La vita sulla Terra possibile già 3 milioni di anni fa ?

La Terra avrebbe potuto ospitare la vita già tre miliardi di anni fa. Il dato emerge da una ricerca durata due anni e pubblicata sulla rivista 'Astrobiology. L'Università del Colorado servendosi di innovative tecniche di ricostruzione, hanno potuto stabilire che la temperatura terrestre sarebbe stata quella ideale per favorire la nascita dei primi organismi viventi già tre miliardi di anni fa spostando molto avanti l'ipotetica scintilla che poteva dare il via a quello che siamo oggi. Tutto questo sarebbe potuto avvenire a dispetto di un'attività solare molto modesta, circa il 20% inferiore ripresto a quella attuale, ridotta anche dalla grande quantità di CO2 presente nella giovane atmosfera terrestre dell'epoca. A seguire i dettagli.

Lo studio si propone di risolvere il 'paradosso del Sole giovane su cui diversi ricercatori si sono cimentati negli ultimi decenni facendo ricorso a diverse teorie sull'origine della vita, dalla nascita vicino alle "sorgenti calde" sottomarine all'arrivo 'a bordo' di un asteroide. 

 

ll paradosso del Sole giovane debole descrive un'apparente contraddizione fra le osservazioni dell'acqua allo stato liquido nella storia della Terra primordiale e le aspettative su base scientifica che l'energia solare emessa all'inizio della sua storia sia stata pari al 70% di quella emessa nell'attuale epoca.


La simulazione tridimensionale dell'atmosfera terrestre di tre milioni di anni fa è stata elaborata dai ricercatori dell'università del Colorado grazie al supercomputer Janus dell'ateneo. Grazie alla sua elevatissima capacità di calcolo è stato possibile ricostruire le condizioni presenti sulla superficie terrestre al momento della formazione dei primi organismi monocellulari. "Per rendere sostenibile la presenza di acqua e la formazione degli organismi  - scrivono gli autori della ricerca - è sufficiente ipotizzare un'atmosfera con 20mila ppm (parti per milione) di CO2 e 1000 di metano, un'ipotesi plausibile visto che non c'erano piante in grado di catturare questo gas".

Scrivi commento

Commenti: 0