La commissione ufo argentina (Cefora) chiede al parlamento piena trasparenza

La Commissione per lo studio del fenomeno UFO in Argentina (Cefora), durante un dibattito a Rosario nella centralissima provincia di Santa Fe, ha richiamato davanti ai partecipanti l'intenzione di far valere attraverso una petizione che arrivi in parlamento, il diritto dei cittadini a conoscere tutta la declassificazione di documenti aerospaziali, secondo il principio della trasparenza degli atti governativi.

"Quello che vogliamo fare è studiare i fenomeni aerei insoliti, non ci limitiamo a quello che la gente di solito chiama UFO o dischi volanti di natura extraterrestre", ha detto a Efe Raul Avellaneda, membro fondatore del Cefora. La Commissione vuole coinvolgere una gran parte dell'opinione pubblica argentina, al fine di ottenere la declassificazione dei files UFO che sono posseduti dalle organizzazioni governative e dai servizi segreti miliari. Ci riuscirà?

L'annuncio della creazione di una commissione ufo era stata data il 23 dicembre 2010, dall'Aviazione Argentina che comunicava l'intenzione di istituire una task force per studiare il fenomeno. L'organizzazione si formò con la partecipazione di diverse sensibilità ufo. L'Aviazione Argentina che aderiva al progetto comunicò la sua partecipazione per tenere fede alla missione della Forze Armate di garantire la sicurezza dello spazio aereo argentino. 

A tre anni di distanza la Città di Rosario ha tenuto la prima udienza ufo del suo genere con esperti e ricercatori, ma soprattutto con la partecipazione dei cittadini.

 

Ci sono più di venti paesi in tutto il mondo che hanno già optato per la declassificazione di questi file in modalità diverse ma con un unico scopo: trasparenza e diritto alla libera circolazione degli atti di stato.
Tra di loro c'è il Brasile vicino di casa dell'Argentina, ma anche gli Stati Uniti, la Spagna e la Francia. Trstemente indietro come sempre accade l'Italia. In verità nella maggior parte dei casi le operazioni si sono rivelate un flop, spesso i segreti che sarebbero dovuti emergere non si sono visti.
 
L'obiettivo finale della partnership tra opinione pubblica e Cefora è quello di presentare un totale di 100 mila firme dei cittadini e l'appoggio di un membro del Congresso per di presentare un progetto di legge alla Camera dei Deputati.
 
L'organizzazione prevede di presentare già nel 2014, prima della fine della legislatura, relazioni e testimonianze, fenomeni analizzati da specialisti e le firme necessarie per ottenere il cover up completo e il via libera del parlamento ad una delibera di declassificazione.
Commenti: 3 (Discussione conclusa)
  • #1

    Domo49 (martedì, 24 settembre 2013 15:37)

    Gli argentini farebbero bene a preoccuparsi della svalutazione della moneta che sono con le pezze al c*lo.

  • #2

    jhonny (martedì, 24 settembre 2013 15:57)

    @domo 49
    .., invece tu sei pieno di soldi neh :D

  • #3

    ceppa (martedì, 24 settembre 2013 22:09)

    io quelli che vanno su un sito di ufo e dicono andate a lavorare invece di pensare ai dischi volanti non li capisco.... ma pensate ai vostri di debiti!!!???