Una nuova "Terra" scoperta nella zona abitabile ?

Continua il sogno di trovare un pianeta abitale. Nel solco di questa ricerca, l’astronomo della NASA, Thomas Barclay ha reso noto di aver scoperto un pianeta grande poco più della Terra, situato nella zona abitabile, nel sistema retto dalla stella Kepler-22, nella Via Lattea, a soli 610 anni luce da noi. L’annuncio è stato dato durante la conferenza “Search for Life Beyond the Solar System“. Mancano ancora le pubblicazioni della ricerca nelle riviste scientifiche, per cui i dettagli sulla nuova Terra sono pochi. Di Kepler-22 la stella che lo custodice sappiamo solo che è una nana rossa M1, un po’ più piccola del nostro sole, ma con densità e luminosità simili. A seguire gli altri dettagli.

Quanto è grande il nuovo esopianeta?
Il raggio del nuovo pianeta extrasolare è di 1,1 volte le dimensioni della Terra e sembra essere un candidato migliore rispetto agli esopianeti scoperti in precedenza, sempre nel sistema di Kepler-22. In attesa di avere ulteriori dettagli, che non tarderanno ad arrivare, cresce l'attera per il nuovo sistema  “Starshade”, un ombrello paraluce concepito quasi dieci anni fa dal professor Webster Cash, del Centro di astrofisica e astronomia spaziale dell’università di Boulder, Colorado. L'idea era quella di orientarlo per mezzo di getti di gas (idrazina), in modo da poter bloccare la luce della stella e lasciar passare quella del pianeta sotto osservazione. La scoperta aveva fatto così scalpore nella comunità scientifica che la prestigiosa rivista scientifica internazionale Nature gli dedico la cover story già a Luglio 2006. Oggi il progretto sta per diventare realtà.

Kepler 37-b: Il più piccolo pianeta extrasolare scoperto un mese fa

Dopo tre anni di studi minuziosi ed accurati, lo stesso gruppo coordinato dall’american,o Thomas Barclay del centro di ricerca Ames della NASA, ha scoperto a Febbraio l’esopianeta più piccolo mai osservato finora, come hanno dichiarato gli studiosi in un articolo pubblicato recentemente sulla rivista Nature.

Si tratta di un pianeta più piccolo di Mercurio, ed il più piccolo in orbita attorno ad una stella. Di dimensioni poco superiori a quelle della Luna, Kepler 37-b, com’è stato battezzato per via del nome della stella intorno a cui orbita, la Kepler-37, si trova nella costellazione della Lyra della Via Lattea insieme ad altri due fratelli maggiori, rispettivamente Kepler 37-c e Kepler 37-d, rispettivamente di dimensioni inferiori e nettamente superiori (si parla del doppio) della Terra.

 

Scrivi commento

Commenti: 0