Eclissi anulare di sole e stelle cadenti: la settimana che ci aspetta

Il 9 maggio 2013 comincia un periodo intenso nei nostri cieli, che avrà effetti spettacolari, almeno nelle zone interessate dal fenomeno. Si comincia con l’eclissi anulare di sole di Giovedì e si finisce il 25 Maggio con un’eclissi penombrale di luna. Per non farci mancare nulla in mezzo a questi due eventi, arrivano le stelle cadenti prodotte dallo sciame meteorico delle Eta Aquaridi. Gi sfortunati che non possono assistere dal vivo possono ripiegare su sito ufficiale della NASA che seguirà in diretta streaming tutto.

Ecco una piccola guida di quello che ci aspetta.

L’eclissi anulare si verifica quando la luna si interpone gradualmente tra il Sole e il nostro pianeta, ma, trovandosi nella parte più lontana della sua orbita intorno alla Terra non riesce a nascondere l'intero disco solare ma solo una parte, in questo caso il 95% del nostro astro. Questo fenomeno lascia scoperti i bordi formando il celebre anello di fuoco. Purtroppo  Il fenomeno non sarà visibile da noi in Europa ma sarà a pannaggio esclusivo dell'emisfero australe.  

Le Eta Aquaridi

Dopo la cometa Thatcher, e la conseguente doccia meteorica delle Liridi, arrivano le Eta Aquaridi. Lo sciame reggiungerà il picco in questi giorni con un transito, medio di 40-60 comete l’ora.

Pur essendo penalizzati rispetto all'emisfero australe, qualcosa di potrà vedere anche in Italia specie nelle regioni meridionali. Come sempre gli accorgimenti per godere dello spettacolo non cambiano; ambienti lontani dall'inquinamento luminoso, fuori città, meglio in collina. Le condizioni ideali sono un cielo terso, vento debole e scarsa nebbia. Nei luoghi in altura l’atmosfera più rarefatta consente una visione più tersa del fenomeno. Buona norma è avere con se un binocolo o un telescopio non necessariamente professionale

Eclissi in penombra

Il 25 maggio toccherà invece alla Luna, con un'eclissi di penombra. L'evento questa volta sarà visibile dalla nostra Europa e anche dall'Africa, la parte occidentale del continente americano e dall'Asia Orientale. Un'eclissi lunare penombrale si verifica quando la Luna transita solo ed esclusivamente per la penombra della Terra, senza essere occultata dall'ombra: il fenomeno si mostra poco appariscente. Potrebbe essere visibile una piccolissima parte dell'ombra, ma solo se la Luna transita completamente all'interno della penombra: in questo caso, l'eclissi penombrale è totale; se invece ne viene oscurata solo una parte, l'eclissi penombrale è parziale. Come per le eclissi d'ombra esiste ugualmente una grandezza (magnitudo) penombrale.

Per noi l'appuntamento è dalle 4.53 ora italiana: il fenomeno si concluderà circa mezz'ora dopo.

Dove seguire gli eventi

Se non avete la possibilità di vedere dal vivo gli eventi internet vi aiuta. Il percorso completo dell'eclisse si può vedere qui nel sito Nasa. Avrete a disposizione dei speciali filtri solari montati sulle telecamere che trasmettono tutto via web. Potete anche scaricare l’app dedicata.

Scrivi commento

Commenti: 3
  • #1

    anna (mercoledì, 08 maggio 2013 12:26)

    Ieri sera intorno alle 11 ho visto nel cielo di Roma una scia verde molto grande qualcuno mi sa dire se era una stella cadente o una cometa perchè non trovo nulla a riguardo. Grazie

  • #2

    Daniele (giovedì, 09 maggio 2013 01:17)

    Beh, la definizione giusta è "meteora"... :D

  • #3

    FABIOSKY63 (venerdì, 10 maggio 2013 02:06)


    @anna
    per la cometa ho "qualche" dubbio...

    http://it.wikipedia.org/wiki/Cometa

    ma per il meteorite, vista la scia verde molto grande, potremmo esserci...

    http://it.wikipedia.org/wiki/Meteorite

    giusto qualche indicazione di massima..:)