Parla "l'indemoniato" dopo la preghiera di liberazione del Papa: sto ancora male

E' stato davvero un esorcismo? A mettere la parola fine sul caso mediatico, scoppiato dopo che Papa Francesco ha imposto le mani e recitato la santa preghiera di liberazione in Piazza San Pietro, è stato Angelo V, intervistato dal quotidiano spagnolo El MundoAngelo, messicano di Michoacan, ha 43 anni e due figli. Una famiglia come tante altre se non fosse che, ogni tanto, l'uomo cade in preda dei demoni che albergano in lui. L'incontro con il Pontefice era la sua ultima speranza per una vita normale. E' lui stesso a raccontare la sua storia e come sono andate le cose.

Tutto comincia quando quattro spiriti maligni si sono impossessati del suo corpo all'età di 14 anni e lì sono rimasti. Dopo aver chiesto aiuto a 12 preti esorcisti, la speranza si è concentrata su padre Gabriele Amorth, che ha fallito nonstanta abbia tentato a più riprese di liberarlo dagli spiriti maligni. Secondo il prelato Angelo soffriva di un caso di possessione diabolica insanabile. Poi l'ultimo l'incontro, quello con il Santo Padre andato in video e che lo ha reso celebre, quelle mani sulla nuca, le parole quasi sibillate mentre l'uomo si abbandonava inerme sulla sua sedia a rotelle. 

A sentire il "posseduto" mentre racconta la sua storia a El Mundo tutto sembra evolvere positivamente. Angelo è tornato a camminare sulle sue gambe, sta bene e racconta come quella terribile possessione sia iniziata: "È stato nel 1999 ero su un autobus, di ritorno da Città del Messico. Ho sentito come una forza entrare nell’autobus. Non la vedevo, ma la percepivo. Si è avvicinata e si è fermata di fronte a me. A un tratto ho sentito come una pugnalata al petto, mi sentivo come se mi dovesse aprire le costole".

 

Inizialmente Angelo credeva si trattasse di un attacco cardiaco ma la verità era ben diversa. Pian piano la sua salute è iniziata a peggiorare: cadeva improvvisamente in stato di trance e sentiva la pelle come bugata da mille aghi: "Mi dicevano che parlavo in altre lingue. Nessun medico riusciva a spiegarmi cosa mi succedeva. Ho fatto test, radiografie, analisi… Ma nessuno è mai riuscito a darmi una spiegazione".

 

Dopo che la presunta liberazione è stata ripresa dalla tv sono cominciate le polemiche. La televisione dei vescovi Sat 2000, aveva parlato di esorcismo, costringento il Vaticano a una precisazione, dichiarando che si trattava semplicemente di una preghiera. A raccontare l'altra versione è stato inizialmente Padre Juan Rivas, sacerdote messicano che ha accompagnato Angelo in piazza San Pietro: "Il Papa ha salutato Angelo, lui gli ha baciato l’anello e in quel momento è caduto in trance. Gli ho detto che questa persona aveva bisogno della sua benedizione, che aveva subito più di dieci esorcismi. Allora lui gli ha posto le mani sulla testa e a quel punto abbiamo sentito un rumore terribile, come il ruggito di un leone. Tutti quelli che si trovavano lì lo hanno udito perfettamente. Anche il Papa lo aveva sentito, così come gli uomini della sua scorta e una ragazza che era poco distante da noi. Angelo ha annuito lentamente, dicendo che la preghiera del Papa era stata molto buona". Liberato o esorcizzato l'uomo dice di stare meglio. Effetto placebo o intervento divino?

Commenti: 44 (Discussione conclusa)
  • #1

    Scettico (mercoledì, 29 maggio 2013 06:51)

    L'uomo sta meglio? è la prova che è davvero fuori di testa...poi padre Amorth...un uomo disturbato che vede il demonio anche nei pokemon e in harry potter.

  • #2

    Giovanni XXIII (mercoledì, 29 maggio 2013 07:21)

    Adesso cammina? quindi è un miracolo?

  • #3

    Franz (mercoledì, 29 maggio 2013 07:31)

    L'attribuzione ai demoni è la conseguenza dell'ignoranza in fatto di medicina, non siamo diversi dagli indio animisti.

  • #4

    Malles (mercoledì, 29 maggio 2013 09:34)

    L'importanza di sentirsi grandi,dichiarandosi Scettici,scrivere una riga di niente e passare sopra tutto quello che non piace o risulta contrario alla propria ristretta logica.Si potrebbe chiudere qui adeguandosi a questo niente,ma io dopo tanti anni di studi,(ho seguito personalmente diversi casi)dovrei uniformarmi a questi signori che nulla spiegano e nulla dicono?No di certo.

    Che ne sappiamo noi(soprattutto voi) di possessione diabolica,delle forze positive e negative che ci circondano?Di queste potenze nelle quali sembriamo immersi e così indifesi?Vogliamo chiederci PERCHé la"malattia" di questo signore messicano coincide in maniera così assoluta con i fenomeni "infestatori"?Avete così paura che il solo parlare seriamente di certe cose possiate passare per pazzi?Suvvia.

    I vostri(brevi)ragionamenti,non aproffondiscono un bel niente,certi casi di presunta possessione vengono certamente circoscritti in simulacri di paure adolescenziali,insicurezze,difficoltà di rapporti col prossimo,terrore di sentirsi un numero nella moltitudine ecc.Ma tutte queste fobie NON HANNO MAI SPIEGATO TUTTO.Il lavorio della fantasia può sbilanciare un equilibrio mentale e la conseguente paura va al di là della ragione,diventando angoscia patologica,ma RIPETO,non tutto si riduce a questo,c'è dell'altro,molto altro.

    Certi casi,i più complessi,andrebbero seguiti da più vicino,l'evolversi di questi casi,potrebbero aprire nuovi orizzonti allo studioso parapsicologico.Bello (e utile)sarebbe lavorare in èquipe con medici,fisici,teologi,ed aiutarsi ad interpretare analoghi terribili casi,senza ridicolizzare tutto e tutti dichiarandosi SCETTICO

  • #5

    Franz (mercoledì, 29 maggio 2013 10:21)

    Lei Malles dopo anni di studio non ci ha spiegato nulla.

  • #6

    sutter kaine (mercoledì, 29 maggio 2013 10:36)

    Inizio articolo:
    Parla "l'indemoniato" dopo la preghiera di liberazione del Papa: sto ancora male
    Fine articolo:
    Liberato o esorcizzato l'uomo dice di stare meglio.
    AHAHHhahaahhah...ma come li scrivete gli articoli coi piedi?...

  • #7

    giovanni79 (mercoledì, 29 maggio 2013 11:35)

    @ sutter Kaine

    perchè all'inizio dell'articolo era ancora indemoniato, dopo averlo
    scritto e letto (da noi) si è liberato...
    liberato??? forse in bagno
    brutta cosa la stitichezza

  • #8

    Malles (mercoledì, 29 maggio 2013 11:52)

    ....."Spiegato nulla"...

    Certo che spiegare qualcosa a chi dimostra da subito certe lacune di fondo della cultura attuale,non è facile.RIPETO CHE SONO D'ACCORDO che non ci si debba lasciare facilmente deviare da temi difficili(troppo spesso demonizzati per pura ignoranza settoriale)come quelli occulti,la cui carica suggestiva,risultaforte,sì,ma relativa.

    Sono anche d'accordo che uno studio psicologico del profondo andrebbe a diminuire di moltissimo quei casi detti irrazionali. Uno studio giusto e incanalato(organizzato)in quei problemi esistenziali che sono i problemi di tutti,ognuno secondo la sua particolarissima tendenza all'esperienza del mondo e secondo le sue intrinseche capacità di affrontarle,non risolverebbe tutto l'ambaradam che viene ANCHE dall'esterno all'uomo,ma certamente aiuterebbe.

    Non basta essere SCETTICI e con questo significare d'aver capito TUTTE le sfaccettature umane,chi ai giorni nostri può dire d'avere capito(a parte SCETTICO)bene il significato della venuta di un Platone,di un Budda o di un Cristo?Tutte le nostre certezze,vengono spesso tradite,mutilate,alterate e a volte VOLUTAMENTE interpretate alla rovescia,(ogni riferimento al mio amico Johnny è casuale)questo dovreste saperlo,è sempre avvenuto e sempre avverrà.

    Questa è la situazione attuale,(e in proiezione futura?...)c'è bisogno di risolvere i problemi esistenziali,anche ristrutturando i vecchi valori di una società distruttiva.Il NON ragionamento di Scettico porta solo disinformazione,qui tocchiamo piaghe dolentissime della nostra misera umanità.Sono ARCICONVINTO che QUALUNQUE tipo di "conoscenza"è educativa,quando però la si inquadra in una visione intimamente coerente e equilibrata

  • #9

    Franz (mercoledì, 29 maggio 2013 12:32)

    Malles secondo lei che significa la venuta di un Platone,di un Budda o di un Cristo.

  • #10

    FABIOSKY63 (mercoledì, 29 maggio 2013 13:33)


    ...metodologie...

    a volte anche solo una preghiera..:)

    detta con la forza e la consapevolezza "dell'essere" può fare la differenza...

    più di quella che farebbero -MA NON SEMPRE- scienze, "scientologie" e scientismi, anche di "religendo" costituzione, da chiunque applicati ieri come oggi...

    si, ci vorrebbe "un Santo" -VERO- ogni tanto, ogni generazione o due, nella storia del mondo...così, giusto per dare "una scossa", una spinta, un input...

    forse anche NON solo per dividere -PRIMA- come anche per unire poi...e a guardare "par bien!" eh!eh! che ce ne siano stati molti...

    salute e prosperità..:)

  • #11

    Malles (mercoledì, 29 maggio 2013 15:06)

    ...."e a guardare"par bien!"eh!eh"che ce ne siano stati molti"....

    Concordo,ma il contributo,a ben vedere ha dato una risultanza parziale(ogni riferimento a SCETTICO e company NON è casuale).Ci vorrebbero santi "personali",il che,ovviamente non sarà mai possibile.

    Caro compositore Franz,come al solito hai detto la tua dilungandoti per alcune pagine,(mezza riga)e solo alla fine della tua immensa fatica letteraria mi hai fatto una domanda,alla quale non mi sottraggo,accontentati di quello che passa il mio...convento.

    Posto il quesito,essendo fondamentalmente di(NON tradizione)orientamento Cristico.Questo approccio teologico,consiste nella reale presenza della divinità in un essere vivente e nella fusione intima delle due nature,la divina e la terrena.Se la figura del Cristo ti infastidisce,posso ricordare l'apparizione in terra di Vishnù sotto le spoglie umane di Krishna.In Sancrito questo avvento viene ricordato con la parola avatarà che significa "discesa-o aiuto nel discendere".lo scopo di queste "discese"va riproposto come insegnamenti per trascendenze immateriali future da parte del creatore o architetto dell'universo che dir si voglia.

    Platone(se non lo sai)era uno dei massimi filosofi dell'antichità,il suo pensiero per l'argomento che stiamo trattando,era che il legame che unisce il mondo materiale con il mondo ideale consiste nel fatto che il primo è un'imitazione del secondo,e che il valore intermedio tra i due mondi è l'anima.

    Il Budda ha principi e finalità diverse pur con una matrice iniziale parallela a questi due.Sempre grande maestro è.Se ne potrebbe parlare a LUNGHISSIMO...Come anche di Plotino e c.Ma non voglio portarti via tempo,so che quando cominci nereggi pagine su pagine...Eh! Quando si dice il sapere...

  • #12

    Contact (mercoledì, 29 maggio 2013 15:24)

    Dio esiste, il diavolo no!

  • #13

    Giotto (mercoledì, 29 maggio 2013 17:07)

    sutter kaine torna a leggere segni dal cielo e non rompere le scatole.
    L'uomo sta ancora male nel senso che non nonostante dichiari di essere stato liberato non ha ancora superato il trauma. Se leggi è spiegato il suo lungo travaglio interiore.

  • #14

    Diogene (mercoledì, 29 maggio 2013 17:57)

    Bella vergogna questa liberazione secondo me era tutto stabilito, il Papa aveva bisogno di esposizione mediatica, il giovane è una cavia, come per i miracoli pilotati di Lourdes. E gli allochi ci cascano...qui ce ne sono tanti leggendo un pò :))

  • #15

    Franz (mercoledì, 29 maggio 2013 18:27)

    Intanto Buddha non era uno solo ma erano sette.
    Platone era allievo di Socrate e non era la personificazione di nessun dio e Plotino era erede di Platone.
    Purtroppo non sono abituato a scrivere tanto per dire nulla.

  • #16

    giovanni (mercoledì, 29 maggio 2013 18:30)

    ma non sapete che chiamarlo SANTO PADRE e' una bestemmia?..c'e ' un verso della bibbia che dice:(matteo 23:9-10) E non chiamate nessuno "padre" sulla terra, perché uno solo è il Padre vostro, quello del cielo.

    E non fatevi chiamare "maestri", perché uno solo è il vostro Maestro, il Cristo.

  • #17

    Sutter Kaine (mercoledì, 29 maggio 2013)

    OK Giotto!:D...preciso e chiaro! Era solo per dire che secondo me cosi' l'articolo puo' ingannare...tutto qua.

  • #18

    Malles (mercoledì, 29 maggio 2013 18:36)

    ..."Purtroppo non sono abituato a scrivere tanto per dire nulla"...

    EffettivamenDe...scrivi poco e non dici niente...

  • #19

    Franz (mercoledì, 29 maggio 2013 19:27)

    Non dico niente di ciò che lei vorrebbe sentire.

  • #20

    Franz (venerdì, 31 maggio 2013 19:23)

    Malles dopo anni di studi lei non è capace di spiegare nulla.

  • #21

    fire (sabato, 01 giugno 2013 12:13)

    Non capisco perchè l'intestazione recita: dopo la libreazione dal Papa sto ancora male. Quando invece l'articolo finisce recitando: Liberato o esorcizzato l'uomo dice di stare meglio. Effetto placebo o intervento divino?
    E nulla dell'articolo porta alle conclusioni per giustificare la frase STO ANCORA MALE.... anzie: Angelo è tornato a camminare sulle sue gambe...

  • #22

    XXX (domenica, 02 giugno 2013 13:40)

    @Fire anche io ho notato la stessa cosa.....

    @UFOONLINE, ma "lindemoniato" sta ancora male, o dice di stare meglio?

  • #23

    ANONIMO (domenica, 02 giugno 2013 14:09)

    Franz per cortesia, lei dopo la figuraccia dell'UFO Australiano del 2011 non può dare più lezioni a nessuno.

  • #24

    Franz (domenica, 02 giugno 2013 18:06)

    Nel caso dell'ufo australiano del 2011 non mi risulta d'aver fatto brutte figure ho analizzato il video e sono stato obiettivo nel giudizio; in quel caso non erano emersi elementi per dare un giudizio certo all'identità dell'oggetto mentre lei ANONIMO mi ha insultato con buona pace di ufoonline che aveva promesso d'intervenire con la sua "moderazione" in caso di insulti ma non è intervenuto.
    Sopra viene specificato che l'uomo è soggetto a recidive.

  • #25

    Cattolico (lunedì, 03 giugno 2013 03:02)

    Scusate ma a questo punto è necessario vedere se davvero l'uomo è tornato a camminare o no. Anche l'articolo di elmundo è molto fumoso. Questo signore è guarito o no? la cosa non è secondaria!

  • #26

    ANONIMO (lunedì, 03 giugno 2013 13:24)

    Franz, per cortesia per cortesia!!!!!!!! lei non si preoccupi che risulta a me e atutti quelli che ancorala ridono dietro per la storia dell' UFO autraliano........le i ha fatto un pessima figura altro, e le darei un consiglio si dispensi dal dare giudizi sulla cultura altrui, visto che ancora la sua non si vede, ora la chiuderei qui.

  • #27

    VHX (lunedì, 03 giugno 2013 14:22)

    Parlare di possessione è come parlare del caldo e del freddo?
    Questione di energia, nient'altro, poi usala come ti pare, amico!
    Tutto il resto è mera speculazione indotta.
    (Sempre saluti)


  • #28

    Malles (lunedì, 03 giugno 2013 15:13)

    @Anonimo

    Se il tuo era un intervento,ANCHE per spezzare una lancia in mio favore,ti ringrazio,ma non era il caso,non almeno con questa tipologia di avversari,che,come le pile condensano le verità assolute in una sola riga(beati loro,sono sicuramente menti superiori).

    Io avevo già chiusi i...battenti,ma come al solito aggiungo qualcosa...

    La"possessione"come noi la intendiamo,à di per se riduttiva e andrebbe meglio inquadrata,anche se di primo acchito sembra facilmente attribuibile(nelle sue molteplicità) 1)A sicure manifestazioni psicopatologiche di personalità diverse nello stesso soggetto.2)Mutazione della personalità dovuta alla presa di possesso del suo corpo tramite un'entità spirituale di bassa evoluzione.Queste sono passibili d'interpretazioni di possessioni demoniache e quindi da trattare con esorcismi.

    Rimane evidentemente difficile esprimere giudizi su tali forme di possessioni e distinguerle dai casi di malattia mentale con scissione della personalità del soggetto(ammettendo naturalmente la REALTà oltre l'ipotesi di possessioni spiritiche).Esistono,al limite anche casi molto rari di intrusione nella sfera mentale di un soggetto da parte di un'altro vivente(possessione telepatica o da "bilocazione".

    Comunque nella concezione cattolica,la possessione diabolica"vera",consiste nella presenza del demonio in una persona e nell'esercizio di un potere che in maniera diretta egli esercita sul corpo e indirettamente sull'anima e sulle sue facoltà.L'individuo in tale stato,viene detto posseduto,indemoniato,in quanto strumento e vittima di satana.
    Un saluto a te e grazie comunque...

  • #29

    ANONIMO (lunedì, 03 giugno 2013 16:44)

    @Malles prego per la lancia spezzata, ma tu dovresti andare a rileggerti la performance di Franz e il suo ventriloquo Fire in occasione dell'ufo australiano, HAHAHAHAHA ancora rido...ripensando al cono di lice hahahaha che sagoma.....em em scusate adesso possiamo ritornare all'argomento

  • #30

    Franz (lunedì, 03 giugno 2013 19:40)

    Questa discussione non ha bisogno di lei signor ANONIMO.
    Le ripeto per la seconda volta a me non risulta analizzando la discussione d'aver fatto brutte figure l'assenza del cono di luce dimostrava che tale luce non poteva essere un faro.
    Io non ho verità assolute da condensare e lei signor Malles si è presentato come esperto perciò spetta a lei fornire spiegazioni.
    Sul piano scientifico é sempre stato accertato che le possessioni demoniache erano in realtà malattie psichiatriche.

  • #31

    Malles (lunedì, 03 giugno 2013 21:44)

    @ Franz,

    Mio caro amico,sai cosa avrebbe detto (non alla tua persona s'intende)il grande Totò degli accertamenti scientifici ciclostilati su carta di ortica?...con stà carta ci si pulisca il...

  • #32

    Franz (lunedì, 03 giugno 2013 22:27)

    Malles evidentemente lei con i suoi studi ne sa qualcosa di più dei medici e degli scienziati.

  • #33

    Malles (lunedì, 03 giugno 2013 23:15)

    Quanto sei palloso figlio mio,ma tu lo sapevi di eeserlo,vero?Se mi permetti un consiglio,:guarda oltre le apparenze e oltre quelle certezze scientifiche a te così care,la scienza è composta di uomini,non di semidei,con tutto quello che da ciò ne deriva.Diamo merito alla ricerca e ai traguardi raggiunti,senza distogliere mai il pensiero che l'uomo era ed è poca cosa.Volgi l'attenzione anche al passato,oltre alle posizioni raggiunte ,(per molti di loro dei veri e propri piedestalli)quanti errori e falsità prodotte di conseguenza per tappare queste falle.Anche a discapito della vita stessa di migliaia di persone.

    Sono di conseguenza d'accordo con Immanuel Kant quando dice che lo scienziato NON si pone nella posizione di alunno nei confronti della natura,ma in quella (purtroppo aggiungo io)di un insegnante che impone alla Natura le leggi del pensiero umano.

    Kant per chi non lo sapesse(ogni riferimento all'amico Johnny è casuale)fu il filosofo della fisica newtoniana e della geometria euclidea.Le leggi della fisica e del pensiero umano,trovarono in kant uno dei massimi artefici

  • #34

    ANONIMO (lunedì, 03 giugno 2013 23:55)

    Signor Franz per cortesia per cortesia,mi rendo conto di aver sbagliato a rivangare il passato e che ancora brucia quella figuraccia HAHAHAHAHAHAHAHAHHHHA.....nscusami ma non mi trattengo.

    Non crede sarebbe meglio non parlarne più sennò qui la gente sarà costretta a crescersi dei baffoni per nascondere il sorrisetto quando la incontrano.....su su non se la prenda.

  • #35

    Mario (martedì, 04 giugno 2013 01:48)

    noooo ancora parlate del cono di luce? hahahahahahhahah

  • #36

    VHX (martedì, 04 giugno 2013 18:45)

    Estasiato dal vostro game...
    Malles/Franz/ANONIMO.
    (Veramente godereccio, grazie)

  • #37

    Franz (martedì, 04 giugno 2013 20:17)

    Malles la scienza si basa sull'analisi rigorosa della realtà e sulla dimostrazione; esistono anche scienziati che falsificano le ricerche e qui stà l'importanza della dimostrazione.
    ANONIMO a me non interessano le sue provocazioni.

  • #38

    Malles (martedì, 04 giugno 2013 21:28)

    ...Malles la scienza si basa sull'analisi rigorosa della realtà e sulla dimostrazione;...

    Oh! Mio Dio,come sei ingenuo,FIGLIOLO...Riderei volentieri su queste tue affermazioni,ma la risata sarebbe così fragorosa che la udrebbe anche i tuoi vicini di casa,e pensando che questo potrebbe metterti in imbarazzo vedrò d'astenermi,comunque...n'umme provocà.

    FIGLIOLO...lasciamo stare lo SCIENTISMO di tanti(non tutti,eh!) MAMMASANTISSIMA e delle loro rigorose analisi,che volutamente lo confondono con la scienza e del loro personale mito che li abbevera in quella scienza come se fosse detentrice di tutte le verità.Noi sappiamo benissimo che non è così.A tutt'oggi,non è stato ancora inventato un metodo per curare un raffreddore,figuriamoci materie impegnative come il meccanismo della gravità,ecc.

    La trascendenza,poi,piaccia o non piaccia,fa parte di noi,è in simbiosi con noi.La trascendenza in tutti i suoi aspetti dovrebbe essere messa in comunione con la scienza,non in antitesi,(ogni riferimento al grande Watson NON deve ritenersi casuale).Ritieni pure(se vuoi)questo mio,uno sfogo verso quella parte di pseudo scienziati che pongono loro stessi come fautori di una scienza di comodi personali,quando queste verità(raggiunte con i soldi dei contribuenti)dovrebbero essere messe su ogni...mensa come patrimonio culturale di tutti.In molte sezioni del grande NASONE,si fa esattamente il contrario.In conclusione.scienza si,scientismo no



  • #39

    ANONIMO (martedì, 04 giugno 2013 23:17)

    @Franz,a meinvece, e penzo anche ad altri, non interessa il tuo giudizio su Malles.

    Non è certo lei che stabilisce se lui spiega il nulla o il tutto, E' CHIARO!!!!

    Qui c'è da crescersi dei grossi baffoni caro Franz...e da ora si attenga all'argometo caro ventriloquo

  • #40

    ANONIMO (martedì, 04 giugno 2013 23:22)

    *penzo* perchè sono di cosenZa

  • #41

    Mario (mercoledì, 05 giugno 2013 16:45)

    Franz mi spiegheresti l'analisi rigorosa delle realtà applicata al cono di luce huahuahuahuahuahuahuahuahuahuahuahuahuahua

  • #42

    VHX (mercoledì, 05 giugno 2013 17:17)

    Perbaccolo, c'é pure il 2° tempo.
    Dimmi poi che i blog non fanno giostra.
    Ma cosa vuoi di + ?
    (Tiket)

  • #43

    Franz (mercoledì, 05 giugno 2013 19:38)

    Malles Certo la scienza non è detentrice di tutta la verità come del resto nessuno è detentore di tutta la verità e men che meno i vostri filosofi sono detentori di tutta la verità.
    La trascendenza è un concetto filosofico-religioso riferito a Dio la scienza che si occupa di questo è la teologia.
    Più che lo scetticismo serve l'imparzialità.

  • #44

    FABIOSKY63 (mercoledì, 05 giugno 2013 23:18)


    NON è che ho interesse..:)

    ad entrare nel merito di una discussione che NON mi riguarda ma leggendo _"i vostri filosofi"_ per un nanosecondo m'è venuto un ictus ah!ah! cerebrale illuminante!..è ho visto "l'alieno"..:)

    mmmh qualcuno sa dirmi dov'è il 3ad del "cono di luce"?..vorrei eh!eh! documentarmi anch'io, all'epoca camminavo "in altra dimensione"...

    eee NON trattatelo "troppo male" eh!eh! il dottor Franz "è dei nostri"...è che "ancora" NON lo sa..:)