Gli scienziati litigano per Stonehenge: cimitero, osservatorio astronomico o una Lourdes preistorica ?

Stonehenge, il monumento preistorico più famoso del mondo, attira ogni anno oltre un milione di turisti. La sua forza negli anni è legata anche al mistero che avvolge la costruzione in pietra. Nei giorni scorsi una nuova ipotesi è stata avanzata dagli archeologi. Il complesso sarebbe stato il luogo di sepoltura dei potenti dell'epoca. Questo è il risultato del ritrovamento di oltre 50.000 frammenti di ossa cremate, appartenenti a 63 persone diverse, che sono stati rinvenuti a Stonehenge da un team guidato dall’archeologo Mike Parker Pearson, che ha lavorato nel sito preistorico e nelle sue vicinanze per anni. Ma altri esperti insorgono: Stonehenge rimane un osservatorio astronomico.

Il Guardian racconta nelle sue pagine la dispunta storica. Per secoli, gli storici e gli archeologi hanno speculato sulla ragione della costruzione del monumento. I suggerimenti sulla natura della costruzione hanno spaziato dalla commemorazioni dei cavalieri uccisi in una battaglia contro gli invasori sassoni, all'idea che Stonehenge sia stato un osservatorio astronomico molto sofisticato.

Adesso il prof Michael Parker Pearson, dell'University College di Londra,  ha pubblicato la ricerca che indica l'origine di Stonehenge sulla falsa riga di un cimitero per una comunità di famiglie dell'elite dell'epoca.

Altri archeologi guidati dal professor Tim Darvill della Bournemouth University,  ritengono che il posto fosse assimilabile ad una Lourdes preistorica. I malati e i feriti sarebbero venuti qui per essere curati dai grandi lastroni del monumento, trascinati dal Galles al Wiltshire a causa delle loro proprietà magiche e curative. "Questo era un posto per la vita non per la morte", ha detto Darvill.


Tale divergenza di opinioni tra studiosi sembrerebbe suggerire che siamo molto lontani dal comprendere il vero scopo di Stonehenge. Lo storico Susan Greaney che studia il patrimonio storico inglese consiglia cautela. "Non dobbiamo porre troppa enfasi sulla nostra ignoranza circa il monumento" ha detto. "Sappiamo chi l'ha costruito, quando e come è stato costruito. E' solo il suo fine ultimo che rimane ancora irrisolto".


La dettagliata datazione al radiocarbonio di Stonehenge, ha dimostrato che i lavori per la sua costruzione sono iniziati probabilmente con l'enorme fossa circolare che ancora circonda il monumento. All'interno della costruzione diverse decine di massi giganti sono stati eretti con pali di legno vari e altre strutture. Rimaneva tuttavia un costruzione relativamente modesta per gli standard dei resti che possiamo vedere oggi di altre civilità. Poi, intorno 2600 A.C, il sito è stato trasformato. Un anello di enormi pietre verticali chiamato "Sarsens" è stato eretto, e altri massi gigantesci sono andati a formare degli architravi di roccia. I raggi del sole che tramonta in pieno inverno e il sole di mezza estate ancora brillano attraverso il cuore del monumento e lungo il viale che conduce ad esso. Creando una magia suggestiva, per uno scopo che ad oggi rimane irrisolto.

Scrivi commento

Commenti: 5
  • #1

    Franz (lunedì, 18 marzo 2013 13:42)

    A mio avviso sembrerebbero più sacrifici umani che sepolture di nobili.

  • #2

    vradox (lunedì, 18 marzo 2013 16:34)

    sono anni che si sa che il sito è un osservatorio astronomico; oltre che, ovviamente, un centro cultuale e quindi anche di sepoltura.

  • #3

    Superciuk (martedì, 19 marzo 2013 15:18)

    Una grande bigoncia per il mosto.

  • #4

    FABIOSKY63 (giovedì, 21 marzo 2013 06:28)


    ...ludicità...

    cantami o Diva del pelide Achille...l'ira funesta...

    mmmh perché...i figli di Odino, giganti ed eroi, NON "giocavano" anch'essi come gli olimpici arcaici pelidi?..quasi, quasi...

    birra!birra!birra!..NON vino!.:)

  • #5

    birillho (giovedì, 21 marzo 2013 20:17)

    era un centro commerciale con annesso outlet... si sono ritrovati resti di offerte sacrificali speciali e fossili di due commesse quasi complete.