“La più grande differenza per la congiunzione del 2013 rispetto alle precedenti è il fatto di avere Curiosity su Marte”, ha detto Potts. Odyssey e la sonda Mars Reconnaissance Orbiter inoltrano quasi tutti i dati provenienti dai rover Curiosity e   Opportunity, oltre a condurre osservazioni scientifiche proprie.

Le trasmissioni dalla Terra alle sonde orbitanti saranno sospese quando Marte e il Sole saranno separati da meno di due gradi, dal 9 al 26 aprile, con comandi limitati durante i giorni immediatamente prima e dopo.

 

Entrambe le sonde orbitali continueranno le osservazioni scientifiche ma su base ridotta rispetto alle operazioni abituali. Entrambi riceveranno e registreranno dati dai rover. Odyssey continuerà le trasmissioni verso la Terra per tutto aprile, anche se i tecnici si aspettano alcune interruzioni di dati, e i dati registrati saranno ritrasmessi in seguito.

 

Il Mars Reconnaissance Orbiter entrerà in modalità registrazione solo il 4 aprile. “Per tutto il periodo di congiunzione ci si limiterà alla sola memorizzazione dei dati a bordo “, ha detto Thomas Reid il vice Mission Manager di JPL. Si prevede che le sonde orbitanti potrebbero accumulare circa 40 gigabit di dati provenienti dai propri strumenti scientifici e circa 12 gigabit di dati accumulati dalla sonda Curiosity che saranno inviati a Terra circa il 1 maggio.

 

Opportunity non riceverà più comandi tra il 9 aprile e il 26 aprile. Il rover però continuerà con le attività scientifiche a lungo termine. Curiosity continuerà a fare osservazioni scientifiche durante il periodo di congiunzione. I suoi responsabili hanno intenzione di sospendere le trasmissioni dal 4 aprile al 1 maggio.