Ufo sull'Etna, una foto fatta alle pendici del vulcano fa discutere

Nel corso della giornata di ieri un nuovo utente siciliano, ci ha chiesto spiegazioni su una serie di foto effettuate vicino all'Etna, che mostrano alcune "sfere" luminose che sembrano volare accanto al famoso vulcano in eruzione. Lo scatto è stato postato la prima volta dalla signora Cavallaro nel suo profilo personale e riportato poi nello gruppo Facebook Etnei nel Mondo, dal giornalista Mario Pafumi del Giornale di Sicilia. Le foto sono state scattate dalla testimone vicino al campo di atletica di Giarre, con un cellulare Nokia, all’alba, mentre faceva jogging, e documentano in sequenza una luce giallastra chiara che "s’innalza fino alla cima del vulcano e poi scompare" secondo quanto descritto. Proviamo a dare una spiegazione.

La notizia è stata subito ripresa dai giornali locali come Il giornale di Sicilia, Catania Today (che ha preso "in prestito" qualche spunto), e da altri siti come il CentroMetoItaliano. Su Facebook si è sviluppato un vivace dibattito, come confermato dall'utente che ci ha segnalato il caso.

A seguire le foto, e il riflesso, che come potete notare varia la posizione a seconda dell'inquadratura. Il caso è stato confermato come lens flare anche dal Cisu.

Crediti Immagini: Rosa Cavallaro          Elaborazione immagini: Insider

Come potete osservare il riflesso è causato dal lampione che di vede nella fotografia. Come in altre occasioni vi invitiamo a leggere la semplice ma efficace spiegazione fornita dal sito Fourlights.

 

Il riflesso (chiamato “lens flare“) è un qualcosa che non esiste in natura, me è un effetto ottico che può rovinare un’immagine tanto quanto può renderla particolare. E’ bene sapere perché si formino questi riflessi per imparare a controllarli correttamente

I flare hanno diverse forme: poligoni, aloni o anche semplici linee; in tutti i casi comunque sono conseguenza delle foto fatte in controluce, unitamente ad un’ampia apertura del diaframma. Il flare può introdurre una perdita enorme di contrasto causata dalla luce e può anche creare degli effetti ottici simili allo spettro della luce (diversi colori che somigliano ad un arcobaleno).

Le cause tecniche di questo fenomeno sono due:

  1. - presenza di sporco sulla lente che riflette la luce in modo anomalo
  2. - l’errata diffrazione della luce all’interno del gruppo ottico

Se per il primo punto è facile trovare una soluzione (pulire la lente ovviamente), la seconda è quasi impossibile da evitare, in quanto è causa della qualità della vostra lente. Avete risparmiato al momento dell’acquisto? Male! Questo è uno dei momenti in cui ve ne potete pentire, perché significa che le lenti che costituiscono il vostro obbiettivo non sono di ottima qualità e il loro trattamento anti-riflesso non è dei migliori.

Certo, anche gli obbiettivi più costosi non sono immuni dai “lens flare“, ci sono alche situazioni in cui la luce è talmente incidente che non ci si può fare proprio nulla se non dotarsi di un paraluce, il quale eviterà ai raggi di luce più fastidiosi (quelli non diretti) di interagire in modo anomalo nel vostro scatto. Non avete il paraluce? Poco male: usate la vostra mano per cercare di evitare a questi raggi di rovinarvi la foto. Ovviamente dovrete porre molta attenzione a non creare ombre inaspettate causate da voi stessi.

Se state cercando di fotografare il soggetto in contro luce e proprio non riuscite ad eliminare il riflesso, provate ad usare una lente a focale fissa: quest’ultime contengono meno elementi all’interno rispetto agli obbiettivi zoom per cui ci sarà una buona probabilità di riuscire ad evitare il riflesso.


I precedenti sull'Etna

Non è la prima volta che sul vulcano più alto d'Europa vengono scattate delle foto che suscitano interesse per la loro natura apparentemente misteriosa.

In Piazza di Zafferana Etnea, il Sig. Franco Patti, notò il 27 aprile 2013 "uno strano girotondo di luci sull'Etna in eruzione". Anche in quel caso di mezzo ci andarono i lampioni che causarono un fenomeno di lens flare davvero suggestivo, che l'utente Trigomo spiegò già allora in un post che potete rileggere qui.

 

Questa non vuole essere una spiegazione a tutte le luci che nel corso degli anni si sono presentate sull'Etna, ma un'analisi su determinati episodi di cui abbiamo una palese spiegazione. Tortando al caso di ieri le foto postate in origine dal giornalista Pafumi  sono state tagliate, togliendo così un elemento determinante per la risoluzione del caso: il lampione.

Cliccare sulle immagini sotto per visionarle nel formato originale del caso del 27.04.2013


*Si ringrazia per la segnalazione il Signor Giuffrida. Per la redazione dell'articolo si ringraziano l'utente Insider, Photobuster e l'utente Trigomo.

Commenti: 17 (Discussione conclusa)
  • #1

    Receptionist (venerdì, 07 marzo 2014 15:29)

    Ma quindi le luci le hanno notate solo dopo aver scattato le foto?
    O hanno fotografato incuriositi dal fenomeno?

  • #2

    l'altro "ego" di Puffobuster (venerdì, 07 marzo 2014 16:10)


    zi!zi! yhàà! ma ora pasta con gueste ghazzate èèh! ma tof'è l'oricinalen?.. o_O

    SENZA il raw, row, riw, phè quello lì, i lens flares ihihih NON existono yhàà!!!...ma guande folde lo tefo diren yhààà! ihihih! questa è la FERA proceduren del Manovalen tella sfuffografia obblicata yhàà!.. o_O

    abbattetelo! ah!ah!ah! a sale, fino...please..:D:D:D

  • #3

    Fidelio (venerdì, 07 marzo 2014 16:11)

    I Flares sono certamente qualcosa di affascinante ma sono legati ai fenomeni di diffrazione della luce e possono dar luogo anche a comportamenti strani e nello stesso tempo spettacolari ma rimangono tuttavia dei fenomeni del tutto naturali. Il problema è quando queste luci o oggetti compaiono al seguito di aeromobili e al loro seguito effettuano determinate manovre a grandissima velocità, li non può essere un fenomeno naturale come documentato in questi fotogrammi + video al seguito ripresi ieri l'altro, (sperando di non fare cosa sgradita ala netiquette di questo sito fornendo questa segnalazione).
    http://www.segnidalcielo.it/2014/03/06/latina-a-fondi-un-ufo-passa-vicino-ad-un-aereo-da-caccia-il-video/

    A rileggervi

  • #4

    UniversalMan (venerdì, 07 marzo 2014 16:50)

    Fidelio ne stiamo parlando qui del caso Fondi, Insider ha chiesto il video l'originale e glielo devono spedire
    http://freeforumzone.leonardo.it/d/10829345/Ufo-a-fondi-filmato-da-emittente-locale-by-segni-dal-Cielo/discussione.aspx

  • #5

    IBelive (venerdì, 07 marzo 2014 16:53)

    E chi lo dice che il Cisu ha confermato ?

  • #6

    Zaira (venerdì, 07 marzo 2014 17:11)

    Condivido il lens flare come ipotesi ma richiederei per scrupolo gli originali alla signora oltre a una sua dettagliata relazione. Leggo sempre con piacere le vostre analisi .

  • #7

    UFO of Interest (venerdì, 07 marzo 2014 17:47)

    @IBelive

    La conferma del CISU arriva direttamente da uno dei gruppi facebook appartenenti al Centro (CISU Sicilia), dove le foto con il lens flare sono state postate e spiegate velocemente tale era l'evidenza dell'artefatto.

  • #8

    Fidelio (venerdì, 07 marzo 2014 23:30)

    Sinceramente sempre in relazione all'Etna rimasi più colpito da questo filmato risalente al 2009
    http://www.youtube.com/watch?v=RLjPk1hBr9s

  • #9

    Malles (sabato, 08 marzo 2014 10:42)

    Risolto. Assolutissimamente risoltissimo. Trattasi di riflessi eterei di lampione in ferro battuto, con percentuale del 0,002 di Nichel. Anno di costruzione del lampione fiammeggiante? Volendo e volando si può giungere pure a questo.
    Se poi vi interessa sapere il numero delle falene (notoriamente scambiate per ufo) che in estate corteggiano la luce di questo bel lampione, niente di più facile, abbiamo un palottoliere sul posto. NON c'è riflesso che ci trattenga dal riflettere

  • #10

    Cisu Sicilia (sabato, 08 marzo 2014 14:12)

    E' un riflesso siamo giunti alla stessa conclusione del vostro articolo che condividiamo.

  • #11

    Fabrizio Privitera (sabato, 08 marzo 2014 14:33)

    Signor Malles, Lei si atteggia a ricercatore ma evidentemente è un bluff. Un ricercatore che ha minimamente contezza del fenomeno ufologico conosce anche tutti i falsi ufo e la casistica che si sviluppa intorno all'ufologia che inquina i dati e riesce a dividere i fenomeni. Rifletta prima lei che ne ha bisogno se non sa distinguere la casistica tipica del riflesso generato dal lampione nell'ottica della fotocamera da un avvistamento degno di questo nome.

  • #12

    Malles (sabato, 08 marzo 2014 20:42)

    Signor Fabrizio Privitera. Ho detto chiaramente che era un riflessone prodotto da un lampione di ferro battuto... o forse ho sbagliato nel considerarlo. Che sia uno scatolato di lamiera?
    Io poi NON sono un ricercatore, sono solo un bluff che NON conosce minimamente il fenomeno ufo e la sua casistica. Ebbene si, mi confesso, per me sono tutti ufo al 100 %. Non esistono veri riflessi, sono tutti ufo insettoidi paleocontattabili...giustamente come lei dice devo riflettere. Lei ha perfettamente ragione, vedrò di farmene una ragione, oltre che una cultura come la sua

  • #13

    Fidelio (sabato, 08 marzo 2014 21:03)

    Non per fare l'avvocato difensore, (l'ottimo Malles non ne ha certo bisogno), ma reputo lo stesso persona umile, preparata, corretta e con quel pizzico di autoironia che non guasta mai anche nelle discussioni più impegnative. Trovo inutile e sterile questo attacco privo di una replica finalizzata ad un confronto costruttivo ovvero cos'ha lei da offrire in favore della sua tesi?

  • #14

    Yale (domenica, 09 marzo 2014 01:14)

    @Fabrizio Privitera
    Possa capire che Malles per chi non lo conosce è difficile da capire quando sta scherzando e quando è serio :) Ma penso che in questo caso fosse ironico è troppo chiaro il riflesso e Malles si occupa di cose più colte ! Vero Malles ?! ;)

  • #15

    l'angolo acuto di Mary Poppins (domenica, 09 marzo 2014 01:46)


    mentre salutavo TUTTI i miei amichetti invisibili ih!ih!ih! voi non potete vederli... -_o

    ma sono in primo piano in tutti e tre gli scatti, ne ho approfittato per tirare due linee Tritticometriche ahah in diagonale in ogni foto e poi, NON soddisfatta, un rettangolo con i vertici alto dx e basso sx a chiudere sulle diagonali EEEEMMMMAGIAAAAA!!!...sono TUTTE E TRE fuori squadro! YES! SI! DA! cioè NON speculari, tra la luce del lampione e il PRESUNTO riflesso... o_O

    e allora all'improvviso m'è sorta la domanda...PERCHE'?..perché se è un riflesso del lampione, quello al centro dicono "dalla regia", NON c'è specularità?..e poi, anche perché NON mi intendo molto di "fuffografia applicata", me n'è venuta in mente subito un'altra -domanda- non da meno della prima...PERCHE' il secondo lampione sulla destra NON produrrebbe alcun riflesso? o_O cos'è quest'ultimo?..un figlio del Grande Antifuffo Bianco? ah!ah!ah! questa NON la tengo proprio ah!ah!ah! scusate... :D

    e allora per dirimere i miei dubbi, spero leciti come quelli di altri PIU' acculturati di me -ANCORA SOLO- "educanda", pongo queste piccole domande...c'è qui un qualche "Genio della Lampada" ih!ih!ih! che sa illuminarmi d'immenso?..sapete, stando sempre all'ombra del mio ombrellino magico, mi manca un pò di Sole VERO... o_O

    Signor "Apprendista" la pianti di polemizzare! e sia più riflessivo ih!ih!ih! altrimenti NON s'intona molto...al -ANCORA PRESUNTO- fake di turno... :D

    dimenticavo acciderbolina! i miei "amichetti" -LI' PRESENTI- dicono che ci vogliono gli originali...non fosse mai eh!eh! che siano tagliate le foto e avessero ragione "i Geni della Lampada"! mmmh! e sennò, in alternativa, potrebbe trattarsi "di gas esilarante", sempre di origine "vulcanica" èh!.. :D

    nell'attesa mi faccio un'altro giro col mio ombrellino magico...bye-bye "...supercalifragilistichespiralidoso!.." -_-

  • #16

    vradox (domenica, 09 marzo 2014 11:26)

    magari è un lapillo....

  • #17

    El Paso (lunedì, 10 marzo 2014 13:33)

    Lens flare