poteva anche essere il culo di EFA Tyohoon con i post combustori accesi, dato che non si capisce niente sulla posizione dei testimoni e se gia' si conoscevano o meno? Non c'e' neppure un disegno a mano fatto dai testimoni oppure una foto e non c'e' il numero dei testimoni (erano bambini oppure adulti, donne anziane oppure adolescenti?). Considerando che l'avvistamento e' stato fatto ad agosto ancorche' al 31, potrebbe essere persino un piccolo bolide in caduta in atmosfera. Per altro il 2012 non e' nemmeno un anno statisticamente rilevante ai fini dello shape "ufo saurico"

  • #4

    Lau (martedì, 01 aprile 2014 15:52)

    Per quanto può valere confermo che i file dopo il 2009 ci sono massimo una settimana.

  • #5

    Federico Romiti (martedì, 01 aprile 2014 16:00)

    Io comprerò il libro per pura curiosità e non ho problemi a sborsare 18 euro, su amazon lo vendono a 15. Mi girano i cosidetti se i file sono disponibili su internet e non lo sapevo;) ma non mi risulta. Può essere che ci sia un accordo di licenza con l'aeronautica militare o un lavoro di investigazione ulteriore o interpolazione dei dati tra loro, sto ipotizzando perchè non ho il volume tra le mani. E' verissimo che l'aeronautica non indaga sui casi, ma di solito fa un controllo incrociato su esercitazioni militari e tracciati radar nella zona segnalata. Considerate che stiamo parlando di segnalazioni sporadiche, due tre all'anno, non sono nulla, il GEIPAN in francia viaggia sulle migliaiai ogni anno con database gestito in open source e rilascio di tutte le spiegazioni. Una soluzione del genere esiste in Uruguay, francia, prima in Inghilterra. Reputo gravissimo se fosse successo che i disegni e gli altri dati siano stati visionati prima di essere stati resi pubblici dai giornalisti perchè si tratta comunque di dichiarazioni testimoniali portate ai carabinieri.

  • #6

    Malles (martedì, 01 aprile 2014 21:05)

    Fa piacere che l'arguzia di Universal abbia rimarcato casi di avvistamenti volutamente dimenticati o comunque bypassati facendo finta di niente, come il caso appunto dell'avvistamento nella vallata di Braies del 18 Ottobre 2009. Per niente s'intende la Voluta omissione di particolari e delle spiegazioni di rito che finiscono sempre nella recrudescente banalità, come se i testimoni (tutti) avessero gli anelli al naso. Qualcuno prima o poi querelerà i diffamatori se non altro per mancanza di rispetto all'immagine pubblica della propria persona.

    A dire il vero, per il caso Braies si cercò, inizialmente, di far quadrare i...cerchi, rendendo noto quello che noto non era. I testimoni furono diversi ma solo alcuni si resero disponibili alle forze dell'ordine, fra questi (il più sbalordito) ci fu un sacerdote, don Rosario Celano.
    In breve, don Celano dichiarò che tornando a casa, vide una enorme sfera luminescente di circa un kilometro (1 km ) con al centro un oggetto triangolare ben distinguibile per i contorni netti.

    La spiegazione "ufficiale" riportò che circa 15 min. prima, dalla stazione di Vandenberg - California, era decollato un satellite meteo, la cui traettoria era fattibile con la zona di Braise...
    Ora i testimoni dell'avvistamento dichiararono all'unisono che l'enorme oggetto impiegò altri 15 min. per percorrere i pochi km. della valle fino a scomparire alla vista, perdipiù fecero notare che a tratti sembrava che il medesimo rallentasse fino a dare l'impressione di immobilità.
    Non mi dilungo, ma vorrei solo sapere se qualcuno ha notizie di satelliti di un km. di diametro che hanno possibilità statiche

  • #7

    Giuliano (martedì, 01 aprile 2014 22:25)

    E io che mi aspettavo un pesce d'aprile, ma poi ho pensato che parlando di ufo è 1° aprile tutto l'anno

  • #8

    samuel (venerdì, 04 aprile 2014 07:24)

    Cmq più leggo questo sito e più mi convinco che tende solo a parlare di notizie dove ce la possibilità di screditarle Mua......

  • #9

    "Il punto di vista" by FABIOSKY63 (lunedì, 07 aprile 2014 01:58)


    solo per dare un'idea -UN CICINELLO E'!- ah!ah! oltre quella "stitica" proposta dall'articolo succitato... o_O :D

    le statistiche francesi al 2008 del Gepan e dell'Onu... http://www.carbonio7.it/Ufo/le-statistiche-sugli-avvistamenti-ufo.html

    http://www.forum-ovni-ufologie.com/t8494-chiffres-statistiques-sur-les-observations-d-ovnis

    quelle del Mufon del 2013, in italiano di danilo1966... http://danilo1966.iobloggo.com/962/avvistamenti-ufo-statistiche-in-aumento-nel-2013

    quella del Cun dal 1900 al 2013... http://www.centroufologiconazionale.net/avvistamenti/CASISTICA%20UFOLOGICA%20GENERALE%201900-2013.pdf

    poi ci sono quelle -LE STATISTICHE E GLI AVVISTAMENTI- delle altre circa 200 nazioni del mondo...di cui solo una ventina vengono rilevate e pubblicate... o_O

    è ovvio, anche solo a guardare i soli casi italiani (molte decine ogni anno) che vengono qui -SU QUESTO SITO- analizzati ogni anno, come i dati dell'Aeronautica purtroppo manchino di sostanzialità!..viene naturale pensare che NON giungano PIU' alla stessa i report dei TANTI avvistamenti giornalieri che avvengono in Italia, o che questi vadano ahimé "perduti" tra ruolini e cassetti ah!ah! o tra i "bugs" dei pc... o_O :D

    "per ridere" non serve "la commedia dell'arte", basta poco!..qualche "animale" o qualche "pupo" è sufficiente alla bisogna... :D

    http://www.youtube.com/watch?v=JTgXAxKlEy0

  • #10

    Dea Imperfetta (sabato, 03 maggio 2014 15:26)

    Uno degli autori, Vincenzo Sinapi si è reso disponibile per una intervista effettuata da Polvere di Stelle in collaborazione con il Forum Ufologando Forum Ufologico.
    Staremo a vedere.