Brasile, riunione tra rapiti dagli alieni, tra loro anche italiani

Prenderà il via il 14 Giugno presso l' Hotel SESC Cacupé in Brasile il primo Forum Internazionale delle vittime delle Abductions aliene, unico nel suo genere. Sponsorizzato dalla rivista UFO, ha come scopo principale quello di far incontrare persone che affermano di essere state in contatto con esseri extraterrestri, per un confronto senza filtri con ricercatori e comunità scientifica indipendente che dovrà analizzare i loro casi. Tra gli ospiti anche l'americano Travis Walton, uno dei contattisti più noti, diventato famoso negli anni '70, quando sostenne di essere stato prelevato da esseri extraterrestri nella foresta Apache-Sitgreaves nello Stato dell'Arizona. L'episodio testimoniato da colleghi si è protratto per cinque giorni. A Florianópolis, Walton racconterà la sua verità dalla quale è stato anche tratto il film Fire in the Sky. Tra gli ospiti anche Antonio Urzi.

Secondo il professor Gevaerd Ademar José, uno degli organizzatori del forum, il punto forte del menù sarà una nostra vecchia conoscenza, l'italiano Antonio Urzi testimone di molti filmati UFO. Residente a Milano avrebbe ripreso molti dischi volanti dalla terrazza della sua residenza. Per dovere di cronaca alcuni tra i suoi video sono stati derubricati a tappi di bottiglia, coperchi di pentole e altri piattume metallico.

"L'evento sarà suddiviso in tre categorie di persone: i contattisti, rapiti e testimoni, ricercatori" dice Gevaerd sottolineando l'importanza di un incontro di questa natura per l'ufologia brasiliana.

 

"Inizieremo una serie di eventi con un formato unico in Brasile, dove contattisti, rapiti e testimoni parleranno apertamente delle loro esperienze in pubblico, essendo supportati in questo processo dalla presenza dei ricercatori che hanno studiato altri casi simili. Le testimonianze di coloro che si sono imbattuti con gli alieni saranno messe a confronto per le dovute prove da fornire alle indagini" conclude Geavaerd.

L'iscrizione alla manifestazione è aperta a tutti tramite il sito Contatados.com.br

Scrivi commento

Commenti: 50
  • #1

    darkman66 (mercoledì, 24 aprile 2013 08:02)

    Interessante....

  • #2

    Valerio (mercoledì, 24 aprile 2013 08:50)

    Essere creduti non è facile io ci sono passato e sono stato deriso...lo psicologo mi ha detto che ero schizofrenico, non sai a chi rivolgerti e piangi da solo in camera tua nessuno ti aiuta

  • #3

    Scettico (mercoledì, 24 aprile 2013 09:31)

    Mi sembra una sequela non irrilevante di boiate. Urzi poi che viene spacciato come l'ospite d'onore fa capire il livello di cialtronaggine della manifestazione. Contenti loro, l'unica cosa che gli hanno addotto è il cervello.

  • #4

    MM (mercoledì, 24 aprile 2013 11:13)

    Impressionante la scena in questione del film Fire in the Ski, davvero paurosa :O

  • #5

    Insider (mercoledì, 24 aprile 2013 11:53)

    Diatti in questo link del sudetto forum si legge:

    http://www.contatados.com.br/site.html#.UXeqesqNRcd

    "Antonio Urzi — O italiano que já filmou UFOs mais de duas mil vezes e que atrai naves onde estiver. Morador dos arredores de Milão, no norte de Itália, desde criança Urzi se sente atraído por locais de grande incidência ufológica. Do sótão de sua casa ele já fez centenas de filmagens de naves e até de esquadrilhas delas, o mesmo se repetindo praticamente em qualquer lugar para onde vá. Quando visitou cidades como Istambul, Roma, Lisboa, México e muitas outras, UFOs foram vistos e filmados com abundância nos locais onde esteve, como se ele os atraísse. No Fórum Mundial de Contatados ele apresentará muitos de seus impressionantes vídeos"

    Insomma, bella cagata elevata all'ennesima potenza. Ridicolizzati ancor prima di iniziare.

  • #6

    Babbala e il ragazzo idiota (mercoledì, 24 aprile 2013 12:48)

    Un modo come un altro per racimolare un bel gruzzolo speculando attraverso casi di alterazioni della realtà dovute principalmente alle paralisi del sonno.

  • #7

    Delta Force (mercoledì, 24 aprile 2013 14:07)

    @MM,il film Fire in the sky non corrisponde al racconto di Walton,è un prodotto della fantasia del regista.
    @Valerio,raccontaci di più.

  • #8

    Receptionist (mercoledì, 24 aprile 2013 14:58)

    Non ci ho mai voluto credere giuro.

    Peró anni fa mi é capitata una cosa davvero notevole poi devo dire vidi il film incontri ravvicinati del quarto tipo , me pare si chiami cosí.
    Non dico che mi sono ricreduto ma ci sono troppe coincidenze.
    Per anni mi sono svegliato alle 3.33 senza motivo apparente.
    Per anni mi svegliavo piú stanco di quando andavo a dormire ( nn c'entrano le pippe:)) , avevo un sogno ricorrente che a me pareva "falso "e poi ciliegina sulla torta alla fine del film tra le registrazioni telefoniche "reali" vi é una persona che cita UN DISCO VOLANTE CON LUCE NEGATIVA , cosa che io vidi 3 anni fa ( citai l'avvistamento anche qui ) e che davvero non avevo mai sentito parlare prima dell'accaduto.
    Non dico assolutamente che io sia un addotto e cose simili peró c'é qualcosa.
    Non sono un tipo impressionabile e queste assonanze al film sono posteriori agli eventi di cui sono stato testimone.
    Sono milioni di persone tra cui sicuramente un 70% magari sono folli ma il restante 30%?
    Magari sono cose "Umane" ma esistono ed é giusto sapere la veritá a riguardo.
    Cmq anche io credo che Urzi sia un fakettaro notevole ,al pari dei cari amici messicani.:)

  • #9

    MM (mercoledì, 24 aprile 2013 15:22)

    @Delta Force,
    si si lo so, fa paura lo stesso però :D

  • #10

    Malles (mercoledì, 24 aprile 2013 16:54)

    @MM. Aldilà dei fakettari(e degli insabbiatori)il problema è reale.

    @Valerio,ogni persona che soffre pone sempre dei punti interrogativi,qualunque sia la provenienza della sofferenza.Per quanto ne so,non tutti gli ufos sono amichevoli,determinando questo le diverse razze,le diverse provenienze e intenzioni.Questo è anche uno dei punti interrogativi più assillanti,più importanti e più discussi nel campo dell'ufologia e cioè se l'attitudine verso il nostro pianeta e verso di noi sia amichevole e pacifica o ostile e aggressiva.In altri termini,gli ufo sono una speranza o una minaccia per il futuro della Terra?

    Ho qualche quintale di notizie che riportano rapimenti di ogni epoca e di ogni luogo e non tutti amichevoli.Non voglio tediare nessuno,ma riporterò ancora (abbiate pazienza)qualche fatto che forse non tutti sapranno.La rivista Americana "MIDNIGHT"dell'otto Nov.1976 riportava che il 13 Ag. di quell'anno,un ufo seminò la morte e distruzione in una campagnaa dello stato di Virginia.Quasi tutti i pesci di un lago e molti esemplari della fauna locale vennero uccisi e parte della vegetazione venne completamente bruciata,uno dei diversi testimoni oculari fu TED NELSON,uno dei dirigenti della contea di FAIRFAX,uomo di provata onestà,di alta reputazione e di sano equilibrio mentale,che disegnò il classico disco sopra il lago da cui si dipartivano strani raggi.

    La stessa rivista,nello stesso fascicolo,riporta il rapimento di CARL HIGDON da parte di un ufo mentre era a caccia nel Medicine bow National Forest,nello stato di Wyoming,il giorno 25 Ott.1974.Il racconto di questo rapimento venne accuratamente vagliato dal Dr.Leo Sprinkle,un insegnante universitario di Wyoming.

    Questa stessa rivista nel Feb.1977 pubblicò un lunghissimo articolo sull'impressionante vicenda del danese Hans Lauritzen,affetto da una forma debilitante e inguaribile di epatite.Un giorno nel corso di una passeggiata in campagna con alcuni amici,notò una strana luce nel bosco e contemporaneamente sentì una forza interiore che lo costrinse ad andare a vedere.Giunto sul luogo rimase li in trance...fino a quando non si sentì chiamare per nome dagli amici.Rinvenuto dalla trance si rese conto che era trascorsa un'ora senza che egli se ne fosse reso conto.Ritornato a casa,in seguito i medici lo trovarono guarito dall'epatite,ma allo stesso tempo cominciò ad avere forti dolori alla testa che non smisero più.il fatto ebbe luogo nel 1967.non aggiungerei altro se non che in seguito sotto ipnosi diede molte indicazioni che confermarono il rapimento.

    Per finire( sò di dilungarmi troppo)dirò che anche in quegli anni molti scienziati e autorità militari come il Gen.Douglas MacArthur,il maresciallo dell'aria inglese Lord Dowding capo della RAF durante la seconda guerra mondiale e il contrammiraglio Delmar Fahrney della Marina Militare,ritenavano gli ufo un serio pericolo per il nostro pianeta

  • #11

    Matteo (mercoledì, 24 aprile 2013 17:17)

    @Receptionist
    Perdonami, ma ti riferisci al film "Il Quarto Tipo" del 2009 ?
    Forse ti è sfuggito che: la “vera dott.ssa Abigail Tyler” è un personaggio del film interpretato dall’attrice Charlotte Milchard.
    E' una finzione cinematografica.
    Per quanto riguarda Urzi, che dire. I suoi palloncini, bottoni volanti , sacchi dell'immondizia, si vedono solo a cinisello e mai a Milano centro. L'unica spiegazione? Gli operatori ecologici fanno il loro lavoro.
    Pur di diventare famosi ( tristemente noti) avrebbero fatto di tutto quei due. In pratica ci sono quasi, ripeto quasi, riusciti. Ma!

  • #12

    Lorenzo (mercoledì, 24 aprile 2013 17:26)

    Bravo.
    Soprattutto la non curanza degli alieni nei confronti degli stati d'animo del soggetto addotto, mentre subisce operazioni che non vuole subire, sentendosi altresì impotente.
    "Io soffro ed a te non frega nulla, bastardo"
    Questa sorta di autopunizione incoscente può avere differenti spiegazioni.
    Non mi sentirei di escludere del tutto l' adduzione, ma fornire questa spiegazione del fenomeno rispetto a tante altre, risulta ancor oggi piuttosto ostica da digerire ed accettare.
    Dico solo quello.
    Anzi aggiungo che non ci starebbe male un'approfondita analisi scevra da un eventuale risultato non accettato da parte di chi vorrebbe capirci qualcosa di più, sia da parte di chi conduce le analisi, sia da parte di chi subisce queste "cose"

  • #13

    XXX (mercoledì, 24 aprile 2013 21:46)

    il film Fire in the sky è molto simile al racconto.....ma come è normale che sia c'è pure un po di fantasia del regista.

  • #14

    FABIOSKY63 (giovedì, 25 aprile 2013 04:00)


    ..."sogni"?..

    T.Walton lo conobbi più di 20 anni fa...

    http://it.wikipedia.org/wiki/Travis_Walton

    se non erro era ospite di una conferenza a Roma, gli strinsi la mano guardandolo negli occhi, c'era "scritto" tutto...NON li ho più dimenticati...

    @Valerio
    la comprendo, ma lei lo sa già..:)

    quando parlai di questo problema -REALE- con Corrado, era tra l'89 e il '92, non ricordo l'anno preciso, lui si stava già occupando di abductions da qualche anno...alcuni del mio gruppo c'erano (in precedenza) passati e/o ci stavano passando...

    all'epoca le persone con tali esperienze NON sapevano a chi rivolgersi! e il problema era reale, l'ufficialità latitava, e i soggetti venivano "trattati impropriamente" dalla medicina, chissà da quanti anni avveniva...gli stessi venivano -POI- lasciati soli...

    Corrado ha avuto IL CORAGGIO! di occuparsene -CON TUTTI I PRO (POCHI) ED I CONTRO CHE TALE SCELTA AVREBBE COMPORTATO- remando contro, "amici e nemici" che siano stati, quell'ufficialità che ha -SEMPRE- negato l'esistenza di un tale -ENORME- problema! "problema" che NON potevano gli enti ufficiali NE' affrontare NE' "rivelare" al pubblico...il suo, di Corrado, fu quindi -PRIMA DI TUTTO- un gesto altruistico, altri NON l'hanno fatto!..

    all'epoca (85-92) c'erano in Italia solo un paio di terapeuti, laureati in scienze specifiche, che se ne occupavano attivamente, oggi qualcuno in più! ma, per ottenere POSITIVI risultati "con i pazienti", dovrebbero essere coadiuvati da -VERI- esperti di settore (ufo e alieni) oltre che "di vita" naturalmente...e di questi ce ne sono proprio pochini...

    "gli addotti" sono gli ultimi "martiri"! quelli di "una strage" annunciata da "un signore" circa 2000 anni fa, "pezzi di verità" del mondo portati dall'inquisizione del momento ed in nome di "un altro dio", scienza, politica, finanza, establishement -DATEGLI IL NOME CHE VOLETE- "all'altare" del sacrificio degli "dei"...ben conosciuti quest'ultimi èh!..

    http://it.wikipedia.org/wiki/Establishment

    ma c'è poco da scherzare -ANZI...AUGELLI PER DIABETICI DIREI!- se e quando "il droghiere" sta per chiedere il saldo dei sospesi!..anche perché nel conto ci andranno -ANCHE- gli interessi...

    salute e prosperità..:)

  • #15

    darkman66 (giovedì, 25 aprile 2013 08:51)

    Comunque(ipotesi personale),credo che il soggetto adotto,abbia avuto qualche modifica a livello fisiologico cerebrale,tale da essere rilevata con strumenti diagnostici PET-TAC,riguardo le paralisi notturne,al risveglio al mattino, nella mente,rimane solo un ricordo,non sono a conoscenza, se sono stati effettuati studi delle anomalie del sonno,dove viene studiato questo problema....

  • #16

    MM (giovedì, 25 aprile 2013 10:47)

    @Malles,
    questo non lo metto in dubbio!

  • #17

    Malles (giovedì, 25 aprile 2013 11:24)

    ...Casistiche...

    Scorrendo le casistiche,obbiettivamente sarebbe però difficile riconoscere un segno inequivocabile di ostilità nei nostri confronti.Certo,finchè non avremo scoperto cosa sono veramente gli ufo,qualsiasi illazione sulla loro natura e sul loro signiacato è ugualmente possibile.

    La percentuale dei casi in cui il testimone risulta avers ubito maltrattamenti o lesioni nel corso della sua esperienza,risulta infatti estremamente piccola rispetto al totale e quindi rappresenta l'eccezione,non la regola.

    Per i rapporti ufo quelli che hanno valenza scientifica(potenziale)ammontano ad oltre 100.000 (che poi risulta il 10x100 effettivo,in quanto il 90x100 dei testimoni non denunciano i loro avvistamenti per paura del ridicolo.

    Chi sono? Extraterrestri? Demoni?Esseri ultradimensionali? Bisogna tenere presente che il fenomeno ufo ESISTE e merita di essere studiato,ma come ha detto un autorevole scienziato americano,(il prof. Sturrock)se qualcuno ci viene a dire (ridicolizzando)oggi come oggi di sapere che cosa o cosa non sono gli ufo,non bisogna credergli,perchè in realtà non lo sa con certezza proprio nessuno

  • #18

    Receptionist (giovedì, 25 aprile 2013 13:34)

    Che io sappia il film da me citato si basava su esperienze di presunti addotti su cui é stato romanzato un film.
    Quindi un fondo di veritá spero lo abbia.
    Non mi sono inventato nulla cmq.

  • #19

    Sabina Mocci (giovedì, 25 aprile 2013 13:58)

    Questi rapiti al netto della sincerità devono vivere davvero una vita d'inferno perchè psicologicamente non sapranno a chi rivolgersi tra la paura di essere derisi e quella di volerci veder chiaro. Non deve essere facile e mi chiedo come fanno a non impazzire

  • #20

    FABIOSKY63 (giovedì, 25 aprile 2013 15:38)


    ...impazzire...

    @Sabina
    esatto, per molti l'unica strada è stata quella...ieri come oggi...

    @...
    bisogna tener presente che, come accennato da Malles, chi "interferisce" NON sempre è BEN identificabile, anzi...i dubbi restano, e quindi anche gli "strascichi" relativi...

    la strada più sana -FORSE- resta quella dell'evoluzione personale, dello yoga, dell'autoanalisi, della via "spirituale" ecc...con le relative controindicazioni, ovviamente...

    un aiutino in più ci vorrebbe, suvvia! no?..NON sempre si può fare TUTTO da soli, NON sempre si può essere autosufficienti, NON sempre si ha la fortuna di avere AMICI che ti allungano un braccio, che ti porgono la mano...

    salute e prosperità..:)

  • #21

    Cinese (giovedì, 25 aprile 2013 18:09)

    A volte si impazzisce, la sensazione più brutta è l'avere paura di un qualcosa di indefinito.
    Pensi sia il diavolo, pensi siano i demoni (da sempre ti viene insegnato che quelli esistono, gli alieni no) però sai che non è come pensi. Ti ritrovi a scrutare il cielo, a temere ciò che più ami: le stelle.
    Non sai qual'è il motivo ma sai che ogni paura viene da lì.
    Indaghi, non ti perdi un documentario o una puntata di x-files ma senti che la risposta non è quella nonostante che cazzo, sia vicina. Poi inventano internet e youtube, c'è qualcuno che parla e lo contatti per scherzo. Quella persona non fa altro se non insegnarti che sai già tutto, non ti spiega nulla ma anzi, ti fa un casino di domande. Te non te ne rendi conto, forse neanche sai cosa dici ma ti rendi conto che rispondendo alle sue domande hai risposto a te stesso.
    La sensazione più bella dopo è il silenzio nella tua testa. Senti solo la tua voce finalmente, hai moto da imparare certo, ma finalmente stai imparando.
    Finalmente non hai più paura del buio. E quando guardi le stelle finalmente sorridi.

  • #22

    Un medico. (giovedì, 25 aprile 2013 18:25)

    Il problema non sono i sintomi ma la anamnesi di chi riferisce questi incontri. Da un punto di vista clinico di solito siamo di fronte a persone depresse, sole, con disturbi ossessivo compulsivi. Spesso sono persone con personalità narcisa, egocentrici alcuni leggermente bipolari. Questo suggerisce che il litio sia la migliore soluzione per combattere quelle che sono fobie che derivano da malfunzionamenti delle sinapsi. Non esistono altre evidenze cliniche, perché la ricerca di fatti probanti rispetto a quelli descritti dai rapiti non trovano riscontro. Quindi i racconti rientrano nella casistica del disturbo della personalità non nel paranormale.

  • #23

    Cinese (giovedì, 25 aprile 2013 18:58)

    Infatti tutti sanno che fabiosky ne ha preso così tanto che ormai nessuno estrae il litio dal Salar de Uyun ma aspettano che lui faccia l'analisi delle urine...

    @ un medico.

    Ma ci facci il piacere (detto alla Totò)

  • #24

    Cinese (giovedì, 25 aprile 2013 19:02)

    Poi dottore,
    Lei mi descrive qualcosa di molto simile alla sindrome da stress post traumatico...
    Quindi, secondo la sua logica non esistono guerre.
    Non posso che rallegrarmene...

  • #25

    Lorenzo (giovedì, 25 aprile 2013 19:18)

    @ #22
    E' sempre un piacere leggere l'intervento di uno scienziato in medicina.
    Essendo impossibilitato a verificare la sua identità e credenziali, ma volendo crederLe e ringraziarLa in anticipo per le risposte che gentilmente vorrà fornirci, avrei piacere di porLe alcune domande:
    1 - Ha mai provato ad indurre in ipnosi regressiva un suo paziente, facendogli raccontare l'esperienza traumatica vissuta ?
    2 - Utilizzando identiche metodologie di induzione in quello stato e seguendo identica prassi, quante volte il soggetto ha esposto identiche sensazioni in risposta ad identiche domande ?
    3 - Qualora il risultato fosse lo stesso in tutti i casi, quale sarebbe la motivazione ?
    4 - Leggendo la cartella clinica di un soggetto ipoteticamente addotto e constatando la mancanza di operazioni chirurgiche da egli subite, quale motivazione addurrebbe nel caso in cui trovasse presenza di corpi estranei sottopelle che solo un'intervento chirurgico potrebbe estirpare dal suo corpo ?
    5 - Qualora riscontrasse abrasioni cutanee, strane escrescenze, arrossamenti, nelle vicinanze, in prossimità o aldisopra del corpo estraneo, sarebbe in grado di affermare con certezza che tutte sono state autoinferte dal soggetto e non da soggetti altri ?
    6 - Una volta estratto il corpo estraneo, lo farabbe analizzare e da chi ?

  • #26

    Lorenzo (giovedì, 25 aprile 2013 19:27)

    Fabiosky ?
    Lui Si Dopa.

    Un cordiale saluto ed una stretta di mano !

  • #27

    Malles (giovedì, 25 aprile 2013 21:16)

    ...Forse qualcuno voleva farsi rapire ancora...

    Mi riferisco al rapimento del ventitreenne brasiliano antonio Vilas-Boas,avvenuto il 15 Ottobre 1957 e riportato alla A.P.R.O. (AERIAL PHENOMENA RESEARCH ORGANIZATION)l'anno dopo.

    Il protagonista principale non fu soltanto lui,ma anche un esemplare femminile tra gli ufonauti,e,a stare al racconto del rapito,questi fu anche invitato dalla donna ufonauta ad accoppiarsi con lei.Il giovane agricoltore brasiliano non si fece pregare molto ad accettare l'invito sotto l'impulso,come egli testimonierà in seguito,di un non comune eccitamento sessuale.

    Molto diverso e molto più traumatico fu il rapimento di Travis Walton,anche dopo il suo ritorno(rilascio)fu indagato con tutti i mezzi a disposizione della scienza per la ricerca della verità,non mancarono ipnotismo,macchina della verità,esami clinici ecc.

    Nonostante il trauma subito dovette sorbirsi le consuete derisioni e le asserzioni(quelle delicate)che al massimo la sua era stata una esperienza mentale.Il 12 Febbraio 1976 i giornali pubblicarono la notizia che Travis,in un tentativo d'impedire che la sua storia venisse completamente discreditata,si sottomise volontariamente ad un nuovo esame della macchina della verità.

    L'esame venne eseguito dall'agenzia Tom Ezell and Associates Poligraph Istitute di Phoenix,Arizona. Ecco la conclusione:"Travis WAlton ha risposto a tutte le domande in maniera tale da dimostrare che egli è fermamente convinto di dire la verità sull'incidente che ebbe inizio il 5 Novembre 1975".

  • #28

    Lorenzo (venerdì, 26 aprile 2013 10:11)

    Grande Malles, quella del contadino l'avevo letta anch'io tempo fa.
    Al contadino non far sapere quant'è bona l'aliena con le pere.

  • #29

    Un Medico. (venerdì, 26 aprile 2013 13:39)

    @Cinese
    senza rispondere alle sue provocazioni inutili non riguarda nessuno stress post traumatico ma un DOC.
    Ossessioni e pensieri ricorrenti che si materializzano nella mente con impulsi che sono percepiti come sgradevoli ed intrusivi. Questi fenomeni mentali involontari infastidiscono molto le persone che ne soffrono, sia perché sfuggono al loro controllo sia perché provocano delle emozioni negative (es. paura, disgusto, senso di colpa, ecc.), a tal punto che in molti casi si sentono costrette a mettere in atto una serie di comportamenti ripetitivi o di azioni mentali per ridurre lo stato di disagio che li attanaglia (compulsioni). Le ossessioni sono spesso di natura bizzarra e, chi ne soffre è solitamente consapevole della loro infondatezza o esagerazione; tuttavia, in alcuni casi, si può essere così ansiosi da non rendersi neanche conto che si tratta di pensieri che generano preoccupazioni irrazionali o quantomeno eccessive. Il contenuto di questi pensieri, immagini o impulsi può variare; ad esempio, ci sono persone che si preoccupano in modo eccessivo dello sporco e dei germi, altre che sono spaventate dall’idea di perdere il controllo dei propri impulsi aggressivi e fare del male a qualcuno.

  • #30

    Malles (venerdì, 26 aprile 2013 16:34)

    caro Doc.(un medico)...
    Le recrudescenze post...prelievo,non credo siano così da esemplificare come lei suppone e...purtroppo propone.Con lei sarò umaaano alla Fantozzi,in quanto credo che(non è una colpa)lei non sia molto addentro alla fenomenologia delle abductio(quelle vere)e delle conseguenti conseguenze sull'individuo che le subisce,è evidente che io mi rivolgo SOLO AI VERI RAPITI,non tratto certo la schizofrenia,fobie persecutorie o ipocondriache,quelle le lascio a lei. Aneddoti di chi NON CONSEZIENTE subisce queste violenze seppur in netta minoranza nella casistica,esistono,eccome.La patologia,tipica o diversificata subentra sempre DOPO,mai prima dell'evento ed in soggetti non disturbati psicologicamente,quindi da ritenersi autentica,oggettiva e genuina.

    Dal mazzo estraggo per lei un caso,a caso, purtroppo(raro)finito in tragedia.Il fatto si svolse in Brasile nel 1969,l'uomo,un contadino di 25 anni si chiamava Adelino Roque e viveva e lavorava presso la fattoria "Serradinho"situata a 12 km. dalla città di Itaucu.Il 20 Aprile 1969 alle 19,30 sellò il proprio cavallo e si recò in città per fare visita allo zio Josè Marcòrio,dopodichè si mise sulla via del ritorno.Dopo due km.percorsi,si accorse di una "luce"in cielo che pareva lo seguisse,la situazione precipitò allorquando Adelino,giunto al rio Serradinho,si arrestò per abbeverare il cavallo:la luce infatti si abbassò,immediatamente il giovane saltò in sella per affrettarsi verso casa,ma non aveva fatto cento m.che si sentì improvvisamente ipnotizzato(il termine è suo)da un raggio di luce che lo colpì alla schiena,dandogli un'intensa sensazione di freddo. Poi un nuovo raggio lo colpì in pieno petto provocandogli questa volta un senso di calore.

    Poi si sentì sollevare dal cavallo,prima lentamente,poi rapidamente.Qui il suo ricordo si interrompe,si ritrovò,alle 5 del mattino successivo,solo,in un luogo sconosciuto,presso un grande fiume(si appurerà poi che si trattava del fiume Paranaiba,nella zona di Itumbiara)a cira 250 km. da casa.Tralasciando 2 sacchi di particolari,riporto che Adelino Roque riapparve a casasua alle 15,30 di quello stesso giorno(lunedè 21 Aprile).

    L'aspetto del giovane preoccupò subito la moglie,Dona Ivani de Freitas Roque,e il padre Neno Roque:gli occhi erano vitrei,lo sguardo allucinato,la carnagione bianca e rosea era diventata rossa,e i lineamenti erano sconvolti.Lo zio Josè Marcòrio,che vide il nipote quello stesso pomeriggio,dichiarò di averlo più volte sentito gridare,gesticolando:"Non fate che la luce mi prenda un'altra volta!Tenete il lume acceso,in modo che io possa vedere chi mi prende!Si stà avvicinando!Non fatemi prendere!"

    Adelino non fu più lo stesso da quel giorno,stanco abulico e irresoluto,camminava quasi in trance,la carnagione ed i lineamenti ritornavano ogni tanto normali,ma subito dopo riprendevano l'aspetto alterato del primo giorno,finchè il 25 Maggio,34 giorni dopo la sua terribile esperienza,scomparve da casa,senza bagagli e documenti.L'epilogo del dramma ebbe luogo il 12 Giugno verso le 5 del mattino,quando il poveraccio bussò concitatamente alla porta di un parente,un certo Alcino Francisco Raimundo,gridando che voleva morire fra le sue braccia,infatti Adelino spirò immediatamente dopo sul posto.

    Il certificato di morte,di cui il giornale"Folha de Goiaz" pubblicò la copia fotostatica,parlò di decesso per cause "sconosciute". Adelino fu seppellito in tutta fretta quello stesso 12 Giugno,alle ore 17.Il che suscitò i sospetti di 2 funzionari,il prof.Leonardo Rodriguez,capo dei Servizi Tecnici della Polizia di Stato,e dell'agente Walter Agapito,esperto di criminologia,i quali erano stati sollecitati ad entrare nelle faccenda dai reportes del "Folha de Goiaz".
    Accorcerò il tutto dicendo che i due furono messi a tacere da precisi ordini dall'Aeronautica Militare,e tutto fu insabbiato

  • #31

    Un Medico. (venerdì, 26 aprile 2013 17:17)

    Gentile sig. Malles Doc vuol dire disturbo ossessivo compulsivo, al limite obsessive-compulsive disorder o OCD in inglese se l'acronimo non le piace. Non confonda con Dott. che sta per dottore.

    Quindi arrivo a lei, io non sono esperto di rapimenti alieni ma sono avvezzo a trattare con personalità bipolari che dicono di essere rapite, che si procurano morsi che poi riconoscono come segni di sonde aliene e hanno recrudescenze ancestrali di esseri extraterrestri. Nella loro testa una mancata attività corticale corretta produce sintomi psicosomatici che fanno sembrare reali sintomi immaginari e attraverso attività di autosuggestione trasformano la loro fantasia in verità. Non sono come dice lei esperto di VERI RAPITI, probabilmente quelli che ho conosciuto io erano VERI MALATI, ma le assicuro che le due cose sono legate. Non esistono vittime di alieni, come non esistono le vittime del demonio sono due facce della mente umana patologica, alias i disturbi della personalità nelle loro varie e affascinanti sfaccettature. Un consiglio se lei continua così potrebbe rischiare di diventare bipolare a sua volta.

  • #32

    Yale (venerdì, 26 aprile 2013 17:28)

    Malles ma tu che titoli hai per asserire che i sintomi avvengono dopo e non sono correlati di grazia?

  • #33

    Cinese (venerdì, 26 aprile 2013 19:09)

    @Doc o dot o ing
    Ci sono delle donne pazze bipolari e pendolari che asseriscono di essere state violentate in infanzia.
    Di contro ci son donne che son state davvero violentate e presentano disturbi mentali simili a quelli descritti da lei, a volte, addirittura dimenticando il ricordo "scomodo" per sopravvivere.
    Ora il fatto che esistano delle mitomani non vuol dire che non esistano donne violentate e pedofili.
    Magari fosse tutto facile come lo descrive lei... Il male nel mondo non esisterebbe (ma esisterebbero molti pazzi)

  • #34

    Delta Force (venerdì, 26 aprile 2013 19:19)

    Malles,secondo te perchè l'Aeronautica Militare Brasiliana si sarebbe comportata in quel modo? Concordi con l'ultima parte del mesaggio n.14 di Fabiosky63?

  • #35

    Malles (venerdì, 26 aprile 2013 21:14)

    Caro Doc,se scherzando alla Fantozzi lei ha frainteso,figuriamoci ora che mi ripeto alla...Buffalo Bill.Accetto senz'altro il suo consiglio,ma mi consenta di rimandarne almeno la metà del suo ripetitivo conclamato bipolarismo mentale che di certo si troverà più a suo agio nei suoi meandri che nei miei.Caro Doc(alla vecchietto del West)Tutto ciò che lei accenna e che sicuramente sarà valido se rapportato a quei soggetti che ne portano i sintomi,non può essere valido e quindi circoscritto nei parametri della sua scienza,perchè certi fatti esulano,e la smentiscono.è difficile per esempio attribuire ad una carenza o proiezione psichica fantomatica l'oggetto (con tanto di rapimento)che il 10 Settembre 1954 fu visto sui binari della ferrovia nei pressi di Quarouble(Francia),e che lasciò su una traversina di una strada ferrata un'impronta di affossamento che le autorità inquirenti(ufficiali)considerarono prodotta da un peso di almeno 30 t.

    Ed è altrettanto difficile liquidare come una semplice illusione partorita da neuroni in avaria la "Bambagia silicea"che cadde su Firenze il 27 Ottobre del 1954 e che,analizzata presso l'Istituto di Analisi Chimica dal prof.Canneri,risultò composta di"boro,silicio,calcio e magnesio".

    E che dire dei cosidetti "nests"(nidi)ossia delle grandi impronte circolari che rimangono alla vista di tutti,sul luogo dove i testimoni affermano di avere visto un ufo al suolo? E delle impronte di piedi lasciate da ciò che i rapiti hanno percepito come umanoidi? E dei frammenti di magnesio puro al 99,99% raccolti presso Ubatuba,in Brasile,nel 1957? E dei frammenti di stagno purissimo "perduti" da un altro ufo a Campinas(Brasile)nel 1954?Lei naturalmente li considererà(i testimoni,gli adotti,le autorità,chi presenziò agli esami,chi stilò rapporti ecc.)nientaltro esseri malati e narcisisti.Se è così che la pensa,le dirò senza superbia(ne avrebbe fin troppa lei)che questo non farebbe onore alla sua intelligenza e alle delicate indagini di lavoro che svolge.

    Ciò non toglie,che una percentuale tutt'altro che trascurabile di avvistamenti,sia dovuta (non a stupidità intrinseca)effettivamente ad illusioni,ad equivoci ed a falsi.ma tali avvistamenti vengono sistematicamente scartati in sede di "selezione preliminare"dei rapporti(il che come disse Hynek,è anche abbastanza agevole).

    L'ufologia,quella con la U maiuscola,si occupa di ben altro

    @Delta Force,come non concordare con Fabiosky...


    @Yale,semplicemente:se prima di rompermi un dito con una martellata,constatavo che il mio dito era sano ma dopo la martellata non lo era più,non ho bisogno di farmi chiamare DOC per rendermene conto, nevvero?

  • #36

    darkman66 (venerdì, 26 aprile 2013 23:45)

    Scusate,é normale che un medico che abbia studiato per molti anni medicina
    scriva cosi!,la sua risposta è basata su studi e casi reali,ho chiesto a un collega che studia la fisica delle particelle,la sua risposta sul fenomeno è stata:fenomeni naturali..............

  • #37

    FABIOSKY63 (sabato, 27 aprile 2013 02:00)


    ...realtà...

    @darkman66
    certo, ovvio...se si occupa di fisica..;)

    è un po come se io andassi dal fruttivendolo e gli chiedessi se oggi i merluzzi sono freschi...se è in salute -l'ortofrutticolo- mi direbbe "non ci sono"..:)

    poi, ad occuparsene -DELLE REALTA' SCOMODE- è SEMPRE eh!eh!..l'altro paio di maniche..;)

  • #38

    darkman66 (sabato, 27 aprile 2013 11:23)

    Infatti,come dico sempre molti studiosi,hanno il paraocchi come i cavalli,ahahahah!

  • #39

    Lorenzo (sabato, 27 aprile 2013 18:24)

    L'intera casisitca http://conoscitestesso.ipself.it/forum/viewtopic.php?f=139&t=3352 nei ricordi di un solo addotto...possibile ?

  • #40

    FABIOSKY63 (sabato, 27 aprile 2013 18:37)


    ...creazione...

    quella dei miti, come dei fattori entropici...

    scatenanti il disfacimento di un sistema complesso, dall'equilibrio neuronale umano ad un ecosistema globale, ne è un esempio di palese evidenza...

    questa di Lorenzo probabilmente a dato vita ad uno degli spunti utilizzati in questo film...mitico per le stesse (dimostrazioni entropiche) ragioni...

    http://en.wikipedia.org/wiki/Signs_(film)

    a volte basterebbe, veramente! e per tempo, un piccolo aiutino..;)

  • #41

    abc (sabato, 27 aprile 2013 20:12)

    Signs è probabilmente l'unico film che tratta l'argomento alieni dal punto di vista emotivamente umano. Cerchi nel grano e alieni verdi sono di contorno il vero fulcro sono i dialoghi tra le persone che vivono l'invasione nella completa solitudine cercando il senso di quello che sta accadendo e delle loro esistenze. Pochi lo apprezzano ma se anche avessero inserito l'invasione degli elefanti volanti al posto degli alieni avrebbe mantenuto quell'atmosfera realistica solo grazie ai dialoghi.
    Comunque non c'entra un cazzo quindi tornando nell'argomento l'ipnosi regressiva non è affidabile perchè è noto che può creare false memorie non ci metterei la mano sul fuoco su una testimonianza prodotta in quel modo

  • #42

    vincenzo (martedì, 30 aprile 2013 01:10)

    sono sempre combattuto tra credere alle abduction oppure agli stati alterati di coscienza causati dalla dimetiltriptamina. Poche persone hanno realmente idea di come ti permette di entrare in contatto con qualcosa di alieno. La teoria di strassman sul rilascio di dmt dalla ghiandola pienale mi ha fatto sempre credere che potrebbero arrivare la conseguenza dell'uso di dmt spontaneamente. Parlate con chi ne ha mai fatto uso, documentatevi. Io ho un amico che in perù, in una notte in un rifugio con l'ayahusca, giurava di essere stato rapito, è andato in ospedale, piangeva. Poi ha capito. Persone che hanno sentito dio, hanno visto cose che nessuno potrà mai vedere senza fare questa esperienza. A questo punto sorge il grande dubbio: avete le palle per comprendere veramente ciò che intendo ? Un dj americano, ora mi sfugge il nome, scherza sul dmt dicendo che l'alieno non ti ammazza.

  • #43

    Malles (martedì, 30 aprile 2013 11:08)

    ....Dubitare fa bene....
    Solo però se il dubbio pone le basi obbiettive per rendersene maggiormente conto.altrimenti...tutte le teorie,qualunque esse siano,vanno rispettate.Quando poi il racconto di una abduction è rilasciata da un solo individuo,ha tendenze dubitative maggiori ma quando i supposti rapiti sono in CONTEMPORANEA(stesso evento)più di uno,beh! I dubbi ...calano.

    Chiamo quindi alla sbarra i due protagonisti dello straordinario caso di PASCAGOULA:Charles Hickson(45 anni)e Calvin Parker(18)che la sera di giovedì 11 Ottobre 1973,questi due operai del cantiere Walker,si trovavano a pescare in una zona solitaria nei pressi di un ponte.Uno strano ronzio li indusse a guardare il cielo,fu così che videro la"cosa"circondata di una luce blu,che in pochi istanti discese verso i due uomini,fermandosi ad una trentina di m. senza toccare il terreno(60-90 cm.dal suolo)era un oggetto oblungo,fra i 5-7m.,alto circa 2,5 m.con luci blu lampeggianti,emetteva una specie di ronzio(nnnnn,nnnnn),dirà poi Hickson,non notando alcun gas di scarico.

    All'improvviso uscirono,volteggiavano nell'aria,tre strane creature,i"mostricciattoli"non toccarono mai il terreno,ma si spostavano galleggiando nell'aria a gambe unite,senza muoverle.I tre"cosi"si diressero subito verso i due malcapitati ormai in preda al terrore,Calvin in quel frangente svenne,mentre Hickson fu sollevato per le ascelle,rendendosi conto di non avere più peso,fu quindi("fluttuando")trasportato senza sforzo verso"l'apparecchio"e vi entrarono.Hickson fu fatto stendere e analizzato da un "grande occhio semovente".Ebbe la forza di chiedere cosa gli stavano facendo,ottenendo come risposta solo una serie di"zzzZZZ,zzzZZZ".Sempre incapace di muoversi,dopo essere stato analizzato a lungo,lo risollevarono,e fu riportato indietro.Calvin era già la,sul suo volto,dichiarerà Hickson,era dipinto"il terrore più spaventoso che sia immaginabile per un uomo".

    Pur in uno stato pietoso,i due uomini si recarono verso le 23,nell'ufficio dello sceriffo.Decisi a raccontare la loro storia pur rendendosi conto che non sarebbero stati creduti e che forse sarebbero diventati lo zimbello della città.Sabato 13 Ottobre,giunsero a Pascagoula il Dr.James Harder,psicologo della università di Berkeley(California)e consulente dell'A.P.R.O.(Aerial Phenomena Research Organisation),il centro civile di studio degli ufo con sede a Tucson(Arizona)e il dr.John Allen Hynek,astronomo della Northwestern University(Illinois)ed ex consulente scientifico della Commissione d'inchiesta dell'USAF(il famoso Progetto Blue Book).

    Dopo essere stati interrogati a lungo dai due scienziati,Hickson e Parker furono sottoposti a trttamento ipnotico dal Dr.Harder.Anche in trance,essi confermarono in pieno le loro affermazioni.Nella seguente conferenza stampa,Hynek dichiarò:"non ho il minimo dubbio che questi uomini abbiano avuto una reale,terrificante esperienza,non c'è nessun motivo di ridere di loro,che ritengo onesti e sinceri".Dovremo aver paura degli ufo chiese un giornalista,rispose Harder:"Quando voi portate un topo in laboratorio per studiarlo,per lui si tratta di una esperienza terrificante,ma ciò non significa neccessariamente che voi intendiate fargli del male".

    Il 30 Ottobre Hickson volle sottoporsi al Lie Detector(la macchina della verità)presso la Pendleton Detective Agency di New Orleans,l'operatore,Scott Glasgow,era convinto che l'uomo fosse un mistificatore,lo sottopose ad un test di oltre 2 ore(mentre di norma sono sufficienti 20 min).Alla fine dovette dichiararsi sconfitto:"Quel figlio di buona donna" ammise, "dice la verità" .

    In seguito Hickson e Parker dissero:"le nostre vite non saranno più le stesse".C'è in questa frase il senso di una profonda amarezza.Hickson ha sempre confermato tutto per filo e per segno senza mai contraddirsi negli anni:"Posso dirvi,e Dio mi è testimone,che fino alla mia morte continuerò a raccontare agli altri quello che ho visto e provato.E sarà sempre la stessa storia".

    Molto si è scritto di questo caso,per chi volesse approfondire consiglio il bel libro(serio,informato e soppratutto non di parte)di Ralph Blum,-Beyond Earth:Man's Conctact with UFOs-Corgi Books-Londra. E anche :"Flyng Saucer Review" n.6 del 1974 pag.23-24.

  • #44

    vincenzo (martedì, 30 aprile 2013 20:21)

    "Parker raccontò che 19 anni dopo l'accaduto egli venne nuovamente in contatto con lo stesso UFO. Questa volta salì volontariamente sul veicolo e incontrò lo stesso essere femminile che aveva esaminato il suo corpo nel 1973, avendo con lei una conversazione in inglese. L'essere gli comunicò un messaggio religioso, dicendogli che condividevano il nostro stesso Dio e che la Bibbia era un testo autentico; gli disse inoltre che la sua specie avrebbe voluto vivere sulla Terra, ma non poteva farlo a causa della tendenza dell'umanità verso la guerra e la distruzione.[4]" Non è così strano poter pienamente comprendere cosa questi alieni vogliano comunicarci ? Ci sono mai stati casi nella storia di più rapiti contemporaneamente che non siano coniugi ?

  • #45

    Malles (martedì, 30 aprile 2013 23:37)

    Caro Vincenzo

    Vedo che hai copiato,incollando pari pari un'intera pagina di Wikipedia,ma di questo non te ne faccio una colpa.Solo ti dirò che negli svariati articoli pubblicati dalla stampa non specializzata,(compreso quello che riporti da Wiki),sono contenute diverse inesattezze.Ritengo fra le tante,che la versione più dettagliata e più esatta dell'episodio,sia quella fornita da Blum nel suo libro "Beyond Earth:Man's Contact With UFOs".Il Blum,infatti,riferisce i risultati dell'inchiesta da lui stesso fatta sul posto(con interrogatorio dei protagonisti e delle diverse autorità implicate nella vicenda).

    L'ufo discese alle spalle dei due testimoni,e rimase librato a poca distanza del terreno.Alla vista dei tre "occupanti"PARKER SVENNE.Hickson fu portato a bordo dell'ufo,dove fu esaminato da uno strano apparecchio,(una specie di grande occhio).NON VIDE MAI PARKER ALL'INTERNO DELL'OGGETTO,quando fu riportato fuori,constatò che l'amico era ancora là dove lo aveva lasciato.Se quest'ultimo sia stato a sua volta "esaminato"non si sa.Hickson,ripeto,non lo vide mai dentro l'ufo,e Parker,essendo stato sempre svenuto,non potè ricordare nulla.Spero di aver chiarito i dubbi.

    Wikipedia fa quello che può,riporta quello che ritiene più veritiero,ma come in questo caso ha riportato delle inesattezze che tu a tua vlta hai riproposto

  • #46

    FABIOSKY63 (giovedì, 02 maggio 2013 00:30)


    ...informazioni...

    @Malles
    mmmh guarda che ti sbagli..;)

    il caso di Pascagoula fu egregiamente risolto ai tempi di hynek, nel '74, dagli avi di Calimero Insipucci e Kost (make-up)...trattasi di drone antigravitazionale sperimentale, alimentato da pila atomica sperimentale, munito di tre appendici mobili teleguidate (sperimentali) prodotte dalla Lego, il tutto mosso da motori elettrici passo-passo a bassa tensione (sperimentali) di prima generazione, il ronzio ne è una tipicità! eh!eh!..assodata..:)

    e poi il teste era talmente strafatto dal Pentothal che l'investigatore gli aveva iniettato -PERCHE' VOLEVA TROVARE LA VERITA'- che avrebbe anche potuto raccontare di aver incontrato sua madre, nella macchina del tempo del dottor Who, e che magari era rimasta incinta grazie ad "un angelo" di un'altra dimensione eh!eh!..anche questa è vecchia..;)

    http://it.wikipedia.org/wiki/Tiopental_sodico

    @abc
    giusto, la regressione ipnotica NON è affidabile...

    in realtà i metodi che -NOI- finora abbiamo usato NON lo sono poiché -SEMBRA- la rendono tale...questo perché -SEMBRA- i dati (del ricordo dell'adduzione) che sono contenuti nel nostro INCONSCIO, che è -SEMBRA- la nostra "cassaforte" personale dei "documenti" criptati, NON siano -SEMBRA-direttamente disponibili al CONSCIO, se pur richiesti -SOLLECITATI- attraverso il SUBCONSCIO...sembra...

    le faccio un esempio semplice, per tutti...abbiamo un pc, dei dati sono memorizzati nel hd, un operatore cerca di prelevarli, i dati sono criptati, l'operatore cerca di aggirare l'inserimento del codice, l'operatore inserisce un programma di ricerca del codice o di decriptazione diretta, sembra riuscire nell'operazione intrapresa, i dati cominciano a fluire ma...sembra...

    ma a volte, spesso, accade che "trascinino" con se altri dati, NON "appartenenti" al fatto, come se si innescasse un sistema "di difesa", come se agganciato a quei dati vi fosse un programma posto -APPOSITAMENTE- ad impedire (tipiche "ridondanze" da malware) NON solo l'accesso ai dati ma anche ad OGNI TIPO DI RICERCA DEI GIUSTI -VERI- CODICI di decifrazione ed accesso ALLE CARTELLE CRIPTATE e alla susseguente interfaccia con il "sistema operativo"...sembra...

    ogni "programmatore-operatore" sa quanto un'operazione del genere sia delicata per la salvezza dei dati e del "sistema operativo" ad essi collegato, e...noi, oggi, NON siamo -ANCORA- in grado di gestire -CORRETTAMENTE- questi flussi di dati -DIGITALI- che dovranno essere trattati come SEGNALI LUCE, informazioni in bit, perché tali sono...sembra...

    "Loro", lassù COME in ogni dove -E NON MI PREOCCUPANO-, se pur siano a vari livelli ESP e/o di tecnologia applicata, -GIA'- lo fanno! e da sempre...sembra..;)

    salute e prosperità..:)

  • #47

    Pisu (giovedì, 02 maggio 2013 10:15)

    @ Fabiosky 63,simpaticissimo il siparietto del drone sperimentale e le appendici sperimentali della lego.La sua chiarezza meriterebbe più considerazione dagli utenti neutrali.I miei complimenti e un saluto.

  • #48

    vincenzo (giovedì, 02 maggio 2013 12:02)

    Ciao Malles, purtroppo non sono riuscito a seguire il tuo ultimo commento. Penso di non essere stato capito. Cmq grazie per le info.

  • #49

    FABIOSKY63 (venerdì, 03 maggio 2013 07:04)


    ...terminologie...

    @Pisu
    si, ci provo, grazie...NON è facile scrivere per tutti e NON sempre mi riesce bene..;)

    spero piuttosto di essere stato -ABBASTANZA- chiaro nella seconda parte, nei confronti di tutti, credo sia -MOLTO- importante "l'ensemble" della considerazione-pensiero, specialmente per coloro che vi studieranno, in futuro...

    naturalmente NON ho nulla da rimproverare ai tre -BRAVI- ricercatori -E DEBUNKERS- citati...spalle forti, dove potersi appoggiare..:)

    un saluto..:)

  • #50

    Marcelo (mercoledì, 27 maggio 2015 22:21)

    Gli Ufo bottoni e Palloncini di Antonio Urzi e Caria sono un Mito e una Leggenda!!! Poi ci mettiamo Maussan il famoso FUFFOLOGO!!! VERGOGNA