L'ufo di Glasgow, un aeroporto chiuso e il volo di uno squalo

Un aereo di linea che trasportava 180 passeggeri nei cieli della Scozia è venuto in contatto con un oggetto non identificato ad un'altezza di 300 piedi entrando in collisione con un UFO, secondo il rapporto ufficiale. L'episodio risale al 2 Dicembre 2012 ma è venuto alla luce solo ora. L'oggetto è stato descritto da parte dell'equipaggio come "blu, giallo e argento" mentre si presentava davanti all'Airbus A320. In qualche attimo è andato via sparendo sotto l'aereo prima che il pilota avesse il tempo di reagire. Tutto è successo durante la fase di atterragio nell'aeroporto di Glasgow Airport. Nel rapporto redatto si evidenziava il rischio concreto di collisione e si escludevano nell'ordine altri velivoli o aeromobili, palloni meteorologici e volatili aggiungendo un velo di mistero alla vicenda. E se fosse tutta colpa di uno squalo ?

L'incidente è registrato in un rapporto ufficiale da parte dell'ente di sicurezza dei voli del Regno Unito che sonda e registra le mancate collisioni. Il centro di controllo di Prestwick ha di fatto rilevato una "traccia non identificata" a 1,3 miglia nautiche a est della posizione della A320, 28 secondi prima del mancato impatto. Eppure il sistema anticollisione sull'aereo non ha rilevato nulla. Alla UK Airprox confermano che i piloti avevano segnalato l'oggetto a circa 3500ft sopra Baillieston - 13 km a est dello scalo di Glasgow.

Durante la conversazione tra la stazione di controllo e il pilota, alla domanda se pensava fosse un aliante, il comandante ha risposto: "Beh, forse un ultraleggero -  è semplicemente troppo grande per essere un palloncino". Il rapporto chiarisce che non si è riusciti a raggiungere una conclusione in merito ad una probabile causa e quindi era difficile determinare una causa e relativi rischi." L'Esperto di aviazione David Learmount ha riferito: "A volte gli aerei collidono con oggetti strani senza che se ne sappia niente, o si scopra dopo, non siamo in grado di ridurre il rischio in futuro." Ron Halliday, Ufologo e presidente di un'associazione che si occupa di misteri scozzesi non ha nascosto il proprio interesse: "Tutto questo è emozionante e intrigante".

Ma dopo che il Dailyrecord pubblica la storia arriva il colpo di scena. Trovando uno strnno nesso con la zona e l'orario in cui lui e suo figlio giocavano, James Orsmond padre del piccolo Billy ha scritto al giornale e ha raccontato che l'oggetto poteva essere il giocattolo del suo bambino. 

 

"Il rapporto afferma che l'oggetto era di colore blu e giallo e argento. Ho solo pensato, 'Oh Dio' quello era il colore dello squalo telecomando di Billy andato perso proprio in quel giorno! Billy aveva lo squalo da un paio di settimane. È costato circa 15 sterline da Argo. L' avevamo appena riempito con elio prima di questo incidente accadesse. Al momento, ho pensato che fosse semplicemente che fosse sparito nel cielo.Non avevamo idea che potesse causare questo tipo di pericoli. Più ci penso più mi convinco che sia questa la spiegazione dell'ufo di Glasgow."

Lo squalo telecomandato scambiato per un ufo ?
Lo squalo telecomandato scambiato per un ufo ?

E' una spiegazione possibile o il padre del bimbo "vola troppo con la fantasia" ? Probabilmente non lo sapremo mai.

Scrivi commento

Commenti: 15
  • #1

    Serpico (giovedì, 02 maggio 2013 20:11)

    E un pilota non riesce a distinguere un pallone a elio per quanto grande a forma di pesce? Meno male che fanno i corsi per verificare la vista. Secondo me c'è molto di più e visto che il caso era clamoroso ecco che cercano di sminuirlo...tipico modo di fare da coveruppisti di stato.

  • #2

    Malles (giovedì, 02 maggio 2013 20:17)

    Dalle ultime notizie si è accertato con valenza al 100x100 che era una sirena fuggita dal baldacchino di Ulisse durante l'ennesimo amplesso

  • #3

    Delta Force (giovedì, 02 maggio 2013 20:45)

    Ma questo squalo quant'è grande?

  • #4

    Yale (giovedì, 02 maggio 2013 22:14)

    Bè se lo qualo è grande almeno un metro niente di strano che riempito di elio possa arrivare a grandi altezze e creare problemi.

  • #5

    Max (giovedì, 02 maggio 2013 22:46)

    è una presa per i fondelli, vero?

  • #6

    Malles (giovedì, 02 maggio 2013 22:49)

    @ Amico Max
    Presa per i fondelli???......Ma cosa mi dici mai.....

  • #7

    FABIOSKY63 (venerdì, 03 maggio 2013 05:23)


    ...gonfiabili...

    in realtà ci può anche stare eh!eh! lo squalo...

    dato che sarà stato almeno (visibile) un paio di metri, che era gonfiato ad elio e può salire molto, che era "telecomandato" e ha perso il segnale oltre una certa altitudine, che era di colore giallo-azzurro-argento corrispondente alla segnalazione visuale, che si è perso salendo in verticale NON essendo -PIU'- controllato, che era sulla rotta del A320 da radar visuale a terra, che un "ufo" è stato segnalato dal radar 28" prima a 1.3 miglia nautiche ad Est dell'aereo, che "l'ufo" avvistato dai piloti era a 13 km da Glasgow...nell'insieme, quindi, ci potremmo anche stare?..

    http://it.wikipedia.org/wiki/Miglio_(unit%C3%A0_di_misura)

    http://it.wikipedia.org/wiki/Miglio_(unit%C3%A0_di_misura)

    -I CONTI TORNANO-...o no?..

    a presto..:)

  • #8

    baal (venerdì, 03 maggio 2013 12:56)

    io da piccolo avevo una trota a elica.....

  • #9

    Insider (venerdì, 03 maggio 2013 13:05)

    Purtroppo sono "incontri" non così rari, vista l'assurda mole di gadget volanti venduti per scopi ludici.

    La stessa cosa è avvenuta l'anno scorso, il pilota di linea identificò correttamente lo "squalo volante", durante l'atterraggio del suo aereo su Christchurch:

    http://www.smh.com.au/travel/travel-news/airline-pilot-startled-by-flying-shark-20120104-1pk9o.html

  • #10

    miki (venerdì, 03 maggio 2013)

    solite minchiate dette per tacere la cosa

  • #11

    vradox (venerdì, 03 maggio 2013 17:18)

    chi come me era bambino negli anni '70 ricorderà certamente il famigerato "ufo solar" (una sorta di mongolfiera solare) responsabile di molti avvistamenti e abbagli... a quanto pare la storia è destinata a ripetersi.

  • #12

    VHX (venerdì, 03 maggio 2013 19:53)

    @Delta Force:
    Ma questo squalo quant'è grande?
    Tipo...molto molto molto!

    @baal:
    Io da piccolo avevo una trota a elica.....
    -Hu hu hu...io avevo una carpa in multicolor!!

  • #13

    IBelive (sabato, 04 maggio 2013 13:30)

    Non vi sembra che il bambino sembri della razza dei nordici?

  • #14

    vradox (domenica, 05 maggio 2013 11:28)

    @ Ibelive
    si, il bambino è proprio di razza nordica; infatti è inglese popolo notoriamente nordico... se fosse stato nero sarebbe stato di razza africana... non ti sfugge proprio nulla! :-P

  • #15

    nino (lunedì, 06 maggio 2013 02:47)

    ma gli squali sono pesci!! non volano! si è mai visto un uccello giocattolo che và sott'acqua?! un cigno palombaro... ma chi lo comprerebbe?