La vera storia della mini "Era Glaciale" nel 2014

Affari Italiani, con la consueta enfasi, ha pubblicato una ricerca che dimostrerebbe l'avvicinarsi di una nuova era glaciale dal 2014 nel nostro pianeta. Secondo il sito, alcuni sedicenti esperti di USA e Messico, avrebbero confermato la tesi secondo cui le temperature fredde degli ultimi mesi in molte zone del pianeta costituiscono un allarme significativo del fatto che il globo si stia dirigendo verso una Mini Era Glaciale (Little Ice Age, LIA). Gli scienziati avrebbero previsto che la nuova era inizierà nel 2014: la Terra andrà incontro a una serie di variazioni eterogenee, nelle quali le temperature globali fluttueranno verso un clima pericolosamente freddo. In realtà le cose sono leggermente più complicate.

Cos'è una piccola era glaciale ?

La Little Ice Age (LIA) vera e propria, comunemente considerata, è intesa come il periodo che va dall'inizio del XIV secolo alla metà del XIX secolo in cui ci fu un brusco abbassamento della temperatura terrestre nell'emisfero settentrionale. Questo periodo fu preceduto da un lungo periodo di temperature relativamente elevate chiamato periodo caldo medievale.

 

All'inizio si pensava che la LIA fosse un fenomeno globale, ma potrebbe aver interessato al contrario una sola porzione del nostro pianeta. Per esempio la ricostruzione delle temperature medie dell'emisfero nord negli ultimi 1000 anni non mostra un pronunciato raffreddamento. Dai dati raccolti sembra che in questo periodo le temperature medie si siano abbassate soltanto di 1 °C circa. Che una nuova era glaciale arrivi di nuovo è una certezza non una notizia, ma il punto cruciale è qundo, su questo si sono avventurati in molti con previsioni spesso sbagliate.

L'arrivo della Mini Era Glaciale, è una notizia buona per tutte le stagioni. Gli scienziati solari statunitensi hanno annunciato già anni fa che il sole sembrava essere entrato in una fase di bassa attività e la Terra si satrebbe preparando a una Mini Era Glaciale che durerà da 60 a 80 anni. Secondo Victor Manuel Velasco Herrera, geofisico alla University of Mexico, il fenomeno "durerà meno di un centinaio di anni e sarà sicuramente causata dal calo dell'attività solare". Come fonte primaria il geofisico critica l’Organo Intergovernativo sul Cambiamento Climatico delle Nazioni Unite (IPCC), sostenendo che la loro posizione sul riscaldamento globale “è erronea perché basata su modelli matematici e scenari che non includono, per esempio, l’attività solare”.

La fine della mini glaciazione in Europa

Su Nature è apparso nei giorni scorsi un articolo che spiegava nel dettagli come le attività antropiche avessero messo fine alla “Piccola era glaciale” nelle Alpi. Fenomeno avvenuto rapidamente a causa dell’industrializzazione in Europa. Il team di ricercatori austriaci e statunitensi  hanno pubblicato i risultati dei loro studi su Proceedings of the National Academy of Sciences -Pnas- .

 

Gli scienziati hanno effettuato ricerche sul declino dei ghiacciai alpini tra il 1860 ed il 1930 che fino ad ora erano un mistero ed hanno concluso che le emissioni di smog dovute all’industrializzazione sono state responsabili dello scioglimento dei ghiacciai, dato che il black carbon, la fuliggine presente nell’atmosfera, si è depositato sui ghiacciai con le precipitazioni ed ha poi favorito un crescente assorbimento della luce solare.

 

L'autore dello studio è Thomas Painter, del Jet Propulsion Laboratory della Nasa, che spiega:

 

«Tra il 1860 e il 1930, genericamente definita come la fine della piccola era glaciale in Europa, i grandi ghiacciai vallivi delle Alpi improvvisamente si ritirarono per una media di circa 0,6 miglia (1 km ). Eppure il clima in Europa era raffreddato da quasi 1,8 gradi Fahrenheit (1 grado Celsius) durante quel periodo.  I glaciologi ed i climatologi hanno fatto fatica a capire la mancata corrispondenza tra il clima e il dato dei ghiacciai. Qualcosa non tornava».

 

Quello che non avevano calcolato è che dopo il 1850 l’Europa stava subendo una velocissima trasformazione economica e atmosferica stimolata dall’industrializzazione. Urbanizzazione, nuovi mezzi di trasporto e soprattutto l’industria nell’Europa occidentale divoravano enormi quantità di carbone e vomitavano nell’atmosfera una quantità mai vista di black carbon, particelle scure di nerofumo che si depositano sulla neve scurendone la superficie, facendola così sciogliere ed esponendo il sottostante ghiacciaio alla luce solare ed all’aria calda nella prima parte dell’anno, provocandone un maggiore e più rapido scioglimento.

La verità è che non esiste una certezza sulle cause reali che hanno portato alle grandi glaciazioni e ai cicli di clima più mite. In particolare per la piccola era glaciale gli scienziati hanno identificato alcune possibili cause predominanti, come la diminuzione dell'attività solare e l'aumento dell'attività vulcanica e variazioni nella circolazione termoalina. Tuttavia, mancano elementi di certezza che impediscono sia di spiegare con sicurezza le cause delle glaciazioni precedenti, sia di predirne di nuove a breve o lungo termine. Inoltre esistono delle varianti che potrebbero ancora sfuggirci, come per esempio un evento catastrofico esogeno.

 

Per non andare troppo lontano, è di pochi giorni fa la notizia che l’ultima era glaciale sarebbe stata provocata dall’impatto di un asteroide in Canada, precisamente nella regione del Quebec. Lo studio pubblicato sui Proceedings of the National Academy of Sciences a firma di Mukul Sharma, geochimico al Dartmouth College in New Hampshire spiega che l’improvviso crollo delle temperature mondiali, che innescò l’estinzione di numerose specie viventi e mise a dura prova la sopravvivenza della specie umana fu dovuto all’impatto di un asteroide. Sappiamo che circa 12.900-11.500 anni fa mentre i ghiacciai si stavano lentamente ma decisamente ritirando verso le più alte latitudini, improvvisamente le temperature scesero anche di 15° C. Il processo comuque sarebbe lungo e non catalogabile nel giro di pochi anni. Anche per questo non ha senso parlare di singolo anno, come il 2014.

 

Per ora tutte le previsioni su una glaciazione risultano probabilistiche come quelle sui terremoti, il punto non è se ma quando, il tempo esatto ancora non è nelle nostre possibilità stabilirlo.

Scrivi commento

Commenti: 15
  • #1

    65C02 (lunedì, 09 settembre 2013 12:03)

    c'e' un mega surriscaldamento globale della terra, altro che era glaciale!
    http://youtu.be/a51mWYhVmek
    http://youtu.be/hj0kWcurtOI
    http://youtu.be/9euZ6q4bEKs

    localmente l'europa potrebbe avere un raffreddamento a nord e surriscaldamento a sud, quindi logoramento a nord e sud della fascia a clima temperato che potrebbe contrarsi di parecchio con l'insorgenza di uragani e tornado mediterranei. entro 10 anni probabilmente sara' troppo tardi, se non e' gia' adesso essendo molto alta la co2 ppm
    http://youtu.be/SyAEucg6teg

  • #2

    vradox (lunedì, 09 settembre 2013 15:49)

    ahahah! le ere glaciali iniziano e terminano nell'arco di decine o centinaia di millenni....molto, molto lentamente non certo di anno in anno.

  • #3

    Pirullo (lunedì, 09 settembre 2013 16:09)

    Eh già, è il tanto decantato Global Warming che fa? E' andato in vacanza? Adesso dovrebbero restituire ai contribuenti tutti i soldi spesi per i loro falsi allarmi! Ladri farabutti... oltre che ignoranti!

  • #4

    Receptionist (lunedì, 09 settembre 2013 19:56)

    Ridatemi i maya allora:(

  • #5

    Io (lunedì, 09 settembre 2013 21:16)

    Ma guardate che è un dato di fatto che la Terra non si stia più scaldando da 15 anni ed anzi è sempre più marcato il trend al ribasso. Ne è un clamoroso esempio l'estensione record ormai da anni ed anni dei ghiacci antartici e la tenuta assolutamente in media di quelli artici. Il periodo di super minimo solare alle porte influirà eccome sul clima mondiale, non in millenni, non durerà tanto, ma nell'arco di pochi decenni. Ma vi siete documentati sugli ultimi cinque inverni in Inghilterra? Nessuno si è domandato per quale motivo quest'anno non vi è stato ancora NESSUN uragano in Atlantico?

  • #6

    Mich (martedì, 10 settembre 2013 08:04)

    Infatti si parlava di mini era glaciale, noon e quella ke dura millenni

  • #7

    vradox (mercoledì, 11 settembre 2013 03:46)

    @mich
    infatti l'ultima mini era glaciale è durata circa 700 anni terminando nella metà del secolo scorso.... ma sono moti lentissimi; non si può dire esattamente l'anno di inizio o fine se non in termini puramente convenzionali.... e poi non stavano dicento che il clima si stava tropicalizzando!? boh?

  • #8

    Eone Nero (venerdì, 13 settembre 2013 04:45)

    In barba a tutti quelli che mi dicono che sono saccente (poverini) posso dire solo una cosa il mondo accademico è confuso e diviso tra la nuova mini era glaciale ed il global warming, questo anche grazie alle lobby ed alla nostra poca conoscenza, spero solo che qualche accademico legga questa discussione o si iscriva al forum e sappia darci qualche ragguaglio.

    Ringrazio anticipatamente.



  • #9

    vradox (venerdì, 13 settembre 2013 20:09)

    @eone nero
    Io sono saccente e me ne vanto.... :)

  • #10

    FABIOSKY63 (sabato, 14 settembre 2013 04:13)


    ...soldati e "soldatini"...
    ah bèh! io sarei dovuto essere Sergente..:D

    ma alla fine NON m'hanno fatto nemmeno Caporale!..maaa sarà stato un bene ah!ah! o un male?.:D

    salute e prosperità..:D

  • #11

    IL CONDOTTIERO (domenica, 15 settembre 2013 09:56)

    Sicuramente si ha l'abitudine di estremizzare le cose , un giorno si parla di surriscaldamento e deserto che avanza inesorabilmente e poi dell'era glaciale imminente.Bah pensassero a risolvere i problemi dell'inquinamento che a quanto pare non ci sembrerebbero soluzioni.

  • #12

    Max (mercoledì, 02 ottobre 2013 22:25)

    Oppure prima la terra si scalda poi arriva l'era glaciale http://www.bitmagazine-mc.com/2013/09/riscaldamento-globale-porta-era-glaciale.html
    Ma come dice l'articolo: chi può dirlo? nessuno, sicuramente arriverà ma non si sa quando

  • #13

    patrix (sabato, 18 gennaio 2014 05:18)

    Se non freniamo le emissioni di ozono e non cominciamo a circolare a piedi Saranno molto presto cavoli amari per tutta la vita terrestre animale e vegetale.

  • #14

    tu (venerdì, 31 gennaio 2014 20:25)

    Secondo me ci sarà un periodo più freddo pechè e da tanti anni che non avviene una piccola era glaciale e tra poco arriverà

  • #15

    rf (sabato, 01 febbraio 2014 13:38)

    Troppe anomalie,in poco tempo tutto può succedere