NDE, le esperienze di premorte trovano una nuova spiegazione ?

Le esperienze di premorte continuano a produrre letteratura scientifica. Alcuni ricercatori dell'università del Michigan, hanno pubblicato un articolo sulla rivista Proceedings of the National Academy of Sciences che cerca di spiegare le celebri esperienze di confine tra vita e morte. I viaggi nell'aldilà, che nella casistica vivono il 20% di coloro che sopravvivono a un infarto, potrebbero essere dovuti al fatto che l'attività elettrica del cervello continua ad essere molto ben organizzata anche nei primissimi istanti dopo la morte clinica. Non è la prima volta che i ricercatori tentano di spiegare in modo razionale una serie di testimonianze molto simili tra loro, con persone che dicono di essersi avvicinati alla morte, aver visto e sentito parenti defunti, tunnel di luce e presenze eteree e di essere tornati a vivere con una nuova e ritrovata consapevolezza. I dettagli a seguire.

Utilizzando un elettroencefalogramma i ricercatori hanno analizzato le attività cerebrali di nove ratti anestetizzati e sottoposti ad arresto cardiaco indotto sperimentalmente. Entro i primi 30 secondi dopo l'arresto cardiaco, in cui il cuore smette di battere e il sangue smette di fluire verso il cervello, in tutti i ratti è stata riscontrata un'attività cerebrale con una diffusa sovratensione, caratteristica associata a un cervello altamente eccitato e dalla percezione cosciente.

Comportamenti cerebrali identici sono stati osservati dai ricercatori anche nei ratti sottoposti ad asfissia. "La previsione che avremmo trovato alcuni segni di attività cosciente nel cervello durante l'arresto cardiaco, è stata confermata con i dati ", scrive Jimo Borjigin, professore di fisiologia molecolare e integrativa e di neurologia presso la scuola di medicina dell'università del Michigan e coautore dello studio. "Siamo stati sorpresi però - aggiunge l'anestesista George Mashour, coautore della ricerca - dagli alti livelli di attività. In effetti i segnali elettrici ci indicano che il cervello ha un'attività elettrica ben organizzata durante la fase iniziale di morte clinica. Questo ci suggerisce che nello stato di pre-morte esiste quindi un livello di coscienza che normalmente si trova in una condizione di veglia".

E' la prima volta che si indaga in maniera sistematica sulla condizione neurofisiologica del cervello immediatamente successiva all'arresto cardiaco. "Questo studio ci dice che la riduzione di ossigeno o di ossigeno e glucosio durante l'arresto cardiaco è in grado di stimolare l'attività cerebrale che è una caratteristica dell'elaborazione cosciente. Esso offre anche il primo quadro scientifico - conclude Borjigin - per le molte esperienze di pre-morte riportate da pazienti sopravvissuti all'arresto cardiaco ".

Scrivi commento

Commenti: 41
  • #1

    baal (martedì, 13 agosto 2013 17:03)

    chissà se qualcuno ricorda esperienze previta invece di postmorte.... se dopo morti andiamo da qualche parte da qualche parte verremo pire prima di nascere....

  • #2

    abc (martedì, 13 agosto 2013 17:53)

    C'era il bambino che diceva di venire da Marte ma quello lo lascerei a Giacobbo

  • #3

    Gian (martedì, 13 agosto 2013 21:11)

    Sono d'accordo perche non ricordiamo qualcosa prima .... Secondo me questa e la prova che è come un interruttore si spegne e nulla più !!!!!

  • #4

    Malles (martedì, 13 agosto 2013 22:09)

    Orbene ora lo sappiamo :siamo allo stesso piano dei topi e i riscontri di laboratorio vanno a confermarlo ,siamo proprio uguali,il DNA in parte lo asserisce,quindi... medesimi...con tutte le varianti che questo NON comporta.

    Cercando di obliare in ogni caso la componenente spirituale umana,che NON è uguale a quella del topo,si arriva ad ammettere corrispondenze che non esistono .

    Non è possibile cercare di portarci a credere che le uniche prove dell'aldilà degne di questo nome debbono giocoforza scaturire da esperimenti controllati in laboratorio.La mia convinzione personale invece,è che tutte le prove disponibili debbano essere soppesate ,tenendo conto della loro origine e delle condizioni in cui sono state raccolte.

    Le prove personali raccolte (ne ho parlato diffusamente in altre date e in altri forum) credo siano sufficienti per stabilirne la sua realtà al di là di ogni ragionevole dubbio.

    Non è SOLO con un"ripristino"delle funzioni vitali che si "ritorna" con la percezione dei più grandi misteri dell'esistenza,che nasce un nuovo rispetto per ogni creatura vivente,che si diventa vegetariani,che si percepisce un amore universale,indescrivibile,ci si sente in pace con l'universo,dove non si sente più dolore,tempo,temperatura,nessuna energia negativa,dove ci si rende conto che il passato,il presente e il futuro sono un tutt'uno con l'eternità,insomma,chi è "tornato "non è mai più stato lo stesso,almeno (come minimo)egoisticamente parlando.

    Tutte le sensazioni descritte,risaltano quando il soggetto ha l'ASSOLUTA CERTEZZA di essere morto e di non trovarsi più in questo mondo.Io sono giunto a queste conclusioni come ho già detto in molte altre occasioni ,non per indagini di laboratorio ma per momenti vissuti e condivisi e per gentile concessioni fattami da chi ha sperimentato il tutto sulla propria pelle,a questi signori (veri)va il mio ringraziamento.

    Quando entro in questi argomenti mi preme veramente ogniqualvolta di ringraziare un noto professore,primario di un settore chirurgico d'ospedale che ha avuto la bontà (tramite la moglie)di concedermi un pomeriggio per rendermi noto il suo "trapasso e la sua resurrezione".Ovviamente non è necessaria un'istruzione universitaria per cogliere questa trasformazione.

    Ho raggiunto ormai la certezza che la vita è eterna e la vastità di quest'eternità è di gran lunga maggiore di quanto possiamo concepire a questo punto della nostra evoluzione spirituale.Diceva il grande Rabindranath Tagore :"...nella morte l'ignoto stesso mi apparirà come se sempre l'avessi conosciuto.E poichè amo questa vita ,so che amerò anche la morte.Il bambino strilla quando dal seno destro la madre lo stacca,per trovare nel mentre stesso consolazione in quello sinistro"...

  • #5

    Werther (martedì, 13 agosto 2013 22:34)

    Quando il cervello è altamente funzionale, vivo e vegeto e con i nostri piedi entriamo dentro un edificio, o dentro l'acqua o in qualsiasi altro posto del mondo, che dite che è una illusione da sovraeccitamento cerebrale? se vede un tunnel un tunnel è. Poi ritorna e lo racconta, e lo racconta proprio perché il cervello immagazzinava le informazioni necessarie per capire.

  • #6

    vradox (mercoledì, 14 agosto 2013 03:18)

    mio papà prima di morire ha avuto quattro arresti cardiaci ed altrettante rianimazioni nel giro di una settimana ma mi disse che non aveva visto nulla... purtroppo non ho notizie del quinto dato che non si è più risvegliato.

  • #7

    vtadox (mercoledì, 14 agosto 2013 03:21)

    interessanti sono i fenomeni di premorte condivisa dove ad avere la visione sono i presenti al letto del miribondo... casi studiati ed oggetto dell'ultimo libro di Raymond Moody

  • #8

    Eone Nero (mercoledì, 14 agosto 2013 12:38)

    L'ultimo libro di Raymond Moody è "Schegge di eternità" edito in Italia nel 2011 da Corbaccio. Raymond Moody è un medico, psicologo e parapsicologo americano che studia le esperienze di premorte, nel libro citato da Vtadox, Moody assieme a Paul Perry racconta le esperienze di diversi testimoni che si sono trovati al capezzale di una persona in punto di morte o che hanno vissuto da lontano la perdita di una persona a loro cara, si parla di sogni, segni, visioni.

    Qualche giorno fa ho aperto sul forum un 3AD sul un film brasiliano Nosso Lar (la nostra dimora) basato sul libro dello spiritista Chico Xavier scritto con la tecnica della psicoscrittura con una presunta entità spiritica appartenente al dottor Andrè Luiz che raccontava l'aldilà, fantasia certamente, ma affascinante.

    http://ufoonline.freeforumzone.leonardo.it/discussione.aspx?idd=10661016

    Ritengo interessante la lettura del Bardo Thodol (Libro Tibetano dei Morti).

    http://www.centrostudilaruna.it/bardothodol.html

    Qua il libro "Un Avvocato Presenta il Caso dell'Aldilà - Prove Oggettive Inconfutabili" dove si parla di NDE, ma come quanto citato precedentemente siamo nel campo speculativo.

    http://www.victorzammit.com/book/italian/

  • #9

    Lorenzo (mercoledì, 14 agosto 2013 19:09)

    Scusa Malles, ma perchè solo gli uomini dovrebbero avere anima ?
    Un animale no ?
    Forse perchè l'uomo ha l'intelligenza che gli consente di ragionare in astratto ?
    Allora prova ad immaginare un uomo che viva con gli animali, senza essere mai stato influenzato da studio, educazione o dalla presenza dei suoi simili...Penserà mai alla morte, alla rinascita, all'eternità ?
    Se mai dovesse reincarnarsi, porterà con se quali conoscenze dalla vita precedente ?

  • #10

    Lorenzo (mercoledì, 14 agosto 2013 19:30)

    Se io ti dicessi:
    I bambini appena nati non hanno paura di morire, neanche del fuoco, anzi lo trovano affascinante tanto da toccarlo !
    Forse perchè essendo appena nati, la loro coscienza ha memoria fervida dell'essere immortali, tanto da non ipotizzare, ne pensare alla morte, o a qualunque altra azione che possa indurli a morte certa ?
    Oppure è perchè non sanno nulla del mondo che li circonda e ogni cosa è una scoperta, compreso il loro corpo ?
    Quale spiegazione ti piace di più ?

  • #11

    ufos (mercoledì, 14 agosto 2013 20:08)

    se lo spirito non esisterebbe la vita non avrebbe nessunisimo senso se non fine a se stessa!

  • #12

    Ricciocapriccio (mercoledì, 14 agosto 2013 20:24)

    "Non esistesse"... ufo ripassa i verbi....

  • #13

    Lorenzo (mercoledì, 14 agosto 2013 21:13)

    ufos...Spirito o non spirito, la vita come la conosci è fine a se stessa.
    Che ti piaccia o no, devi vivere.
    Della tua vita puoi far cio che vuoi, puoi anche stare seduto su una sedia a pensare tutto il tempo, ma quello che fai non influenza in nessun modo il tuo vivere fino alla tua morte.
    La vita ha sempre un senso che tu lo trovi o no, che tu lo accetti o no.

  • #14

    FABIOSKY63 (giovedì, 15 agosto 2013 03:49)


    ...particolari...

    @Lorenzo
    scusami, non ho compreso questa "...ma quello che fai non influenza in nessun modo il tuo vivere fino alla tua morte..." potresti indicarmi in che senso?.:)

    @Eone
    il Bardo Thodol NON è un testo consigliabile a tutti...ci sono tecniche e discipline da assimilare prima di poterlo interpretare "correttamente", oltre ad una conoscenza di base "sapienziale", che va oltre quella scolastica ed essoterica in genere, NECESSARIA a NON distorcere l'essenza dei re-ligi contenuti e contenenti...gli altri testi da te consigliati sono di facile fruizione..:)

    @Malles e Lorenzo
    riguardo alla reincarnazione di un'anima umana in un animale ho avuto due esperienze significative dove ho riconosciuto una mia zia ed una mia insegnante in due animali domestici...un gatto, da me raccolto cucciolo lungo la strada verso la nuova abitazione nel '93, qualche mese dopo la dipartita della zia, ed un cane, nato anch'esso qualche mese dopo la scomparsa della docente, che fu preso cucciolo anni prima dalla mia compagna e che io conobbi solo nel 2004..:)

    @Gian
    NON ricordiamo quello che abbiamo vissuto prima -TRANNE QUALCOSA QUANDO SIAMO BAMBINI- perché altrimenti sarebbe IMPOSSIBILE vivere questa vita, questo mondo, le persone, i rapporti, TUTTO, così come lo viviamo...IL PESO DELLA REMINISCENZA CI SCHIACCEREBBE, e la nostra "anima" NON potrebbe compiere -NON SAREBBE PIU' IN GRADO- "l'insieme delle esperienze" per la quale "ritorna"...

    il libro consigliato da Vradox è da leggere, così come tutti gli altri pubblicati dallo stesso autore sin dalla metà degli anni '70...un pioniere e VERO conoscitore della materia NDE...

    http://it.wikipedia.org/wiki/Raymond_Moody

    così come NON è da perdere il film al link di Eone che può darci gli input giusti per una visione più ampia "del tutto"...anche se in realtà non è ancora -SOLO- che una minima parte..:)

    http://en.wikipedia.org/wiki/Nosso_Lar_(film)

    a volte "ritorniamo"...anche se qui "lo dimentichiamo", causa "forza maggiore"..:)

  • #15

    Malles (giovedì, 15 agosto 2013 11:17)

    Quanta confusione Fabiosky e non lo dico come un professore che passa tra i banchi degli alunni,per carità!Troppi professori svolazzano tra questi lidi.No,lo affermo in base ad esperienze dirette,ritenendo da sempre che questo sia un argomento essenziale,che tutti noi dovremmo approfondire,tanto per capire meglio quello che ci attende.Non si potrà MAI entrare più di tanto nei particolari in poche battute,ma l'essenziale quello si va esposto.Dirò dunque la mia.

    Gli animali hanno un'anima,anche loro sono spirito,perchè oltre all'istinto amano e in misura pensano.Ma agli animali non è permessa l'evoluzione reincarnazionistica,tanto meno un'animale potrà mai diventare un uomo,meno ancora un uomo potrà mai regredire in un corpo animale,al massimo si rimane nel medesimo gradino(piano evolutivo)raggiunto.

    Dove c'è vita c'è anche presenza di strutture psichiche e possiamo renderci conto che anche gli animali hanno un inconscio(il che è provato dal fatto che memorizzano con discernimento e che sognano)ma le anime NON sono uguali perchè l'uomo ha facoltà superiori a quelle di tutti gli altri esseri terrestri,e il GRANDE ARCHITETTO ha scelto tra le varie specie per le reincarnazioni quella(l'uomo)che GIà LO PUò CONOSCERE.Anche e soprattutto per questo lo spirito che,dopo avere animato il corpo di un uomo non potrebbe mai incarnarsi in quello di un animale,e lo spirito NON retrocede MAI.Certe letture spicciole mandano in confusione,spiegano le diramazioni orientali senza conoscere quelle occidentali...

    Gli animali come per gli uomini hanno leggi progressive,dove nei mondi superiori si hanno uomini più evoluti,parimente si troveranno animali più avanzati,in ogni caso gli animali saranno SEMPRE sottoposti all'uomo,l'animale ha l'intelligenza della vita materiale,l'uomo oltre a questa ha anche quella morale.

    Mi rincresce riprendere seppure bonariamente Fabiosky 63,ma non ne posso fare a meno.Tempo fa hai detto che grosso modo la tua presa di coscienza verso il trascendente assomigliava molto alla mia ricerca,non posso ora non chiederti:come mai sei rimasto ancorato all'uomo che si reincarna in un animale?Assurdo,credimi.A parte questo ,amico Fabiosky,non viene meno il mio rispetto nei tuoi confronti per le tante occasioni che mi dai per farmi tornare il buonumore con le tue"battute",soprattutto per la tematica ufologica.

    Detto questo chiudiamo il pc e andiamo a fare stò giretto fuori porta sperando di divagare un pò,almeno per qualche ora

  • #16

    Eone Nero (giovedì, 15 agosto 2013 19:25)

    Meno male che ci sono professori in giro, già l'ignoranza e la mala fede dilagano così immaginiamoci senza, vero pure che il medioevo non è mai terminato. :(

    @Malles dici:

    "Gli animali hanno un'anima,anche loro sono spirito,perchè oltre all'istinto amano e in misura pensano.Ma agli animali non è permessa l'evoluzione reincarnazionistica,tanto meno un'animale potrà mai diventare un uomo,meno ancora un uomo potrà mai regredire in un corpo animale,al massimo si rimane nel medesimo gradino(piano evolutivo)raggiunto."

    A quale dottrina appartiene questa citazione?

  • #17

    lulo (sabato, 17 agosto 2013 22:57)

    Asfissien

  • #18

    FABIOSKY63 (domenica, 18 agosto 2013 00:46)


    @Malles
    è semplice..:)

    se ho delle esperienze che mi confermano che una cosa NON può essere come l'ho pensata -ED INTESA- fino a quel giorno, ritorno sui miei passi...

    "il gatto" che "raccolsi", quando nella precedente vita fu mia zia, prima che io nascessi a questa vita fu ANCHE mia moglie! e questo quando nella mia precedente vita io fui mio zio, suo marito...che NON ebbi modo di conoscere perché dipartì da questo mondo meno di un anno prima (1962) della mia nascita (1963)...

    questa zia -RIMASTA SOLA- venne, da 50 km di distanza dove abitava, a vivere a casa della nostra famiglia e fu per me una VERA seconda mamma...vivemmo un affetto reciproco -oltre a decine di momenti inspiegabili- che, valutato il tutto col senno del poi, mi indicarono l'interpretazione precedentemente descritta, la quale fu confermata da TANTI altri fatti e riscontri negli anni a seguire...

    se posso avere qualche dubbio nell'altro caso, quello di una mia ex insegnante che fu fondamentale per la mia formazione, NON ne ho alcuno in questo caso ove i riscontri, in circa 35 anni di vita comune, sono stati decine...

    forse un giorno -COME PER ME- ci sarà per te un'esperienza che ti farà VEDERE questo "particolare" dell'esistenza dell'anima così come lo intendo io ora...e NON più come lo vedevo prima, cioè come ancora lo vedi tu...

    nel mondo ci sono migliaia di persone che vivono TUTTI I GIORNI queste EVIDENZE...NON credo siano tutti pazzi, ciechi, creduloni, fanfaroni, esaltati, fideisti, mitomani, truffatori, ignoranti, fuffaroli e\o quant'altro...

    anzi! penso che "la vita", ed il concetto "di anima" nella quale essa (la vita) è contenuta, sia abbastanza AMPIO da potermi far credere -QUASI CERTEZZA- che la maggior parte di queste persone -COME ME- siano in buona fede...

    quindi è possibile che tu sia in errore...d'altronde anch'io -COME TANTI- lo ero, anni fa..:)

  • #19

    Malles (domenica, 18 agosto 2013 11:54)

    @ Caro fabiosky

    Non siamo in competizione con chi ne sa di più,l'argomento reicarnazione meriterebbe molte attenzioni da parte di tutti.La verità è solo una e le variazioni che questa subisce è sempre imputabile al resoconto di convinzioni (riflessioni)soggettive.
    Come già detto,non deve essere una contraddizione fine a se stessa e per amor di verità non è il mio caso,le "convinzioni"non mi sono giunte da ragionamenti,ma "apportate" al tempo in cui nemmeno le cercavo.

    Il mezzo involontario(?) fu a quei tempi la tecnica egizia di meditazione con la fiamma della candela che certo conoscerai e che stavo usando per altri termini,alla quale attinse pure Cagliostro per le sue divinazioni in terra d'oltremanica.Ebbi allora come insegnamento la netta consapevolezza che tutto quello che viene assorbito dall'anima dalle varie esperienze terrene non verrà più usato o disperso con esperienze fisiche minori.Quando le varie reincarnazioni permettono l'elevazione ,a salire spediti verso la conoscenza,non interessa più volgersi indietro,ai piani che si sono già sperimentati.

    Spiegare certi insegnamenti spirituali avuti è praticamente impossibile,specialmente con i termini delle parole e non ci provo neanche perchè non si può,letteralmente,bisognerebbe che ognuno avesse soprattutto l'aspirazione di sperimentare stati di coscienza modificati.

    Ho scoperto negli anni con l'aiuto di varie tecniche,facoltà latenti(che tutti abbiamo)dalle quali non siamo nè stranieri nè respinti,basta come dicevo la disponibilità a giungervi,essendo queste reali ma allo stato latente.

    Le manifestazioni e insegnamenti sono appaganti,sempre,insegnano il senso della vita,ma deve sempre essere l'assetato che va verso il pozzo,non viceversa.A questo può essere molto utile anche lo yoga(YUGA)che nella sua sintesi spiega bene il tutto,YU(tempo)dal sancrito e dall'indi e Ga(superare),le vie principali che vi convergono sono 4,una delle quali l'Hatayoga se non sbaglio mi dicesti di praticare. Un saluto

  • #20

    Eone Nero (domenica, 18 agosto 2013 15:49)

    Riguardo la negazione dell'evoluzione reincarnazionistica degli animali vedo che non c'è risposta a questo, quindi devo ritenere che sia inventato di sana pianta dato che non appartiene a nessuna cultura tradizionale, oppure c'è qualche fonte millenaria?

    Riguardo le meditazioni egizie queste è doveroso ricordare che si tratta di trasposizioni recenti sincretizzate e occidentalizzate di antichissime conoscenze orientali, è come se per studiare la figura del Cristo si prendesse nelle mani il Libro di Moron o la Bibbia dei TdG, ma anche vero che le conoscenze tradizionali è meglio che rimangano a disposizione di pochi, dato che farebbero danni nei più.

    Riguardo lo Yoga, la radice Yug significa Unire, Giogo (quello dei buoi) Yuga vuol dire, era, eone.

    Le via principali dello Yoga sono almeno 8 e non mi riferisco con questo agli 8 stadi dettati da Patanjali nello Yoga Sutra, le principali sono le seguenti, Hata Yoga, Raja Yoga, Karma Yoga, Bhakti Yoga, Jnana Yoga, Dhyana Yoga, Mantra Yoga e Tantra Yoga lo Yoga adatto all'epoca oscura quella attuale il Kali Yuga (epoca oscura da non confondere con la dea Kalì). Esistono anche altre vie yogiche secondarie e purtroppo ne esistono parecchie inventate recentemente ad inizio secolo e dalla new-age, si tratta di trasposizioni e sincrestismi che nulla hanno a che vedere con una pratica di crescita spirituale millenaria.




  • #21

    FABIOSKY63 (lunedì, 19 agosto 2013 01:27)


    ..."competizione"...
    nessuna da parte mia Malles, credimi...ho raccontato quest'esperienza..:)

    perché ritenevo importante, come testimone di questo e di altri 100, 1000, e fors'anche più episodi diretti ed indiretti di ogni genere, di DOVERLO fare...se TUTTI stanno zitti e si fanno "i casi loro" -SPESSO NON COMPRENDENDO NEMMENO QUEL CHE HANNO VISSUTO- "la ricerca" -O COME LA VOLETE CHIAMARE- continua a restare "impantanata" dov'è...

    d'altro canto le candele ho smesso di accenderle (e spegnerle ah!ah! per i compleanni:) qualche anno fa, i campanelli ormai suonano (e raramente) solo quelli di casa, gli incensi li odoro unicamente quando vado in chiesa per i matrimoni ed i funerali eh!eh! degli amici che furono e "se devo canalizzare" -MA PERCHE' PROPRIO NECESSITA E'!- lo faccio anche con la luce "spenta"! e\o mentre dormo...tanto ah!ah! "ci vedo" ugualmente..:D

    ho applicato tecniche del Hata Yoga, Dhyana Yoga, Tantra Yoga...praticato il Mantra Yoga per alcuni periodi (quasi due anni) ed il Karma Yoga giornalmente (una decina) in lungo periodo della mia vita, poi un amico maestro mi ha trasmesso alcuni principi del Kriya Yoga che uniti alle "conoscenze" della via del Jnana Yoga e alla percezione e sentire attraverso il Bhakti Yoga mi hanno permesso "di cogliere" alcuni "fiori" -MA NON TUTTI- del Raja Yoga..:)

    http://it.wikipedia.org/wiki/Kriy%C4%81_Yoga

    @Nero
    come già ti dissi per arrivare -IN CONSAPEVOLEZZA- ai "Sutra sullo Yoga di Patanjali" NON si va in libreria a comprarlo...ci sono -SOLO- due strade, la prima è attraverso "un maestro", la seconda è "sei un maestro"...

    il Bardo Thodol -O LIBRO DELLA VITA- è la risposta alla tua domanda...ma anche questa "strada", come ti ho già detto, va percorsa con le apposite "pantofole", generalmente fornite -E NON PER POSTA- da prodighi ed opportuni "singoli -PERSONALI- maestri", per NON "scorticarsi" i piedi..:)

    http://it.wikipedia.org/wiki/Libro_tibetano_dei_morti

    dimenticavo, Malles, dai 14 anni ho praticato il Nada Yoga...ma "ho compreso" che lo stavo facendo solo qualche anno dopo..:)

    salute e prosperità..:)

  • #22

    Malles (lunedì, 19 agosto 2013 12:02)

    @Fabiosky63

    Prendo atto...ci si capisce di più,queste (ed altre) tecniche chi più chi meno sono valide e sarebbero MOLTO utili a chi usa solo sedia e pantofole,aiuterebbero il proprio inconscio a defossilizzarsi,per coloro che iniziati non sono.Ogni tecnica andrebbe assoggettata alle esigenze individuali,previa respirazione indotta.

    Dici pure che hai tratto benefici dalla pratica TANTRA-YOGA,con chi.....?.....magari con Monica Bellucci?.........

  • #23

    FABIOSKY63 (lunedì, 19 agosto 2013 13:15)


    @Malles
    guarda che Nero è un ex Yoghico..:)

    NON so il suo livello di maestria, ma le sue "pantofole" credo siano abbastanza "comode"...le mie erano solo eh!eh! "piccole provocazioni" amichevoli..:)

    se vuoi applicare il Tantra Yoga devi avere una compagna MOLTO "sintonizzata" e con "conoscenze e principi" di similare "esperienza ed attitudine"...altrimenti ti ritrovi come Pippo, lei "morta" e tu dritto!.:D

    la bellezza NON conta, figuriamoci "la simpatia"...della ancor splendida Monica..:)

  • #24

    Eone Nero (lunedì, 19 agosto 2013 21:42)

    Sono ancora indeciso tra il trolling e la mala fede, dato che Avidya (l'ignoranza) sarebbe male ben peggiore.

    Piccolissima dimostrazione si è nominato un sex-simbol come la Bellucci nominando il Tantra Yoga. Questo insieme di filosofie millenarie legata a doppia mandata agli ancestrali culti della Madre ed allo sciamanesimo si perde nella notte notte dei tempi, purtroppo la cialtroneria new-age l'ha legata alla sessualità come antesignana del viagra, altrimenti come si faceva il business?

  • #25

    Malles (lunedì, 19 agosto 2013 23:42)

    EeeeeeH!Già,già,ad una certa età...si sa,è meglio il viagra(se poi funziona)della Bellucci come pertner del Tantra -Yoga.
    Dice il vegliardo:"anch'io alla tua età quando ancora non esistevano le automobili ed ero addetto alla custodia del cavallo di...AGAMENNONE,ero vispo,arzillo e forte come una quercia..."
    già,già,per alcuni il tempo porta saggezza,per altri invece porta solo muffa nelle rotule come negli ormoni,nei neuroni e solo rancorosità infantili,d'altronde si ritorna bambini...

    Auguro però che questi SINTOMI siano il raggiungimento dell'ultimo stadio della KUNDALINI.Si sa infatti che mano mano che la Kundalini sale,le PARTI BASSE del corpo che restano sotto di essa,si RAFFREDDANO fino al completo GELO,rimanendo poi IMMOBILI come morti.

    Forse che la mancanza di TONO MUSCOLARE dipenda da questo?Pùò essere...si farà cilecca...ma chi arriva a questo stadio giunge al massimo della sua realizzazione,entrando in possesso del dominio di facoltà paranormali,perchè entra in simbiosi con le forze intere della natura e con l'Assoluto.

    Alura?Cuntent?Insuma...io però mi accontento della mia tecnica "Samadhi",perchè nel contempo sarei sicuramente in grado anche di praticare il Tantra-Yoga con la Bellucci.

    E alla faccia del bicarbonato di sodio...

  • #26

    Eone Nero (martedì, 20 agosto 2013)

    Come volevasi dimostrare ottimo trolling per sviare un discorso che potrebbe essere proficuo dal punto di vista culturale e non OT rispetto all'argomento discusso in questo artitico, ma forse parlare di antiche filosofie non pregne di fuffa è troppo impegnativo, meglio buttare il tutto in caciara vero Malles?

    Poi ti lamenti quando spalle al muro non hai argomentazioni valide, pensavi forse che mi occupassi solo della corretta informazione Ufologica e dei Crop Circles?

    Per i lettori secondo le antiche tradizioni e quelle recenti non pregne di new-age fuffarola alla Malles, durante l'ascesi di Kundalini le parti bassi non restano algide (fredde), ma il trolling non cambia mai.

    Che tristezza!!!!

  • #27

    Malles (martedì, 20 agosto 2013 14:23)

    Lo scambio di idee,di concetti,più o meno profondi fa parte delle pagine che stiamo calcando,cioè quando i PROFESSORI cercano la competizione con quelli che credono essere degli alunni,e conseguentemente dei"sottoposti",è accettabile,ma quando poi si allargano e cercano di imporsi con delle astrusità,chi fin'ora piegava la cabeza ed era considerato un alunno (che non era),questo alunno la cabeza la debe por fuerza levantar.Mi CONSENTA direbbe colui il quale.

    Mi si consenta quindi di far chiarezza seppure a GRANDI LINEE...su di una materia che è la MIA materia.La disciplina Yoga che deriva dalla parola sancrita Yuj,inteso dal latino iungere=unire e del sostantivo Jugum=giogo=: UNIONE. Yoga ha il senso di UNIRSI con la divinità,raggiungere cioè la divinità liberandosi dal dolore,attraverso l'estasi della contemplazione,in aiuto e al superamento delle rinascite:KARMA o(KARMAN )dal sancrito"azione",inteso come forza trascendente che guida la catena delle reincarnazioni,CATENA chiamata SAMSARA.Spero nel brevissimo di essere stato ugualmente chiaro.

    Lo Yoga non è poi che uno dei SEI(6) sistemi filosofici indiani,che si basa(traendone benefici)dalla distinzione tra spirito e materia.La divinità,quindi NON è ricercata attraverso la via razionale,ma con pratiche ascetiche,principalmente(è il mio caso)con esercizi respiratori e meditazioni sempre più estatiche, ricollegandomi alla filosofia Samkjyae con i suoi tre principi di fondamento:lo spirito(purusha)la materia (pakriti) e il pensiero (citta)anch'esso considerato in parte materiale,ma intermedio fra materia e spirito.

    La materia poi è comunque fondamentale per far prendere coscienza allo spirito dal suo primo stadio di ignoranza (avidya),il quale spirito,elevandosisi libera dal suo isolamento nel "fisico"(kaivalya).

    Chi pratica Yoga(o discipline similari)viene stimolato dalla dilatazione dello spirito che prende coscienza di se,svincolandosi dalla materia e infine pure dal pensiero,risalendo fino all'estasi e quindi all'ASSOLUTO. (se io avessi raggiunto questo non starei qui a perder tempo con un SOTTUTTOIO,ahimè).

    Le tecniche dicevo sono tante,perchè ci sono NUMEROSI Yoga,i più praticati sono:Rajayoga,(Yoga Regale), Hatayoga(Yoga delle formule),Mantrayoga(Yoga dello sforzo),Kundaliniyoga(Yoga della potenza latente).Questi esercizi sono applicati nel tempo attraverso otto (8) stadi PROGRESSIVI. Riporterò anche questi (ormai ci sono...).

    Yama ,come un iniziale controllo del corpo.
    Niyama,come una iniziale controllo del respiro e conseguentemente degli organi interni.
    Asana,come per le regole meditative.
    Pranayama,come controllare gli organi interni tramite la respirazione.
    Pratyhara,rendersi indipendenti dai sensi che ci dominano.
    Dharana,entrare in sintonia con qualunque oggetto che si osservi.
    Dhyana,insegna a CONOSCERE l'oggetto.
    Samadhi,massimo raccoglimento per il distacco della materia.


    Il Rajayoga,si concenta sullo spirito,mentre L'hathayoga,che riassume in se le prime cinque discipline è alla ricerca del dominio completo delle funzioni corporee,cercando di eliminare quello che lega ancora l'anima con l'esteriorità che la circonda.Sono pratiche difficili e luuunghe...come del resto il Mantrayoga,filosofia molto vicina al Tantrismo,che riassume il vero bene oltre la gioia e il dolore,oltre il male e il bene...

    La pratica Yoga più difficile mi risulta il Kundaliniyoga,anchesso d'ispirazione Tantrica,è può essere molto PERICOLOSO per chi non ha una lunga preparazione di base,il centro risiede alla base della colonna,e si eleva di centro in centro fino allo ZENIT della persona (sommità della testa)e si comporta ESATTAMENTE come ho già spiegato nel mio 26 e cioè che mano a mano che kundalini sale,le parti inferiori del corpo si RAFFREDDANO.

    Qui da noi ,neofiti ed allievi si propongono le elementari prime risonanze del Rajayoga,forse perchè ritenuto più semplice,che in ogni caso porta ad un rilassamento psico-fisico.

    Il vero Yogi (Yogin)non va confuso (come qualcuno sembra fare)con il gioco di YU-GI-HO.Comunque TUTTI possono fare Yoga,basta avere la neccessaria disposizione mentale,non ha bisogno di un bachground culturale.Ho finito,(SPERO) spiegando quel pò che so,ma è un argomento difficile che un PROFESSORE avrebbe argomentato (ne sono convinto)di certo meglio...

  • #28

    Cinese (venerdì, 23 agosto 2013 13:55)

    Dopo aver letto i vostri commenti ho avuto un'esperienza di premorte pure io!
    (battuta per sdrammatizzare il vostro incazzo)

  • #29

    giovanni (sabato, 24 agosto 2013 01:32)

    rimanendo ai fatti scientifici non c'e' dubbio che il cervello rimanga ancora vivo per alcuni secondi dopo la morte con un grado di coscienza non quantificabile, ma cio' non spiega come ,in alcuni casi di premorte ,alcune persone hanno avuto delle percezioni extracorporee assistendo a fatti che si sono svolti anche in stanze diverse da quelle un cui si trovava il corpo"clinicamente morto".

  • #30

    Eone Nero (sabato, 24 agosto 2013 10:58)

    Vedo ancora sterili polemiche sul Sapere (Vidya) e su chi detenendolo cerca di combattere l'Ignoranza (Avidya), conscio che questa è il male peggiore che l'umanità conosca dato che è la fonte di ogni sofferenza.

    Come dimenticare le parole di Galileo che non mi stanco di ripetere?

    "Compito della scienza non è aprire una porta all'infinito sapere, ma porre una barriera all'infinita ignoranza."

    Stiamo parlando di una ricerca scientifica che cerca di spiegare cosa succede dopo la morte, non è certo l'unico tentativo, come ricordato diverse volte anche il dottor Rick Strassman eminenza grigia nel campo della ricerca del DMT prodotto dalla Pineale

    La ghiandola pineale continua a produrre DMT per 48 ore dopo la morte, probabile che il segreto sia tutto li, diverse culture parlavano delle 48-72 ore dopo la morte, vedasi anche quella Cristiana con la resurrezione dopo 72 ore, questo spiegherebbe anche le visioni di premorte. purtroppo il lavoro di Strassman non è stato tradotto in italiano contrariamente a quanto annunciato, e purtroppo le notizie che troviamo spesso sono infarcite di speculazioni. Altra nota interessante dagli esperimenti di laboratorio i pazienti cui era stato somministro il DMT raccontavano esperienze uguali identiche a quelle degli addotti da camera letto, incubatrici e tavoli operatori compresi.

    Qua qualche informazione.

    www.scienzaeconoscenza.it/articolo.php?id=22537

    it.wikipedia.org/wiki/Dimetiltriptamina

    http://ascoltiprofondi.wordpress.com/2011/10/19/la-molecola-dello-spirito-dmt-di-rick-strassman/

    http://www.youtube.com/watch?v=NFfIqq9jYdo

    Qua siamo nel campo della ricerca scientifica, ma è utile tornare indietro nei millenni per cercare di capire qualcosa in più sul culto della morte e dell'aldilà per poi ricollegarci alle più recenti disquisizioni yogiche che purtroppo vedo ancora pregne di becera new-age.

    L'uomo da essere pensante e sociologicamente strutturato ha preso coscienza della morte da tempo immemore si parla di decine di migliaia d'anni, di pari passo al culto della morte è andato anche lo sciamanesimo che ha creato le prime religioni ed ha cercato di andare oltre la morte, ritroveremo tale millenaria pratica anche nella Via yogica del Vamachara.

    http://www.tangram.it/itinera/pdf/download/DispensaPedrotti.pdf

    http://www.paleolithicartmagazine.org/pagina108.html

    http://www.samorini.it/

  • #31

    Eone Nero (sabato, 24 agosto 2013 10:59)

    Continua dal precedente

    Nell'antica India nelle Upaniṣad vediche troviamo traccia della dottrina del karma (atto, azione, obbligo), in sintesi si ha la credenza della sopravvivenza dell'anima alla morte e della sua trasmigrazione verso altri corpi animali ed insetti compresi. A seconda del peso delle azioni di un individuo, della sua condotta e della sua necessità di fare esperienza la sua anima dopo la morte trasmigra verso altri corpi sino a quando non riesce ad interrompere il ciclo delle rinascite (Saṃsāra) ed avere la liberazione da tale ciclo.

    Come accennato nella filosofia indiana si originarono 6 vie di interpretazione dei Veda (i libri sacri) chiamate Darsana per bloccare il nascere delle nuove correnti filosofiche, una di di queste Vie è lo Yoga, queste erano Mīmaṃsā, Vedānta, Nyāya, Vaiśeṣika, Yoga e Sāṃkhya.

    Il primo testo di cui troviamo descrizione dello Yoga è lo Yoga Sutra di Patanjali la cui datazione è incerta, alcune fonti lo fanno risalire al III° sec. a.e.v. altre lo postdatano, mentre le tradizioni orali lo portano addirittura ad oltre 10 mila anni. Fu Patanjali a descrivere in 185 aforismi gli 8 stadi dello Yoga che portano all'unione con il tutto (Dio) e alla liberazione.

    http://www.shivananda.it/testi%20nuovo%20sito/Yoga%20-%20Yoga%20Sutra.pdf

    Lo Yoga atto all'unione con Dio (Paramatma) è uno dei mezzi per interrompere il ciclo doloroso del Samsara e fondersi con il tutto, cioè tornare a Dio. Alcuni degli Yoga portano alla morte fisica dell'adepto in modo che questo interrompa il ciclo, altre filosofie yogiche non credono al ciclo karmico e cercano di allungare la vita dell'adepto, moltissime tipologie yogiche sono state inventate di sana pianta recentemente e veicolate in occidente ed amplificate dalla new-age, una di queste è proprio il recente Kundalini Yoga che risale al 1935.

    Secondo la filosofia Induista anche il tempo è ciclico, si parte da un Mahayuga che ha una durata di 4.320.000 anni umani diviso in 4 ere chiamate Yuga, queste sono il Satya Yuga o Krita Yuga, paragonabile all'ellenica età dell'oro, il Treta Yuga, corrispondente all'età dell'argento; il Dvapara Yuga o l'età del bronzo ed il già nominato Kali Yuga, l'attuale età del ferro.

    Le tradizioni induiste dicono che nell'attuale era oscura e decadente le 6 Darsana e le vie yogiche sono inutili solo una può funzionare la Via Tantrica e per l'esattezza la Vamacara o Vamamarga (Via della Mano Sinistra), questa prende tale nome dal fatto che durante i riti la donna che rappresenta la potenza creatrice e distruttrice sedie alla sinistra del Vamacharyn (adepto). Esiste anche una Via della Mano Destra chiamata Dakṣiṇacara che al contrario della prima basata sulla pratica e sulla necessità di avere una compagna per i riti è basata su dei processi interiori presi da altre vie yogiche.

    La Vamacara che può essere ricondotta agli antichissimi culti sciamanici è una Via molto pericolosa e non idonea per tutti, infatti solo le persone differenziate possono applicarla senza i rischi di morte, sofferenza e pazzia, quest'ultima è il pericolo maggiore di tale Via ascetica che nulla a che vedere con quanto propinato in occidente a proposito di pseudo yoga sessuali che sono molto in voga causa la new-age ed il relativo business. Questa Via si basa su una divinizzazione dell'adepto e su una sistematica disintegrazione delle catene egoiche che legano l'uomo al mondo materiale tramite delle tecniche catartiche compreso l'uso delle millenarie sostanze psicoattive, il tutto atto a spezzare etica, morale, stereotipi e condizionamenti. Le scritture dicono che percorrere tale Via equivale a camminare scalzi su una lama di rasoio e che è assolutamente da non seguire se non si ha un determinato grado di coscienza e maturità, non mi risultano scuole o maestri occidentali, anche se bisogna ricordare questa Via è stata occidentalizzata in maniera sincretica con sconvolgimenti che la hanno completamente snaturata da Alesteir Crowley e prende il nome di LHP, dall'inglese Left Hand Path.

  • #32

    Cinese (sabato, 24 agosto 2013 13:45)

    Ma l'avete vista la foto della tizia nuda che allatta la figlia mentre fa yoga?

  • #33

    Malles (sabato, 24 agosto 2013 14:03)

    .....AH!AH!AH! che faticaccia...puerile...e alùra?(chiedo scusa per il...troppo)

    Però...però...non ce la fa,non può farcela,si...si...ce la fa...ce la fa...
    Non sono troppi però 4/5 giorni scrutando febbrilmente vki il vikingo per un copia e incolla stantio?MAH!!!Tutto stò tempo per mettere carne su un fuoco ormai spento?BAH!! Lascia perdere suvvia,l'informatore vikingo,senza il quale sei perduto,NIENTE new-age,nient'altro che ideali scopiazzati da altre discipline ,alla ricerca di alternative per un mondo nuovo con insegnamenti e pratiche illusorie.

    Non riportare niente se non hai anche componenti che escono dalla TUA pratica ed esperienza personale.Lascia perdere pure Aleister Crowley,il quale era arrivato a dire che i suoi escrementi erano sacri,che era addirittura giunto a considerarsi l'anticristo(la bestia 666),di essere l'incarnazione del negromante Edward kelley,meritandosi per questo l'appellativo di the world's wichedest man,e che il suo libro The book of the law è un obrobrio di pazzia latente.

    Accantona tutto questo( è un fraterno consiglio).Niente,niente,niente di tutto questo,ma pratica,pratica, pratica e ...PRATICA.
    Basta mezza ora al giorno,in qualsiasi ora del giorno,(meglio al mattino a digiuno,quando il corpo non si è ancora avvelenato fuori casa e rimpinzato di schifezze dentro).TUTTO il resto,questo si ch'è FUFFA,veramente.
    Coraggio,si possono UGUALMENTE avere GRANDI soddisfazioni senza diventare matti quotidianamente nel cercare di abbassare gli altri per sentirsi(e far credere di esserlo)più frandi.

    Fa lo stesso se non sei in grado di percepirlo,(mi servirebbe una foto)ma ti giunga ugualmente un abbraccio fraterno

    P.S Qualche volta guarda la tua immagine allo specchio,e se la vedi seriosa e cupa,permetti che un sorriso piano piano la illumini tutta,ciao

  • #34

    Eone Nero (sabato, 24 agosto 2013 14:11)

    @Cinese si tratta di Amy che allattava la figlioletta Naia, a quanto affermato la foto non è stata preparata, la bambina si avvicinò mentre la madre era nell'asana (posizione) chiamata Sirsasana (posizione testa in giù)

    http://www.nostrofiglio.it/famiglia/costume/la_mamma_yoga_due_anni_dopo.html

    Questo il blog di Amy

    http://daughterofthesun77.blogspot.it/


  • #35

    Eone Nero (sabato, 24 agosto 2013 14:34)

    @Malles Carissimo detrattore nonchè troll non amo i copia ed incolla come ben si sa in rete come già detto inutile che butti tutto in caciara quando sei spalle al muro, inutile che cerchi di arrampicarti sugli specchi che ci fai solo figure barbine come nei cerchi nel grano e nel resto, se sei abituato alle cialtronaggini trovi da questa parte una persona estremamente preparata in diversi campi (dove non so taccio ed imparo con la massima umiltà), quindi evita di dire corbellerie e falsità tu che parli di correttezza intellettuale che ti sono aliene come ti è aliena la correttezza nel dialogo.

    Riporto quello che mi pare forte di una conoscenza ultra decennale in materia sia ufologica che nelle filosofie orientali, e non solo teoriche da tastiera o da topo di biblioteca.

    Sono ben distante da millantatori cialtroni e subdoli personaggi che fanno cattiva informazione sul web e nel reale approfittando dell'ignoranza di parecchi in certi campi, se ti senti toccato non sono problematiche mie dato che sfido chiunque a trovare scopiazzature soprattutto da un sistema come Wiki dove ogni cialtrone può scriverci sopra, te lo dico da ex moderatore che stanco come tanti di correggere bugie e complotti ha abbandonato.

    Riguardo la pratica se anzichè sparare a zero giusto per cercare di scalfire l'inscalfibile ti fossi messo a leggermi, avresti scoperto che arrivo dal mondo della metafonia e della medianità per essere passato poi anche in quello della new-age e della bestialità del Reiki, siamo stati colleghi lo sai? Anche se conscio dell'errore di gioventù mi sono evoluto abiurando un Reiki Master per non parlare del resto dell'affascinante occidentalizzatione dell'intrasportabile sapere millenario, ecco perchè oltre a sorridere su quanto Maya ed Avidya facciano danni, mi permetto di fare corretta informazione affinchè tanti non cadano nelle illusorie maglie della cattiva informazione

    Te lo do io un fraterno consiglio evita di essere immaturo e di arrampicarti sugli specchi grondante di mala fede quando parli con chi della serietà e della correttezza ha fatto bandiera sia nella vita reale che in quella virtuale e circa 10 mila messaggi con questo nick sono li a testimonianza imperitura, affinchè altri non cadano e non diventino utili pecore per tanti pastori senza scrupoli.

    cambia registro ed impara a dialogare serenamente forse riesci anche a purificarti Sushumna ;)

  • #36

    Malles (sabato, 24 agosto 2013 15:25)

    Ora,caro amico,quando si scherza si scherza ,quando si ...cucina...olio Sasso.

    Il tuo vocabolario carissimo,non si discosta poi molto ed ogni tuo intervento ,è una noiosa tiritera del tipo :"troll,subdolo,detrattore,corbellerie,caciara,spalle al muro(questa poi dovrebbe risultarti una tecnica Tibetana)complottista,cambia registro,impara da me,cialtrone,figure barbine,cialtronaggine,ecc.ecc.ecc. Ripetile ancora che fai contenti tutti...

    Nel contempo parli di te(si vede che sei passato dal New-age) come di uno che :"imparo con la massima umiltà,riporto forte di una conoscenza ultradecennale(permettimi di dirti,e non godo di questo,che non hai ancora imparato nulla...purtroppo),persona estremamente preparata (dovrai cambiarti il vestito perchè dovresti sapere che chi si loda s'imbroda)correttezza intellettuale,ben distante dai millantatori,autore di 10000 messaggi virtuali(avresti stancato anche con molti zero in meno),ex moderatore(ahi!ahi!qui mi sa tanto che tocchiamo il fondo),evoluto,sono la testimonianza imperitura(eddaje,disse così anche vunciùn-li),ecc.ecc.ecc.

    Io avevo abbracciato virtualmente la persona,non colui al quale Eone-one-one ha ormai preso la mano(speriamo solo quella).Dispiace ricordartelo,ma tu NON sei(ed io lo so)quello che vuol far credere di essere ,arrivato coè ad uno stadio da persona calma e non esagitata.
    Ma amico mio rileggiti. Avevi capito male il mio non era un abbraccio per romperti le ossa .
    Vabbè te lo rifaccio...

  • #37

    Eone Nero (sabato, 24 agosto 2013 15:58)

    Il mio vocabolario si adatta ale persone, con chi mi rispetta ed è corretto utilizzo correttezza e massima disponibilità, con chi cambia le carte in tavola e cerca di prendere gratuitamente per i fondelli allora mi comporto da debunker.

    Riguardo la new-age almeno ho il buon senso di esserne uscito fuori a testa alta mentre altri nonostante siamo nel XXI° secolo continuano a sguazzarci ed a spacciare per vere cialtronate che non stanno ne in cielo ne in terra compreso il fatto che l'uomo non è mai andato sulla luna.

    Chiedo onestà intellettuale e non detrazioni da forum sui pokemon, e sentirmi dire da uno che dice che l'uomo non è andato sulla luna o inneggia al becero e moderno Reiki che non ho capito nulla la dice lunga sul livello del mio interlocutore, che si lagna dei miei messaggi che sono atti a fare corretta informazione e stanare fuffaroli e millantatori, ho ben poco da millantare caro mio, che ogni volta butti in caciaria cercando di denigrare, ti da fastidio sentirlo? non sono problematiche mie dato che come tutti possono leggere corrisponde alla realtà. Ho parlato dell'evoluzione del culto dei morti legato alle tecniche millenarie dello yoga, ho parlato degli studi accademici di Strassman e cosa ricevo tentativi sterili e npuerili di denigrazione accusandomi di copiare ed incollare da wikipedia, cosa è questa se non mala fede e mancanza di rispetto nei confronti del tuo interlocutore, se tu avessi vent'anni ti capirei, non di certo dato che hai qualche inverno in più e devi dare esempio di correttezza e maturità ai giovani che ci leggono.

    vedo che hai anche doti paranormali per sapere cosa sono o cosa non sono, una cosa è certa non ho mai millantato ne illuminazioni, ne Siddhi e ne Shamadi, ma posso dire che ho dato e darò un contributo alla corretta informazione evidenziando fuffa e male fedi ovunque le trovi, in modo che chi legge possa verificare e se possibile evitare di cadere nelle mani dei fuffaroli che si spacciano per ufologi, per guru e per neo-messia.

    Una cosa la ho non serbo rancori, sono abbastanza staccato quando scrivo, ma questo non mi impedisce di mettere i puntini sulle I.

    Speranzoso di avere un confronto maturo confacente a Uomini adulti attendo un cambiamento di atteggiamento e documentazioni su quanto richiedo, dato che di sofismi e giri di parole non occupo.

    Attendo ancora la fonte della dottrina che dice che le anime degli animali non si evolvono.

    Senza rancori

  • #38

    FABIOSKY63 (sabato, 24 agosto 2013 16:10)


    ...momenti...

    @Cinese e Eone
    proprio bella la foto con la piccola che vive IL SUO "pezzo di mondo...all'incontrario"..:)

    @Malles e Eone
    mia figlia giocava con le carte di Yu-Gi-Ho quasi 10 anni fa..:)

    http://www.grandidizionari.it/Dizionario_Italiano/parola/y/yogin.aspx?query=yogin

    NON di certo con l'aggettivo "yoghico", o se preferite yogico, la cui radice è yoghin (antica)...o yogin, entrambe da yoj (Yoga), prima radice sanscrita..:)

    @Malles
    te la do io "la poesia"! ah!ah!..e prima che termini di leggere.:D

    @...
    lo specchio di Eone è LO STESSO di Malles...basta provare "a guardare", GIRANDOLO...

    http://yogadellaconoscenza.beepworld.it/

    ed essi possono "volare", "vedersi", "specchiarsi", SOLO sulle "ali della farfalla" nata dal baco -E CHE VIVE PER "UN SOLO GIORNO"- della "testa" di cui XXX eh!eh! "favoleggia" di là (Area 51), "privo di bollino assicurativo sul cruscotto", con "i babbei"...o "babbani"..:)

    http://it.wikipedia.org/wiki/Glossario_di_Harry_Potter

    http://it.wikipedia.org/wiki/Bombyx_mori

    e sul quale filo (del "baco") può "brillare" SOLO la luce dell'interiorità specchiata -IN UN DRAMMATICO QUANTO PERICOLOSO EQUILIBRIO- dalla consapevolezza del NON "essere"...tanto QUANTO "dell'aver vissuto"...

    meditate bimbi, meditate...e in TUTTI "i sensi", per chi può e vuole!.:)

  • #39

    Cinese (sabato, 24 agosto 2013 18:03)

    Non ce la faccio a farvi cambiare discorso? Sullo yoga si litiga, parlate di politica così siam tutti d'accordo!

  • #40

    Malles (sabato, 24 agosto 2013 18:05)

    EeeeeH!LA!LA!riprendi fiato

    Possibile che un lungimirante par tuo,stracolmo di onestà intellettuale,che ha avuto l'accortezza di uscire dalla new age (non è per caso che sia la new age ad essere uscita da te?...Spero ti sia piaciuta...)che IO qui,che IO la,che IO su,che IO giù,abbia l'insita(molto insita...)bontà di SCENDERE al dialogo con un becero fuffologo perditempo?MENO MALE che tu non porti rancore,altrimenti...Comunque meriti sicuramente di più...

    Tu(tutti e due ne siamo consapevoli)non chiedi in verità confronti,chiedi colloqui,speranzoso,con questi,come hai sempre fatto,di uscirne esaltato nel tuo ego,il quale come una spugna si nutre di questo. Ai più questo può sembrare offensivo,ma NON è mia intenzione e tu sai bene di cosa parlo.Non mi compiaccio dirtelo,anzi,me ne dolgo perchè tutto questo è infantile.

    Fai un pò di bici,vai dove ci sono piante,vieni per esempio a Cervinia(ti invito volentieri perchè oggi torno a casa io...)qui però il tempo si stà mettendo al brutto. Il TUTTo amico mio NON è caciara,ma è VITA.In ogni giornata che viviamo c'è tempo per ogni cosa,seria o meno,l'importante è VIVERLA quella cosa,sta a noi...

    Ah! Un'ultima cosa,per la tua richiesta sul Karma inerente agli animali,BEN volentieri,comincia con lo sgonfiare il tuo ego (che ti stà rovinando)stando nel contempo attento agli spigoli appuntiti ...altrimenti ...scoppi,dopodichè usa una tecnica rilassante(qualche mese potrebbe anche essere sufficiente)che ti impedisca di sbavare saperi profondi (che non hai)su chi credi che ne sappia meno,al che con la relativa calma scevra di presunzione,,andremo ad affrontare i temi che sono alla base della stessa esistenza(possibilmente senza scomodare la teosofia).

    @Fabiosky
    "..lo specchio di Eone è lo stesso di Malles",...non credo,il mio specchio non riflette solo la mia immagine...

  • #41

    Eone Nero (sabato, 24 agosto 2013 20:42)

    @Cinese non sto litigando sullo Yoga, quello è lo Yoga e non è mai cambiato se non per le recenti cialtronate recenti che pur di fare business lo hanno venduto come panacea agli occidentali, le 6 vie menzionate antecedentemente servivano proprio ad evitare queste derive. La politica la evito come la peste nera avendo coscienza che i politici fanno l'esatto contrario del volere dei cittadini, e cambiano le carte in tavola buttando tutto in caciare eludendo le domande diretto esattamente come capita qua, ma il discorso è molto più complesso ed implica serietà, rispetto ed onestà intellettuale che ripeto sono aliene in certi interlocutori.

    Malles siamo arrivati anche al vampirismo astrale XD per sviare i discorsi e cercare di intorpidire le acque, il tutto a danno dei lettori e di quanti vogliono contribuire ad un argomento interessante che ha segnato la storia dell'uomo come la sopravvivenza dell'anima dopo la morte, come dimostrato tutto surreale caciara va a finire, comprese bugie e denigrazioni senza fondamenta. Poi ci si lamenta se si viene etichettati da troll dati evidenti a tutti alla mano.

    Per dovere di cronaca ho ben poco da fare la spugna, generalmente ho sempre attinto dai testi sacri e per gli approfondimenti dagli orientalisti, roba aliena alla dannosa e deleteria new-age che per quanto affascinante nei giovani è aberrazione delle Tradizioni millenarie.

    Per le tecniche rilassanti non necessito di consigli come non ne dispenso avendo da parecchio smesso, ognuno percorra la propria Via dato che la Via è la Meta stessa, se poi questa è infarcita di fuffa e viene esposta pubblicamente allora è doveroso fare corretta informazione e ripetere i concetti anche se la lingua batte dove il dente duole, Sun-Tzu insegna (vedasi insegnamento alle cortigiane dell'imperatore).

    Per i miei saperi quelli ci sono e non li levi ne te e nessun altro come io non li levo a chi li ha, ma dove non li vedo e conosco faccio corretta informazione.

    Come previsto non ho risposta riguardo la dottrina che dice che gli spiriti animali non si possono evolvere.

    Malles attendo fiducioso risposta su questa dottrina, senza sterili e fallaci considerazioni sulla mia persona dato che non ci stai facendo bella figura.