Allarme dell'ESA: Il super satellite Goce cadrà sulla Terra ad Ottobre

Allarme per un pericolo di impatto sulla Terra. Questa volta non è il solito asteroide a "minacciare" il nostro pianeta, ma il super satellite Goce. La BBC riporta l'allarme dell'Esa in merito al Ferrari dei satelliti, com'è stato definito il gioiellino tecnologico che orbita intorno alla Terra. Il motore hi-tech del satellite europeo Goce lo terrà nell'orbita di 224 chilometri ancora per un mese circa, poi lentamente comincerà a 'cadere' verso la Terra fino a bruciare nell'atmosfera. Si calcola che l'impatto potrebbe lasciare intatti da 40 a 50 frammenti dal peso complessivo di 250 chilogrammi. Sono alte le probabilità che i detriti finiscano in mare, ma al momento non è possibile fare calcoli precisi. E come sempre succede in questi casi la prudenza non è mai troppa.

Il Gravity Field and Steady-State Ocean Circulation Explorer (GOCE) è un satellite sviluppato dall'Agenzia Spaziale Europea per analizzare la variazioni del campo gravitazionale terrestre, ed è stato lanciato 17 marzo 2009. Munito dell'EGG l'Electrostatic Gravity Gradiometer (EGG), grazie alla misurazione del campo gravitazione terrestre, ha permesso nel corso di questi anni, di migliorare la comprensione della circolazione delle correnti oceaniche e di conseguenza di per comprendere meglio l'andamento del clima terrestre.

Un esempio della sua enome importanza si è avuto nel 2011, quando il satellite è riuscito a riprendere lo tsunami che sconvolse il Giappone. Il Goce è è riuscito a seguire lo tsunami utilizzando gli stessi criteri con i quali ha finora misurato le variazioni nel campo gravitazionale terrestre’. Per la prima volta ha ha fornito una prova empirica della possibilità di mettere a punto un sistema di allerta rapida degli tsunami dallo spazio. 

 

Il pericolo imminente della dismissione e la caduta sulla Terra

La maggior parte di ciò che sopravviverà alla caduta sulla Terra e all'attrito con l'atmosfera, sarà lo strumento principale. Dalla massa originale che orbita ora nello spazio, circa il 25%, 250 chili, raggiungerà la superficie, e questi 250 chili saranno distribuiti tra 40 e 50 frammenti.

Le diverse dimensioni e le masse dei frammenti potrebbero dar luogo ad impatti significativi sulla terrestre, e non è possibile escludere zone abitate, almeno per ora.  Anche se non ci sono materiali pericolosi a bordo come i propellenti utilizzati su molti veicoli spaziali, la situazione è monitorata attentamente. 

 

Il precedente del 2011

Esattamente due anni fa un allarme simile si era reso necessario per la dismissione dell'Upper Atmosphere Research Satellite (UARS), un satellite di una decina di metri, pesante quasi sei tonnellate. Era stato messo in orbita nel 1991 per studiare le parti alte dell’atmosfera, la cosidetta exosfera (sopra i 400 chilometri). L’Ente spaziale statunitense tranquillizzò sul fatto che i rottami non avrebbero fatto danni ma le coordinate indicavano come luogo probabile di caduto anche l'Italia e ci fu un discreto allarme nei media. Per fortuna non furono segnalati danni a persone o cose.

Scrivi commento

Commenti: 7
  • #1

    Receptionist (giovedì, 12 settembre 2013 03:10)

    Ma non e' che invece di meteoriti si stia avendo una pioggia di detriti spaziali?
    Il dubbio nasce spontaneo.

  • #2

    IRONMAN.75 (giovedì, 12 settembre 2013 16:58)

    Insomma speriamo non ci caschi sulla testolina un frammento.

  • #3

    Toccasana (giovedì, 12 settembre 2013 19:41)

    Ovviamente la Red Bull è rimasta in cielo e non cadrà finché, spero, la Ferrari dei satelliti cada sulla testa del presidente della Ferarri.

  • #4

    ferdi (sabato, 14 settembre 2013)

    signori stasera ho visto qualcosa che poteva essere satellite in caduta ???

  • #5

    ferdi (sabato, 14 settembre 2013 00:46)

    segnalo alle ore 20:19 - 13/09 /2013 un oggetto luminoso color rossastro usciva velocissimo dalla luna percorrendo diversi km in linea retta poi abbassandosi fino scomparire direzione est oggetto viaggiava nord .

  • #6

    Cinese (sabato, 14 settembre 2013 06:57)

    Signore mio fa che cada sul parlamento italiano

  • #7

    FABIOSKY63 (domenica, 15 settembre 2013 04:20)


    e che ..zzo ciné!.;)
    pe nà volta che c'abbiamo nà roba posticcia che forse funzionerà!.:D

    poi, in questa fase importante!..maaa il Circap ah!ah! ha già chiuso? se nò..:D

    sempre salute e prosperità..:)