I piccoli droni alieni e i punti lagrangiani Terra Luna

E' ragionevole pensare che una civiltà aliena desiderosa di esplorare il nostro sistema solare potrebbe inviare piccole sonde senza passeggeri a bordo, piuttosto che una flotta di astronavi dotate di equipaggio. Come potremmo scovare sonde di questo tipo? Ci sono tre casi da considerare. Inanzitutto le sonde potrebbero essere programmate per attirare la nostra attenzione. Poichè tuttavia non vediamo nessun faro di segnalazione, è lecito assumere che non esistano apparecchi del genere. In secondo luogo le sonde potrebbero essere programmate per nascondersi a noi. Il sistema solare è ampio e ci sono infiniti posti in cui potrebbero celarsi macchine di questo tipo visto che è improbabile che le troveremmo mai, non serve passare il tempo a parlare della strategia migliore per osservarle. Infine una civiltà aliena potrebbe inviare sonde e non preoccuparsi che gli esseri umani le avvistino o meno. Se così fosse dove potremmo trovarle ?

Possiamo ragionevolmente sostenere che di tutti i pianeti del sistema solare il nostro è quello più degno di essere studiato. La Terra è un pianeta interessante per molte ragioni, la più importante delle quali, per quanto ne sappiamo, è il fatto che il nostro è l'unico pianeta a ospitare la vita. Quindi le sonde con alta probabilità sarebbero programmate per studiare la Terra. Ovviamente questo ragionamento puzza di antropocentrismo, però è tutto quello che abbiamo a disposizione per gli elementi attuali e lo lasciamo scivolare come logica vuole. Quindi dando per scontato che il nostro pianeta sia il più interessante per gli extraterrestri e le loro sonde vediamo come e dove potrebbero installarsi. La superficie della Terra sarebbe una postazione inadeguata per impostare studi a lungo termine del pianeta. Meglio allora osservalo nel suo complesso dallo spazio, dove l'energia solare sarebbe più facilmente disponibile e dove la sonda non avrebbe bisogno di proteggersi dagli effetti negativi dell'attività geologica terrestre.

Ci sono diversi tipi di orbita capaci di offrire un parcheggio stabile per le sonde osservative, ma forse i più noti sono i punti lagrangiani L4 ed L5. Se un corpo è vicino a due grandi masse orbitanti esistono cinque punti in cui esso può orbitare a una distanza fissa dalle masse. Questi cinque punti lagrangiani contrassegnano le posizioni per cui l'attrazione gravitazionale delle due masse maggiori bilancia esattamente la forza centripeta richiesta perchè il corpo ruoti insieme a loro. A prima vista quindi, ci sono cinque punti in cui le civiltà aliene potrebbero piazzare una piccola sonda, nella speranza che essa mantenga una distanza fissa da Terra e Luna. Tuttavia tre dei punti L1, L2 ed L3 non vanno bene perchè sono instabili: basta un piccolo movimento del corpo ed esso abbandonerà la sua posizione. L4 ed L5 invece sono stabili: anche se viene spostato leggermente, il corpo ritornerà al suo punto L.

 

La Nasa utilizza già i punti lagrangiani del sistema Sole-Terra come parcheggi per i propri satelliti. L'osservatorio solare e dell'eliosfera SOHO si trova nel punto L1, una posizione di forza che gli garantisce una vista ininterrotta della nostra stella. Il punto L2 ospita MAP, il rilevatore di anisotropia delle microonde che da quella posizione studia le perturbazioni della radiazione cosmica di fondo, fornendo informazioni sul Big Bang. Se la NASA trova opportuno parcheggiare i suoi satelliti nei punti L, forse anche gli alieni si comporterebbero così. E possibile che possiamo trovare delle sonde nei suddetti punti? E' stata condotta almeno una ricerca a questo scopo e per di più gli astronomi hanno già studiato i punti L4 ed L5 del sistema Terra-Luna, perchè sono interessanti dal punto di vista astronomico generale: gli oggetti tendono ad accumularsi li. In ogni caso le ricerche non hanno individuato sonde extraterrestri.

Sempre più di frequente vengono analizzate anche orbite vicine alla Terra, questa volta da astronomi alla ricerca di asteroidi pericolosi per noi. Questa ricerca potrebbe portare al rinvenimento involontario di oggetti artificiali ma fin'ora non si è mai verificato. Le sonde emetterebbero calore, ma non sono stati osservati segnali infrarossi anomali; ci si potrebbe attendere che le sonde ritrasmettano messaggi ai loro creatori, ma non sono stati rilevati neanche messaggi di questi tipo.

 

Secondi alcuni gli echi radio sarebbero trasmissioni proveniente da sonde aliene. Il fenomeno LDE, Long delayed echoes, consistente in echi radio che si manifestano tra i 3 e i 15 secondi dopo la tramissione del segnale,è stato osservato dagli albori della ricerca radio e rimane a suo modo un fenomeno misterioso.

Gli echi radio della Luna sono frequenti ma il fenomeno si verifica 2,7 secondi dopo la trasmissione del segnale principale. Gli echi di Venere, il pianeta più vicino, possono manifestarsi solo 4 minuti dopo il segnale principale. Quindi ne la Luna ne Venere possono provocare gli LDE. Una possibile spiegazione è che questi echi siano il ritorno radio di sonde aliene che si trovano oltre la Luna. Una spiegazione più razionale li vede come un fenomeno naturale provocato dal plasma e dalla polvere dell'atmosfera superiore della Terra. Concludendo sebbene la ricerca di sonde nei punti lagrangiani abbia dato esito negativo, nulla vieta di pensare che questi segnali siano criptato, troppo teconologicamente avanzati per essere colti o volutamente invisibili. E' vero che tutti i risultati sono stati negativi ma è anche vero che se la ricerca continuasse questi sono i primi punti dove andare a cercare sonde create e sviluppate da menti non umane.

comments powered by Disqus

Scrivi commento

Commenti: 18
  • #1

    Grande Saggio (sabato, 02 novembre 2013 13:48)

    Non avevo mai sentito parlare di questi punti ma penso che sia facile per gli astronomi setacciare questi posti se ci fossero navicelle aliene sarebbero state trovate. Ma se non fossero visibili perchè coperte da un mantelle d'invisibilità che riflette la luce. Loro potrebbero avere tecnologie così avanzate da rendere inutile tutti i tentativi di scovarli.

  • #2

    Scettico (sabato, 02 novembre 2013 14:31)

    Saggio bevi di meno che il mantello dell'invisibilità ti si è fermato nel cervello.

  • #3

    FABIOSKY63 (sabato, 02 novembre 2013 15:26)


    e bravo il Grande Saggio..:)

    ma è strano che lei NON conosca "i punti" di Lagrange...che NON sono poi quelli che "stanno cedendo" tra i 4 neuroni ih!ih! "cardinali" di Scettico..:D

    http://it.wikipedia.org/wiki/Joseph-Louis_Lagrange

    credo che sia proprio come dice lei! NESSUNA civiltà superiore che ci monitorizza avrebbe né la necessità né la volontà di farsi scoprire da VERI pivelli dello spazio quale "ufficialmente" noi ancora siamo...e qualsiasi segnale si fa dalla Terra, anche con i tamburi e "le pippe" indiane ah!ah! sarebbe "visto" da tecnologie evolute aliene -O ALLOGENE- che noi stiamo "ufficialmente" appena scoprendo da 50 anni a questa parte e cominciato ad utilizzare da MOLTO meno tempo...

    se poi questi "Signori del cielo" fanno il "sub-spazio", per le comunicazioni COME per viaggiare, appare evidente come possono essere INADEGUATE le nostre attuali scienze e tecnologie nel rilevare "anomalie" tecniche e\o tecnologiche, OLTRE ALLE EVIDENTI MENTI SCETTICHE a minimamente "afferrare" anche concetti semplici che un presunto "ammantato" dai fumi dell'alcool ah!ah! tende invece naturalmente a cogliere, forse poiché PRIVO ormai dei "4 punti cardinali" tipici degli aihmé "ancorati a terra" per sempre!..COGLIERE, dicevo, alcune PICCOLE essenzialità...

    probabilmente, "le sonde", se ci sono, sono "più lontane" dalla nostra portata "fisica" e tecnologica...ma poi, se alcuni di questi "Signori" fanno il sub-spazio -CON IL RELATIVO LIVELLO TECNOLOGICO E SCIENTIFICO CHE NE CONSEGUE-, mi spiegate che bisogno hanno di piazzare un satellite da qualche parte quando VANNO E VENGONO a piacimento né più e né meno di come noi usiamo il metrò?..

    mmmh! e ci possono quindi MONITORARE direttamente?..chiedetelo a Scettico, se è possibile!..per sicurezza..:D

  • #4

    Giovanni (domenica, 03 novembre 2013 00:18)

    Noi pivelli dello spazio? Siamo andati sulla luna abbiamo mandato sonde su marte..ed espolrato il cosmo con vari satelliti............quando poi incontri una razza che ha fatto di più mi fai un colpo di telefono

  • #5

    FABIOSKY63 (domenica, 03 novembre 2013 01:21)


    ...valutazioni...

    @Giovanni
    perché...se domani scoprisse che qui frequentano decine di razze aliene, provenienti da mondi diversi, tutti sparsi per la galassia, lei si sentirebbe qualcosa di più di "un pivello spaziale"?..

    e questo è solo UNO dei mille problemi che abbiamo come società umana

  • #6

    IL CONDOTTIERO (domenica, 03 novembre 2013 16:26)

    Siamo troppo indietro tecnologicamente questa é la verità, affanarsi senza avere la giusta tecnologia é una perdita di tempo e denaro.Magari un domani il discorso cambiera e chissà quando.

  • #7

    cinese (domenica, 03 novembre 2013 18:53)

    Scopriremo gli alieni quando le lanterne voleranno...

  • #8

    Nick (domenica, 03 novembre 2013 19:43)

    Io questi punti lagrange non li capirò mai...

  • #9

    vradox (lunedì, 04 novembre 2013 03:28)

    i punti lagrangiani, lagrange 1 & lagrange 2 , li conosco praticamente dalle elementari... un caposaldo dell'astronomia spiccia... per il fatto che gli ufo potrebbero essere delle sonde automatiche o droni beh, non è una novità: nessuno si fa anni e anni luce su una navicella di due metri.... :-)

  • #10

    FABIOSKY63 (lunedì, 04 novembre 2013 19:00)


    cit. Vradox
    "...nessuno si fa anni e anni luce su una navicella di due metri.... :-)"

    mmh! e se tu fossi grande 2(cm) e la tua nave spaziale 2(due) metri quanto sarebbe grande PROPORZIONALMENTE "l'astronave" per noi umani?.;)

    dare per "applicabili" assolutisticamente i nostri scarni "riferimenti" umani potrebbe essere MOLTO limitante...nel passato lo è stato..:)

  • #11

    FABIOSKY63 (lunedì, 04 novembre 2013 19:29)


    refuso *2(due) cm* mio post#10

  • #12

    Malles (lunedì, 04 novembre 2013 20:29)

    Proporzioni...

    Se l'energia che materializza gli ufo, (e molti studi recenti vanna sempre più in questa direzione ) proverrebbe da una dimensione diversa dalla nostra, (pur se interconnessa con la Terra), ne risulterebbe uno spazio più " allargato ", come dimostrerebbero certe anomalie di volume. Questo viene spesso fatto notare dai rapiti, ( l'interno dell'ufo si rivelerebbe quindi più ampio di quanto l'ESTERNO farebbe sopporre ).
    Dove anche il tempo scorrerebbe più lentamente, questa è risultato in tante occasioni, come dimostrerebbero meglio i casi più antichi.

    Proseguendo in ottica...molti degli occupanti degli ufo, sono creature di aspetto più o meno umanoide con la facoltà di vivere nella nostra atmosfera, respirandola senza apposite apparecchiature. In ogni caso molti di questi esseri sarebbero solo forme illusorie, ma ( difficile da digerire, me ne rendo conto ) queste sarebbero ( se volutamente ) ANCHE in grado di lasciare orme sul terreno

  • #13

    vradox (martedì, 05 novembre 2013 02:03)

    @fabiosky63
    giusto... ma sino ad ora paiono di dimensioni normali..

    @ malles
    teoria interessante quella della dimensione parallela... io però resto sempre dell'opinione che siano viaggiatori del tempo...

  • #14

    FABIOSKY63 (martedì, 05 novembre 2013 05:43)


    @Vradox
    mmmh! NON esattamente...sembra che abbiamo a che fare con "misure" di ogni genere, dai mignon eh!eh! ai giganti...

    "...io però resto sempre dell'opinione che siano viaggiatori del tempo..."

    e perché NON della domenica? se noi nel weekend si parte verso mete turistiche perché "allogeni e\o alieni" NON possono fare altrettanto magari giungendo qui, a Tokio, New York o Roma?..impossibile? per noi italiani lo è oggi fare un weekend a Parigi? o a Londra? certo che fino a 200 anni fa NON ci sarebbe stato possibile raggiungere Parigi in qualche ora per passarci un weekend ma oggi, NON è certo un problema!..basta anche un volo charter..:)

    http://it.wikipedia.org/wiki/Treno

    e potrebbe NON esserlo -UN PROBLEMA- anche per MOLTE razze che sono -POTREBBERO ESSERE- più "anziane" e progredite di noi?..o no? e poi, il fatto che NON li vediamo, che NON ci capacitiamo che sono tra noi, è -IL VERO- indice che ciò NON avvenga?..

    faccio un esempio banale...quando andiamo in vacanza in Svizzera sottostiamo alle stesse regolamentazioni, leggi, usi, costumi, che un turista che arriva nel nostro paese si trova a convivere? NON credo proprio, VERO?..

    ecco, penso che per "Loro" sia proprio così! alcuni "doveri e precauzioni" cui sottostare eh!eh! per fare "escursioni e vacanze" tra le fantastiche diversità della BELLISSIMA Terra...un pò come quando noi si va a fare "visite ed escursioni" nella savana africana! tutti nei furgoni e "con i finestrini chiusi"...

    e pensate un pò che business!..per chi ce l'ha "fra le mani" èh!.;)

  • #15

    Malles (martedì, 05 novembre 2013 12:30)

    @Vradox, la teoria (sempre meno teorica per quanto sta venendo a galla...) delle dimensioni parallele NON esclude, anzi probabilmente completa la tua direzione .

    La teoria einsteiniana della " dilatazione del tempo "rimane ancora a tutt'oggi tra le più importanti interpretazioni ufologiche e trova certamente riscontro ANCHE nei tantissimi miti dell'antichità. Quindi anche la tua ipotesi su provenienze di entità aliene dal passato ( anche il più remoto ) o dal futuro ( anche il meno prossimo ) appare ( può apparire ) fantascientifica, ma perfettamente sostenibile, perchè concorde con la teoria SIA spaziale CHE temporale, formulata da Einstein. Questo senza forzatamente entrare nel mito, anche se è risaputo che molti di questi sono fondamenti di verità, senza contrarre la simbologia, come invece ci spiegava C.G.Jung.

    P.S. Appena trovo 5/10 minuti di tempo ti faccio una seria ( ci provo ) relazione ( dall'altra parte ) del fatto ufologico di San Michele ( Al ) .Ciao

  • #16

    vradox (martedì, 05 novembre 2013 13:29)

    intendevo dire che gli alieni siamo noi tra, magari, millenni... se vedessimo uomini di 6000 anni or sono sarebbero un poco diversi da noi.... pensate che il biblico gigante Golia era alto, da calcoli fatti, 1,80 metri... un gigante di allora quando l'altezza media era di 1,50 metri... tempo fà ho avuto in mano anelli di epoca romana; sembravano per bambina tanto che non entravano neppure nel mio mignolo invece erano normali gioielli per adulta. se tornassimo indietro a quell'epoca sembreremmo noi degli alieni.

  • #17

    Giovanni (venerdì, 08 novembre 2013 12:39)

    fabyosky, forse non ci siamo capiti.

    Noi siamo andati sulla luna, abbiamo mandato sonde su marte..ed espolrato il cosmo con vari satelliti.....questo le sembra essere pivelli?

    Questo sito non è frequentato da nessuna razza aliena, per il semplice motivo che le distanze interstellari lo impediscono......e mai avverrà ciò

    Se qui c'è qualcuno che ha dei problemi con la socirtà umana, quello è lei

    Ps, ma la vostra risposta era seria o scherzosa? hahahahahahahahahah

    Per quanto riguarda il colpo di telefono sono sempre a disposizione

  • #18

    FABIOSKY63 (sabato, 09 novembre 2013 11:05)


    ..."denominazioni"...

    cit. Giovanni "ciak! prima!"
    "...ma la vostra risposta era seria o scherzosa?.."

    facci un pò lei, "io ho dei problemi con la società umana" ih!ih! e NON posso rispondere, dalla "regia" poi dicono che NON sono "abilitato", al contrario di certi "esperti" apparentemente "sani"..:D

    cit. Giovanni "ciak! seconda e terza!"
    "...Questo sito non è frequentato da nessuna razza aliena"..."e mai avverrà ciò..."

    ullallà!?! questo, di Ufoonline, NON lo sapevo nemmeno io! m'ha preso proprio di sorpresa eh!eh! ma se lei me lo da per certo, mi fido, e sto tranquillo...mmmh! bèh! quest'altra dopo poi, mi sembra buona come "la prima e la seconda"! ci conti..:D

    cit. Giovanni "ciak! quarta! scena madre"
    "...per il semplice motivo che le distanze interstellari lo impediscono..."

    ah bèh! certo! se la SUA scienza personale copre 14,5 miliardi di anni di sapere COSMICO, visto che la nostra terrestre ha una finestra storica riconosciuta di -SOLO- 7000 anni, allora bisognerà dire subito, ma subito, a TUTTI gli scienziati del mondo di abbeverarsi alla sua fonte...la vita è così breve, sa..:D

    cit. Giovanni "ciak! the final countdown"
    "...Per quanto riguarda il colpo di telefono sono sempre a disposizione..."

    eee NON so di quale telefono parla -FORSE QUELLO DI E.T.?- ma per "il colpo", se ci dice dove e quando lo vuole, qualcuno disposto a darglielo ah!ah! qui lo trova di sicuro èh!.:D

    il mio secondo nome è Giovanni...lei conosce il significato del suo nome? eccolo...è un nome importante lo sa?.:)

    "...Il nome Giovanni deriva dall'ebraico Yehōchānān (יהוחנן), composto da Yehō- (o Yah), abbreviazione di Yahweh (nome proprio di Dio nella tradizione ebraica, nominato però sempre attraverso il tetragramma (YHWH), e da chānān che significa "ebbe misericordia (o grazia)", e vuol dire letteralmente "Dio ha avuto misericordia (o grazia)" o "Dono di Dio"...Anticamente veniva imposto ad un figlio lungamente atteso e nato quando ormai i genitori avevano perso la speranza di essere rallegrati dalla nascita di un bimbo...un ulteriore significato letterale è "colui che porta", "colui che anticipa", "colui che precede", riferito alla venuta e\o alla parola della divinità che discende sulla Terra..."

    non se ne vada èh? sa, noi qui, scherziamo sempre!..e poi con questi argomenti, capirai! ci pigliano proprio per pazzi..:D