Gli esseri umani ? Un esperimento punitivo degli extraterrestri

E se gli esseri umani non venissero dalla Terra? Se lo è chiesto Ellis Silver, noto ecologista americano, che nel libro intitolato “Humans are not from Earth: A scientific evaluation of evidence” s’interroga appunto sulla natura degli uomini, sostenendo che provengono da un altro pianeta e che decine di migliaia di anni fa sarebbero stati messi «per punizione sulla Terra», diventata per loro un «pianeta-prigione». Spiega il Daily Mail che per avvalorare la sua tesi, Silver offre diverse argomentazioni, chiedendosi per esempio come mai gli uomini non siano del tutto sani, ma «malati cronici». Che gli abitanti del nostro pianeta non siano indigeni del posto, ma provengano da altri mondi è un'idea antica. Esiste anche una teoria di molti decenni fa che ci assimila ad un esperimento in cattività. Ipotesi credibili ?

«L'umanità è presumibilmente la specie più evoluta del pianeta, eppure è sorprendentemente inadatta e mal equipaggiata per l'ambiente della Terra: è danneggiata dal sole, ha una forte avversione per gli alimenti naturali, presenta alti tassi di malattia cronica, e tanto altro», ha spiegato Silver, provando a collegare alcuni “disturbi” degli esseri umani con la loro «vera origine».

Il mal di schiena e la sensibilità alla luce, con il rischio di essere bruciati dal Sole, potrebbero per esempio derivare dal fatto di essersi evoluti in un pianeta dalla gravità più bassa e con meno luce. Ma Ellis, le cui dichiarazioni hanno suscitato non poche perplessità tra gli studiosi, ha azzardato anche la possibile origine degli esseri umani: Alpha Centauri, il sistema stellare più vicino a quello solare.

Gli alieni ci osservano da lontano ?

L'astronomo americano John Ball, ha lanciato l'idea nel 1973 secondo cui gli extraterrestri sarebbero già arrivati nel nostro sistema solare. Essi si sarebbero però limitati a osservarci da lontano, per diverse ragioni: ci considerano troppo primitivi, non vogliono interferire con il nostro sviluppo o temono le nostre armi atomiche.
Ball sostiene che le civiltà aliene sono onnipresenti. Alcune rimarranno inattive, altre andranno incontro a distruzione endogena o esogena, ma con il trascorrere del tempo una parte costruirà un proprio livello tecnologico. Ragionando per analogia rispetto a quello che succede nel pianeta Terra alcune civiltà avranno il controllo dell'universo, altre saranno assimilite, altre colonizzate.
Il quesito fondamentale è: come gestiranno il potere le civiltà aliene più avanzate nei confronti di quelle primitive?
Ball ipotizzò che la Terra si trovi in un'oasi protetta curata da una CET (civilità extra terrestre ) e che l'apparente mancanza di interazione con gli umani si spieghi con il desiderio di non strumentalizzare la loro presenza, mantenendo una situazione di studio stabile e di ambiente creato ad arte per osservarci.

I tratti generali si basano paradossalmente sulle leggi di Star Trek.
Nell'universo fantascientifico di Star Trek, la prima direttiva (Prime Directive) è la fondamentale norma della Federazione dei Pianeti Uniti che vieta fermamente di interferire nello sviluppo naturale di una civiltà o negli affari interni di un governo di un altro pianeta finché essa non avrà sviluppato il sistema di propulsione a curvatura, tecnologia che permette i viaggi interstellari.

Lo scenario dello Zoo è stato contrastato per diverse ragioni. Uno dei suoi difetti è che non porta da nessuna parte e che non è verificabile. C'è qualcosa che non convince nell'assunto che una civiltà aliena non si vede perchè non vuole farsi vedere.
E' troppo semplicistico.
Un'ulteriore critica alla tesi 5 dello zoo è il suo antropocentrismo.
Perchè una CET evoluta dovrebbe essere interessata a una società primitiva come la nostra? Ma una falla ancora più grande è la sua mancanza di spiegazione sul perchè la Terra non è stata colonizzata molto prima che apparissero le forme di vita complesse. Un pianeta come il nostro abitabile e prezioso è stato lasciato a se stesso?
Altra critica da muovere: basta che una sola civiltà aliena violi l'embargo della segretezza o una civiltà ribelle si faccia vedere per far cadere il velo sulle civiltà aliene che ci osservano. Possibile che la fuori vadano tutti d'amore e d'accordo?

*Si ringrazia per la segnalazione IronMan75

Scrivi commento

Commenti: 12
  • #1

    Cinese (domenica, 17 novembre 2013 16:40)

    Viste le conclusioni dell'articolo non mi meraviglio che l'autore,sia un,ergastolano di Alpha centauri

  • #2

    Scettico (domenica, 17 novembre 2013 17:37)

    Alpha Centauri è una stella. E nelle stelle non c'è vita, se mai esiste vita possibile in un sistema planetario binario, ma non nella stella. L'unico zoo esistente è quello dove dovrebbero rinchiudere Ball, Silver e tutti voi.

  • #3

    I belive (domenica, 17 novembre 2013 19:40)

    Niente di nuovo. A febbraio il direttore dell’Istituto sulle Origini della McMaster University, Ralph Pudritz, aveva anche detto che che gli alieni sono simili a noi. Secondo lo studio di questo scienziato americano, esiste una struttura di “Dna universale”, che accomuna gli esseri umani e gli extraterrestri.
    La teoria si basa sulla ricerca, attualmente in corso, sugli amminoacidi che sono le 20 sostanze chimiche standard che compongono il DNA, molecola dalla quale dipende la vita umana. Di questi 20 amminoacidi, ne esistono 10 che, secondo i ricercatori si sarebbero formati milioni di anni fa nello spazio profondo. Siccome queste 10 sostanze chimiche hanno bisogno di meno calore e di una pressione inferiore rispetto a quella richiesta dagli altri aminoacidi più complessi, la loro capacità di sopravvivenza in ambienti ostili è notevolmente superiore, tale da poter esistere anche sulla superficie di un meteorite.

  • #4

    Franz (lunedì, 18 novembre 2013 08:59)

    Gli amminoacidi non sono forme di vita; attualmente non si sa come dagli amminoacidi sia potuta nascere la vita.
    Sul'esistenza del "DNA universale"non ci sono prove non è stato trovato nessun organismo extraterrestre ;è vero che nello spazio ci sono amminoacidi.
    Sulla Terra la chiralità degli amminoacidi è solo sinistrosa mentre nello spazio la chiralità degli amminoacidi è sia destrosa che sinistrosa tutte due le forme sono compatibili con la vita sul perchè questo rimane un mistero.
    Prima di arrivare a ipotizzare il "DNA universale" questo Ralph Pudritz dovrebbe prima spiegare perchè gli amminoacidi responsabili della vita non possano anche avere anche una chiralità destrosa.
    La teoria sopra esposta di questo Ellis Silver sembra essere l'espressione di una visione di tipo paranoico.

  • #5

    Ticino (lunedì, 18 novembre 2013 10:47)

    Franz ma guarda che Silver non crede affatto a questa sua bislacca teoria, lui vuole vendere il libro. Sa benissimo che non ci sono motivi veri per la teoria che espone, prova ne è il fatto che gli esseri umani non sono affatto rinchiusi in cattività come lui sostiene, ma stanno esplorando il sistema solare tranquillamente.
    Questi ricercatori quando scrivono i libri hanno bisogno dei lanci d'agenzia, e più fanno scalpore più finiscono nei giornali.. è il commercio ragazzi!

  • #6

    Franz (lunedì, 18 novembre 2013 12:33)

    Ticino non so quello che pensa Silver in realtà.
    Silver non è un ricercatore.

  • #7

    vradox (lunedì, 18 novembre 2013 13:40)

    ...teoria vecchia.... anche in salsa metafisica

  • #8

    Receptionist (lunedì, 18 novembre 2013 18:22)

    Purtroppo da Manitu' fino a Geppetto sono tutte teorie valide.
    Domande senza mai una risposta.

  • #9

    vradox (lunedì, 18 novembre 2013 19:22)

    @receptionist
    ...assolutamente vero.... sto fimalmente guardando l'attesissimo documentario "sirius" del dott greer: sempre le solite cose trite e ritrite ma zero risposte...

  • #10

    FABIOSKY63 (martedì, 19 novembre 2013 09:20)


    ..."probabilità o...logica?"...

    "...Possibile che la fuori vadano tutti d'amore e d'accordo?.."

    infatti ogni tanto ne viene giù uno -DI UFO ABBATTUTO!- ed ovviamente "qualcuno" se ne deve occupare eh!eh! in fretta...prima che lo sappiano tutti..:)

    è semplice, NON semplicistico...e quindi questa preposizione sopra riportata "...C'è qualcosa che non convince nell'assunto che una civiltà aliena non si vede perchè non vuole farsi vedere..." è in PERFETTO equilibrio -LOGICO DEDUTTIVO- con il programma-direttiva della NON interferenza UFFICIALE aliena...

    è ovvio che nel passato remoto MOLTI che NON aderivano a codesta "direttiva" nei confronti della Terra sono "entrati ed usciti" a piacimento dal pianeta -CHI POTEVA IMPEDIRLO?- facendosi i pisimelli propri e sotto ogni aspetto potuto e voluto! no?...se nessuno LI CONTROLLAVA!..

    oggi, dopo la sparizione -IMPROVVISA E DI FATTO INTORNO AL 2500 b.C.- di tutte "le entità esogene" precedentemente "divinizzate", e ridotte definitivamente al SOLO culto di riti e religioni in tutto il mondo, è ormai giunto il tempo dei "nuovi dei dello spazio"...

    quelli più tecnologici e VICINI al nostro "stadio" (NON di calcio èh!) di evoluzione e progresso socio-scientifico...bèh, certo, qualche passetto ancora LO DOBBIAMO fare, abbiamo ancora TANTI e GRANDI problemi da risolvere sulla Terra per poter essere UFFICIALMENTE presi in seria considerazione nella "famiglia galattica" ma...

    come disse "Loro" e per BEN due volte Dwight D. Eisenhower a cavallo tra gli anni '50 e '60 "...mi spiace! ma NON siamo ancora pronti!..tornate tra 50 anni, e forse..." bèh! oggi, e forse anche "ieri" '70\'80, qualcuno di noi "umani" terrestri, un pò più avanti nella "preparazione necessaria", rispetto a quella delle "masse umanitarie" UNITE, potrebbe aver PRECORSO i tempi e fatto "qualche accordo temporaneo", in attesa di poterci finalmente -COME TERRA UNITA- presentare al cospetto di civiltà galattiche che chissà da quanto tempo viaggiano nel cosmo...

    se questi "accordi" sono stati fatti, bèh...chi li ha stipulati -PER AVERNE DEI VANTAGGI IN ANTICIPO SUI TEMPI- oggi NON ha certo interesse "a perdere" TUTTI i molteplici privilegi -ASPETTI REALI ATTRAVERSO CUI DETENERE LA LEADERSHIP IN TERRA- che ha acquisito in questi anni nei confronti del resto dell'umanità...

    che lo vediamo oppure no questo "impiecement", se ci fosse, se fosse -ANCHE SOLO IN PARTE- reale, determinerebbe -DA SOLO- la situazione "d'impasse" che stiamo vivendo nel contesto "ufo e alieni"! e spiegherebbe TUTTE quelle incongruenze e ASSURDITA' -MOLTO REALI- ma che abbiamo vissuto -DI FATTO- negli ultimi 60 anni COME se fossero state "ai confini della realtà"...o_O

    comprendete l'essenzialità di ciò che ho detto?..NON vedere "qualcosa" NON è l'equivalente che questa NON esiste, anzi...vista la vastità dello spazio e del tempo, e la nostra NON conoscenza di questa...

    è ESATTAMENTE tutto il contrario..:)

  • #11

    Uno a caso (giovedì, 05 dicembre 2013 18:50)

    Io non voglio dichiarare la tesi insensata, però come me li spiega i neri?

  • #12

    Lorenzo (domenica, 08 dicembre 2013 17:19)

    Se una civiltà avanzata non vuole interferire, accordi non ne fa.
    Se una civiltà avanzata ritiene che l'accordo stipulato possa recar danno alla controparte, accordi non ne fa. Che civiltà sarebbe ?