Ufo a Verona, continuano le testimonianze. A Reggio Emilia intanto spuntano i militari

Ufo a Verona, continuano le testimonianze su un presunto avvistamento che si sta trasformando lentamente in un fenomeno di massa. Tutto comincia la testimonianza di Davide Castellani al giornale L'arena, che dice di aver notato un oggetto non identificato in tarda serata. Arrivano quindi altre testimonianze. Il sito Verona Sera racconta le storie di altre due persone, una residente ad Albaredo e un'altra invece arriva da Borgo Santa Croce in città. Le descrizioni sembrano coincidere tutte quante, sia sulla natura dell'oggetto, sia sull'ora di passaggio. Identico l'orario, le 21.30 dello stesso giorno 24 aprile, identica fattura dell'oggetto: luminoso e silenzoso. A Reggio Emilia intanto alcuni jet  militari avrebbero intercettato un altro velivolo misterioso.

Ero uscito di casa con mia moglie, racconta a Verona Sera Gianni Rigodanzi da Albaredo - per qualche momento mentre stavamo preparando la cena. All´improvviso nel cielo è comparsa una luce forte che ha attirato la mia attenzione. Ho notato transitare un oggetto allungato che si spostava nel cielo ad una certa velocità. Ho chiamato subito mia moglie, perchè la cosa mi aveva incuriosito. Di certo non era un aereo. Abbiamo pensato piuttosto a una stella cadente, volevo quasi entrare in casa a prendere il cannocchiale, ma poi ci siamo resi conto che non poteva trattarsi di un corpo celeste come quelli che si vedono in estate passare nel cielo, perchè era molto più vicino".


Secondo la Moglie di Gianni l'oggetto si muoveva verso Coriano - Bonavigo. Tutto è durato qualche minuto. L'uomo sostiene che la sua testimonianza sia compatibile con quella del testimone di di Gazzolo riportata dal quotidiano L´Arena. L'oggetto non rilasciava scie particolari, solo una luce abbagliante. Poi una richiesta : all'aeroporto di Villafranca o di Longare debbano aver registrato qualcosa quella sera: che svelino cosa hanno intercettato.

Altro caso. Antonio de Comite riporta poi nel suo blog Ufo e Dintorni un avvistamento ufo molto concreto che coinvolgerebbe addirittura i militari. Si tratterebbe nella fattispecie di alcuni jet che sarebbero andati all’inseguimento di un misterioso oggetto volante.  A raccontarlo il Giornale di Reggio che ha intervistato in esclusiva Stefano Viappiani, 42 anni, di professione project manager informatico, residente con la compagna e la figlia alle Forche di Puianello. La sera del 24 aprile, intorno alle 21, Viappiani ha visto in lontananza, ma ben chiaro, in direzione Albinea, una oggetto volante rosso-arancione immobile nel cielo notturno. A un certo punto quella che sembrava una sfera è scomparsa all’improvviso in direzione Reggio Emilia, e dopo due-tre minuti sono sfrecciati a bassa quota tre jet in formazione, all’inseguimento dell’oggetto non identificato.

 

Ecco la sua testimonianza:

«Ho sempre pensato che nell’universo esistono altre civiltà, ma che gli UFO, intesi come extraterrestri, sulla Terra non ci sono. Oggi, dopo quello che ho visto, non ne sono più tanto sicuro», dice Viappiani. Di certo il 25 aprile l’informatico reggiano ha postato la notizia sulla sua pagina Facebook, corredandola con un commento sarcastico sui politici italiani: «Ieri sera verso le 21 – ha scritto – sul cielo io e mia figlia abbiamo visto una sfera luminosa rossa che si muoveva a grandissima velocità e che poi stava improvvisamente ferma. Veniva da Albinea ed è scomparsa verso San Polo. Dieci minuti dopo tre caccia militari sono arrivati da est per seguire la strana luce. Ora so una cosa. Oggi 25 aprile sono sicuro che gli UFO esistono ed i politici onesti NO!!!». Ora ha deciso di raccontare il fatto nei dettagli: «Sono sicuro di quello che ho visto, non ho niente da nascondere e non ho problemi a vedere pubblicato il mio nome».

Scrivi commento

Commenti: 14
  • #1

    franco (venerdì, 10 maggio 2013 20:36)

    altri approfondimenti per favore,sembra un caso interessante.

  • #2

    El paso (sabato, 11 maggio 2013 00:47)

    Il caso di reggio mi sembra più interessante siamo di fronte a qualcosa di reale. Il caso di verona è fuffa.

  • #3

    FABIOSKY63 (sabato, 11 maggio 2013 06:44)


    ..."cacciatori"...

    il 24 è il giorno prima del 25 Aprile..;)

    ogni anno, in molte parti d'Italia, si celebrano manifestazioni ufficiali con la presenza di velivoli dell'aeronautica militare...

    e non è impossibile che ci siano stati movimenti preventivi da parte di aerei di stanza in altro luogo...normale in certi casi...

    bisognerà verificare questo come altri resoconti...dei vari casi...

    se ne sta discutendo -ANCHE- nel forum..:)

  • #4

    IBelive (sabato, 11 maggio 2013 09:09)

    Il 24 sarà anche prima del 25 ma appunto perché è prima non si festeggia PRIMA ma il giorno stesso.
    Quindi che razza di ragionamento è ?

  • #5

    Malles (sabato, 11 maggio 2013 09:30)

    @Fabiosky 1963

    Certezze.....???

    Quindi tu hai lo scoop definitivo,nella giornata della ricorrenza,con tanto di manifestazioni...eteree,i velivoli convenzionali cambiano pelle e diventono PALLE (di forma intendo),le altre le lascio a te e combriccola varia.Daltronde si sapeva da tempo che gli aerei militari avevano raggiunto la proprietà di cambiare aspetto,forma,colore,dimensione,rumore,velocità ecc.ecc.ecc.

    D'altronde...SAPIENTAM HUMANAM...INTERPOLATRICEM VERITATIS

  • #6

    david (sabato, 11 maggio 2013 11:44)

    io abito nella zona e ci sono testimonianze che dopo l'avvistamento del veivolo 3 caccia hanno cercato di intercettarlo

  • #7

    Sp (sabato, 11 maggio 2013 12:08)

    Senza foto o video.di che stiamo parlando

  • #8

    iavon (sabato, 11 maggio 2013 13:42)

    @Sp
    solo solo dichiarazioni a voce di persone che dicono di aver visto qualcosa di non identificato in cielo, ma sono d'accordo con te che senza video o foto sia difficile riuscire a dare una spiegazione ufficiale a questo caso. Rimane solo da vedere se l'aereonautica ha da dire qualcosa di interessante in merito all'accaduto.

  • #9

    MAN IN BLACK (sabato, 11 maggio 2013 15:02)

    Sciocchezze non c'è nulla di vero, non dovete crederci!

  • #10

    NatoIndaco (sabato, 11 maggio 2013 15:15)

    Per quelli che considerano le date vigiliari ricordo che nel film Independence Day le astronavi sono arrivate il giorno prima del 4 luglio in modo da potere liberare il mondo proprio in quella data. Nel nostro piccolo gli alieni ci hanno fatto capire che dobbiamo girare il film "Festa della liberazione".

  • #11

    FABIOSKY63 (domenica, 12 maggio 2013 05:36)


    ah!ah!ah! mi fate morire così!.:D

    @Malles
    "...si sapeva da tempo che gli aerei militari avevano raggiunto la proprietà di cambiare aspetto,forma,colore,dimensione,rumore,velocità ecc.ecc.ecc..."

    sinceramente ho pensato molto poco agli aerei militari, se non a quei tre che sono stati avvistati...poiché TALI erano, aerei...

    penso piuttosto eh!eh! alla distorsione d'intermodulazione creata dagli schermi ottici elettronici in funzione, di chiunque siano, alieni, allogeni, ex terrestri, piccolo popolo -O NOSTRI- e che NON ci permettono di vedere (RGB) un oggetto PER COME E' VERAMENTE ma -AL MASSIMO- distorto (il cervello lo registra ugualmente anche se NON lo sa interpretare) e per qualche frazione di secondo..;)

    oppure in semitrasparenza -COME UN FANTASMA- ah!ah! a seconda delle diverse condizioni (c'è chi ha visto un buco nero! ah!ah!) di luce CONVERGENTE...differentemente di notte dal giorno dove poi le elettroniche di controllo dell'immagine fanno una fatica del diavolo eh!eh! a sostenere la risoluzione grafica necessaria "on real time"..;)

    e NON è detto -COMUNQUE- che un giorno NON si riesca "a beccarli", in realtà -VOLENDO- lo si potrebbe fare domani, e -PROPRIO- con una fotocamera di un cellulare, dato che anche queste -COME OGNI TIPO DI CAMERA- registrano (nell'immagine) la stessa DISTORSIONE D'INTERMODULAZIONE delle elettroniche di controllo degli "inesistenti" alla vista eh!eh! schermi ottici...

    che, per chi ama la fantascienza, SAREBBERO simili a quelli dei Klingon ai quali dava "la caccia" il Capitano Kirk di Star Trek...

    quello che voglio dire è che in quei giorni 24-25-26 ecc. è stato visto DI TUTTO! e l'unica cosa riconoscibile erano gli aerei -VELIVOLI CONVENZIONALI-...oppure no? e perché gli altri NON lo erano?..sarà pure ora di farsi qualche domanda in più?!?...

    o si vuole continuare a dare "la caccia" alle lucciole?.:)

  • #12

    Malles (domenica, 12 maggio 2013 14:14)

    Diversi sono i CASI rintracciabili in quel di Reggio.Come i recenti dell'11 marzo 2012(luce ferma,poi veloce fino a sparire).
    O quello datato 18-03-2012,dove un ufo prima rosso,poi giallo con alone blu che sparì nel nulla.
    Senza parlare del CASO clamoroso del 1952,menzionerò "solo"quello del venerdì 29 Dic.1978,pure lui assai famoso.Ne parlarono diffusamente Il Giornale Nuovo,Carlino Reggio,l'Arena,La Nazione,Il Tempo e Il Tirreno.

    Guagliò,cercare sempre la prova in ufologia,di un fenomeno che non è riproducibile e che il metodo tradizionale di ricerca scientifica non riesce a spiegare,significa proprio non aver capito ancora un'acca,la verità è che il tradizionale metodo di ricerca usato dalla scienza da Galileo ad oggi,non è più in grado di apportare alcun alcun nuovo metodo di vera conoscenza.

    Tuttavia non si può pretendere che gli scienziati riconoscano pubblicamente di usare un metodo fallace IN QUESTI CONFRONTI,e quindi decidano di metterlo in "pensione"in attesa che qualcuno ne escogiti uno nuovo,più in linea con i tempi.
    ....................SAPPIAMO...............
    SAPPIAMO anche che Carl Gustav Jung lo definì"il mistero del XX secolo:ovvero le cose che si vedono in cielo".SAPPIAMO che diversi governi in tempi e modalità diverse,hanno nominato commissioni d'inchiesta
    SAPPIAMO Che l'USAF assunse una linea ferma e chiara dopo un'altalena di giudizi più o meno legati AD INTERESSI POLITICI E MILITARI,affermando che gli ufo non costituiscono un pericolo per la sicurezza degli USA(il vero perchè non è stato mai chiarito fino in fondo,anche se non è difficile intuirlo).Così oggi ci troviamo di fronte a questa realtù che se da un lato ci fa sembrare il problema quasi irrisolvibile,dall'altro lo rende davvero interessante e suscettibile di grandi sviluppi.

    SAPPIAMO che molti testimoni"profani"(e anche militari)scambiano ancora per ufo gli RPV-RPRV-RPRA-ROV-boe sonore antisom,palloni sonda e anche un discreto numero di aggeggi militari a livello di prototipo.SAPPIAMO tuttavia che se anche molti ufo possono essere stelle(sovre todo le binarie)oppure fenomeni fisici ancora sconosciuti e SAPPIAMO pure che spesso abbiamo a che fare con riflessi ed imbroglioni.Purtuttavia è sciocco ed inqualificabile(ai fini della vera ricerca)accomunare tutto questo nel crogiolo della falsità e quindi al NON LUOGO A PROCEDERE,quando ormai tutti SAPPIAMO che la distribuzione delle osservazioni è pressochè uniforme su scala mondiale(pur nelle diversità e nelle concentrazioni).
    SAPPIAMO,in altre parole che il problema ufo merita(oltre lo studio)un approccio ben diverso e i metodi di ricerca conseguenti se ne gioveranno,fino a consentirci dei veri tentativi atti per cercare di risolverlo.Ho finito, sia l'ARINGA che i TOTANI vostro onore.
    GRASSIE,GRASSIE...

  • #13

    Mauro (lunedì, 13 maggio 2013 16:00)

    Gli extraterrestri sorvolerebbero l'Italia?
    Non ci sarebbe niente di cui stupirsi, vedendo che molti dei nostri politici managiano a ufo li scambiano per individui del loro pianeta.

  • #14

    jean (martedì, 14 maggio 2013 01:41)

    Non frega niente se non credono