Ecco l'asteroide 2003 DZ15, occhi verso il cielo la notte del 29 luglio

L'asteroide 2003 DZ15 torna a farci visita. A 10 anni dal suo ultimo passaggio, l'oggetto cosmico di 160 metri di diametro, si renderà visibile ai nostri occhi nella notte fra lunedì 29 e martedì 30 luglio. Nessun pericolo di collisione, la distanza dal nostro pianeta sarà di tutto rispetto. Si tratterà di una bella occasione per gli appassionati astrofili. Lo spettacolo sarà visibile dall'Italia, ma non a occhio nudo, occorrerà un telescopio di medie dimensioni. L'asteroide raggiungerà la distanza minima dalla Terra, 3,5 milioni di chilometri intorno alle 2,30 del mattino del 30 luglio.

Le condizioni ideali per osservarlo ci saranno intorno alla mezzanotte del 30 luglio, poco prima del passaggio ravvicinato. Scoperto dieci anni fa, l'asteroide 2003 DZ15, è stato individuato dal programma di sorveglianza Pan-Starrs (Panoramic Survey Telescope & Rapid Response System) gestito dall'università delle Hawaii.

 

Intanto si avvicina il momento in cui sarà visibile la cometa ISON, chiamata anche C/2012 S1  scoperta il 21 settembre 2012. La cometa potrebbe riservare a cavallo tra fine 2013 e inizio 2014 uno spettacolo di rara bellezza, paragonabile all'evento che nel 1680 permise alla grande cometa C/1680 V1 (Kirch)di illuinare i cieli notturni di tutto il mondo, rendendosi visibile anche in pieno giorno.

Scrivi commento

Commenti: 0