Brevi segnali laser continuati per cercare un contatto alieno

Come potrebbero comunicare con noi gli Alieni? Per anni il Seti ha cercato di intercettare i segnali radio, ma gli extraterrestri potrebbero inviare impulsi di luce per attirare la nostra attenzione. Da qualche tempo gli scienziati sono in grado di rilevare i segnali deboli come come un singolo fotone di luce ogni minuscola frazione di secondo. Gli astronomi hanno guardato il cielo per decenni alla ricerca di segni di intelligenza extraterrestre . I laser possono in linea di principio contribuire a trasmettere messaggi su distanze straordinarie, ma nonostante gli scienziati abbiano monitorato un gran numero di stelle alla ricerca di segnali laser alieni - per esempio, con gli impianti di Harvard e Princeton con oltre 10.000 stelle simili al sole per diversi anni - nessuna prova è stata trovate. Ma se i primi tentativi si sono concentrati sul scoppi isolati di luce, lo scienziato Walter Leeb presso la Vienna University of Technology in Austria ha suggerito di concentrarsi su quelli ripetitivi, segnali laser deboli ricevuti nel corso di un tempo sufficientemente lungo. I dettagli della ricerca a seguire.

"Abbiamo dedotto che gli alieni avrebbero usato il modo più semplice possibile, di attirare la nostra attenzione, quello già implementato in mare fin dai tempi antichi utilizzando fari - con impulsi di luce periodici", ha detto Leeb al Magazine Space.Com

 

I tipi di stringhe di impulsi i ricercatori stanno cercando, intervallati ogni nanosecondi o miliardesimi di secondo, probabilmente non si trovano in natura. "Tali segnali possono, tuttavia, essere generati da un laser", ha detto Leeb, alludendo così ad un impulso extraterrestre di origine intelligente .

Il vantaggio di un segnale ripetitivo è che può facilmente essere distinto da rumore casuale, anche se una grande porzione di impulsi di trasmissione vanno persi prima del loro ricevimento. Tuttavia esistono oggetti astronomici conosciuti come le pulsar anche emettono impulsi luminosi ripetitivi.

"Tuttavia, i segnali hanno una frequenza piuttosto bassa ripetizione, e non si tratta di impulsi di nanosecondi una intelligenza extraterrestre sarà eventualmente utilizzare," ha concluso.

Dal momento che la tecnologia attuale sulla Terra è in grado di lanciare potenti laser visibile nel vicino infrarosso, gli scienziati danno per scontato che altre civiltà evolute possano fare lo stesso.

 

Sebbene Leeb ed i suoi colleghi abbiano supposto che gli alieni avrebbero usato i laser ad alta energia per sparare questi impulsi, hanno anche pensato che le grandi distanze sulla quali questi segnali viaggiano potrebbe renderli molti deboli nel momento della ricezione. La strategia per rilevarli a cui pensano gli scienziati impiega dispositivi chiamati "rivelatori di un singolo fotone", che, come dice il nome sono grado di rilevare segnali anche da un singolo fotone, la particella che compone la luce.

 

 

In un test di laboratorio della loro strategia, i ricercatori hanno simulato un segnale laser extraterrestre con 10.000 impulsi vicini all' infrarosso proveniente da un esopianeta orbitante intorno ad una stella simile al Sole a 500 anni luce di distanza. Assumendo un ricevitore da 1,7 metri di larghezza e un trasmettitore di 10 metri di diametro con un laser da 42 kilojoule  Leeb e colleghi hanno visto che la loro tecnica era in grado di individuare con chiarezza anche un solo fotone in media per impulso.

 

L'obbiettivo ora è di attuare la loro tecnica nel progetto SETI su un grande telescopio con uno specchio del diametro di  almeno 3 metri per iniziare la ricerca per le trasmissioni laser periodiche.

 

Gli scienziati hanno dettagliato i loro risultati nel numero di giugno della rivista Astrobiology

Scrivi commento

Commenti: 4
  • #1

    VHX (giovedì, 05 settembre 2013 21:01)

    "Come potrebbero comunicare con noi gli Alieni?"
    Nella stessa maniera con cui si comunica con i primati!
    (GESTI PRIMITIVI)

  • #2

    FABIOSKY63 (sabato, 07 settembre 2013 06:10)


    VHX
    (giovedì, 05 settembre 2013 21:01)
    "Come potrebbero comunicare con noi gli Alieni?"
    Nella stessa maniera con cui si comunica con i primati!
    (GESTI PRIMITIVI)

    e quindi questo significa che dobbiamo fare un passo indietro uh!uh!..e tornare a conoscere il "linguaggio delle scimmie"?.:D

    mmmh! ne abbiamo SOLO "accennato" qui...per ora...

    http://www.extremamente.it/2013/09/04/segnali-dallo-spazio-e-t-usa-i-laser/

    ma il discorso, credo proprio, sia ancora un BEL PO' più lungo..;)

    salute e prosperità..:)

  • #3

    VHX (venerdì, 13 settembre 2013 19:41)

    FABIOSKY63
    Ho visitato e letto http://www.extremamente.it/2013/09/04/segnali-dallo-spazio-e-t-usa-i-laser/
    Ipotesi Personale:
    Parliamo sempre di metodi/tecniche di comunicazione.

    "ma il discorso, credo proprio, sia ancora un BEL PO' più lungo..;)
    [forse anni luce]

    salute e prosperità, sempre ∞

  • #4

    Diego (sabato, 23 novembre 2013 21:02)

    Mi piacerebbe sapere come fare per inviare segnali nello spazzio